Fornaci in canto, buona la prima; stasera la categoria Canto e sabato la finalissima

-

Con un po’ di apprensione iniziale dell’organizzazione a causa del perdurare del temporale pomeridiano, poi risolto in una serata per fortuna senza pioggia, ha preso il via ieri sera la decima edizione di Fornaci in Canto, Concorso Nazionale Musicale per cantanti e cantautori. Sul bel palco di Piazza IV Novembre, di fronte ad una bella cornice del pubblico, si sono esibiti i concorrenti in gara prima per la categoria Kids (under 14) e poi per quella Cantautori.

Per la cronaca passano alla finale Kids: Caterina Landucci, Martina Paoli, Francesco Antoni, mentre per la categoria Cantautori si sono qualificati alla finale, che ricordiamo si terrà sabato sera 28 luglio, Vincenzo Tripodo, Costanza Motroni, Tommaso Baldacci, Giulia Ventisette, Francesca Magnelli (in arte Frances), Alice e Arianna Ricciardi, Annarè Persiano.

Tanti appalusi comunque per tutti i concorrenti che si sono esibiti e che hanno contribuito ad una serata di buona musica e di spettacolo, arricchita anche dalla partecipazione di tanti ospiti come il Centro d’Arti di Gallicano, Irene Maria Lazzareschi (vincitrice Kids 2017); Patrizio Pierattini (vincitore  Categoria Canto 2013); Pino Paolessi da Roma vincitore premio speciale miglior testo inedito 2015.C’è stata anche una rappresentazione tra musical e  teatro dell’Associazione Smaskerando di Fornaci con alla fine la consegna da parte di Fornaci in canto, alla presidente Katia Cosimini, di un riconoscimento per i loro 10 anni di attività.

Sono state due le giurie di qualità che hanno deciso per il passaggio alla finale dei concorrenti (giuria Kids Massimo Salotti, Antonella Pera, Patrizio Pierattini – giuria Cantautori: Massimo Salotti, Daniele Giuntoli, Fabio Ceccanti e Antonella Pera)

La serata è stata come sempre condotta magistralmente da Stefano Barsotti e Lucia Morelli.

Appuntamento adesso a questa sera per la semifinale della categoria Canto ed a domani per la finalissima.

Si comincia alle 21.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*