Il restauro dell’organo e degli affreschi della cupola della Chiesa di San Giusto a Tiglio

-

Parliamo un po’ di storia. La Chiesa di San Giusto, chiesa del paese di Tiglio, frazione di Barga, è all’incirca dell’epoca del maestoso Duomo di Barga e cioè dell’anno mille.
Era nata originariamente con una navata, ma successivamente, tra il 1600-1700, è stata modificata con i bracci della Croce e la Cupola. Fin dal Medioevo, essendo Tiglio situato in un posto vantaggioso, la Chiesa era un Santuario molto conosciuto e frequentato da Papi e Cardinali che attraversavano le montagne. Era un Santuario conosciuto in tutto il mondo e passavano tanti pellegrini. Al suo interno la Chiesa ha ancora due Statue di marmo disegnate ( gli esperti dicono che sono rare)che rappresentano l’Annunciazione e sono presenti altre caratteristiche strutturali che attraversano secoli. Insomma, parliamo di una Chiesa che raccoglie più di mille anni di storia e testimonianza.
Oggi, anno 2008, la Chiesa è invecchiata e la Sua comunità ha deciso di dargli una mano. Dopo i dovuti e non tempi burocratici, hanno permesso che con la regolarità delle carte, si possa dare inizio all’opera di restauro dell’Organo e degli Affreschi sulla superficie della Cupola.
Secondo la Relazione Tecnica effettuata dagli esperti è stato riscontrato che gli affreschi si presentano fortemente deteriorati a causa delle continue infiltrazioni di acqua piovana provenienti dalla copertura e ciò implica che la visione del disegno sia confusa e alterata rispetto alla policromia originale. L’affresco raffigura l’Assunzione di Maria accolta in cielo dalla Trinità, dagli Angeli e da una schiera di Santi. L’opera è circa del 1750.
Poi Don Cola, parroco della Chiesa di San Giusto, ci racconta il restauro dell’Organo Sacro a canne. L’Organo risale al primo ‘900 e fù costruito dalla “Fabbrica di Organi di Chiesa” dei fratelli Turrini di Pieve Fosciana. Sarà restaurato dal Dott. Riccardo Lorenzini della Conservazione e Restauro di Organi Storici di Montemurlo (Prato). La coordinatrice dei lavori saràla Dott.ssa Ing. Elisabetta Lorenzini. I lavori di restauro dell’affresco saranno svolti dalla Ditta RE.DE’. di Nave (LU).
La comunità di Tiglio ha affrontato le principali spese godendo anche di aiuti provenienti dai fedeli, ma le spese complessive, secondo il quadro economico, sono elevate e nasce la necessità della collaborazione collettiva. Qualche offerta di fedeli vicini e lontani arriva e ci auguriamo che continui il sostegno e l’aiuto.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.