Meteo

- di David Sesto

Settimana con l’anticiclone delle Azzorre

L’anomalia di questa estate 2013 è, paradossalmente, la normalità! Nell’ultimo decennio eravamo abituati alla costante, ingombrante presenza, del “Gobbo” (che non è un tifoso juventino bensì il rovente anticiclone Africano responsabile di persistenti e fastidiose ondate di calore) mentre attualmente è tornato alla ribalta un vecchio amico della bella stagione italiana: l’anticiclone delle Azzorre.Ne abbiamo già parlato in altri articoli ma vale la pena ricordare che questo anticiclone è sinonimo di bel tempo, cielo sereno, temperature in aumento ma ben sopportabili con valori difficilmente superiori ai 32-33 gradi anche nelle zone interne ma anche di una certa instabilità pomeridiana, più o meno diffusa ed acuita da fugaci passaggi di aria più fresca ed instabile in quota.A chi si lamenta per il tempo che stiamo vivendo mi preme ricordare che è questa la normalità dell’estate italiana, non certo le giornate con temperature over 34-36 gradi che si susseguono senza tregua ed infatti, se prendiamo la media delle temperature dal 1960 ad…

- di David Sesto

Il tempo migliora: sarà estate senza eccessi

Dopo una settimana passata con temperature decisamente inferiori alla norma, adesso l’estate sembra voler tornare in sella e lo farà per merito del suo alleato principale: l’anticiclone delle Azzorre. Tale anticiclone è sinonimo, alle nostre latitudini, oltre che di tempo stabile e soleggiato anche di qualche nube pomeridiana sui monti, di temperature calde ma senza eccessi al pomeriggio e una piacevole frescura Il tempo inizierà a migliorare già dalla giornata di sabato con temperature in lieve rialzo, ancora meglio andrà domenica ma sarà la prossima settimana che ci condurrà nuovamente in Estate con valori massimi superiori ai 30 gradi: i valori più elevati di pressione li raggiungeremo a partire dal prossimo giovedì e sarà il preludio ad il classico week end da trascorrere al mare. Per il momento fermiamoci qua in attesa di capire se il tempo inserirà il pilota automatico o se nel lungo termine ci aspettano altre fasi instabili. Sabato 29 Domenica 30 giugno: tempo in miglioramento con…

- di David Sesto

Dov’è l’estate?

Ci troviamo ormai a metà di una settimana che di estivo, sinceramente, non ha praticamente niente. Dopo la piccola ondata di caldo africano di qualche giorno fa siamo nuovamente piombati in una situazione di estrema dinamicità con l’alta pressione sbilanciata troppo verso nord e che richiama, sul suo bordo orientale, aria fredda in quota dal nord Europa con valori di oltre -20 gradi a 5700 metri di altezza (vedi foto tratta dal Lamma Toscana con la situazione prevista per le prime ore di venerdì).In tale contesto con aria molto fredda alle quote superiori, alta pressione che non garantisce una protezione efficace, il suolo riscaldato dal sole mattutino, ecco fiorire i cumulonembi temporaleschi che scaricano forti rovesci, in molti casi anche con grandine e colpi di vento, a macchia di leopardo sull’Italia ed anche sulla nostra regione. Durante i prossimi giorni la situazione non è destinata a migliorare. Sia la giornata odierna che di domani, giovedì, trascorreranno con nubi e schiarite,…

- di David Sesto

Prepariamoci ad una settimana fresca con qualche spunto temporalesco

Dopo aver sperimentato il caldo Africano con le sue bollenti temperature ci attende adesso un periodo piuttosto lungo, tenuto conto del periodo stagionale, di temperature di 3-4 gradi sotto la media del periodo. Infatti, a partire da domani, aria progressivamente più fredda inizierà ad affluire da nord ovest determinando un veloce passaggio temporalesco che, al momento, le carte vedono interessare in maniera più diretta il centro sud della nostra regione. Un primo assaggio di cambiamento del tempo lo stiamo avendo in queste ore con un rinforzo del vento e temperature decisamente più basse rispetto a pochi giorni fa. Durante la notte avremo un parziale aumento di nubi con precipitazioni non escluse ma sarà il pomeriggio di domani il momento maggiormente propizio per il ritorno della pioggia sulle nostre zone con rovesci o brevi temporali prima di un miglioramento nel corso della serata. Le temperature sono previste in ulteriore lieve flessione con venti moderati. Durante tutta la prossima settimana il tempo…

- di David Sesto

Non sarà un bellissimo week end

La previsione per il prossimo week end è veramente complessa. Dopo lo studio delle carte e del Lam del Lamma Toscana, non emerge una figura in grado di condizionare in maniera assoluta il tempo per il prossimi giorni.L’ondata di caldo africano, peraltro di breve durata, può considerarsi ormai esaurita con valori di 5-6 gradi in meno rispetto a ieri (sempre all’altezza di 1500 metri) e, per i prossimi giorni, non si vedono le basi per altre vampate calde da sud. Anzi, nel corso della prossima settimana le temperature si porteranno su valori di 2-3 gradi inferiori rispetto alla media del periodo, il tutto con una rinnovata tendenza all’instabilità. Per quanto riguarda la giornata di domani, sabato, è previsto di transito di una piccola sacca di aria fredda in quota (-16 gradi a 5500 metri) che potrebbe instabilizzare il tempo tra tarda mattinata e pomeriggio con un aumento delle nubi e brevi rovesci o temporali non esclusi, soprattutto nelle zone più…

- di David Sesto

Il caldo ha le ore contate

Ancora poche ore di disagio e poi la prima piccola ondata di caldo stagionale potrà ritenersi archiviata. Già dalla serata odierna l’isoterma dei +13 gradi a circa 1500 metri di altezza avrà sostituito quella attuale che vede, alle ore 9, +18 gradi sempre alla stessa quota. Sulle nostre zone si tratterà di un passaggio decisamente indolore, avremo un leggero aumento della ventilazione ma senza nessun fenomeno di rilievo mentre sul Nord Italia e sull’Europa Centrale potranno formarsi temporali molto violenti: ne sentiremo sicuramente parlare nei telegiornali e su internet.A partire dalla serata odierna, quindi, ci attendono diverse giornate con tempo buono ed aria decisamente più respirabile. Farà caldo nelle ore centrali del giorno ma con valori massimi intorno ai 30 gradi (se non qualcosa meno) con serate e nottate che regaleranno una piacevole frescura. In alcuni casi potremo registrare anche temperature di 2-3 gradi inferiori alla media del periodo. Per quanto riguarda il week end la previsione è decisamente difficile.…

- di David Sesto

Caldo fino a giovedì, poi si starà meglio

Il primo giorno della settimana si è aperto con l’inizio di quella che possiamo ufficialmente definire la prima ondata di caldo estivo del 2013. Come abbiamo già avuto modo di chiarire nel precedente nostro articolo, non si tratta di niente di eccezionale rispetto al normale caldo estivo con punte massime di 33-35 gradi con il grosso dell’aria africana che colpirà le Baleari, sud Francia, Corsica e Sardegna, peraltro nel periodo dell’anno durante il quale le giornate sono più lunghe.La situazione rimarrà invariata per i prossimi 2-3 giorni poi, a partire da giovedì ed anche in modo piuttosto repentino, le temperature caleranno di 5-6 gradi passando dagli attuali +18 a circa 1500 metri ai +12 previsti per venerdì. Per avere i valori al suolo dobbiamo aggiungere circa 15 gradi ai valori sopra riportati.Da valutare la possibilità di un passaggio temporalesco tra venerdì e sabato, ipotesi che fino a 24 ore fa sembrava trovare conferme ma che sta perdendo punti con le…

- di David Sesto

Arriva il caldo ma non sarà… infernale

Puntualissima come ogni anno la spettacolarizzazione nel campo meteo si presenta con la sua veste estiva. Giornali, radio e tv annunciano ondate di caldo storiche con temperature da pieno deserto a causa di richiami caldi dai nomi sempre differenti ma evocativi mostrando, contemporaneamente, le solite immagini di repertorio: la ragazza che beve alla fontana, il termometro non schermato della farmacia con valori degni di una fonderia, gli anziani sulla panchina all’ombra. Purtroppo viviamo un tempo dove la pubblicità ed il sensazionalismo sono tutto, dobbiamo spaventare le persone che accorreranno su questo o quel sito per verificare quante speranze abbiano di sopravvivere a quella che, l’hanno detto in tv, sarà la più potente ondata di caldo della storia. E’ il business bellezza: le regole sono queste, o stai al gioco oppure sei destinato a scomparire.L’estate sta prendendo pieno possesso della scena meteorologica con l’alta pressione delle Azzorre che già da qualche giorno si è espansa sul Bacino del Mediterraneo apportando un…

- 1 di David Sesto

Arriva l’anticiclone: inizia l’estate

La notizia che in tanti stavate aspettando è finalmente arrivata: oggi, 12 giugno 2013, inizia ufficialmente l’estate. Le ultime incertezze meteorologiche sono ormai alle spalle e, se escludiamo i soliti annuvolamenti in Appennino ma che non produrranno conseguenze sulle nostre zone, il sole ed il caldo potranno regnare indisturbati.In un primo momento, tra la giornata di oggi e per quasi tutto il week end, il merito del bel tempo dovrà essere riconosciuto all’Anticiclone delle Azzorre che si estenderà da ovest a protezione della nostra Penisola. In questa fase le temperature aumenteranno in maniera sensibile ma senza raggiungere valori esagerati con massime intorno ai 28-31 gradi e minime della notte e del primo mattino ancora piacevolmente fresche.A partire da domenica – lunedì prossimo l’anticiclone Azzorriano sarà sostituito dal suo collega Africano. L’Africano, detto anche in gergo dei meteo appassionati “il Gobbo”, è sempre foriero di temperature elevate, scarsa ventilazione e, in molti casi, di alti livelli di umidità. Si profila all’orizzonte…

- di David Sesto

Ultime 36 ore di instabilità, poi arriverà l’Estate

Il peggio è ormai alle nostre spalle. Le ultime note di instabilità ci interesseranno per altre 24- 36 ore con nuove nubi e possibili piogge per il pomeriggio odierno e quello di domani poi, gradualmente, l’alta pressione inizierà a spingere da ovest con un promontorio che ci abbraccerà a partire dalla giornata di mercoledì.Sarà proprio da mercoledi 12 giugno che potremo dare ufficialmente il via all’estate 2013. La partenza, seppure decisamente in ritardo, pare essere di quelle brucianti (in ogni senso!) con le temperature che già dal prossimo week end raggiungeranno agevolmente i 30 gradi con tutta l’intenzione di farsi più roventi nel corso della prossima settimana.A partire dal prossimo lunedì, e qui entriamo già nel medio termine, una depressione andrà in “cut-off” sulla Spagna determinando una serie di violenti fenomeni temporaleschi (nei giorni precedenti città come Madrid avranno superato i 40 gradi e l’energia in gioco sarà elevatissima) e richiamando, nel contempo, aria molto calda dall’entroterra Africano sul nostro…

- di David Sesto

Ultime incertezze tra domenica e lunedi, poi sarà Estate

Partiamo dalle buone notizie. A meno di clamorose virate da parte dei modelli matematici a partire da mercoledì della prossima settimana l’alta pressione prenderà pienamente il controllo dal Bacino del Mediterraneo dando ufficialmente il via alla stagione estiva di questo 2013 cosi tormentato dal maltempo. Di più: le temperature si manterranno su valori molto piacevoli, avvicinandosi ai 28-30 gradi nei valori massimi con una benefica frescura mattutina e serale, tanto sole e niente eccessi di temperatura. Dove dobbiamo firmare per un’estate così?Prima di goderci il meritato bel tempo dovremo però avere ancora qualche giorno di pazienza. Dopo la rimonta interciclonica che stiamo vivendo, un’altra goccia fredda si muoverà da ovest verso est con un primo passaggio di nubi alte nel pomeriggio di sabato e portando piogge e generale instabilità tra domenica sera e lunedì. Anche martedì risentiremo degli ultimi effetti di questo passaggio quando avremo una recrudescenza dell’instabilità pomeridiana.Non dobbiamo attenderci cielo coperto e piogge di stampo autunnale. Come detto…

- di David Sesto

Ancora un paio di giorni instabili poi arriverà un assaggio di estate

Non per annoiarvi con i medesimi discorsi ma l’alta pressione, come già più volte detto e ripetuto, continua a latitare mantenendo i suoi massimi in pieno Oceano Atlantico, sui paesi Scandinavi e sul nord Africa. Nella foto che trovate come anteprima dell’articolo, oltre a quanto esposto, è da tenere bene in vista quella “T” vicino alla -25 ad ovest della Scozia. Tale depressione sprofonderà verso sud nei prossimi giorni richiamando aria calda dal nord africa e determinando una rimonta anticiclonica a cavallo del prossimo week end , con conseguente aumento delle temperature e primo assaggio del caldo estivo. Potremmo avvicinarci alla soglia dei 30 gradi nei pomeriggi di sabato e domenica. Le belle notizie, però, sono finite qua. La saccatura che ci farà vivere il primo fine settimana estivo della stagione evolverà verso est con velature in arrivo già da domenica (potrebbe essere una giornata piuttosto afosa) e nuova instabilizzazione del tempo tra lunedì e martedì. I prossimi 10-15 giorni…