Nel ricordo del prof. Angelo Baldi la festa per i settanta anni della Biblioteca “Fratelli Rosselli”. Punto di riferimento culturale per la comunità

-

Sono stati festeggiati questa mattina a Villa Gherardi, i settanta anni della Biblioteca Comunale Fratelli Rosselli di Barga; una vera e propria istituzioni per la cultura e la formazione della comunità, con i dsuoi oltre 40 mila volumi e con servizio all’avanguardia.

Una realtà unica in zona come anche stamani l’ha definita Caterina Campani, il sindaco, durante il convegno storico che ha ricordato il percorso di questi settanta anni della biblioteca ed i personaggi che l’hanno resa quel punto di riferimento che è oggi, a cominciare da Angelo Baldi, il professor Angelo Baldi, al quale è stata intitolata oggi una delle sale della biblioteca, alla presenza del figlio Andrea.

La Biblioteca rappresenta un punto di riferimento non solo per il prestito, ma anche per i diversi servizi come le postazioni pc con accesso internet, il prestito inter-bibliotecario, le letture organizzate nell’ambito del progetto Nati per Leggere. Fa poi parte della Rete Provinciale, un sistema di scambio di esperienze e un supporto per la partecipazione ai bandi regionali di finanziamento. Barga inoltre dispone di oltre 40mila documenti con una sezione ragazzi e una sezione locale molto ricca di pubblicazioni, senza contare la possibilità di visionare riviste e periodici; gli opuscoli sono migliaia, oltre a dvd e documentazione fotografica.

Il programma della giornata ha visto anche uno spazio dedicato ai bambini: nella sala ragazzi della biblioteca  letture dedicate, grazie ai volontari di Nati per Leggere; è stato poi aperto per l’occasione all’ingresso della biblioteca,  un mercatino di libri usati il cui ricavato andrà al Gruppo Volontari della Solidarietà di Barga. Ad aprire la parte centrale della mattinata una performance di Live Painting a cura di Giorgia Madiai accompagnata dal sax di Rossano Emili; poi la scopertura della targa in ricordo di Baldi che dal 1956 con passione e dedizione si dedicò per molti anni alla Biblioteca, facendola crescere e gettando le basi di quello che è oggi ed infine il convegno con gli interventi del prof. Mauro Guerrini, del Prof. Antonio Corsi per ricostruire la storia della biblioteca e per tracciare le future prospettive. A conclusione della mattinata un brindisi augurale e la tradizionale torta di buon compleanno preparata per l’occasione dalla Pasticceria dei Fratelli Lucchesi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*