Tag: pirogassificatore

- di Redazione

Un presidio della Libellula a Firenze, per la consegna delle firme al consiglio regionale

La Libellula informa che sta per volgere al termine la raccolta firme indirizzata a Giunta e Consiglio regionale nella quale si chiede di non autorizzare la realizzazione del gassificatore di KME. La consegna avverrà martedì 29 gennaio in occasione del consiglio regionale e per questo motivi il movimento ha deciso di organizzare un pullman per tenere un presidio di fronte al palazzo regionale, mentre i delegati della Libellula consegneranno le firme. “La consegna – spiega La Libellula – avverrà martedì 29 gennaio, in occasione del Consiglio Regionale, indicativamente verso le 15 del pomeriggio; i pullman partiranno da Fornaci di Barga alle ore 11 della mattina; il costo è indicativamente di 15 € a testa, comprensivo di viaggio andata e ritorno; la caparra da versare al momento della prenotazione è di 10 euro, con modalità che prenderete telefonicamente con i responsabili. Per le prenotazioni e il versamento della caparra, contattare le seguenti persone ai seguenti numeri di telefono: Loredana 3494948041; Loretta…

- 1 di Redazione

KME ancora all’attacco di PD & company: “Un tavolo istituzionale? Serve solo a perdere tempo”

Tavoli aperti per perdere tempo. Così KME che replica, ancora una volta con toni non propriamente accondiscendenti, stavolta alla mozione approvata dal consiglio provinciale e contraria ad un progetto energetico con alla base il gassificatore. “La mozione approvata dal Consiglio Provinciale di Lucca, su iniziativa del gruppo PD – scrive KME – conferma la posizione contraddittoria e ipocrita che i vertici locali di quel partito continuano a tenere sulla questione del piano di rilancio dello stabilimento KME. Prendiamo atto che, a livello locale, quel partito ha deciso di inseguire, per motivi elettoralistici o altro, posizioni populistiche e aprioristiche che palesemente contrastano con le posizioni dello stesso partito a livello regionale e nazionale sui temi dello sviluppo e della tutela ambientale. La richiesta di apertura di un “tavolo istituzionale” è quantomeno bizzarra, o piuttosto ipocrita, poiché tutte le Istituzioni richiamate sono state e sono già ampiamente coinvolte nel processo autorizzativo in corso. Non solo la Regione e gli Enti tecnici preposti,…

- di Redazione

Mozione provincia pirogassificatore. Simonini: “Ecco perché ho votato contro”

L’unico voto contrario alla mozione contro il pirogassificatore approvata in consiglio provinciale due giorni orsono è stato quello venuto nelle file del centro destra da Simone Simonini (del gruppo “Alternativa civica centrodestra”), anche segretario della Lega per Media Valle e Garfagnana. Per Simonini la sua decisione non una scelta a favore del pirogassificatore, ma un voto di coerenza con le sue posizioni passate ed anche un voto contro il PD. “Credo – ha scritto in una nota alla stampa  – di aver mantenuto una posizione in linea con il lavoro che ho svolto in questi mesi sul territorio, dichiarandomi da sempre non contrario a priori, ma in attesa da prima del progetto ufficiale, e del parere degli organi preposti a tutela dell’ambiente e della salute”. “Ho votato contro per non allinearmi alla posizione del Pd – ha spiegato -, già spaccata e contraddittoria sul territorio locale da parte di molti rappresentanti di sinistra. Mi sono trovato un testo in sostituzione del…

- 1 di Redazione

Raccolta firme no al pirogassificatore: appello della Libellula ai sindaci che non hanno firmato

La raccolta firme per il No al gassificatore progettato da KME sta volgendo alla conclusione; si chiuderà ufficialmente con la data simbolica del 17 gennaio, festa di Sant’Antonio Abate patrono di Fornaci di Barga. Lo annuncia il movimento La Libellula invitando la popolazione e non solo ad aderire: l’invito è rivolto infatti in  particolare ai sindaci della Valle del Serchio. Comunque sia l’ultimo gazebo per la raccolta delle firme si terrà appunto il 17 gennaio prossimo a Fornaci, durante la tradizionale fiera di Fornaci Vecchia. “Come già annunciato le firme verranno portate in Regione il giorno 29 gennaio; i dettagli organizzativi per tutti coloro che vorranno accompagnarci a Firenze (in particolare mezzi di trasporto, orari e costo) usciranno a breve”, scrive Las Libellula. C’è poi l’invito a firmare ai sindaci: “Al momento, sui 20 comuni della Valle del Serchio, solo 6 primi cittadini hanno firmato: si tratta dei sindaci di Barga, Gallicano, Fosciandora, Fabbriche di Vergemoli, San Romano in Garfagnana e Vagli…

- di Redazione

Il PD di Barga difende Bonini dagli attacchi di KME

Sulla vicenda gassificatore Kme torna ad intervenire l’unione comunale del PD di Barga dopo quello che i Dem definiscono “Il pesante comunicato dell’azienda” . “Ritieniamo il comunicato stampa di KME dice il PD – impregnato di superbia, arroganza, nonché di sarcasmo nei confronti del Sindaco Marco Bonini al quale direttamente si rivolge. È vero, quella del Sindaco è una “vitaccia”, per questo occorrerebbe almeno un minimo di rispetto istituzionale. Nel confermare il completo sostegno al Sindaco Bonini, ribadiamo la preoccupazione per la sorte dei lavoratori KME e confermiamo la volontà del PD di avviare un percorso partecipativo che possa permettere di coniugare l’auspicato consolidamento delle attività produttive dello stabilimento di Fornaci di Barga con la dovuta e rigorosa tutela dell’ambiente, senza processi di pirogassificazione. La Regione Toscana è sempre stata in prima linea nella difesa dell’ambiente per cui è improcrastinabile un confronto tra gli enti interessati a partire dai Ministeri dello sviluppo economico e dell’ambiente, Regione e Comune”.

- di Redazione

La Libellula : “Numeri e stato di diritto made in KME”

Dopo la presa di posizione di Kme, con le critiche rivolte al sindaco Marco Bonini per le sue dichiarazioni, torna ad intervenire La Libellula con un lungo articolo pubblicato sulla sua home page dal titolo “numeri e stato di diritto made in KME”. Ecco il testo: “Anziché occuparsi di quella che dovrebbe essere la sua attività tipica, ultimamente  KME si sta adoperando nel censurare vivacemente tutti coloro che non si accodano al sacro verbo aziendale, comitati e sindaco di Barga in testa, rei di essere nientepopodimeno che contrapposti ai numeri e alle leggi; nel primo caso si parla dei numeri della riduzione dell’impatto ambientale che si realizzerebbe grazie al pirogassificatore; nel secondo, onestamente ignoriamo quale sia la violazione di legge contestata, sempre che non sia contro legge avere un’opinione contraria a lorsignori. I numeri contano: su questo siamo d’accordo. Ma quali numeri se si parla di una “diminuzione effettiva dell’impatto ambientale”? Vediamo qualche esempio concreto, tratto dal progetto, che in…

- di Redazione

Gassificatore, Bonini: “Un progetto come questo non può assolutamente essere calato dall’alto. Regione e Ministeri ascoltino la volontà della gente

Un appello a far sentire sempre più forte la voce della Valle del Serchio contro il pirogassificatore che KME vuole realizzare a Fornaci ed un invito anche ai Ministeri di ambiente e sviluppo e al Presidente  della Regione Toscana Enrico Rossi, ad ascoltare non tanto le ragioni dei numeri dati necessari a concedere la autorizzazione all’impianto; ma soprattutto la volontà della popolazione della Valle del Serchio; che questo impianto proprio non lo vuole. Così il sindaco di Barga Marco Bonini con una nota inviata alla stampa per prendere intanto posizione nei riguardi delle recenti dichiarazioni del Governatore della Regione Enrico Rossi che ha sostenuto che se l’impianto, di cui è in corso la fase autorizzativa, rispetterà tutti i parametri richiesti, la Regione non avrà problemi a concedere il benestare all’avvio del progetto. “Io non sono assolutamente d’accordo con quanto dichiara il presidente Rossi ovviamente. Questa non è una decisione che si può prendere basandosi solo su dei parametri, ma lo…

- di Redazione

La cena della Libellula al Bugno. Nessun commento sulla proposta del gruppo No al pirogassificatore

Nessun commento ufficiale dal Movimento La Libellula circa la proposta venuta dal gruppo Facebook No al pirogassificatore, di costituire una lista civica per proseguire anche politicamente la battaglia. In un comunicato del movimento si riporta infatti la cronaca della serata del 13 dicembre al Bugno, con la cena organizzata dal Movimento; prendendo solamente atto della proposta venuta da Marco Bertoncini. “Al termine della serata un esponente della pagina “No al pirogassificatore di Fornaci” ha chiesto la parola comunicando ai presenti l’intenzione di creare una lista “No inceneritore” per le prossime elezioni di maggio”. E’ l’unico riferimento alla proposta del No al pirogassificatore, mentre poi la Libellula riassume i momenti salienti della serata: “Nel ringraziare caldamente tutti gli intervenuti, la Libellula riafferma la sua determinazione nell’andare avanti  con l’appoggio della popolazione: insieme vinceremo questa battaglia per proteggere la nostra Valle da progetti inaccettabili, deleteri e distruttivi. Il futuro sta nella  prevenzione e nel riciclo. No ad ogni forma di combustione dei…

- di Redazione

Una lista civica contro il pirogassificatore?

La protesta e la battaglia contro il pirogassificatore è sempre più destinata a sbarcare in politica; non a coinvolgere la politica, ma a creare proprio una lista che possa presentarsi alle prossime elezioni comunali a Barga. Così nell’ìidea della pagina Facebook “No al pirogassificatore con in testa tra gli altri Marco Bertoncini, fornacino fin da subito impegnato in una battaglia dura contro il progetto di KME. Sulla pagina oggi ha scritto: “Stante il perdurare di questo assordante silenzio calato nel nostro comune da parte di istituzioni e politica locale, salvo qualche rara eccezione, vogliamo informarvi che, come cittadini del comune di Barga, intendiamo da adesso in avanti spenderci al fine di riuscire a presentare alle prossime elezioni comunali del 2019 una lista civica trasversale a tutto e a tutti aperta a chi condivide con noi l’obbiettivo, senza giri di parole, di non far costruire quello strumento di morte annunciata per noi e per la nostra valle; apertura chiaramente non valida …

- di Redazione

La Libellula: campagna pro gassificatore è disinformazione

Il Movimento La Libellula, impegnato nella battaglia per osteggiare la realizzazione di un gassificatore a Fornaci da parte di KME torna ad intervenire attaccando in particolare quelal che definisce una campagna di disinformazione per difendere il gassificatore stesso. “Continua a grandi passi la propaganda al gassificatore della KME; ormai è tutto un susseguirsi di dichiarazioni e articoli da parte di politici, industriali, agenzie stampa e geni del web che spingono verso l’impianto che dovrebbe sorgere a Fornaci di Barga; il tutto accompagnato da una campagna di disinformazione davvero notevole, che tenta tramite slogan semplicistici e paragoni azzardati, a insinuarsi nell’opinione pubblica, cercando di convincerla della bontà di questo favoloso impianto. Prima dell’uscita del progetto, si vaneggiava sul fatto che non fosse un inceneritore, ma bensì un impianto a emissioni quasi nulle; una volta uscito e dando un’occhiata all’Autorizzazione Integrata Ambientale, ci si è resi subito conto che le emissioni inquinanti sono esattamente quelle di un normale inceneritore; ecco quindi che per indirizzare l’opinione pubblica si percorrono altre strade. La più brillante è stata quella…

- 3 di Redazione

Pirogassificatore Kme, Rossi conferma: “Sì ad autorizzazione se nei limiti di legge”

FIRENZE – La Regione è disponibile a dare il via libera al pirogassificatore alla Kme di Fornaci di Barga, se questo rispetterà i parametri previsti dalla legge. Lo ha detto venerdì a NoiTv il presidente della Regione, Enrico Rossi, a margine della Festa della Toscana, ribadendo di fatto la linea già assunta dal maggio scorso. Nessun accenno invece da parte del governatore alla posizione di contrarietà espressa nel frattempo dal sindaco e dal consiglio comunale di Barga e alla manifestazione per il ‘no’, alla quale hanno partecipato circa 3mila persone. “Esistono leggi, regolamenti e diritti: noi siamo disponibili ad autorizzare ciò che rispetta la legge, aggiungendo però che il bilancio ambientale deve essere positivo, cioè alla fine le condizioni ambientali devono essere migliori di quelle attuali”. E il bilancio ambientale positivo è proprio uno degli aspetti sui quali punta l’azienda per fare approvare il progetto del pirogassificatore. Si tratta però, anche questo, di un punto contestato dagli ambientalisti, secondo i…

- di Redazione

RSU UILM a Libellula: “Un dialogo costruttivo con voi pare impossibile”

E’ ormai botta e risposta tra La Libellula e la RSU UILM che dopo le critiche di ieri del movimento contro il pirogassificatrore torna ad intervenire: “Ci sembra strano che alla nostra denuncia rivolta alle istituzioni sulla loro totale assenza al fianco dei lavoratori  KME, la risposta al nostro comunicato sia arrivata dal movimento per l’ambiente La Libellula. Ci domandiamo: a che titolo? Riguardo ad un presunto invito ricevuto per partecipare ad un incontro, vorremmo comunque precisare che la  RSU-UILM di KME non ha mai ricevuto inviti ad incontri con comitati civici, unico contatto è stato tramite e-mail inviata al Segretario Responsabile della Uilm Area Nord Toscana Giacomo Saisi in data 18 ottobre dal comitato La Libellula, che chiedeva di prendere contatti con la RSU di stabilimento per avere a sua volta un aggancio per poter essere messo in contatto con alcuni lavoratori fondatori del gruppo Facebook “No al No a prescindere”. A tal proposito Giacomo Saisi tende a precisare,…