Tag: ripa

- 1 di Redazione

Crollo archi della Ripa. Quale è adesso la situazione per la stabilità del Duomo?

Quale è la situazione di stabilità del Duomo di Barga, in seguito al crollo di alcune arcate della ripa avvenuta nei mesi scorsi?Se lo chiede il gruppo consiliare “Con Sereni per un nuovo inizio” con una intertpellanza presentata dal capogruppo Francesca Tognarelli: “Il nove febbraio 2014, oltre ad altri ingenti danni causati dal mal tempo, è avvenuto il crollo di tre arcate della Ripa del Duomo, la struttura costruita negli anni trenta per rinforzare il colle.A quel tempo fu detto che anche se i danni erano ingenti, non c’erano problemi per la tenuta del Duomo stesso e delle vicine abitazioni. Considerato che sono passati più di sette mesi ed anche le piogge ed i temporali sono continuati ininterrottamente anche con pesanti bombe d’acqua, vogliamo sapere: se attualmente tale situazione non si sia aggravata; se sono state eseguite le dovute e serie verifiche anche attraverso studi geologici ed esperti; se sono stati coinvolti, e se sono intervenuti le Belle Arti ed…

- di Redazione

Strada (e frane) di Mologno. I lavori di messa in sicurezza nel 2015. Approvato il progetto per 600 mila euro

E’ stato approvato in questi giorni il progetto preliminare-definitivo per il completamento delle opere di messa in sicurezza dei versanti franosi della strada comunale Mologno – Barga. Strada da sempre a rischio frane, ma che è stata duramente colpita dal maltempo dell’ottobre 2013. Il collegamento rimase chiuso per settimane, a causa di diverse frane tra cui una che si è portata via una porzione di careggiata e da dicembre è aperto a senso unico dopo i primi interventi di somma urgenza realizzati dal Comune. Da allora si attende di poter completare la messa in sicurezza dei versanti a rischio, con un intervento che alla fine costerà circa 600 mila euro. Intervento al termine del quale sarà anche ripristinato il dopo senso di marcia, eliminando i disagi che devono quotidianamente sopportare coloro che utilizzano questo collegamento, compreso gli studenti delle scuole superiori in arrivo a Barga durante l’inverno. L’approvazione del progetto definitivo dovrebbe sbloccare adesso l’iter per il recepimento del finanziamento…

- di Redazione

Muro della Ripa: partono dall’alto i primi difficili interventi. In esclusiva tutte le foto dell’avvio dei lavori

Sono partiti questa mattina, mercoledì 12 marzo, i primi spettacolari interventi riguardanti il recupero dei danni dovuto al crollo di tre arcate del muro della Ripa, avvenute circa un mese fa a seguito del maltempo.Sul posto lo il team dello studio di geologia di Vincenzo Buchignani di Lucca, incaricato di realizzare uno studio più approfondito del danno e dello stato di salite della rupe e del muro stesso, e la ditta Terra Uomini e Ambiente, oltre all’assessore alla protezione civile del comune di Barga, Pietro Onesti.Tutte le operazioni legate a questo intervento dovranno essere eseguite calandosi dall’altro, con non poche difficoltà tecniche. Stamani dalla rupe che sorge sotto il Duomo si sono calati l’ing. Ceccarelli ed il geologo Vagli per un rilievo più approfondito, mentre dal basso sono stati realizzati i primi rilievi dal geologo Vincenzo Bucignani. Il tutto per cominciare a stabilire l’esatta natura degli interventi necessari e le spese che dovranno essere sostenute per mettere in sicurezza e…

- di Redazione

Anche l’on. Mariani visita i luoghi barghigiani simbolo del disastro maltempo. Nuovi sviluppi per Piaggiagrande.

Anche l’on. Raffaella Mariani del PD (membro della Commissione ambiente della Camera dei Deputati), ha visitato questa mattina, lunedì 17 febbraio, le principali criticità causate dal maltempo di gennaio al territorio del comune di Barga. Accompagnata dall’assessore alla protezione Civile, Pietro Onesti, e dal tecnico dell’ufficio di protezione civile Omero Togneri, la Mariani ha prima visitato la frana che riguarda il muraglione della Ripa, per poi recarsi presso la frana di Piaggiagrande ed infine ad Albiano, dove un movimento franoso iniziato il 5 gennaio scorso, si è inghiottito la strada principale del paese e minaccia sempre più da vicino un’abitazione i cui abitanti sono evacuati ormai da più di un mese.Un sopralluogo importante anche alla luce dell’incontro previsto per questo pomeriggio di lunedì 17 febbraio in Regione, per fare il punto della situazione dopo la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale; per capire quali fondi potranno arrivare dal Governo per rimediare agli ingenti danni che hanno colpito la Valle del…

- 1 di Redazione

Anche per la cinquecentesca Loggia dei Mercanti c’è bisogno di aiuto. Il Comune: “interverremo in queste settimane”

Più volte in questi giorni ci siamo occupati dallo stato di salute di alcuni monumenti architettonici barghigiani: il muro della Ripa, con il crollo di tre arcate avvenuto nelle settimane scorse, a causa del maltempo, e lo stato di salute del Duomo di barga dove sono presenti fessurazioni ed infiltrazioni di varia natura che necessitano comunque di interventi.Ma a Barga ci sono altri monumenti da tenere sotto osservazione e dove, anzi, è il caso di intervenire al più presto per limitare i danni dovuti anche alla vetustà oltre che all’incuria,Ci riferiamo alla cinquecentesca Loggia del Mercanti, uno degli elementi distintivi, assieme al vicino Palazzo Pancrazi, del cuore di Barga vecchia, Piazza Salvi, e del suo trascorso fiorentino. La Loggia, elevata su agili colonne, che sostengono le strutture di legno della trabeazione, fu costruita verso la metà del 1500, quando Cosimo I dé Medici istituì il mercato di Barga (1546) i cui maggiori prodotti erano il sale e la seta. Ser…

- di Redazione

Crollo al muro della ripa: sopralluogo con il Soprintendente e il senatore Marcucci

Colle del Duomo: cosa fare dopo la frana sulla “ripa”? Come accertarsi delle sue condizioni di salute, come trovare i fondi per mettere in sicurezza o per ripristinare le arcate di contenimento? E soprattutto, ciò che vi insiste sopra – il Duomo e il museo civico – è al sicuro?A questi ed altri dilemmi si è cercato di dare risposta questa mattina per mezzo di un sopralluogo al quale hanno preso parte anche il sovrintendente per i beni culturali delle province di Lucca e Massa Giuseppe Stolfi e il senatore Andrea Marcucci, membro della commissione Cultura al Senato. Assieme a loro il sindaco Marco Bonini e il vicesindaco Alberto Giovannetti, l’assessore alla protezione civile e difesa del suolo Pietro Onesti, i tecnici comunali Fabrizio Ferrarini e Omero Togneri, il geologo Ferdinando Francia e don Stefano Serafini, ognuno impegnato, per sua competenza, nella comprensione e nella ricerca di possibili soluzioni a uno degli ultimi problemi causati dal maltempo. Uno dei più…

- 1 di Redazione

Il sindaco: “Per il Duomo valuteremo meglio la situazione. Sui danni al muro della Ripa attendiamo la visita della Soprintendenza”

“Valuteremo attentamente la situazione del Duomo”. Così il sindaco del comune di Barga, Marco Bonini, dopo la notizia, apparsa oggi, dei problemi di salute del Duomo di Barga: le crepe nei muri sotto osservazione da gennaio da parte della Parrocchia e le infiltrazioni d’acqua piovana nel campanile.“Dovremo fare un esame più approfondito della situazione – ci dice anche il sindaco – con un sopralluogo che ci permetta di comprendere meglio la gravità dei problemi e per studiare insieme alla Parrocchia eventuali interventi ed anche come muoversi per ottenere, nel caso, eventuali finanziamenti.Non è mai mancata l’attenzione dell’Amministrazione Comunale verso le cure riguardanti il monumento più importante di tutta la cittadina, ma la speranza, soprattutto per le fessure presenti nella Cappella della Madonna del Molino, è che non si tratti di situazioni di una certa gravità che mettano anche a rischio la pubblica incolumità”. Il sindaco torna anche ad intervenire sul crollo del muraglione della Ripa avvenuto domenica sera: “Stiamo aspettando…

- di Redazione

Sopralluogo al muro della Ripa. Il sindaco: “non ci sono pericoli di stabilità del Duomo ed abitazioni, ma occorre rimediare al danno”

Non ci sono novità importanti per quanti riguarda la situazione del crollo del muraglione della Ripa, avvenuta domenica sera.Il sopralluogo effettuato dai tecnici del comune di Barga questa mattina, lunedì 10 febbraio, ha confermato che non esistono particolari problemi di stabilità del colle del Duomo e tantomeno rischiano qualcosa le abitazioni che sorgono a poche decine di metri dal muraglione che sorregge la rupe.Rimane solo il notevole danno architettonico e storico per il patrimonio barghigiano.“Il Muro della Ripa fa parte a tutti gli effetti delle caratteristiche e del fascino di Barga Vecchia – ci ha detto il sindaco di Barga, Marco Bonini che stamani si è recato sul luogo del crollo– e merita continuare a valorizzarlo ed a mantenerlo in salute.”d è uno degli scorci più fotografati del colle su cui sorge il Duomo.E’ un nuovo danno importante inferto alla nostra comunità da questo periodo di piogge e maltempo. A questo punto, dalle prime verifiche tecniche, non ci sono particolari…

- di Redazione

Crolla il muraglione della Ripa

Ore 22,33. E’ stato da poco effettuato un sopralluogo sul luogo del crollo delle arcate del muro della Ripa. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Castelnuovo insieme ai Carabinieri della Stazione di Barga ed all’assessore Pietro Onesti. Come già scritto nel precedente post, la situazione è stata ritenuta senza particolari ed imminenti rischi. E’ stato deciso comunque un sopralluogo più approfondito, da parte dei tecnici comunali, non appena farà giorno. Ore 21,00. Crolla una porzione importante del muraglione della Ripa, il grosso muro, sorretto da 12 arcate e delte dell’altezza di circa 30 metri, che fu costruito attorno agli anni ’30 del secolo scorso, a protezione del colle su cui sorge il Duomo.Il crollo è avvenuto poche ore fa, attorno alle 19,20 di questa sera, domenica 9 febbraio. A dare l’allarme le famiglie che abitano sulla costa di fronte, nella zona di Bugliano. Hanno udito un forte rombo ed hanno pensato al terremoto. Subito sono state richieste informazioni all’Amministrazione…

- di Redazione

Il crollo del muro della Ripa. Onesti: vogliamo capire il perché

Partiranno presumibilmente la settimana prossima i lavori per la sistemazione del muraglione della Ripa, oggetto di un crollo nella sezione finale della struttura. Il Muro della Ripa, costruito attorno agli anni ’30, fu realizzato per rafforzare il colle alla cui sommità sorge il Duomo ed il centro storico di Barga e negli anni ’90 fu oggetto di costosi interventi conseguenti ad alcune lesioni che destarono notevole allarme per la stabilità del Duomo.Come già spiegato in occasione del primo sopralluogo sull’area del crollo, l’assessore alla protezione Civile, Pietro Onesti ribadisce: il danno verificatisi di recente, si presume dopo le forti piogge di Natale, non causa alcunpericolo alla stabilità del colle e tantomeno alle abitazioni che si trovano proprio sopra l’arcata lesionata. “Il muro della Ripa – ha detto Onesti – non è in pericolo, ma un intervento è necessario per impedire che il tempo ed eventuali nuove piogge, possano lesionare ancora la struttura”.I lavori, con la formula della somma urgenza (costeranno…

- di Redazione

Crolla una parte del Muraglione della Ripa

Preoccupazione a Barga per una frana al muraglione della Ripa, la struttura di contenimento del colle su cui sorge il Duomo di Barga. La frana ha riguardato la porzione finale del muro che in quel punto, termina proprio sotto un’abitazione che si affaccia, al di sopra, su Piazza Verzani.Diversi sassi sono rovinati nella strada sottostante che per fortuna già da un anno era chiusa al passaggio a causa di una frana verificatasi poco dopo l’ingresso di Porta Macchiaia.Il crollo ha danneggiato anche alcune luci dell’illuminazione del Muraglione della Ripa realizzata negli anni ’90 dopo un intervento di consolidamento del Muraglione della Ripa che fu attuato in seguito ad alcune crepe e lesionidi una certa importanza che furono scoperte nel 1991.Dopo la segnalazione, sul posto si è immediatamente recato l’assessore alla Protezione Civile, Pietro Onesti insieme ai tecnici comunali: “Non sembra che quanto avvenuto crei pericolo alcuno per le abitazioni sovrastanti, né per la stabilità del muro. La frana si è…

- 1 di Redazione

Difesa del territorio; approvati due progetti per oltre 6 milioni. Ora si cercano i finanziamenti

Cinque milioni e settecento mila euro per la regimazione delle acque di Barga e di Mologno. Un progetto davvero importante quello per il quale sta cercando finanziamenti il comune di Barga al fine di una migliore difesa dagli ormai continui e puntuali attacchi legati alle eccezionali precipitazioni che periodicamente si abbattono sul territorio. Proprio nei giorni scorsi la giunta ha provveduto all’approvazione del progetto definitivo.I quasi 6 milioni di euro servirebbero per il completamento degli interventi di regimazione delle acque meteoriche di Barga e di Mologno. Il Comune aveva già approvato nel luglio scorso un primo progetto per il potenziamento del sistema fognante di regimazione delle acque meteoriche del capoluogo (Collettore raccolta acque) per un importo di quasi 600 mila euro. L’obiettivo finale è quello di difendere il territorio e prevenire dissesti di ogni genere dai sempre più frequenti ed intensi eventi meteorologici. Proprio l’area di Mologno, dove si riversano le acque meteoriche di Barga, è quella che negli ultimi…

  • 1
  • 2