Tag: neve

- di Redazione

Incidente a San Pietro in Campo. Ferita una donna

La neve è stata la causa anche di un incidente avvenuto questa mattina verso le 8,30-9 sulla via Barghigiani nel Mondo a San Pietro in Campo. Una Panda della Croce Verde di Castelnuovo Garfagnana con a bordo una donna, che procedeva in direzione Castelnuovo scendendo da Barga, ha urtato frontalmente un furgoncino con a bordo un uomo, che invece stava sopravvenendo nella direzione opposta verso Barga. Ad avere la peggio è stata la donna a bordo della Panda della Croce Verde, che a quanto sembra avrebbe perso il controllo del proprio mezzo (i rilievi sono stati effettuati dai Vigili Urbani di Barga),  per la quale c’è stato bisogno dell’intervento dell’ambulanza per il trasporto all’ospedale Santa Croce di Castelnuovo. Le sue condizioni non sarebbero comunque gravi.

- di Redazione

Arriva la neve

L’intensa ondata di gelo che con ogni probabilità concluderà l’inverno 2018 sta per giungere al suo compimento e, come eredità, ci lascerà una giornata difficile dal punto di vista metereologico con la neve che cadrà dalla prossima notte e per gran parte della giornata di giovedì fino alle quote di pianura. Le zone costiere della Toscana vedranno un rapido rialzo termico con una rapida trasformazione della neve in pioggia, mentre le pianure più interne e soprattutto le vallate più settentrionali della regione, Lunigiana e Garfagnana, vedranno cadere la dama bianca per diverse ore Il mix, infatti, è da manuale: aria gelida preesistente al suolo, perturbazione in arrivo da ovest carica di umidità, attivazione del vento di Grecale nei bassi strati che va a richiamare aria gelida dai passi appenninici e proveniente dal catino padano. La previsione per le nostre zone, quindi, è presto fatta: neve in arrivo a partire dalla prossima notte fino alle quote di fondovalle con intensificazione dei…

- di Redazione

E’ arrivata la neve

Dovrebbe durare poco a quanto ci dicono le previsioni, ma lo spettacolo è stato sicuramente garantito in queste ore dalla bella fioccata di neve che ha raggiunto come previsto anche il fondovalle, imnbiancandolo e che dalle zone collinari in su ha regalato anche un manto di qualche centimetro. Così a Barga, così anche nella montagna con il manto nevoso che non supera i tre-quattro centimetri. Questa la situazione  alle10,30, al momento di scrivere questo articolo. Non si registrano particolari disagi per il traffico, anche se comunque le strade sono innevate e senza gomme da neve non si circola in sicurezza. Vi proponiamo anche qualche immagine pescata da alcuni lettori nella chat meteo,da Coreglia finoi al fondovalle; poi da Renaio , oltre al video ed alle foto di Ivano Stefani realizzati a Fornaci. Un paio di foto ci arrivano anche da San Pellegrini, grazie alla disponibilità di Paolo Lunardi dell’albergo ristorante Da Pacetto, impegnato a spalare la neve questa mattina. Nel…

- di Redazione

Meteo. Domani aggiornamento sulla probabilità di neve per venerdì

Nevicherà questo venerdì? Ancora presto per fare previsioni accurate sul peggioramento atteso proprio per la giornata del 1° dicembre. Domani, giovedì 30 novembre, in giornata vi presenteremo comunque una previsione dettagliata, perché in effetti c’è davvero la possibilità di neve, seppure debole, fino al fondovalle per venerdì mattina. Da analizzare poi la situazione tra venerdì sera e sabato con un nuovo peggioramento previsto. Vediamo nel dettaglio le previsioni da qui a sabato, fermo restando che, come detto, domani pubblicheremo un nuovo aggiornamento. Per giovedì 30 novembre, nuvolosità variabile. Miglioramento dal pomeriggio. Temperature in calo. Per venerdì 1 dicembre, nuvolosità in aumento dalle prime ore del mattino con precipitazioni sparse. Complici le basse temperature notturne, le precipitazioni potranno assumere carattere nevoso fino al fondovalle delle zone interne. Temperature in graduale aumento dalla seconda parte della mattinata con quota neve in graduale rialzo, ad eccezione delle vallate settentrionali più riparate dai venti occidentali. Fenomeni più isolati dal pomeriggio con nuovo peggioramento in…

- di Redazione

Neve, in difficoltà ora la viabilità sui passi appenninici

Maltempo. Ore 15,30. Risultano oggi più difficoltosi i lavori per tenere puliti i principali passi appenninici della provincia. Dopo la comunicazione della Provincia di poche ora circa il fatto che fossero comunque percorribili i passi appenninici, l’aggiornamento attuale parla invece di una situazione di maggiore difficoltà a mantenere regolarmente percorribili le strade. Non tanto per la neve, ma per il forte vento che oltre a rendere difficile la visibilità crea accumuli di neve che mettono a rischio la circolazione. I passi per il momento restano aperti, ma anche con catene o gomme termiche è comunque difficile il transito. Salendo verso San Pellegrino si registrano al momento difficoltà nella viabilità già da sopra Chiozza. La neve è arrivata a toccare il mezzo metro sia a San Pellegrino che al Passo delle Radici ed a Pradarena, (la foto di apertura è stata scattata a Metello – Sillano, le foto della Galleria sono state scattate a Villa Soraggio ed a Renaio nel comune…

- di Redazione

Maltempo: nevicate sopra i 6-700 metri, impegno  della provincia per garantire la percorribilità delle strade

VALLE DEL SERCHIO – Sono tutte aperte e transitabili le strade provinciali in Mediavalle e in Garfagnana che, sopra i 6-700 metri di altitudine, dalla nottata scorsa sono state imbiancate da una coltre di neve che in alcuni tratti dell’Appennino Tosco-emiliano è caduta copiosa, specialmente al di sopra dei 1000 metri slm. Per quanto riguarda il comune di Barga la neve ha imbiancato Renaio (nella foto di apertura di Annalisa Giovannetti)) dove la bufera di vento ne ha portato qualche centimetro, mentre verso la Vetricia, a 1300 metri, i cm di neve sono molto di più e si arriva sui 30. Massimo impegno da parte del personale e degli addetti della Provincia di Lucca intervenuta con tutti gli uomini a disposizione e 10 mezzi tra spalaneve e spargisale per liberare, in particolare, le arterie dell’Alta Garfagnana con un manto che ha raggiunto i 60 cm di cumulato sui tre passi appenninici (Pradarena, Delle Radici e S. Pellegrino) e a Foce…

- di Redazione

Viabilità: da mercoledì 15 novembre scatta l’obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve montati sugli autoveicoli

LUCCA – La Provincia di Lucca informa che da mercoledì 15 novembre torna in vigore, a livello nazionale, l’ordinanza che prevede l’obbligo di catene a bordo degli autoveicoli o gli pneumatici da neve montati, su tutte le strade provinciali, regionali e statali sopra i 200 metri sul livello del mare. Il provvedimento, peraltro previsto dall’articolo 6 del Codice della strada, rimarrà in vigore fino al 15 aprile 2018. Il vicepresidente della Provincia nonché consigliere delegato alle strade sicure Mario Puppa ricorda che durante il periodo autunnale ed invernale, infatti, le viabilità provinciali e regionali del territorio lucchese sono spesso interessate da neve e/o dalla formazione di ghiaccio, soprattutto nelle zone pedemontane e montane, indicativamente al di sopra dei 200-300 metri di quota. Tra lunedì e martedì scorsi, complice il repentino abbassamento delle temperature, è già caduta la prima neve in Appennino e in Alta Garfagnana dove la coltre bianca ha coperto i passi appenninici (Pradarena, Radici e S. Pellegrino in…

- di Redazione

Vento forte e “illusione” neve anche a Barga. La situazione meteo

Vento forte e qualche “sfiocchettata” fino a Barga, dove in qualche tratto il terreno è anche imbiancato, e poco sotto; il tutto portata dal vento stesso di Tramontana che da ieri imperversa. Questa la situazione meteo al momento (sono le 9,30) con la zona montana, Renaio e fino a Pegnana, imbiancata fino dalla serata di ieri dalle neve che cade in Appennino e che qui, portata dal forte vento che si registra in quella zona, favorisce l’imbiancamento delle strade e qualche accumulo che comunque non rende difficoltosa più di tanto anche la circolazione. Per chi si reca in mo9ntagna comunque è necessario essere dotati di catene da neve o gomme invernali, questo è bene sempre ricordalo. Per quanto riguarda i danni secondo l’assessore alla Protezione Civile Pietro Onesti, sono un albero caduto sulla strada per Tiglio, ma rimosso in poco tempo. I mezzi spalaneve invece no n sono entrati ancora in funzione in quanto proprio il perdurare del vento e…

- di Redazione

Viabilità: obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve montati sugli autoveicoli

La Protezione civile della Provincia di Lucca informa che nei giorni scorsi sono già caduti i primi fiocchi di neve sui passi appenninici (Pradarena, Radici e S. Pellegrino in Alpe) dove le minime, durante la notte, scendono già sotto lo zero termico. Zone dove sono già intervenuti i mezzi spargisale dell’amministrazione provinciale per garantire la sicurezza delle strade di competenza. In questo contesto, con le temperature che nei prossimi giorni sono previste in ulteriore calo, il consigliere provinciale con delega alle strade sicure Mario Puppa ricorda che dal 15 novembre – è in vigore l’ordinanza che prevede l’obbligo di catene a bordo degli autoveicoli o gli pneumatici da neve montati, su tutte le strade provinciali e regionali sopra i 200 metri sul livello del mare. Il provvedimento (di cui all’art. 54 del D.Lgs. 285/1992 peraltro previsto dalle normative del nuovo Codice della strada) rimarrà in vigore fino al 15 aprile 2017. Durante il periodo autunnale ed invernale, infatti, le viabilità…

- di Redazione

E’ arrivata la neve

La neve era attesa e la neve è arrivata in questo 8 marzo 2016, festa della donna. Tutto secondo le previsioni del nostro meteorologo David Sesto che nella prima mattinata di oggi ha fatto il punto della situazione: “Iniziato il peggioramento – scrive – con neve diffusa oltre i 400 metri ed imbiancate in zone come Barga, Coreglia; cumulate già di qualche cm in Garfagnana, a Camporgiano, Poggio e nei versanti più a ridosso delle catene montuose. Non si esclude qualche momento con fioccate anche nel fondovalle, come già asvvenmuto a Fornaci e dintorni, ma senza accumuli e subito seguite da nuova pioggia.”. Per quanto riguarda il nostro comune la circolazione per il momento non presenta alcun problema nel fondovalle e neppure a Barga e dintorni. I pullman dei trasporti scolastici sono regolarmente arrivati a destinazione. Qualche attenzione in più ci vuole nel percorrere, dotati di gomme termiche o catene, le strade di Montagna. Renaio è la località barghigiana con…

- di Redazione

Nevicate sopra i 500 metri in Valle del Serchio

Sono tutte aperte e transitabili le strade provinciali in Mediavalle e in Garfagnana che, sopra i 500 metri di altitudine, dalle prime ore della mattina odierna sono state imbiancate da una coltre di neve che, in alcuni tratti dell’Appennino, è caduta copiosa. Massimo impegno da parte del personale e degli addetti della Provincia di Lucca che, coi mezzi spalaneve e spargisale, sono intervenuti per liberare, in particolare, le arterie dell’Alta Garfagnana con una coltre che, al momento, ha raggiunto i 50 cm. sui tre passi appenninici (Pradarena, Delle Radici e S. Pellegrino) e a Foce di Careggine. I passi sono comunque percorribili con le catene montate o con i pneumatici invernali. Dalle prime ore della mattina – i continuo contatto con il delegato provinciale alla protezione civile Mario Puppa – sono operativi i mezzi tra spalaneve e spargisale dell’amministrazione provinciale e di alcune ditte esterne, nonché gli addetti dell’ente che sono stati impegnati a rimuovere alcuni detriti dalle sedi stradali,…

- di Redazione

Neve: difficoltà in mattinata sui passi appenninici, ma la situazione complessiva va migliorando

Ancora una giornata molto intensa, venerdì 5 febbraio, per gli addetti e i tecnici del Servizio neve e protezione civile della Provincia di Lucca a causa delle intense precipitazioni nevose che hanno interessato le zone sopra i 700 metri, creando qualche difficoltà in corrispondenza dei passi appenninici. La diminuzione delle precipitazioni, il previsto miglioramento delle condizioni meteo e il fatto che tutte le criticità sono in via di conclusione, comunque, fanno pensare che la fase di emergenza sia conclusa. Sulla SP 71 di San Pellegrino in Alpe sono quasi ultimate le operazioni per la rimozione della slavina che aveva causato un’interruzione tra la località Chiozza e San Pellegrino e la riapertura è prevista nel giro di poche ore. Sulla SP 72 del Passo delle Radici, tra la località Casone di Profecchia e il passo, il transito rimane consentito solo a senso unico alternato a causa dei cumuli di neve.