Mascherine nelle edicole: finiscono dopo poche ore, ma ogni giorno c’è una nuova fornitura

-

BARGA – Non hanno vita facile gli edicolanti che hanno aderito al progetto di fornitura delle mascherine messe a disposizione gratuitamente della popolazione da parte della Regione Toscana. Da quando apre l’edicola in un’ora, un’ora e mezzo giù di lì, è un assalto;  il primo giorno hanno tutti terminato la distribuzione delle prime mille mascherine (dieci per ogni persona) in pochissimo tempo. Oggi, sabato, all’edicola Poli di Barga ne erano arrivate 4000, ma nel giro di un’ora e mezzo quasi 3000 erano già state consegnate. Insomma, la richiesta non manca e per tale motivo non mancano anche delle code davanti alle edicole che aderiscono al servizio, che viene svolto peraltro gratuitamente, come contributo per sostenere la comunità in questi momenti particolari.

“In poche ore finiamo subito tutto e bisogna muoversi per la consegna – dicono Cristian e Maurizio Poli dell’edicola Poli di Barga – ogni tanto c’è anche qualche cenno di insofferenza per le file e perché le mascherine che abbiamo da distribuire sono poche, da parte di qualcuno, ma in generale tutto procede anche se questo complica un po’ il nostro lavoro. Lo abbiamo fatto e lo stiamo però facendo volentieri”

Non tutti possono essere accontentati e può accadere di dover tornare il giorno successivo. Andrea Bertoncini, dell’omonima edicola di Ponte all’Ania, quando ha finito la fornitura che in questi due giorni è stata in totale di 2000 mascherine, mette fuori un cartello invitando a ritornare. “Nei primi giorni ne hanno mandate poche ma da domani (domenica) ne sono previste anche da noi 4 mila al giorno – dice Bertoncini – va detto peraltro che ogni giorno la fornitura è assicurata e che quindi riusciremo a coprire il fabbisogno. E’ mancata solo all’inizio  un po’ di comunicazione da parte della Regione circa alcuni interrogativi che si sono posti sul quantitativo previsto ogni giorno; fino a quando andrà avanti questa prima distribuzione; ed anche come si procederà poi per quella successiva che dovrebbe partire da dopo il 15 giugno. Comunque noi ci siamo e siamo contenti di esserci”.

 

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*