Tag: la libellula

- di Redazione

Uno studio europeo sulla situazione sanitaria della Valle. Lo annuncia Biggeri

Un finanziamento europeo per uno studio sulla situazione sanitaria della Valle del Serchio. Così rilancia il Movimento La Libellula, riportando un articolo del Prof. Annibale Biggeri Secondo quanto afferma Biggeri, il progetto pilota italiano riguarderà la Valle del Serchio e prevede la collaborazione dei Comuni di Barga, Borgo a Mozzano, Coreglia Antelminelli, Fabbriche di Vergemoli, Fosciandora, Gallicano, Pieve Fosciana, dell’Agenzia Regionale di Sanità della Toscana, nonché la partecipazione di cittadini e associazioni locali, in particolare del gruppo per l’ambiente della Valle del Serchio La Libellula. Il tutto rientra nel progetto “Citizen Science for Urban Environment and Health” nell’ambito dei bandi Horizon 2020 dell’Unione Europea, che coinvolge cinque nazioni tra cui l’Italia. Come riporta Biggeri, la Valle del Serchio è un’area densa di contraddizioni, con aree di grande valore naturalistico e storico da un lato, e situazioni di inquinamento ambientale dall’altro. “Fin dagli anni ottanta – scrive – esistono documentate criticità per alcuni indicatori tra cui le polveri fini ed i metalli pesanti. Studi…

- di Redazione

La Libellula: quanto detto da KME sul progetto gassificatore non è sufficiente a fugare dubbi e pericoli

Sul consiglio comunale su rilancio KME e gassificatore arriva puntuale anche il commento del Movimento La Libellula con un lungo articolo. Commentando in particolare la presentazione del progetto da parte di Claudio Pinassi scrive: “La fantomatica riduzione delle emissioni; per illustrarla è stato presentato un diagramma a barre nel quale si è mostrata un’emissione inferiore all’attuale autorizzato, a parità di volume produttivo, per ogni tipo di inquinante grazie alle presunte basse emissioni del gassificatore e ai forni elettrici sostitutivi dei forni a gas. Punto. Numeri, ipotesi, esempi? Neanche l’ombra. Ad esempio, se guardiamo le diossine la slide ci dice che il nuovo livello emissivo da autorizzare sarà circa il 40% in meno rispetto all’attuale; ma quanto è l’attuale livello autorizzato? E soprattutto, quanto la nuova tecnologia consentirà di stare sotto questo limite?  Altro dato che ci piacerebbe sapere e che non è presente nelle slides. Se guardiamo poi a quello che è l’inquinante più pericoloso, le polveri, la riduzione sembra assolutamente trascurabile. Ci piacerebbe poi sapere come sia possibile…

- 2 di Redazione

Gassificatore e KME, lettera aperta ai sindaci della Valle

Commentando il Consiglio comunale del 6 agosto scorso è doverosa la premessa sulla rassicurazione dell’AD Pinassi, a conferma dell’ultimo comunicato stampa, sulla sorte dell’organico attuale di KME: con o senza pirogassificatore nessun rischio per i lavoratori; mostrando slide relative al trend del triennio scorso, l’amministratore descrive un’azienda in ripresa; l’impianto di autoproduzione di energia è pensato in funzione di un incremento della produzione e quindi di nuove assunzioni, per rendere lo stabilimento fornacino leader mondiale nella produzione del rame. Tutto questo ci da sollievo e si spera dia anche tregua alla dilagante “guerra lavoratori-cittadini”. Tra le tante polemiche e critiche sulla serata, non è stato colto il valore aggiunto emerso dal Consiglio. Nell’esprimere la sua amarezza per un’azienda che persevera nell’escludere il Comune dal proprio piano di rilancio, il Sindaco Bonini ha rivolto una richiesta precisa a KME, quella di fermare il progetto del pirogassificatore e studiare una soluzione alternativa di auto produzione energetica, aprendosi in itinere al territorio. Che…

- 3 di Redazione

KME, La Libellula contesta l’accordo regionale. Protesta a Barga e diverbio con l’assessore Remaschi

KME e gassificatore. Gli attivisti della Libellula hanno inscenato una protesta stamani al convegno in corso all’aula magna dell’ISI di Barga sulla nuova legge sui diritti civici. La loro partecipazione, con cartelli con su scritto “No all’inceneritore” era ovviamente legata alle notizie che in questi giorni si stanno rincorrendo dopo la presentazione da parte di KME ai lavoratori del progetto per il gassificatore e all’accordo approvato dalla giunta regionale (“Accordo per il rilancio industriale dello stabilimento KME Italy Spa di Fornaci di Barga tramite la realizzazione di una piattaforma energetica e la creazione di un polo di eccellenza nell’ambito dell’economia circolare”). Proprio la presenza annunciata di un esponente della giunta la convegno, l’assessore Marco Remaschi, ha fatto decidere per la forma di protesta attuata stamani. Prima, in forma silenziosa, hanno preso parte all’apertura del convegno con i propri cartelli e quando Remaschi ha salutato ed ha lasciato l’assemblea per prendere parte ad altri impegni, i partecipanti alla protesta, lo hanno…

- di Redazione

Cattivi odori nella zona della cartiera Ania. Interviene La Libellula

PONTE ALL’ANIA – Il Movimento La Libellula all’attacco anche per altre questioni inerenti non solo KME, ma un’altra azienda presente sul territorio del comune di Barga: la Smurfit Kappa Ania. “Anche quest’anno, con  l’arrivo della nuova stagione estiva – scrive il Movimento – per alcuni residenti nelle località del Comune di Barga è arrivato il cattivo odore  proveniente dalla cartiera Smurfit Kappa situata a Ponte all’Ania.  Molti abitanti hanno già segnalato le maleodoranze agli Assessori comunali e ad ARPAT, adesso attendiamo solo un miglioramento dell’aria proprio perché, con l’arrivo della bella stagione le persone che abitano vicino alla cartiera vorrebbero aprire le proprie finestre senza doverle richiuderle subito dopo. Questo episodio  era già accaduto all’inizio dell’estate 2017; infatti, dopo numerose segnalazioni fatte all’ Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana e dopo il loro intervento il cattivo odore cessò. L’Agenzia comunicò ai residenti che gli approfondimenti condotti avevano messo in evidenza la necessità di migliorare l’impianto di preparazione dei…

- di Redazione

Giovedì 31 maggio a Barga la serata sul tema “Inceneritori e salute”

Il 31 maggio, alle ore 21,00 al Cinema Roma di Barga, si terrà una serata divulgativa promossa dal Movimento ambientale La Libellula, Osservatorio per la sanità della Valle del Serchio e Comitato per l’attuazione della Costituzione,  sugli aspetti sanitari legati a processi termici di trattamento dei rifiuti. “Lo scopo della serata –  scrivono gli organizzatori – è quello di capire qual è la situazione sanitaria della Valle del Serchio e come inciderebbe l’inceneritore che KME ha dichiarato di voler realizzare nella nostra Valle. La serata vedrà gli interventi di due esperti in materia: Fabrizio Nardo (chimico industriale), e Patrizia Gentilini, medico oncologo ed ematologo. Mentre Fabrizio Nardo farà un’analisi delle tecnologie di pirogassificazione e delle conseguenti potenziali emissioni in atmosfera, Patrizia Gentilini si occuperà delle patologie legate alle emissioni dell’incenerimento. Entrambi caleranno il discorso nella situazione specifica della Valle del Serchio. Gli organizzatori invitano tutti a partecipare.

- di Redazione

Primo Maggio a Fornaci nel segno anche della vicenda pirogassificatore

Al di là di una giornata non propriamente baciata dal sole questo martedì 1° Maggio, la manifestazione Primo Maggio a Fornaci alla fine della giornata chiuderà i battenti con un bilancio che è stato comunque estremamente positivo. Tempo di oggi permettendo sarà stato comunque un successo, con la grande partecipazione di pubblico già nel giorno inaugurale di domenica 29 aprile e con tanta gente venuta a Fornaci anche questa mattina. Un bilancio positivo anche nel numero dei visitatori che come ha voluto sottolineare il presidente del Comitato 1° Maggio durante i saluti ufficiali di stamani, hanno raggiunto il numero massimo riempiendo tutti gli spazi e superando le cento unità abbondantemente. Stamattina, come tutti gli anni, si è svolta la cerimonia inaugurale che da tradizione si tiene per il 1°Maggio. Tra i presenti tante autorità a cominciare dal senatore Andrea Marcucci, l’assessore regionale Marco Remaschi, il presidente della Provincia, Luca Menesini, ed il sindaco di Barga, Marco Bonini a fare gli…

- di Redazione

La Libellula: convince poco la mozione approvata dal consiglio regionale

Come già avevamo anticipato dopo quanto dichiarato nel corso dell’incontro promosso a Fornaci dal sindaco di Vagli Mario Puglia, non convince il Movimento La Libellula, la mozione approvata in consiglio regionale e presentata da parte dei consiglieri PD Ilaria Giovannetti e Stefano Baccelli, in merito al piano di rilancio dello stabilimento KME di Fornaci di Barga. “Questo provvedimento – dichiara la Libellula – ci invita a fare diverse riflessioni. In primo luogo, qual è il suo vero significato e la sua vera utilità? Le necessarie verifiche ambientali e sanitarie non sono già un obbligo di legge per un progetto di questa portata tramite Valutazione di Impatto Ambientale? Qualsiasi chiarimento è naturalmente gradito. Ci sono poi una serie di concetti coi quali non concordiamo e che in alcune parti ricalcano le motivazioni dubbie portati avanti dall’azienda. Nelle premesse si definisce infatti il pirogassificatore come un ‘impianto che permette di produrre energia rinnovabile da materiale organico’. Come si possa far rientrare lo scarto di pulper, composto in…

- di Redazione

Pirogassificatore, a Ghivizzano assemblea pubblica promossa dalla Libellula

Giovedì 26 aprile, alle ore 21,00, presso le sale parrocchiali di Ghivizzano, La Libellula propone un nuovo appuntamento per condividere con la cittadinanza le problematiche ambientali e sanitarie della Valle del Serchio e per cercarescrive ilo movimento, insieme a tutti i cittadini che vorranno partecipare, proposte valide di risanamento. La serata verterà sulla “questione Pirogassificatore KME”, anche alla luce dell’approvazione della Mozione Regionale “Per questo La Libellula confida – scxrive il movimento . nella presenza della consigliera regionale, prima firmataria, Ilaria Giovannetti, affinché possa chiarire i contenuti della mozione, di cui al momento non è ancora accessibile il testo integrale. Oltre alla consigliera regionale Giovannetti, La Libellula invita a partecipare all’incontro di Ghivizzano tutte le amministrazioni e le cariche istituzionali” La Libellula interviene anche sulla serata organizzata per domani sera a Fornaci dal sindaco di Vagli, Mario Puglia, in occasione della presentazione del suo nuovo partito: “In relazione alla serata organizzata da Mario Puglia del nuovo partito Movimento del Popolo,…

- di Redazione

La Libellula su intervento KME e UILM

Il Movimento La Libellula intende chiarire definitivamente la sua posizione dopo la replica della UILM e soprattutto sul nuovo comunicato di KME. ecco il suo comunicato: “In merito alla prima, non ci siamo mai sognati di mettere in discussione la rappresentatività del sindacato, il consenso che ha nei lavoratori e le conquiste che ha ottenuto anche recentemente in tema di premi di risultato o quant’altro e anzi comprendiamo quanto sia difficile il lavoro a cui è chiamato in condizioni di grande difficoltà; ciò su cui invece abbiamo scritto riguarda solo ed esclusivamente il progetto pirogassificatore e su questo ci sentiamo non solo in diritto, ma soprattutto in dovere di esprimere le nostre opinioni, quale interlocutore ufficiale riconosciuto anche dal Comune di Barga nonché da tutti quei cittadini che sono venuti il 22 gennaio scorso al Cinema Puccini e che ci hanno onorato della loro partecipazione. Fin dall’inizio abbiamo espresso le nostre perplessità e critiche, sempre argomentate e con un po’…

- 4 di Redazione

KME su vicenda pirogassificatore: “Non ci confrontiamo con chi pretende di sapere meglio di tutti come si gestisce un’azienda”

“Nelle ultime settimane abbiamo letto sulla stampa locale e sui social alcune affermazioni sull’ipotesi di realizzazione di un impianto di autonomia energetica dello stabilimento KME di Fornaci di Barga che oscillano tra lo strumentale e il ridicolo (si dà l’allarme sulla qualità dell’aria e poi, quando le centraline Arpat forniscono dati positivi, qualcuno arriva addirittura a dire che l’Azienda ha fermato la produzione). Non siamo interessati a replicare a tali polemiche spicciole, l’azienda si è sempre confrontata e si confronterà con tutte le Istituzioni e gli Enti rappresentativi e riconosciuti nella massima trasparenza, secondo le procedure e le regole previste dalle norme. Questo non esclude in alcun modo l’apertura verso la popolazione e le sue espressioni associative, senza però che ciò significhi il riconoscimento di esclusività ad un gruppo di persone che pretende di sapere meglio di tutti come si gestisce un’azienda, di stabilire cosa è bene e cosa è male per Fornaci e come si debbano comportare i sindacati,…

- 1 di Redazione

La UILM replica alla Libellula: “Delusi da queste accuse”

Replica la UILM (area Nord Toscana) alle dichiarazioni della Libellula pubblicate ieri anche sul nostro giornale. Ecco il testo: “Siamo rimasti molto delusi e sorpresi dalle accuse rivolte alla nostra organizzazione sindacale nell’articolo apparso sulla stampa, a riguardo, noi non ci siamo mai permessi di offendere nessuno, anzi abbiamo sempre rispettato le posizioni di tutti, compresa quella del comitato la Libellula . Non vogliamo nemmeno entrare in polemiche di basso profilo, ma ci teniamo a fare alcune precisazioni: siamo un organizzazione sindacale che non si inginocchia davanti a niente e a nessuno. (forse era un pratica adottata da qualche sindacalista negli anni 90?); Lavoriamo onestamente per tutelare i diritti dei lavoratori che rappresentiamo; Siamo in prima linea sui temi di ambiente e sicurezza, a tutela dei lavoratori e dei cittadini; Stiamo sempre dentro al merito delle questioni, disposti al dialogo ma se necessario anche allo scontro e alla mobilitazione; Siamo sempre pronti ad assumerci le nostre responsabilità (cosa che oggi non é da…