Tag: Riabilitazione

- di Redazione

L’azienda sanitaria: i nuovi orari della riabilitazione già discussi da oltre un anno. Un nuovo incontro fissato per l’8 gennaio

In relazione alla segnalazione della CISL in merito all’orario del servizio di riabilitazione, la ASL evidenzia che la nuova articolazione dell’orario di lavoro che riguarda il settore della riabilitazione anche di Lucca e Viareggio è in realtà in discussione da ottobre 2017. Infatti, in un primo confronto, le parti avevano stabilito la necessità di omogeneizzare l’apertura dei servizi della riabilitazione sia nella parte nord (Lucca Massa e Viareggio) sia nella parte sud ( Pisa Livorno Cecina e Piombino), ciò per offrire agli utenti un più ampio ventaglio di orari, anche pomeridiani in modo da aumentare l’efficienza del servizio e facilitare l’accesso ai pazienti. A luglio 2018, con i sindacati è stato riaffrontato l’argomento, in particolare sulla possibilità di estendere l’orario pomeridiano da una volta a due volte la settimana. Ad oggi l’articolazione dell’orario in questo settore è variegata con prestazioni che a Massa vanno fino alle 19.30 e che in altre realtà si fermano alle 14.00. Scopo delle proposte aziendali…

- di Redazione

Buona partecipazione al convegno sul ruolo della motivazione nel recupero funzionale

Buona partecipazione e grande interesse per i temi affrontati nel corso del convegno “Il ruolo della motivazione e della meta cognizione nel recupero funzionale” che si è svolto venerdì 26 ottobre nella sede del Centro di salute Mentale di Fornaci di Barga. Dopo i saluti del sindaco di Barga Marco Bonini, l’evento è stato presentato dal direttore della struttura Recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca Ivano Maci e dal direttore della struttura di Salute Mentale della Valle del Serchio Mario Betti in quanto rappresentanti delle due strutture che hanno organizzato l’evento con questa tematica sicuramente originale e con l’obiettivo generale di migliorare la comunicazione interna e con il paziente attraverso l’umanizzazione delle cure. Il responsabile scientifico dell’iniziativa era Lucia Ferroni, della struttura di Recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale. Ai lavori hanno partecipato, con relazioni di grande attualità, professionisti di vari settori dell’Azienda USL Toscana nord ovest e non solo: Chiara Moruzzi, Stefania Tocchini, Valeria Belloni, Franco Della…

- di Redazione

Ruolo della motivazione e della metacognizione nel recupero funzionale. A Fornaci il convegno

Il “Ruolo della motivazione e della metacognizione nel recupero funzionale”, su questa tematica il 26 ottobre prossimo si terrà al centro Diurno Psichiatrico di Fornaci di Barga (presso l’ex Ceser), un convegno organizzato dal reparto di riabilitazione dell’ospedale di Barga e dal centro diurno psichiatrico, con il particolare impegno di Lucia Ferroni per la parte scientifica. Il convegno ha come obiettivo il migliorare la comunicazione interna e con il paziente attraverso l’umanizzazione, una cosa non di poco conto, in una struttura sanitaria. Il programma sarà aperto dai saluti dal direttore della UOC Recupero e Rieducazione Funzionale di Lucca e Valle del Serchio Ivano Maci e da Mario Betti Psichiatra e psicoterapeuta, responsabile Unità Funzionale Salute Mentale Adulti della Valle del. Serchio – Asl Toscana nord ovest Tanti poi gli interventi del convegno che si rivolge a medici, psicologi, fisioterapisti, logopedisti, infermieri, OSS: Influenza della depressione sull’outcome del paziente neurologico con Chiara Moruzzi, Ivano Maci; Metabolismo e plasticità neuronale nel cervello…

- di Redazione

In tanti all’incontro sul linfedema in oncologia

LUCCA –   Grande partecipazione al convegno sul tema “Il linfedema in oncologia: i tempi della riabilitazione”   che si è svolto oggi (sabato 6 ottobre) nella sala Piera Sesti dell’ospedale San Luca di Lucca, con l’organizzazione in particolare della struttura recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca. Il tema era infatti di grande rilevanza ed attualità scientifica visto che il linfedema è la complicanza più frequente delle terapie, chirurgica e  radiante in particolare, messe in atto per il controllo della malattia neoplastica.  Nonostante il miglioramento delle tecniche chirurgiche e radioterapiche, la sua incidenza si mantiene ancora elevata: 20-30% per l’arto superiore, 40-50% per quello inferiore. Si tratta di una patologia cronica che tende ad un progressivo peggioramento con conseguenze di carattere fisico, estetico e psicologico per i pazienti che ne sono affetti. È importante, quindi, che la sua diagnosi sia corretta ed avvenga il più precocemente possibile, così da poter avviare, altrettanto precocemente, terapie specifiche e mirate. Hanno parteciperanno molti…

- di Redazione

Un incontro il 6 ottobre all’ospedale San Luca di Lucca sul linfedema in oncologia (i tempi della riabilitazione)

LUCCA –  “Il linfedema in oncologia: i tempi della riabilitazione” è il titolo del convegno in programma sabato 6 ottobre a partire dalle ore 9 nella sala Piera Sesti dell’ospedale San Luca di Lucca. Parteciperanno molti professionisti di primo piano di vari settori (medici ma anche fisioterapisti) dell’Azienda USL Toscana nord ovest: Paolo Bortolotti, Daniela Brugioni, Antonella Carli, Elena Fiaschi, Sauro Luchi, Ivano Maci, Carlo Mazzatenta, Aroldo Marconi, Marcello Mignogna, Claudia Moni, Cristina Noberasco, Gessica Pierini, Federico Posteraro, Elio Rossi, Lucia Tanganelli, Stefania Tocchini, Vincenzo Viglione. La segreteria organizzativa è curata da Maresa Andreotti e Gennaro Voccia, quella scientifica da Ivano Maci, Elena Fiaschi, Gessica Pierini ed Antonella Carli, della struttura recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca. L’evento è patrocinato anche dal Comune di Lucca. Il linfedema è la complicanza più frequente delle terapie, chirurgica e radiante in particolare, messe in atto per il controllo della malattia neoplastica. Nonostante il miglioramento delle tecniche chirurgiche e radioterapiche, la sua…

- 2 di Redazione

In riabilitazione a Barga ricerca e terapia anche con robot, sensori e videocamere. Ecco i due nuovi macchinari

Due apparecchiature all’avanguardia non solo per fornire importanti dati utili alla ricerca ed alla diagnosi, ma anche per accelerare o avviare in modo più rapido la terapia fisioterapica. Due strumenti di cui uno fino ad ora non ancora presente in Toscana  e l’altro di ultimissima generazione nel suo genere, per la sua particolarità. Le novità del reparto di Riabilitazione dell’Ospedale San Francesco di Barga si chiamano Motore per la riabilitazione dell’arto superiore e la misura de parametri spaziali relativi e Walker View, utilizzato per l’analisi del cammino e per la riabilitazione e la correzione di deficit della deambulazione. Questa apparecchiatura, già operativa, è un sistema di analisi del cammino, attraverso una pedana, decine di sensori e videocamere, e permette non solo di fornire tutta una serie di informazioni posturali e dati relativi al paziente, sia neurologico che ortopedico, le due tipologie presenti alla riabilitazione di Barga, ma anche di intervenire in una vera e propria attività riabilitativa, correggendo il passo,…

- di Redazione

Riabilitazione Barga: “Qui ogni mattina sorge il sole della vita”

Una nuova attestazione di stima dai pazienti della fisioterapia di Barga; è quella, davvero toccante, che viene dal messaggio di un paziente, Paolo Lucchesi. Definisce i fisioterapisti di questo reparto dei veri e propri angeli, in grado di donare nuova vita e soprattutto di far risplendere il sole per chi passa sotto le loro cure. Un’altra bella testimonianza a conferma del valore di questo reparto portato a Barga, ormai tanti anni fa, dal compianto dottor Grimaldi e divenuto, anche grazie alla guida del dott. Ivano Maci, un vero e proprio fiore all’occhiello per la sanità lucchese.     Gli Angeli della fisioterapia (a Valeria) Gli angeli  della fisioterapia si  confondono tra la folla che non sa della loro continua presenza. A volte ci  sorridono e ci dicono parole di conforto per svanire poi all’improvviso. Appaiono quando meno te lo aspetti per adempiere alle loro missioni: portare gioia e speranza. Gli angeli della fisioterapia modellano un corpo come scultori,  ridando vita…

- di Redazione

Nomine, Emilio Bertolini nuovo direttore del dipartimento delle professioni tecnico sanitarie della riabilitazione e della prevenzione dell’Azienda USL Toscana nord ovest

MASSA –  Emilio Bertolini è stato recentemente nominato Direttore del Dipartimento che include i tecnici delle professioni sanitarie dell’Azienda USL Toscana nord ovest.  Sono quasi 1.500 i dipendenti dell’Azienda che afferiscono a questo Dipartimento, suddivisi nelle varie professioni che vedono le specialità ricomprese nelle: Aree: della diagnostica di laboratorio, della riabilitazione, della diagnostica per immagini e della prevenzione in ambito dell’Igiene e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro, Igiene Pubblica e Nutrizione, Sicurezza Pubblica Veterinaria e Alimentare, Tecnici di Neuro Fisiopatologia, Assistenti Sanitari, Igienisti Dentali, Terapista Audiometrista, Educatori Professionali, Dietiste, Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, Ortottista – Assistente Oftalmologia, Podologo, Logopedista e altri professionisti. Fra i compiti del Dipartimento quello di assicurare strumenti e criteri omogenei per programmare e gestire in modo strategico le risorse professionali affinché possano essere erogate prestazioni diagnostiche, riabilitative e a carattere preventivo atte a orientare l’Azienda a criteri di appropriatezza ed efficienza delle risorse al fine di garantire prestazioni di elevata sicurezza e qualità per…

- di Redazione

Riabilitazione e ed allenamento per il benessere del pavimento pelvico. Ecco come fare

GHIVIZZANO – Il benessere del Pavimento pelvico, su questo tema, grazie al centro Medico di Fisioterapia di Ponte all’Ania, alla fiosioterapista Elisa Giovannoni  ed alla dottoressa specialista in ginecologia Chiara Nanini, si è incentrata la nuova lezione tenutasi presso il salone del palazzo comunale di Ghivizzano, nell’ambito delle iniziative dell’Università della Terza Età di Coreglia. Un bel e partecipato pomeriggio su una tematica troppo poco conosciuta, ma di notevole importanza per le donne ed anche per i maschietti. La stragrande maggioranza delle donne ne viene a conoscenza solo in gravidanza, quando al corso pre-parto ginecologi od ostetriche cominciano a dargli l’importanza che merita. Ma la sua funzione e la sua importanza è basilare anche per le persone in giovane età e nella menopausa o nell’andropausa per gli uomini. Il pavimento pelvico è quell’insieme di muscoli e legamenti la cui importante funzione è quella di mantenere gli organi pelvici nella posizione corretta. In buona sostanza,  chiude il bacino verso il basso e…

- 3 di Redazione

C’è la barghigiana Maresa Andreotti nel Comitato tecnico scientifico dell’Organismo toscano per il governo clinico

Una nuovo importante riconoscimento per la barghigiana Maresa Andreotti, coordinatrice dei tecnici di riabilitazione ospedaliera presso il San Francesco di Barga, nominata nell’ultima seduta del Consiglio regionale quale nuovo membro del Comitato tecnico scientifico dell’Organismo toscano per il governo clinico insieme ad altri 6 medici e due rappresentanti delle professioni sanitarie. L’individuazione dei membri di tale organismo è avvenuta infatti attingendo ad esperti con dimostrata esperienza professionale e organizzativa nel servizio sanitario regionale o responsabilità nazionali o regionali in società scientifiche tenendo conto delle diverse professionalità presenti nelle tre aree vaste in cui è organizzata la sanità toscana. Il concetto di clinical governance (governo clinico) nasce nel Regno Unito come politica sanitaria orientata al miglioramento continuo della qualità dell’assistenza. Con il Piano sanitario regionale 2002-04, la Toscana, inserisce il Governo clinico all’interno del sistema sanitario formalizzandone compiti e ruoli. Le attività che ne conseguono agiscono sia sul versante organizzativo che su quello culturale, inteso come gestione della conoscenza per l’assunzione…

- di Redazione

Pranzo di Natale in Riabilitazione

Un pranzo di Natale speciale per i pazienti del reparto di riabilitazione dell’ospedale “San Francesco” di Barga. Per molti di loro il Natale non sarebbe stato lo stesso, visto il ricovero nel reparto, ma grazie all’iniziativa del personale Oss e d infermieristico del reparto per loro anche questo è stato un Natale a casa. Insieme ai parenti ed alle persone più care. Il personale infermieristico ha infatti organizzato un bel pranzo di Natale al quale hanno preso parte tutti i pazienti, ma anche i loro cari. Graditissima ed apprezzata soprattutto la presenza di tanti nipotini che con la loro partecipazione ed i loro disegni augurali sulle tovaglie della tavola imbandita hanno reso questo Natale ancora più speciale. E’ stato un bel momento conviviale per tutti, un bel modo per trascorrere, nonostante le difficoltà del ricovero, un Natale bello come gli altri anni; anzi, forse ancora più bello e sentito per tutti. Il regalo più bello alla fine è stata proprio…

- di Redazione

Gli incontri in Riabilitazione

BARGA – Proseguono gli incontri con i pazienti della riabilitazione dell’ospedale “San Francesco” frutto di un lavoro congiunto che coinvolge il personale del reparto, ma in particolare i volontari ospedalieri dell’Arciconfraternita di Misericordia di Barga ed i componenti della realtà del centro Salute Mentale della Valle del Serchio. Ieri, mercoledì 8 novembre, come ci mostrano queste foto di Pier Giuliano Cecchi, si è svolto il Laboratorio Rilassamento e Relazione Insieme. Questi incontri congiunti tra le varie realtà proseguiranno anche nei prossimi mesi con una importante sinergia mirata ad un recupero dei pazienti della riabilitazione che passi anche dalla socializzazione, dell’espressività e dalla creatività.