Tag: rinvio

- 1 di Redazione

Ancora covid in D: rinviata Bagnolese-Ghiviborgo

La notizia è giunta martedì pomeriggio e riguarda un nuovi rinvio a causa del cocid-19. Non si giocherà infatti domenica prossima (ore 15) la partita Bagnolese-Ghiviborgo a causa di alcuni casi che hanno colpito la squadra emiliana. Diventano così due le gare da recuperare per la formazione del Ghiviborgo reduce dalla bruciante sconfitta interna (0-1) nel turno prepasquale con la Marignanese.

- di Redazione

Correggese-Ghiviborgo resta in dubbio, ma si dovrebbe giocare

Resta in dubbio la disputa della partita Correggese-Ghiviborgo in programma domenica prossima (ore 14,30) per la 17esima giornata, ultima del girone di andata. Ciò a causa di alcuni casi di covid-19 che avevano colpito la squadra emiliana. Tra l’altro proprio per questo motivo domenica scorsa la Correggese non era scesa in campo al Necchi-Balloni di forte dei Marmi nella gara che doveva opporla al Real Forte di Christian Amoroso. Tutto dipenderà dall’esito dei tamponi cui la Correggese si sottoporrà nelle prossime ore. Intanto la compagine emiliana si è rinforzata in attacco con l’ingaggio dalla Sanremese del 24enne attaccante liberiano Cherif Diallo. Altra partite la cui disputa è in bilico sono Sammaurese-Lentigione e Corticella-Mezzolara. Certo che sarebbe un peccato per il Ghiviborgo che con l’avvento di Simone Venturi in panchina pare aver ritrovato d’incanto gioco e convinzione per risalire la classifica che vede i biancorossoazzurri ancora in cattive acque.

- di Redazione

Ghiviborgo, rinviata la partita con il Prato, per il possobile contagio di un tesserato

BAGNI DI LUCCA . A seguito di una richiesta avanzata dal GhiviBorgo alla Lega nazionale calcio dilettanti, la stessa Lega ha comunicato il rinvio della partita di domenica 25 ottobre con il Prato, quinta gara del campionato di Serie D. Anche questa volta, al fine di contenere la diffusione del virus per un presunto contagio indiretto di un proprio tesserato, il Ghiviborgo ha sospeso gli allenamenti e richiesto il rinvio della partita in attesa delle decisioni delle autorità sanitarie e dell’esito del  tampone effettuato sullo stesso. La partita sarà recuperata il 4 novembre. “Vogliamo riconoscere pubblicamente l’efficienza e il funzionamento delle autorità preposte al contrasto del Covid 19 –scrive la direzione del Ghiviborgo – dalla direzione della scuola,  alle strutture sanitarie dell’asl locale e regionale  per il loro tempestivo rintracciamento sociale in questo momento di stress del sistema  e  di straordinari  impegni personali in questa strenua lotta contro un male invisibile”. Grazie di cuore a tutti.”

- di Redazione

Nuovo rinvio per il rally Il Ciocco

IL CIOCCO.- E’ stato deciso, di concerto con la Direzione per lo Sport Automobilistico dell’Automobile Club d’Italia (ACI), un nuovo rinvio, per il momento a data da destinarsi, per la effettuazione del 43° rally Il Ciocco e Valle del Serchio (previsto, ad oggi, per il 19 e 20 giugno), in ossequio alle disposizioni governative in tema di contenimento e gestione della emergenza epidemiologica da Covid-19 e soprattutto in attesa di normative e regole più definite per lo svolgimento delle corse su strada. Si lavora, quindi, per stabilire la nuova data in cui Organization Sport Events metterà in scena l’atteso evento rallystico, data che verrà decisa anche in base a una parziale riorganizzazione del calendario delle più importanti serie nazionali, con in testa il C.I.R. 2020. Il programma ed il percorso di gara saranno oggetto di importanti modifiche e variazioni, che saranno comunicate, insieme alla nuova data di effettuazione, in tempi brevi.  

- di Redazione

Hell’s Gate, gara rinviata

Doveva svolgersi il 15 e 16 febbraio prossimo, ma l’organizzazione ha deciso per un rinvio. Ecco il comunicato: “Ci dobbiamo fermare. Il programma di HellsGate 2019 deve subire una traslazione nel tempo per dar modo alle forze in campo di completare il loro lavoro. Come sapete HellsGate aveva deciso di tornare alla configurazione originale della sua formula e, soprattutto, del tracciato di Gara. Aveva deciso, e resta di questa idea, che sarebbe stata la natura della Montagna e de Il Ciocco, bellissima e terribile, a dare la sua chiara impronta all’Evento agonistico. Esattamente com’era stato sin dalle prime edizioni, e come era negli anni successivi di crescita del suo successo come Prova di riferimento del Pianeta Extreme Enduro, pur mantenendo la sua linea evolutiva tesa a offrire maggiore spettacolo nell’evento e alla Festa del Fuoristrada che HellsGate rappresenta agli occhi del plebiscito di appassionati che conta. HellsGate era diventata una Gara mista, con una ridotta parte “naturale” e un’importante area…