L’Azienda USL 2 Lucca su Pediatria precisa

-

Sulle questioni legate alla Pediatria l’Azienda USL 2 ribadisce di aver affrontato la problematica, sulla quale c’è giustamente l’attenzione della comunità lucchese, e di aver stabilito azioni di miglioramento concordate con i propri professionisti di riferimento:
“Negli ultimi mesi è stato implementato l’organico del settore – evidenzia il direttore del Dipartimento Materno Infantile dottor Raffaele Domenici – anche per supplire ai picchi di affluenza registrati nel weekend e consapevoli del notevole carico di lavoro a cui è sottoposto il
personale della Pediatria, che si è sempre prestato con passione, spirito di sacrificio e senso di responsabilità.
Per quanto riguarda i medici presenti di domenica in reparto, da precisare che – oltre a quello di guardia – ne è presente un altro che spesso si trattiene anche nel pomeriggio oltre il proprio orario e ce n’è un altro ancora reperibile, che può essere chiamato in caso di necessità.
E’ bene anche evidenziare che per le questioni legate all’emergenza urgenza l’accesso alle prestazioni deve sempre avvenire attraverso il Pronto Soccorso e con il successivo coinvolgimento dei nostri professionisti”.
Per le questioni meno rilevanti, ma per le quali non viene ritenuto possibile aspettare fino al lunedì successivo per una visita dal proprio Pediatra di fiducia, l’Azienda USL 2 sta concordando con i Pediatri di Libera Scelta un potenziamento dell’assistenza territoriale che riguarderà in particolare proprio i fine settimana:
“Stiamo definendo con i Pediatri di Libera Scelta – sottolinea il responsabile della Zona Distretto Piana di Lucca Luigi Rossi – le modalità per assicurare la presenza di un ambulatorio in sede territoriale, anche alla luce della riorganizzazione delle Cure Primarie sul territorio. Saremo in grado quanto prima di comunicare i tempi di realizzazione di questa soluzione condivisa in grado di garantire la continuità assistenziale in ambito territoriale, quello più proprio per un servizio del genere”.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*