Pista da pattinaggio sul ghiaccio coperta? Ce ne parla l’assessore Passini

-

È tornata a Fornaci, dopo il grande successo dello scorso anno la pista di pattinaggio su ghiaccio. Inaugurata il 28 novembre scorso, l’attrazione “on ice” più attesa dell’inverno rimarrà in piazza IV Novembre fino alla fine di gennaio, pronta a replicare il successo dell’anno passato. Un’operazione nata dalla collaborazione fra Roller Club di Lucca, grazie al maestro Fabrizio Doveri, l’associazione CIPAF e il Comune di Barga, che vedrà, nel corso dell’inverno, anche l’organizzazione di manifestazioni di contorno, prima tra le quali, l’apertura domenicale dei negozi fornacini. Ne parliamo con Gianpiero Passini, assessore ai lavori pubblici e delegato allo sviluppo di Fornaci, con Giovannetti Gabriele, assessore alle attività produttive e con il Sindaco, Marco Bonini:
“Quando ci è venuta l’idea di portare la pista a Fornaci è stata una scommessa incredibile, una scelta “coraggiosa”: innanzitutto perché una manifestazione del genere non era mai stata pensata in tutta la Valle del Serchio e poi perché eravamo freschi di nomina, e l’essere amministratori non comporta direttamente essere capaci.”

Ma in effetti la proposta funzionò, e fu da subito accolta con favore e lungimiranza dai commercianti di Fornaci e dal Lucca Roller Club, che non ha solo la responsabilità tecnica dell’impianto, ma è anche continuamente presente con il maestro Fabrizio Doveri. Anzi, dal primo rischioso esperimento ne è nato un “big bang” di cui da subito si sono visti gli effetti positivi.
“L’anno passato sono stati staccati seimila biglietti – continua Passini – Questo significa che seimila persone hanno pattinato, ma non erano certo arrivate a Fornaci da sole: tra famiglie, gruppi di amici, curiosi, sono stati forse quindicimila coloro che sono arrivati in paese, e che quindi hanno frequentato i locali di Fornaci e fatto shopping nei negozi del Centro Commerciale Naturale. La pista, dunque, ha portato un’ondata di gente nuova, ha fatto sì che il paese fosse conosciuto oltre gli abituali confini, ha portato capitali nuovi.”

Ed in effetti, gente nuova se ne è vista. Ma non solo grazie alla pista di pattinaggio, poiché altre sono state le iniziative “inventate” da questa amministrazione…
“Con Lucia Morelli e Massimo Salotti abbiamo inventato Fornaci in Canto, a cui sono davvero affezionato, perché è stato il primo progetto al quale, fresco di nomina, ho partecipato. Questo concorso, solo alla seconda edizione, quest’estate ha visto partecipare duemila spettatori. Ed anche questo ci ha dato grande visibilità: a livello regionale, in primo luogo, grazie anche alla diretta della finale su Radio 2000, ma anche a livello nazionale, dato che le richieste di partecipazione sono arrivate da mezza Italia… Una manifestazione che ci ha esportato.”

Ma non ci sono solo Fornaci in… Pista e Fornaci in… Canto: a Fornaci è arrivato anche il podio del Rally del Ciocco, e poi la festa della Rovella in Fornaci Vecchia.
“È chiaro che è stata una festa circoscritta, ma comunque soddisfacente, ed anzi, abbiamo invitato gli organizzatori a far nascere un comitato aperto, perché mi piacerebbe che anche i giovani potessero portare il loro contributo, altrimenti restano sempre le stesse persone che una volta esaurite le proprie forze non lasciano eredi”.

Appunto. È giusto coinvolgere i giovani, anche se meno esperti per ridare vitalità al paese?
“Perché abbiamo scommesso su Massimo Salotti, su Lucia Morelli e su altri giovani capaci e intraprendenti? Perché sono giovani ed i giovani sono il futuro. Se si crea qualche iniziativa, serve sempre nuova linfa. I grandi fornacini che hanno dato molto, non hanno lasciato eredi, ed invece, serve un ricambio generazionale. Va data continuità, e la si da coinvolgendo i giovani che hanno voglia di fare. E poi, serve una buona dose di senso di appartenenza.”

Ma quello che intendono inostri amministratori non è campanilismo, è piuttosto orgoglio, una sana affezione per la propria frazione
“Il nostro obiettivo è quello di dare sviluppo a tutto il territorio Comunale. In giunta per fortuna abbiamo un ottimo rapporto per quanto riguarda la gestione delle risorse nelle diverse frazioni: nessuno mette i bastoni tra le ruote all’altro, ed in un anno e mezzo, ormai possiamo essere certi di questa armonia”.

Dopo tutto questo entusiasmante elenco di manifestazioni, però, non possiamo che pensare ai costi, soprattutto della pista, il cui impianto e mantenimento costeranno sicuramente qualcosa.
“Al Comune non costa quasi niente: ci sono dei grandi sponsor che sostengono e credono in queste iniziative, dando dei contributi per la realizzazione delle manifestazioni di tutto il territorio. Durante l’anno l’amministrazione fa una programmazione, in cui sono state comprese anche le spese per la pista di pattinaggio. Abbiamo sentito dire più volte che il Comune di Barga poteva spendere questi soldi in altre attività, ma i capitoli di spesa sono chiari: quanto versato per le manifestazioni non può essere utilizzato per altre voci… Quest’anno, inoltre, c’è un maggiore impegno economico da parte del CIPAF e una minore durata dell’iniziativa, quindi una minore spesa. Dunque il comune non avrà grandi spese, e saranno poi comunque fondi prelevati da quanto concesso dagli sponsor istituzionali.”

Quindi possiamo pensare solo al divertimento… cosa c’è in programma per questa edizione di Fornaci in… Pista? L’anno scorso furono diverse le manifestazioni organizzate a margine della pista, come la festa dell’ultimo dell’anno o i veglioni di carnevale.
“L’anno passato abbiamo avuto sfortuna a causa del tempo, ma comunque le iniziative hanno funzionato: a breve verrà messa una tensostruttura sul lato della piazza per ospitare serate e iniziative varie, prima tra le quali l’8 dicembre prossimo. Con via della repubblica chiusa al traffico, i ragazzi del Roller Club si esibiranno sui rollerbalde, invitando poi tutti a fare un giro in pista”

Nel parlare della pista, ricorre sempre un riferimento al tempo meteorologico, che in effetti è una variabile importante, soprattutto quando ci si muove nella brutta stagione…
“Guardi, mentre stiamo facendo questa intervista abbiamo ricevuto la notizia che probabilmente anticipiamo di un anno quanto previsto: la pista avrà una copertura già nei prossimi giorni proprio per far sì che possa essere utilizzata dai nostri giovani per il periodo natalizio e per il mese di gennaio.
Ci pare questa una gran bella cosa, pattinare a Fornaci anche nelle giornate di pioggia o in caso di nevicate.”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.