Cinquant’anni di amore e di storia nella ristorazione della Valle per Enzo ed Elena

- 2

FORNACI – Ieri domenica 20 settembre, chiusura straordinaria al pubblico per il noto ristorante Il Bugno di Fornaci di Barga. Ne saranno rimasti delusi i clienti che di consueto affollano questo locale, ma del resto il motivo della chiusura era davvero importante e sicuramente degno di giustificazione.

La famiglia del Bugno, una realtà ben affiatata, aveva infatti da festeggiare i 50 anni di matrimonio, le nozze d’oro, di due capostipiti della storia nella ristorazione di questa realtà.

Ieri sera infatti, in mezzo a parenti ed amici, si sono festeggiati  nel loro Bugno, Enzo Bertellotti e Elena Cinquini che nello stesso giorno di cinquant’anni fa, si erano sposati nel comune di Vergemoli. Elena è originaria di  Fornovolasco ed Enzo di San Pellegrinetto, ma sono sempre stati legati anche al territorio barghigiano; la loro storia nel campo della ristorazione è infatti tutta legata al territorio.

Amore e lavoro per loro sono andati di pari passo da cinquant’anni a questa parte. Nel 1970 il loro matrimonio ed in quegli anni l’avvio dell’attività di ristoratori con la sorella di Elena, Laura  e con il cognato Emilio Pieroni; prima  con lo storico locale delle Due Strade a Fornaci di Barga, poi, negli anni ’80, con l’apertura del ristorante pizzeria Il Giardinetto a Mologno ed infine dal 1990 fino al 2000 con la gestione del ristorante Il Bugno a Fornaci di Barga. Le due famiglie sono andate sempre d’accordo ed i cognati hanno lavorato insieme come fossero dei fratelli;  sotto la loro gestione questi tre ristoranti si sono sempre distinti per la stima raccolta tra la clientela e per l’ottima direzione.

Quindici anni fa, dopo l’avvio dell’ultima avventura, al Bugno sono arrivate forze fresche, con i figli di Enzo ed Elena, Francesco e Andrea, a rilevare il tutto da genitori e zii, acquistando anche l’immobile di Fornaci e portando avanti l’attività: il primo in sala, con una capacità fuori dal comune ed il secondo un cucina, con i piatti di questo chef che non hanno certo bisogno di presentazioni. Nella scia del lavoro di zii e genitori stanno portando avanti questa attività con tanto e meritato successo.

Enzo ed Elena però ci sono sempre: fanno ancora parte dello staff del locale con in particolare Elena che non ha abbandonato la cucina e se il figlio Andrea è colui che rappresenta l’innovazione, Elena è il legame forte con le buone tradizioni gastronomiche della valle.

Ieri sera, celebrare la storia dell’amore di Enzo ed Elena, è stato un po’ come celebrare la storia di successo imprenditoriale di queste famiglie e per questo non mancavano al Bugno tutte le persone che vogliono bene ai due sposini d’oro ed alla loro famiglia ed alla fine è stata una serata indimenticabile che ha dunque celebrato non solo l’amore di Enzo ed Elena, ma di una famiglia intera.

Da parte nostra, nel raccontare la loro storia ed il loro amore, volentieri partecipiamo agli auguri per Enzo ed Elena ed auguriamo loro ancora tanti e tanti anniversari felici assieme alla lor bella famiglia.

Tag: , , , , ,

Commenti

2

  1. Nicoletta Pelletti


    Avevo sei anni quando hanno sposato. Ero al loro matrimonio con mia sorella e mio babbo. Lo ricordo come fosse oggi. Sono sempre stati degli zii stupendi, d’altronde come tutta la famiglia Bertellotti di cui mia mamma era sorella dello zio Enzo. La festa è stata stupenda e piena di allegria. I figli sono unici.


  2. Bella festa sposi sempre dinamici e in ottima forma ottimamente coadiuvati dai figli Francesco e Andrea e dalle loro famiglie che fanno del ristorante un punto importante di riferimento della zona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*