Tag: sangue

- di Redazione

Emergenza sangue, l’appello: “Mancano zero negativo e A negativo”

“Da alcuni giorni si registra in Toscana una grave carenza di sangue, in particolare dei gruppi sanguigni zero negativo e A negativo, per questo consideriamo necessaria l’attivazione dei donatori per evitare blocchi nelle attività interventistiche come siamo riusciti a fare fino ad oggi”. Questo l’appello alla donazione del dottor Piero Palla, responsabile dell’Area Medicina Trasfusionale per l’Azienda USL Toscana nord ovest. “Tutti i gruppi sanguigni sono sempre utili – prosegue Palla – l’importante è che i donatori non abbandonino la loro abitudine di venire a donare prima delle festività natalizie. È opportuno ricordare che i malati purtroppo non vanno in ferie e la richiesta rimane costante. Se l’invito per la donazione di sangue è pressante per i donatori di gruppo 0 (soprattutto negativo, ma anche positivo), parimenti urgente è la donazione di sangue di gruppo A, così come la donazione di plasma lo è quello per i donatori di gruppo AB che sono considerati donatori universali di plasma”. Negli ospedali…

- di Michele Moscardini

Bene la festa del Donatore a Barga. Tanti i premiati per i traguardi nelle donazioni

A fine novembre si è svolta l’annuale festa del Gruppo Donatori di sangue Fratres di Barga. Alla presenza dei numerosi donatori e rappresentanti dei gruppi Fratres della Valle del Serchio, è stata celebrata da Don Stefano, guida spirituale del gruppo, la S. Messa presso la Chiesa del S. Cuore di Barga. La festa è poi continuata presso il ristorante “Il Bugno” di Fornaci di Barga, dove i donatori, con amici e parenti, hanno trascorso una piacevole serata con una ricca cena e la bella musica di Sergio e Lisa. Sono stati nell’occasione premiati i donatori che hanno raggiunto l’importante traguardo di 25 e 50 donazioni: Federica Ghilardi, Pietro Giannotti, Fabio Fantozzi e Emilio Abrami (50). Durante la serata i donatori presenti hanno ancora una volta dimostrato la loro grande sensibilità e umanità. Infatti è stato possibile donare ben 700 euro al GVS per l’acquisto di un nuovo pulmino attrezzato. Oltre ai partecipanti un ringraziamento va da parte del direttivo  a…

- di Redazione

Donare il sangue: un gesto che fa bene agli altri ed a sé stessi

Il Prefetto di Lucca, Maria Laura Simonetti, nella giornata di venerdì 3 agosto ha visitato i Centri Trasfusionali degli ospedali di Lucca e Viareggio, accompagnata dai vertici locali delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco e dagli esponenti regionali e locali dell’Avis, a seguito della Direttiva del Ministro dell’Interno del 13 luglio scorso, finalizzata a porre argine al fenomeno della carenza, in particolare nella stagione estiva, di scorte ematiche. In tale Direttiva i Prefetti erano infatti stati invitati, “al fine di mettere a fattor comune idee e proposte, ad avviare opportune interlocuzioni con le locali articolazioni dell’Avis per realizzare, in maniera condivisa, progetti finalizzati a coinvolgere il territorio”. Il Prefetto di Lucca ha quindi deciso di fornire il proprio contributo a questa importante campagna di sensibilizzazione, insieme ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco, che hanno condiviso con entusiasmo l’iniziativa. Nel corso delle due visite alcuni rappresentanti delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco hanno…

- di Redazione

“Fondamentale donare il sangue prima di andare in vacanza”. Appello della Medicina Trasfusionale di Lucca e Valle del Serchio

LUCCA – Con l’arrivo del grande caldo si registra ogni anno una flessione nel numero delle donazioni di sangue. Dall’unità operativa complessa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ambito territoriale di Lucca (centri trasfusionali di Lucca, Barga e Castelnuovo), diretta da Rosaria Bonini, arriva, come ogni anno, un accorato appello alla donazione: “E’ necessario non abbassare mai la guardia – ricorda la dottoressa Bonini – per poter garantire durante tutto l’anno l’autosufficienza in questo delicato settore. E’ fondamentale compiere questo gesto anche nel periodo estivo perché la necessità di sangue non va mai in ferie. Ai donatori e alle associazioni di volontariato, che ringraziamo sempre per la loro generosità, visto che garantiscono ogni giorno la disponibilità di una risorsa terapeutica indispensabile per la vita di molti pazienti, chiediamo pertanto uno sforzo ulteriore: fare una donazione prima di partire o appena tornati dalle ferie, per dare continuità a questo servizio di grande rilevanza”. “In realtà – prosegue la dottoressa Bonini – la…

- di Redazione

Riconoscimento ai donatori di sangue dell’ambito territoriale di Lucca

LUCCA –  Una giornata emozionante ed intensa quella che si è svolta nei giorni scorsi (giovedì 14 giugno) nella sede del Servizio Trasfusionale di Lucca in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue. Cinque pazienti hanno infatti raccontato la loro storia fatta di tante trasfusioni ricevute presso l’ambulatorio trasfusionale dell’ospedale di Lucca ed hanno quindi sottolineato con la loro testimonianza l’importanza del dono: la presenza dei donatori ha permesso a queste ed a molte altre persone che sono affette da patologie legate al sangue di non sentirsi soli, di poter continuare a vivere e di condurre un’esistenza normale. Donare è vita e genera vita. Per questo i pazienti presenti hanno auspicato che il numero dei donatori di sangue continui a crescere sempre più. La loro toccante testimonianza ha, in pratica, reso visibile e tangibile il filo nascosto “da vena a vena” che mette a disposizione di molti pazienti una risorsa terapeutica indispensabile. Il dono in Italia è gratuito, volontario,…

- di Redazione

A Filecchio sabato scorso la bella festa dei Donatori

Ben riuscita anche l’edizione 2017 della tradizione “Festa del Donatore di Sangue” organizzata lo scorso sabato 24 giugno dal locale gruppo “Fratres” del paese di Filecchio, storico sodalizio giunto al quarantacinquesimo anno di vita vissuta sempre in prima fila nel campo del volontariato e della solidarietà. Ad aprire l’evento la celebrazione della Santa Messa officiata da Padre Antonio Pieraccini presso la Pieve di Santa Maria Assunta in Loppia. I partecipanti sono saliti poi presso i locali parrocchiali di Filecchio per consumare un banchetto finale preparato dalle bravissime cuoche del paese. Nell’occasione hanno ricevuto medaglie e riconoscimenti gli amici donatori che nell’ultimo anno solare hanno tagliato importanti traguardi per mano del presidente Nicola Boggi e del Governatore della Misericordia di Loppia – associazione gemella dei fratres filecchiesi – Paolo Mazzoni. Nuovi donatori: Concetta Cirrincione, Danilo Corazza, Luca Dinucci, Monica Ghiloni, Edorado, Fabio Santi, Flavio Stefani e Tecla Togneri 10 Donazioni – Medaglia di Bronzo: Carla Bertoncini, Gigliola Bertoncini, Maicol Mazzanti, Simone…

- di Redazione

Donazioni di sangue, bilancio positivo per Barga

Donazioni di sangue. Bilancio positivo per il gruppo dei donatori di sangue “Fratres”di Barga che ha chiuso il 2016 con una positiva ripresa delle donazioni. Lo afferma il presidente Gabriele Giovnnetti presnetando una relazione sulle attività svolte nel corso dell’anno da poco concluso. Il 2016 ha segnato una tendenza migliorativa sia nel numero delle nuove adesioni, soprattutto di giovani al disotto dei 35 anni, che nel numero delle donazioni nel complesso, sia sangue intero che feresi e multicomponent. “Se andiamo a guardare il recente passato, limitandoci agli anni 2014 e 2015 – sottolinea Giovannetti – si evidenzia come il numero delle donazioni porti costantemente un segno meno rispetto agli anni precedenti; un segnale di crisi importante che si può ricondurre in prevalenza ad una incomprensione con le scelte della azienda sanitaria, che andavano a limitare i servizi riconosciuti ai donatori, ma anche all’avanzare dell’età nella media del donatori attivi, non adeguatamente riequilibrata dalla adesione di nuovi donatori giovani. Il trend…

- di Redazione

Donazione di sangue, quale futuro? Se ne parla il 19 a Fornaci

Già da tempo sia il servizio sanitario che le associazioni donatori di sangue segnalano una progressiva flessione delle donazioni che, a fronte del fisiologico abbandono dei già donatori per raggiunti limiti di età, non corrisponde una ricambio da parte delle giovani leve dai 18 anni in su. L’avvento dell’era digitale ritengo sia una delle cause. L’associazionismo ha bisogno di contatto diretto, di ritrovarsi insieme e parlare, confrontarsi viso a viso e trovare le soluzioni nel dialogo. Tutto questo oggi è limitato dalla preponderante azione degli smartphone, dei tablet, degli sms e via dicendo che tolgono, sopratutto ai giovani, molte possibilità di confronto diretto. Solo eventi catastrofici, come l’ultimo disastro ferroviario in Puglia, scuotono le coscienze. Ma c’è bisogno di disgrazie per capire che il sangue non si dona in Wi-Fi o in SMS ma che si deve pensare che la sofferenza c’è in ogni momento; negli ospedali, nelle case di cura, negli ambulatori e per la strada. Allora dobbiamo svegliarci…

- di Redazione

Terremoto, donazioni di sangue: le associazioni invitate a gestire l’afflusso dei donatori in base alle necessità

“Donare sangue è sempre importante, ma oggi lo è ancora di più”. L’invito alla donazione è rivolto a tutti i cittadini da Piero Palla, recentemente incaricato della responsabilità dell’Area Medicina Trasfusionale per l’Azienda USL Toscana nord ovest. “L’estate – continua Piero Palla – è un periodo tradizionalmente complicato per chi si occupa della raccolta del sangue. Ma purtroppo il bisogno di trasfusioni non va mai in ferie. Il terremoto verificatosi la scorsa notte nel centro Italia dimostra, ancora una volta, come in situazioni di emergenza il sangue sia fondamentale e soprattutto non sostituibile con altro. La Regione Toscana ha correttamente deciso di inviare un importante quantitativo di sangue”. Come evidenziato anche dalla Regione Toscana, le associazioni sono invitate a gestire l’afflusso dei donatori sulla base delle necessità, ricordando l’importanza di programmare le donazioni per prevenire sia eccedenze che carenze di emocomponenti, soprattutto nel periodo estivo. L’Azienda ringrazia tutti i cittadini per la generosità dimostrata e invita coloro che vogliono donare…

- di Redazione

Per vincere bisogna donare. George Biagi nella campagna indetta dalla Regione

Come già annunciato nei mesi scorsi c’era anche il barghigiano George Biagi, capoitano delle Zebre Rugby e giocatore della Italrugby, tra gli atleti che hanno partecipato alla campagna sulla donazioen del sangue promossa dalla regione Toscana. In buona compagnia di grandi atleti toscani e non a cominciare dai giocatori della Fiorentina fino alle donne della squadra di scherma. Proprio in questi giorni la Regione ha pubblicato e lanciato anche sui social il video della campagna dove figura anche il nostro Giorgio. Con il messaggio: “In ‪#‎Toscana migliaia di persone vivono grazie alla ‪#‎donazione di ‪#‎plasma,‪#‎sangue e ‪#‎piastrine. La disponibilità dei donatori è un patrimonio collettivo di solidarietà di cui tutti potremmo aver bisogno nella nostra vita. Per vincere, bisogna dare il sangue!”www.regione.toscana.it/donareilsangue‪#‎pervincerebisognadareilsangue ‪#‎donareilsangue

- di Redazione

Braccialetti rosa, in centinaia alla marcia per il rispetto delle donne con il pensiero rivolto a Vania

Nemmeno gli organizzatori, i Donatori di Fornaci e quelli di Bolognana in particolare, si aspettavano una partecipazione così massiccia alla Marcia dei Braccialetti Rosa, andata in scena a Fornaci di Barga, nell’ambito di “Agosto a Fornaci”, venerdì sera 5 agosto. Di braccialetti ne erano stati preparati 400 e sono finiti in un baleno, tanto che si stima che alla fine i partecipanti siano stati circa 800. Un numero impressionante per una manifestazione di mezza estate; una piazza IV Novembre completamente gremita di gente; un lungo corteo che ha girato tutte le vie di Fornaci e Bolognana. Che testimonia lo sdegno e la partecipazione emotiva della popolazione della Valle del Serchio al terribile episodio che si è verificato solo pochi giorni fa a Lucca e che ha portato alla morte orribile di Vania. Tutti erano lì per lei, a cominciare dagli organizzatori dell’evento, Giannetto Lucchesi in primis, fino alle autorità presenti, l’on. Raffaella Mariani, il consigliere regionale Ilaria Giovannetti, il presidente…

- di Redazione

Ripresa delle donazioni di sangue in questi ultimi giorni

Dopo un periodo di crisi, negli ultimi giorni nei servizi trasfusionali dell’ambito territoriale di Lucca si è registrata una ripresa delle donazioni.I drammatici fatti avvenuti in Puglia e gli appelli attraverso gli organi d’informazione hanno sicuramente contribuito ad aumentare l’afflusso dei donatori nei servizi trasfusionali e l’Azienda ringrazia tutti i donatori e le associazioni di volontariato per la loro consueta sensibilità e disponibilità. Questa ripresa delle donazioni si inserisce in un periodo, quello estivo, tradizionalmente complesso per la raccolta di sangue:“Il disastro ferroviario avvenuto in Puglia è l’ulteriore conferma – evidenzia il direttore dell’unità operativa Medicina Trasfusionale e Immunoematologia dell’ambito territoriale di Lucca Rosaria Bonini – del fatto che è necessario essere sempre pronti ad affrontare le situazioni di emergenza in cui il supporto trasfusionale è fondamentale e soprattutto non sostituibile”.Dalla dottoressa Bonini arriva un appello a proseguire sulla strada intrapresa in questo ultimo periodo: “E’ necessario non abbassare mai la guardia per poter garantire durante tutto l’anno l’autosufficienza in…