A BARGA LA MOSTRA DI PAOLO MAIANI

-

Paolo Maiani, un artista, un amico di Barga

Paolo Maiani, pittore di livello internazionale, che si autodefinisce “imbrattamuri”, ma che ha realizzato pregevoli opere in molte città sia dell’Italia che del resto d’Europa, degli Stati Uniti, dell’America del Sud, dell’Asia. Un artista che ha conosciuto Barga non molti anni fa per mezzo di un barghigiano d’adozione, ma sincero ammiratore e prezioso custode delle innumerevoli opere d’arte che abbelliscano le nostre secolari chiese, quale fu il compianto e indimenticabile Proposto di Barga: Mons. Piero Giannini. A lui dobbiamo la conquista dell’amicizia di un altro artista che a Barga ha lasciato e, ne siamo certi lascerà ancora, segni di indiscutibile valore e di profondo senso umanitario. Barga non può dimenticare il suo primo regalo che fu la mostra organizzata, nell’ anno 1955, dal Comitato per il Restauro del Convento di San Francesco. Le opere: pitture ad olio e sanguigne, furono tutte acquistate e il ricavato venne totalmente donato per i primi lavori eseguiti nel recupero dell’antico complesso francescano, di proprietà dell’Amministrazione Comunale e ceduto in comodato alla Propositura di Barga.Quella mostra fu il primo atto d’amore per Barga. Altri ne seguirono. A Sommocolonia nella Chiesa di San Rocco, a Barga nella Chiesa di San Felice, nella Chiesa di San Francesco, presso il Cimitero di Barga nella Cappella Baldisseri, a Fornaci di Barga nella Chiesa del Cristo Redentore e, ultimamente, nei nuovi fabbricati dell’ampliamento del cimitero, dove ha realizzato quattro pregevoli affreschi di tematica evangelica e la realizzazione di una originale rappresentazione dell’Albero della Vita, eseguita con tasselli in pietra.Con il patrocinio del Comune di Barga, della Provincia di Lucca, della Propositura e dell’Arciconfraternita di Misericordia, verrà organizzata, dal 19 luglio al 24 agosto, una mostra antologica presso i chiostri del Convento San Francesco e con l’esposizione di alcune singole opere presso altre chiese del Centro Storico di Barga: SS. Annunziata, SS, Crocifisso, San Felice, Sant’Elisabetta, Asilo Donnini. Paolo Maiani fa così un altro concreto gesto d’amore per Barga. Saranno presenti e verranno ricordate nello speciale catalogo curato da Don Silvio Baldisseri, con testi tradotti anche in lingua inglese, le opere realizzate nei suoi 35 anni di attività e comprendenti la inedita serie di opere sul tema del “Padre Nostro”, per la prima volta esposte al pubblico.E allora come non accogliere, tutti insieme e a braccia aperte, questo amico che, come molti altri artisti, ha fatto propri i sentimenti di umanità, di solidarietà, di amore per il bello e il buono che Barga esprime con la sua storia, con le sue genti.Questo il programma della mostra e già da ora s’invitano tutti, barghigiani e non, ad essere presenti all’inaugurazione e a visitare i luoghi espositivi.

SABATO 19 LUGLIO, ore 18,00 – Chiostro Convento San Francesco – Inaugurazione Mostra e presentazione delle opere esposte per la prima volta e dedicate al tema del “PADRE NOSTRO”. Seguirà la visita, con l’autore, agli altri spazi espositivi: Chiesa SS. Annunziata, Palazzo Balduini, Chiesa di San Felice, Chiesa SS. Crocifisso, Chiesa Santa Elisabetta Orario per le visite: tutti i giorni: ore 10,00 – 12,00 e 18,00 – 23,00
DOMENICA 27 LUGLIO, ore 18,00 – DUOMO DI BARGAPresentazione del volume: “SENZA RENDERSENE CONTO…” Raccolta delle opere realizzate da Paolo Maiani dal 1994 ad oggi nel territorio di Barga e della Garfagnana.Prefazioni di: Mons. Stefano Serafini e Prof. Umberto Sereni, Testi di: Paolo Maiani, Don Silvio Baldisseri, Prof. Lodovico GeirutSaranno presenti: Prof. Umberto Sereni Sindaco di Barga, Dott. Luigi Rovai Assessore Provinciale, Mons. Stefano Serafini Proposto di Barga, Dott. Silvano Bertieri Presidente Comitato Pro Restauro Convento, Lodovico Gierut Critico d’arte.Al termine, buffet freddo in VignolaDOMENICA 24 AGOSTO, ore 18,00 – Palazzo Balduini:Scoprimento e benedizione del dipinto: “San Giuseppe”; realizzato dall’artista durante il periodo espositivo e donato all’Asilo Donnini.Chiusura esposizione.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.