Tag: seconda categoria

- 5 di Leonardo Narsotti

L’AS Barga presenta i nuovi arrivi per la stagione 2019/20

Presso il Ristorante La Pergola di Barga, l’ A.S.D. Barga ha presentato ai suoi tifosi e alla carta stampata i nuovi arrivi in casa azzurra per la stagione 2019/2020 che dovrà affrontare il Campionato di seconda Categoria. La dirigenza azzurra era rappresentata dal Direttore Generale Nicola Autiero, dal Direttore Sportivo Luca Notini, dai dirigenti Leonardo Mori e Giuseppe Togneri, i quali dopo aver aperto con un piccolo saluto hanno proceduto alla presentazione dei nuovi arrivi e di graditi ritorni. Il primo è stato il portiere Federico Sartini che già diversi anni fa difese la porta del Barga in Promozione e Prima Categoria ed è stato fortemente voluto da tutta la dirigenza, in primis il Presidente Guido Mori e da tutto lo staff tecnico; rappresenta sicuramente il primo tassello insostituibile della squadra, una vera garanzia per tutta la squadra e tra i migliori portieri dell’ intera Categoria. Considerata la sua grande esperienza Federico avrà anche il compito di far crescere il giovane…

- di Leonardo Barsotti

Calcio, il Barga domenica festeggia la salvezza

Domenica 28 aprile in occasione dell’ ultima gara casalinga di campionato (la penultima del torneo) alle 16 contro la squadra pisana de La Cella il Barga festeggerà la salvezza e quindi la permanenza nel campionato di Seconda categoria. Un traguardo meritato, un obbiettivo centrato senza patemi d’ animo a conferma del grande lavoro del suo tecnico Stefano Marchi e del suo vice Simone Romei, entrambi confermatissimi anche per la stagione 2019/2020. La squadra azzurra ha centrato la salvezza mettendo in mostra un gioco concreto, una solidità del gruppo che ha sempre remato nella solita direzione, anche nei momenti più difficili del campionato, e tra le tante conferme su giocatori che il Barga ha puntato a occhi chiusi, come il capitano Mutigli, il difensore Gavazzi, gli attaccanti Marchi e Silvestrini, ci sono state le esplosioni definitive dei vari Ghafouri, Reti, Giusti, Simoncini, Martini. Dopo le partenze dei vari Balducci, Di Lorenzo, Wurach, Nardini pochi davano chanches di salvezza alla truppa di…

- di Romano Verzani

Il Fornaci perde con il Fornoli, speranze di play-out ridotte al lumicino, ma ancora il verdetto non è scritto

Alcuni anni fa un cantante di nome Michele ( qualcuno lo ricorderà ) iniziava una sua canzone con le parole “E’ finita cosi”. Queste parole si confanno perfettamente alla situazione del Fornaci di oggi. Il sopra menzionato cantante aggiungeva “Senza sapere un perché” ma questo non si può dire del Fornaci perché le ragioni della sua situazione sono ben note e identificabili. Nella partita del prendere o lasciare, contro un Fornoli pure lui modesto e privo di valori superiori, la squadra di casa fa quello che può. Va addirittura in vantaggio su rigore con Picchi ma si fa rimontare dall’ assalto insistito e confuso del Fornoli. Certamente ha influito l’assenza per squalifica del giovane e promettente Taddei, l’infortunio di Nardini, la doppia espulsione di Piacentini e Romano ma sono tutte giustificazioni che si ripetono dall’ inizio di questa disgraziata e dolorosa stagione. La vera dirimente ragione è l’assenza di un (e dico uno) attaccante di valore anche medio. A questo…

- di Leonardo Barsotti

Il Barga è matematicamente salvo

Nonostante la prova non esaltante coincisa con la sconfitta esterna contro il Luccasette (2-0) il Barga è virtualmente salvo e mantiene la permanenza nel campionato di seconda categoria. Mister Marchi e il suo vice Romei riescono nell’impresa di portare la giovane compagine alla salvezza con ben 270 minuti di anticipo, in virtù anche della forbice dei dieci punti rispetto alle due squadre al penultimo posto con 17 punti. Davvero un risultato esaltante di questa squadra tra le più giovani dell’intero girone che mette così a tacere anche coloro che all’inizio del campionato non avevano dato speranze di salvezza per il team di mister Marchi. Ed invece Stefano con la passione con il cuore, ma sopratutto con la sua capacità di allenare, di sapere leggere le gare ed anche di essere riuscito a tenere sulla corda tutta la rosa, ha saputo tirar fuori il meglio da ognuno di loro, e il suo secondo Simone Romei ha saputo fisicamente e mentalmente preparare…

- di Leonardo Barsotti

Il Barga si complica la vita perdendo contro il Pappiana (3-2)

Tre calci piazzati condannano il Barga alla sconfitta per 3-2 subita contro il Pappiana in una gara dove è successo di tutto e di più, in terra pisana. Mister Marchi mischia le carte lasciando fuori Rigali, Giusti e Marchi, facendo esordire dal primo minuto il giovane Naji, classe 99; nella formazione pisana invece, rimaneggiata da diverse squalifiche, non mancano comunque i suoi ingredienti che sono la fisicità e l’agonismo. Pronti via e al 23° i pisani passano in vantaggio su calcio di punizione dove Giannotti a parer nostro ha qualche responsabilità, ma trascorrono due minuti e Ghafouri pareggia segnando il 23° gol stagionale. La prima frazione si chiude con l’espulsione di un giocatore del Pappiana che dopo una marea di falli commessi induce il direttore di gara (ottimo nel primo tempo, pessimo nella ripresa fischiata a senso unico a favore del Pappiana) a mandarlo negli spogliatoi. Nella ripresa il Pappiana al 55° si porta nuovamente in vantaggio sempre su punizione…

- di Romano Verzani

Il Fornaci sconfitto 1-0 dal San Giuliano.

Cambiano gli attori ma il copione è sempre lo stesso. Il Fornaci si gioca le residue speranze di una ipotetica salvezza contro un San Giuliano, forte atleticamente, molto veloce e dotato di alcuni elementi di notevole spessore tecnico. Contro questa squadra dalle ambizioni molto elevate la squadra locale mette in mostra una decorosa partita difensiva, pur privata per tutto il 2° tempo del suo elemento di maggior classe Picchi. Soltanto una disgraziata deviazione di testa in mischia di un difensore fornacino permetteva al numero 9 Sbranti di depositare in rete il pallone che avrebbe determinato il risultato. Nel proseguo dell’ incontro il San Giuliano non aveva altre occasioni e la partita avrebbe potuto finire in parità, senza lo sfortunato episodio. Si è evidenziata ancora una volta la assoluta mancanza di efficacia dell’ attacco fornacino; constatazione che non permette di nutrire residue speranze in un miracolo che non ci sarà. SAN GIULIANO : MONACCI – BANDINI – TIMPANO ( 87° BERZOUZ )…

- di Redazione

A Pontecosi un Barga non pervenuto rimanda la pratica salvezza

Barga non pervenuto a Pontecosi; dopo la bella prestazione contro l’ex capolista Molazzana il Barga cade sotto i colpi dei padroni di casa in una domenica davvero da black out, nessuno si salva eccetto il giovane Niccolo Giusti. Quando i ragazzi di Stefano Marchi sono attesi al salto di qualità ecco che subito arriva una prestazione davvero negativa come quella di Pontecosi. Pronti via e gli ospiti vanno in vantaggio dopo centoventi secondi su rigore per un arrosto difensivo sconcertante. Trascorrono pochi minuti e Bonini approfitta di una dormita generale per siglare il raddoppio, e poco dopo Ghafouri accorcia le distanze ma è un fuoco di paglia e allo scadere la terza amnesia difensiva coincide con la terza rete dei locali. Nella ripresa il Barga prova a salvare il salvabile e così Rigali a un quarto d’ora dalla fine prova a riaprire il match segnando il 3-2 ma gli sforzi finali non servono a nulla, anzi i locali in pieno…

- di Leonardo Barsotti

Il Barga batte la capolista e si avvicina alla salvezza

Un Barga quasi perfetto castiga la capolista Molazzana (2-1) disputando una partita di grande cuore e carattere, meritando i tre punti e annicchilendo un Molazzana mai in partita, rianimato solamente dal direttore di gara, che sul risultato di 2-1 si è inventato il calcio di rigore, lasciando in dieci il Barga per l’ espulsione per doppio giallo di Martini; rigore che comunque  gli ospiti fallivano. I padroni di casa  sono apparsi davvero determinati, grintosi, proprio come il suo tecnico Stefano Marchi, al quale la squadra al termine dei novanta minuti ha dedicato la vittoria, tutti consapevoli del difficile momento familiare che sta vivendo. Venendo al match mister Marchi rinuncia inizialmente a Rigali e Fabrizio Marchi non al meglio, reduci da infortuni, spostando sul vertice alto del centrocampo Francesco Reti;  proprio il numero sei sarà l’artefice decisivo del match, realizzando un grandissimo gol dopo pochi minuti dal fischio d’inizio con un gran tiro dai venticinque metri sorprendendo l’estremo portiere ospite e…

- di Leonardo Barsotti

Per il Barga un altro passo verso la salvezza

Con il classico punteggio di 2-0 il Barga batte a domicilio il Fornoli e compie un passo importante, anche se non ancora decisivo, verso la quota salvezza. C’è stato però da sudare parecchio per battere gli ospiti saliti al “Moscardini” con il chiaro intento di difendersi sperando di tornare a casa con un risultato positivo. Pronti via e al 10° Ghafouri si procura un calcio di rigore dopo essersi bevuto tre avversari, ma dal dischetto il numero dieci colpisce in pieno la traversa e il Fornoli si salva. Poco dopo ingenuamente gli ospiti rimangono in dieci, il numero sette platealmente davanti al direttore di gara colpisce il portiere con uno schiaffo, l’arbitro estrae il rosso e per il Fornoli si fa dura. Nel primo tempo con gli ospiti schierati tutti dietro la linea della palla il Barga crea diverse palle gol ma i primi quarantacinque minuti finisce 0-0. Mister Marchi getta nella mischia dal primo minuto Satti al posto di…

- di Romano Verzani

Per il Fornaci un pareggio (0-0) che serve a poco. La strada verso la terza categoria si avvicina

Su un terreno  ai limiti dell’impraticabilità, contro un non irresistibile Luccasette, il Fornaci si gioca forse l’ultima occasione per dare una sia pur flebile speranza al suo disastrato campionato. Il tentativo non riesce per la cronica incapacità del suo attacco di andare a rete nonostante la presenza finalmente in campo di Picchi desti molti rimpianti per quello che poteva essere e non è stato. L’incontro è stato equilibrato, giocato in maniera maschia da entrambe le compagini ma senza grandi pericoli per le opposte difese. A gara terminata è arrivata però la notizia della vittoria del Pontecosi sul campo di Pappiana a gelare le speranze dei rosso-blu locali. A questo punto la strada che porta alla Terza categoria è spalancata e solo un improbabile miracolo potrebbe evitare l’infausta conclusione.   LUCCASETTE: BATTISTINI – FARINELLI ( 78°CECCHINI ) – CARDULLO ( 68° GIANNOTTI ) – BARSALI – ANZILLOTTI – GARGINI – CHELINI – GRIDA (76° TAHIRI) – CHIMA – EVANGELISTI – GADDINI…

- di Leonardo Barsotti

Per il Barga un davvero strettissimo 2-2. Recriminazioni per l’arbitraggio

Non siamo soliti parlare e criticare l’operato dell’arbitro, ma oggi davvero il fischietto viareggino ha spostato gli equilibri in una gara che il Barga stava dominando e vincendo meritatamente per 2-0, inventando al 92° il calcio di rigore del 2-1 e poi clamorosamente inventandosi oltre il recupero concesso, a gara finita, un calcio di punizione dove poi è arrivato il gol del 2-2, per poi fischiare subito la fine del match. I giovanotti di Stefano Marchi si sentono defraudati: è inconcepibile come si possa cambiare le sorti di una partita che la squadra lucchese ( sesta in classifica ), mai e poi mai sarebbe riuscita da sola a rimettere in carreggiata. Ma veniamo al calcio giocato. Mister Marchi è privo degli squalificati Simoncini e Capitan Mutigli, e così si affida dal primo minuto a Baroncelli, con il resto della squadra confermata per nove undicesimi rispetto alla roboante vittoria di domenica scorsa. Dopo un inizio di studio, gli azzurri si fanno…

- di Leonardo Barsotti

Il Barga dilaga e vince 6-1 contro il Quiesa Massaciuccoli

Crediamo di far fatica a trovare un 6-1 nella storia calcistica del Barga, ebbene i giovanotti di Stefano Marchi scrivono nella loro storia anche questo battendo a domicilio l’Unione Quiesa Massaciuccoli in una gara senza storia. Dopo l’amara e immeritata sconfitta di domenica scorsa a Casatico, il Barga aveva voglia di riscattarsi ricevendo a domicilio il Quiesa rinforzato in settimana con l’arrivo di Igli Vannucchi ex giocatore di Serie A, ed allora mister Marchi schiera la formazione tipo alla ricerca dei tre punti. Pronti via e Fabrizio Marchi timbra il vantaggio dell’ 1-0 iniziando nella maniera migliore la gara; gli ospiti tentano la reazione ma è un fuoco di paglia:  Ghafouri alla mezzora firma il 2-0, e cinque minuti dopo lo imita Francesco Reti. Gli azzurri sembrano “assatanati” e così a cinque minuti dal termine della prima frazione di gioco Ghafouri sigla il 4-0 e la sua doppietta. Nella ripresa si conferma il copione del primo tempo, gli ospiti sono…