Tag: villa collemandina

- di Redazione

“Io non rischio” 2019:  campagna nazionale  Per le buone pratiche di protezione civile. Sabato 12 e Domenica 13 ottobre i volontari incontrano i cittadini a Castelnuovo e Villa Collemandina,

LUCCA – Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con “Io non rischio”, la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile che si terrà anche sul nostro territorio provinciale sabato 12 e domenica 13 ottobre a Lucca, Capannori, Porcari, Castelnuovo di Garfagnana, Villa Collemandina, Pietrasanta e Seravezza. Il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Nel prossimo fine settimana, quindi, volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle piazze principali, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio terremoto e sul rischio alluvione. L’iniziativa è stata presentata oggi (martedì 8 ottobre), a Palazzo Ducale, dal Consigliere provinciale Alessandro Profetti con il tecnico dell’Ufficio di Protezione civile della Provincia Francesco Grossi, alla presenza del presidente del Consiglio comunale di Lucca Francesco Battistini, dell’assessore alla protezione civile di Capannori Davide Del Carlo, dell’assessore alla…

- di Redazione

Da lunedì 6 maggio al via lo svaso della diga di Villa Collemandina

VILLA COLLEMANDINA – A partire da lunedì 6 maggio Enel Green Power darà il via alle operazioni di svaso della diga di Villa Collemandina per effettuare interventi utili alla riqualificazione della diga, così da garantire la massima efficienza nella gestione dell’invaso sia per quanto riguarda l’attività di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile che per quanto concerne l’aspetto idrico e ambientale. Negli scorsi mesi Enel Green Power ha presentato agli enti preposti un progetto preliminare dei lavori ed il relativo Piano Operativo di svaso, che è stato approvato dalla Regione Toscana e potrà essere messo in atto con una particolare attenzione alle azioni di mitigazione ambientale nell’esecuzione della vuotatura dell’invaso. Enel Green Power, infatti, provvederà al recupero preliminare della fauna ittica con il progressivo abbassamento del livello e a tutte le attività di monitoraggio nel tratto di torrente a valle della diga. L’azienda, inoltre, procederà al provvisorio abbassamento del livello della diga di Pontecosi per facilitare il rinvenimento e…

- di Redazione

Due denunce per un furto avvenuto a Magnano

La Stazione di Castiglione di Garfagnana ha denunciato due coniugi pluripregiudicati  ritenuti responsabili dei reati di concorso in furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito e pagamento. Si tratta di L.C. 44enne originario di Cremona ma residente a Lucca e di B. M. donna 41enne di Lucca. Ai primi di ottobre., una donna del luogo aveva parcheggiato la propria autovettura sulla Provinciale di Corfino,  in località Magnano di Villa Collemandina; quando era ritornata all’auto si era accorta che  dal mezzo, dopo aver sfondato un vetro, era stata rubata la borsa contenente i documenti e vari effetti personali nonché la carta di credito. La donna, dopo il furto, veniva dopo poco avvisata anche dalla propria banca che qualcuno aveva tentato di effettuare un prelievo di denaro presso un istituto di credito di Gallicano. Immediata la denuncia dell’accaduto ai carabinieri che avviavano subito le indagini. A tal proposito sono state anche acquisite le immagini registrate dal sistema di video sorveglianza…

- di Redazione

A proposito del referendum per la fusione Villa Collemandina- Castiglione

Il “Comitato per l’Attuazione della Costituzione Valle del Serchio”, nonché i gruppi consiliari “Innovarsi per Castiglione”  e “Il Comune in comune” di Villa Collemandina, esprimono congiuntamente la loro  soddisfazione per l’esito del referendum sulla proposta di fusione.  Intendono ringraziare tutti quei cittadini che con il loro voto, con la partecipazione alle assemblee, con il loro contributo di idee e lavoro sul territorio, hanno consentito questo importante risultato che impedisce una fusione che, secondo loro,  sarebbe stata un grave errore. “E’ stata una contesa complessa e difficile – scrivono –  che ha visto le parti in campo confrontarsi in maniera articolata, corretta, civile e democratica. E’ vero – continuano –  ora manca la parola finale della Regione, ma questa non potrà che esprimersi in coerenza con la Risoluzione n. 39 del 6 aprile 2016, laddove è previsto, nel caso in cui abbia prevalso il No in un Comune, una maggioranza complessiva dei 2/3 dei votanti per poter approvare la fusione. Ci…

- di Redazione

Montemagni e Casucci (Lega): no alla fusione tra Villa Collemandina con Castiglione

“I piccoli e pittoreschi borghi toscani col passare del tempo rischiano, purtroppo, di andare incontro a problematiche sempre più crescenti, ma riteniamo che la fusione fra di essi non sia la soluzione migliore per ovviare ad eventuali criticità.” Così Elisa Montemagni e Marco Casucci, Consiglieri regionali della Lega, in riferimento alla fusione tra Villa Collemandina e Castiglione di Garfagnana: “Ci riferiamo a quanto dibattuto in un’assemblea pubblica, a cui abbiamo partecipato, tenutasi a Villa Collemandina che, domenica, sarà chiamata ad un’ipotesi di fusione con Castiglione di Garfagnana; siamo convinti che puntare a fondere assieme più realtà non sia assolutamente la panacea a tutti i mali.” “I cittadini – concludono Montemagni e Casucci – devono essere i soli protagonisti di decisioni che, alla fine, li riguardano direttamente e quindi auspichiamo che, domenica prossima, le persone partecipino in gran numero al referendum, avendo avuto, almeno ce lo auguriamo, tutte le giuste ed esaurienti informazioni in relazione ad una consultazione popolare che, in…

- di Redazione

Fusione dei comuni. Iniziativa per il no a Castiglione di Garfagnana

La campagna referendaria per la fusione dei Comuni di Castiglione Garfagnana e Villa Collemandina sta entrando nella fase più accesa.Per quanto riguarda il fronte del no, a Castiglione, venerdì 11 maggio alle ore 21, nella piazza Vittorio Emanuele (in sala consiliare in caso di maltempo), verranno illustrate le ragioni per opporsi alla fusione, da parte del Comitato per l’Attuazione della Costituzione Valle del Serchio e del gruppo consiliare di minoranza Innovarsi per Castiglione. Interverranno il consigliere comunale Stefano Folegnani e gli attivisti del Comitato, Mario Regoli, Leonardo Mazzei e Marco Bonini. Secondo il Comitato per l’Attuazione della Costituzione: “i Sindaci dei Comuni interessati dalla consultazione, Gaspari e Tamagnini, non hanno mancato di lanciare nell’arena il solito ritornello che ormai accompagna ogni referendum locale o nazionale, circa il fatto che si tratterebbe dell’ultimo treno disponibile e che non vi sarebbero altre occasioni; ci auguriamo che le popolazioni rifiutino anche questo passaggio, così come hanno evitato di salire sul treno del referendum…

- di Redazione

Altra fusione, altro no per il Comitato per la costituzione

“Sono passati pochi mesi dal Referendum che ha bocciato la fusione di Appennino in Garfagnana e già si presenta un nuovo tentativo di fondere due Comuni della valle, Villa Collemandina e Castiglione Garfagnana. Sarebbe il caso di dire “altro giro … altra corsa”.” Cosi il Comitato per l’Attuazione della Costituzione Valle del Serchio, che  è pronto ancora una volta a sostenere la campagna per il No alla fusione. “Una proposta di fusione, quella di Villa di Castiglione, che presenta molti degli aspetti negativi che già avevamo segnalato per il fu “Appennino in Garfagnana”. Si corre dietro ad incentivi temporanei, per sbarcare il lunario qualche anno, sacrificando storie e tradizioni di comunità secolari ad una logica puramente economicistica. Il problema non è la dimensione o il numero dei Comuni. Nessuno potrà dimostrare che un Comune più grande sia amministrato meglio di uno piccolo. In Francia, Germania e Spagna hanno un numero di Comuni maggiore che in Italia. La crisi degli Enti…

- di Redazione

Fusione tra Castiglione e Villa Collemandina, sì al referendum

FIRENZE – Nei comuni di Castiglione di Garfagnana e di Villa Collemandina, in provincia di Lucca, si procederà al referendum consultivo per l’istituzione – dal 1° gennaio 2019 – del Comune di Villa di Castiglione. Il via al referendum è stato dato oggi, mercoledì 10 gennaio, nel corso dei lavori della commissione Affari Istituzionali e Bilancio, presieduta da Giacomo Bugliani (Pd), che ha licenziato a maggioranza la proposta di deliberazione per l’indizione della consultazione. L’audizione dei sindaci dei comuni interessati, Daniele Gaspari e Dorino Tamagnini, primi cittadini rispettivamente di Castiglione di Garfagnana e di Villa Collemandina, ha presentato due realtà contigue non solo per territorio ma anche per servizi, sottolineando la necessità di dare una nuova organizzazione nell’interesse della popolazione. I 1800 abitanti di Castiglione, insieme ai 1300 di Collemandina, andranno a formare un Comune di circa 3000 unità, dimensione più congeniale e di peso, secondo  i sindaci, che hanno ricordato il percorso partecipativo promosso sul territorio e le delibere…

- di Redazione

Via le lenzuola,  prove di distensione tra parroco e parrocchiani

VILLA COLLEMANDINA – Ecco il comunicato che ci hanno inviato i componenti del comitato di Villa Collemandina: “Come noto, nei mesi scorsi, la vicenda legata allo spostamento dell’ altare di Villa Collemandina ha assunto toni decisamente “forti”, soprattutto per la decisione del parroco di “rinviare “ la celebrazione delle maggiori feste della parrocchia oltre a quella di tenere chiusa la Chiesa durante i giorni feriali. Il giorno 17 settembre una delegazione di parrocchiani ha partecipato ad un incontro con il parroco, e lo ha invitato a riprendere la normale attività della parrocchia, riassumendo di fatto il suo ruolo di “pastore”. Preso atto della decisione del parroco di rispondere positivamente all’invito, volontà che è stata resa palese attraverso una lettera indirizzata ai parrocchiani, rassicurati dall’ interessamento personale, sulla vicenda dell’Arcivescovo di Lucca, nello spirito di proseguire sulla strada di un ritorno alla normalità nella vita della piccola comunità, si comunica che nei prossimi giorni saranno gradualmente rimosse le lenzuola che erano…