Luci e colori della terra del Pascoli

-

Dedicato a Carlo Da Prato ed alla sua arte; a dieci anni esatti dalla sua morte. L’Amministrazione Comunale, assieme alla famiglia di questo artista presenta la mostra “Luci e colori della terra di Pascoli” dove sono esposte le opere ancora conservate dalla famiglia.
Un titolo non a caso per questa mostra che è stata inaugurata il 18 settembre scorso presso il Museo delle Stanze della Memoria in via di Mezzo, perché nelle opere che ci ha lasciato in eredità Carlo, pittore barghigiano stimatissimo, si ritrova quella Valle del Serchio descritta da Pascoli nelle sue poesie; una terra dai colori intensi e dalla vita che non corre dietro le ansie della città, ma che è scandita ancora dalle tradizioni tramandate dalla cultura contadina.
La mostra è stata inaugurata dalla moglie Landa assieme al figlio Guglielmo, alla presenza del sindaco del comune di Barga, Umberto Sereni che ha pronunciato un affettuoso ricordo di questo artista che il primo cittadino da sempre ha stimato e valorizzato proprio per il grande messaggio delle sue opere, che riportano sempre una Barga ed una Valle del Serchio intensa e magica.
Carlo Da Prato è stato uno dei più illustri interpreti dell’arte barghigiana nella seconda metà del secolo scorso e davvero doveroso, a dieci anni dalla sua scomparsa, è questo ricordo che gli ha voluto fare l’Amministrazione Comunale.
La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 10 ottobre prossimo e visto già il largo afflusso di amici ed estimatori di Carlo nella giornata inaugurale, saranno in tanti a non lasciarsi sfuggire l’occasione di incontrare nuovamente Carlo e la sua arte.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.