Tag: renaio

- 1 di Redazione

Più controlli ed attenzione lungo la vecchia strada di Renaio

Gli abitanti della zona non ci stanno e chiedono più attenzione ed anche più controlli. Le foto in questione ci sono state inviate da uno dei cittadini che abitano lungo la vecchia strada di Renaio e testimoniano quanto è successo in questi giorni. Sabato  pomeriggio dei vandali hanno distrutto una macchina già incidentata e lasciata sulla strada vecchia di Remaio in località Piastra (la macchina è l’ abbandonata da un mese ed ora sono stati distruttui tutti i finestrini con i vetri sparsi anche lungo la strada). “La zona è già nota la notte –  fa sapere il cittadino, –  come ritrovo, e ora anche il pomeriggio sembra essere frequentata in modo non appropriato come luogo di ritrovo di gruppi”. Non è detto che la presenza di persone lungo la strada sia legato a quanto è successo all’auto in questione ovviamente; ma a proposito dell’auto comunque le autorità farebbero bene a rimuoverla in quanto non è bello, né sicuro lasciarla…

- 7 di Redazione

Chiusura strade nel comune di Barga in occasione del rally del Ciocco. Ecco tutte le informazioni

BARGA – La prossima settimana sulle nostre strade andrà in scena il 42° Rally del Ciocco e Valle del Serchio. Le ostilità si apriranno venerdì 22 dal lungomare del Forte dei Marmi con la PS spettacolo che detterà i primi tempi. Sabato 23 marzo invece il tappone che toccherà la Valle del Serchio che deciderà la gara che si profila di alto interesse tecnico e agonistico. Al fine di garantire un’adeguata viabilità per i residenti del Comune di Barga in particolare sulle strade interessate da una delle prove speciali (la PS Renaio) in programma per il giorno 23 marzo per due volte con partenze alle 10,45 ed alle 15,59, il Comune di Barga rende noto che per il corretto svolgimento della manifestazione e per la tutela dell’incolumità pubblica, la circolazione stradale, per quanto riguarda la strada comunale Pegnana – Renaio – bivio Montebono sarà così disciplinata: Giorno 23 marzo 2019 DIVIETO DI TRANSITO E SOSTA dalle ore 09,15 alle ore 12,25 e dalle ore…

- di Redazione

Maltempo 1 febbraio. Partono tanti lavori di ripristino dei danni. Si mette mano anche alla frana di Renaio

Saranno di circa 300 mila euro i lavori che il comune realizzerà con fondi propri nell’ambito degli interventi di somma urgenza legati al ripristino dei danni del maltempo del 1° e 2 febbraio scorsi. Tra gli interventi in programma il ripristino del versante della frana verificatasi in località La Mocchia in quei giorni, con la strada che è stata riaperta, per il momento a senso unico alternato anche per consentire il posizionamento di nuove reti di protezione, da pochi giorni. Negli interventi figurano anche i lavori attesi ormai dal 2014 per la frana di Renaio. Si è infatti aggravata la frana in località Le Rocchette, lungo la strada per Renaio e nelle prossime settimane partiranno i lavori di messa in sicurezza della frana e di ripristino della carreggiata per un totale stimato in 50 mila euro. La notizia dell’imminente avvio dei lavori e dei soldi che verranno investiti subito (con fondi proprie dell’ente) in questi interventi di somma urgenza, viene…

- di Redazione

Sport ed amicizia, la storia del Gruppo Sportivo di Catagnana

Erano gli anni ’70 quando nasceva il gruppo Sportivo di Catagnana. Per anni, con i suoi atleti, è stato in auge conquistando grandi risultati sia nel podismo, nella corsa campestre ed in montagna, che nel tiro della fune ed organizzando anche tante marce ed eventi sportivi. Ora quegli atleti sono tutti un po’ più in su con gli anni ed a parte qualche eccezione scarpette e funi sono stati per così dire appesi al chiodo; ma resta lo spirito sportivo e di amicizia che animava il gruppo tanti anni orsono e con questo spirito da cinque anni a questa parte si ritrovano a dicembre per ricordare quegli anni. E’ successo venerdì sera al ristorante Il Mostrico, dalla Franca Marchi a Renaio. Sono stati tanti i partecipanti al ritrovo conviviale, circa una trentina, tutti lì a ricordare tanti momenti di quei decenni:  la squadra del tiro alla fune capeggiata dal Giovannino di Valdivaiana; le memorabile imprese di corsa del Domenico Santi,…

- di Redazione

La macchinatura delle castagne

E’ in corso in queste settimane, laddove resistono anche i metati e quindi dove ancora si continua a lavorare le castagne per produrre la farina dolce, l’operazione di macchinatura, che permette, dopo l’essicazione per un paio di mesi nei metati, di pulire le castagne dalla buccia e dalle impurità, per poi proseguire con una pulizia più accurata a mano, prima di inviare le castagne secche al mulino dove le castagne saranno macinate a pietra per dar vita infine alla farina dolce.   Come al solito uno dei luoghi dove si fa la macchinatura tura è quello di Valdivaiana, nella montagna barghigiana, dove c’è il metato che cura con tanta passione il Giovanni Giovannetti, al secolo il Giovannino di Valdivaiana. Insieme a tanti abitanti della zona, da Renaio a Carpinecchio, si è macchinato anche quest’anno le castagne raccolte nelle settimane scorse. Una raccolta come peraltro non si faceva da anni con oltre 30 quintali di castagne. Qui vi mostriamo tutte le…

- di Michele Moscardini

La mondinata con il GVS, nel ricordo della Doli

Venerdì 10 novembre si è tenuta, presso la ex scuola di Renaio, la tradizionale mondinata dedicata ai ragazzi del GVS. Questa iniziativa, nata quindici anni fa per volontà della cara Doli Ghermati Marchetti, alla quale piaceva far trascorrere un pomeriggio in montagna ai suoi ragazzi, continua grazie alla figlia Laura. Come ogni anno, in collaborazione con l’Associazione Paesana di Renaio, Laura accoglie i “ragazzi” davanti al focolare che poi fanno merenda con le sue golose torte, le stuzzicanti focacce del Luca della Franca e naturalmente le mondine. Quest’anno l’evento è stato sponsorizzato dai Donatori di sangue Fratres di Barga che hanno anche partecipato con Marcello (il mondinaro), Renata e Luigi. Nel pieno ricordo di Doli, salutiamo tutti i ragazzi del GVS e tutti coloro che si prestano ogni giorno per il bene di questa bella associazione. Ci vediamo il prossimo anno.

- di Redazione

Le Quarantore a Renaio

Si sono celebrate ieri a Renaio le Quarantore con una santa messa e con il ritorno, dopo tanti anni, della processione in cui il Santissimo Sacramento è stato portato in corteo fino al cimitero, per onorare anche i defunti. La messa, davanti ad una chiesa gremita di fedeli giunti per l’occasione anche da tutti i dintorni e da Barga, è stata celebrata da don Giuseppe Cola con la collaborazione di don Antonio Pieraccini, un gradito ritorno per la comunità cattolica di Renaio dove don Antonio ha lasciato un bel ricordo e dove tutti lo conoscono. Don Giuseppe Cola, felice anche per la partecipazione alle Quarantore, ha ringraziato alla fine della funzione le donne che partecipano alle letture, le componenti del coro di Renaio ed infine i volontari che nei giorni scorsi hanno rimesso a posto i muri perimetrali del cimitero.

- di Redazione

Il cammino verso le elezioni del PD di Barga è iniziato

ll Partito Democratico di Barga a confronto in vista dei prossimi importanti appuntamenti, a cominciare dalle amministrative comunali in programma a maggio 2019. C’è una sfida importante, come quella di governare il comune di Barga per i prossimi cinque anni, dopo esecutivi di centro-sinistra che si passano ormai il testimone da più di vent’anni e dopo i segnali negativi che sono venuti a livello nazionale delle ultime tornate elettorali, ma anche da quelli che arrivano dal territorio. Da qui l’idea di una giornata di lavoro rivolta a tutti gli iscritti ed i simpatizzanti del PD del comune di Barga dal titolo “Barga futura” che si è svolta sabato mattina nella ex scuola elementare di Renaio. Una iniziativa su cui esprime apprezzamento il senatore e capogruppo PD al Senato Andrea Marcucci intervenuto al dibattito e che ha giudicato questa la strada da seguire. Aprire un confronto tra tutte le forze in campo a cominciare da quelle che sono anche le problematiche…

- di Redazione

Per il muro del cimitero di Renaio

Il muro del piccolo cimitero montano di Renaio non era in grande forma ormai da tanti anni. Le infiltrazioni di acqua e l’opera successiva del ghiaccio d’inverno hanno prodotto negli anni copiose fessurazioni che da molto necessitavano di un intervento; non solo per riparare i danni, ma anche per cercare di limitare l’opera usurante delle intemperie negli anni a venire. Grazie ad un intervento di cittadinanza attiva, in questi giorni si è però alla fine risolto il problema. Un gruppo di volontari, armati di tutto il necessario, hanno provveduto a coprire tutte le fessure e le  crepe presenti. Un’operazione certosina visto lo stato del muro, da realizzare sia all’esterno che all’interno del cimitero. Protagonisti del lavoro sono stati Leo Gonnella, Doriano Giovannetti, Emanuele Renucci, Liano  Renucci, Bruno Marchi, Domenico Santi, Mario Agostini, Marco Piacentini. Va detto che il Comune di Barga, che di soldi da investire nella ordinaria e straordinaria manutenzione ne ha sempre meno purtroppo, si è comunque impegnato…

- di Redazione

Renaio: quell’isola valdese tra le montagne

Omaggio ad una fetta significativa di storia di quella piccola, ma significativa comunità che è Renaio, piccolo gruppo di case della montagna barghigiana che insieme alla zona di Piastroso nella montagna di Coreglia racchiudono la testimonianza di una presenza protestante che risale fino a 140 anni orsono. Oggi poco o niente è rimasto dei Valdesi a Renaio, ma il ricordo delle persone, le immagini, le testimonianze quello sì ed in omaggio a questa importante presenza,  la chiesa valdese di Lucca ha organizzato sabato 14 luglio  questa festa valdese, appuntamento “sul filo della memoria”. Tutto quello che si è riscoperto, che si è ricordato sabato a Renaio è il frutto dell’iniziativa voluta dalla chiesa valdese ed organizzata in particolare, tra gli altri, da Silvano Mannori che davvero ha fatto un gran lavoro di ricerca ed organizzativo che merita di essere ricordato e sottolineato. Quella del 14 luglio scorso è stata una giornata intensa, aperta dal culto evangelico con predicazione del pastore…

- Commenti disabilitati su La montagna protestante di Redazione

La montagna protestante

Il grande storico Giorgio Spini parlava di “Valli valdesi della Toscana”: si tratta della zona di Barga e Coreglia Antelminelli (e in particolare di frazioni come Renaio e Piastroso) per via della presenza protestante attiva sino dal 19esimo secolo. Proprio per ricordare questa esperienza di fede  e questa comunità valdese (oggi quasi del tutto scomparsa) la Chiesa evangelica valdese di Lucca organizza una giornata tutta giocata sul filo della memoria, guardando al passato, ma anche proiettandosi verso il futuro. L’appuntamento è per sabato 14 luglio a Renaio (paesino sopra Barga, nella Mediavalle del Serchio, in provincia di Lucca) con il culto evangelico e la predicazione del pastore Stefano Giannatempo (alle 11), un momento conviviale con i partecipanti alla festa (alle 12), quindi il pranzo al ristorante “Il Mostrico” (prezzo convenzionato 15 euro). Nel pomeriggio, alle 15 si terrà l’incontro sul tema “Renaio e i valdesi: ieri e oggi” con la partecipazione di Valdo Spini e Glauco Ballantini. La presenza protestante…

- di Redazione

Riapre a maggio il rifugio “Giovanni Santi” alla Vetricia

Riaprirà, forse dal primo di maggio e comunque sicuramente dal mese di maggio, il rifugio Alpino Giovanni Santi alla Vetricia, nel comune di Barga. Nei giorni scorsi è stata pubblicata dall’ASBUC Barga la delibera della graduatoria relativa al bando per l’assegnazione dell’immobile. Ad aggiudicarsi la gestione è stata una società composta da Barbara Pieroni di Fornioni e Domenico Testa di Pisa che ha vinto il bando sia per l’offerta economica sia per le proposte relative alla progettazione di attività ed iniziative. Ora è in corso tutto l’iter burocratico che prevede la presentazione di tutti i documenti necessari per rendere effettivo l’affidamento, ma, come ci dice il presidente dell’ASBUC Francesco Feniello, l’iter dovrebbe essere completato con il mese di maggio e si conta di far partire la nuova gestione già dal primo di maggio. Sicuramente una buona notizia per tutti gli amanti ed i frequentatori della montagna barghigiana, con una infrastruttura che rappresenta un importante presidio sul territorio montano ed anche…