Tag: la libellula

- di Redazione

KME, gassificatore e osservazioni: “La strada del progetto comincia a farsi in salita”

A Barga, presso l’aula magna, ieri sera si è svolta l’assemblea pubblica convocata dal movimento La Libellula, per fare il punto della situazione e soprattutto per illustratore le osservazioni presentate dalla stessa Libellula nell’ambito delle possibilità offerte dal processo partecipativo riguardante il  progetto del gassificatore di KME. Le osservazioni sono state presentate dagli stessi esperti che avevano redatto gli studi da parte della Libellula. Il tutto, e non poteva essere diversamente, davanti ad un pubblico tra cui non sono mancati i candidati a sindaco per il comune di Barga oltre che il sindaco, Marco Bonini. Per quanto riguarda glie esperti nominati dalla Libellula, il dottor Marco Caldiroli (intervenuto in video conferenza con Skype), tecnico della prevenzione ambientale e presidente di Medicina Democratica che ha presentato le osservazioni per la parte delle ricadute ambientali e che ha contestato le affermazioni dell’azienda circa il rapporto tra economia circolare ed il progetto gassificatore: gli inceneritori – ha detto – non fanno certo parte…

- di Redazione

Gassificatore: si è costituito il Comitato di Garanzia del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga”

Si è costituito nei giorni scorsi nel comune di Barga il Comitato di Garanzia del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga”,  promosso dal Comitato “Insieme per la Libellula” e sostenuto dall’Autorità regionale per la partecipazione della Regione Toscana. Come spiega un comunicato stampa: “La finalità del processo partecipativo è quella di creare spazi di discussione aperti alla popolazione locale per l’elaborazione di un documento che conterrà le raccomandazioni dei cittadini in merito al progetto di realizzazione dell’impianto di gassificazione presentato dall’azienda KME Italy. Al termine del processo partecipativo il documento verrà trasmesso a KME, alla Regione Toscana e al Comune di Barga che potranno tenerne conto per assumere le decisioni conseguenti. Il primo atto ufficiale è stata la costituzione del Comitato di Garanzia, organo imparziale che avrà lo scopo di supervisionare e gestire tutte le fasi di realizzazione del percorso di partecipazione. La prima riunione si è tenuta lo scorso 17 aprile alla presenza dei garanti: Maria Elena Bertoli, insegnante,…

- di Redazione

Due appuntamenti con la Libellula il 17 e 23 aprile

Sarà denso di impegni questo periodo pasquale per il Movimento La Libellula. Ad annuciarli un comunicato stampa del. Movimento. “Come già annunciato, èstato approvato e finanziato dall’Autorità Regionale per la Partecipazione, il processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga“, occasione di confronto pubblico tra popolazione ed esperti sul progetto del gassificatore KME; il primo atto di tale processo sarà la prima riunione formale del Comitato di Garanzia, organo che sarà tenuto a controllare il regolare e imparziale svolgimento del processo stesso, che si terrà mercoledì 17 aprile. Il comitato è composto da cinque membri: al momento da Maria Elena Bertoli, rappresentante del Comitato Insieme per La Libellula,  da Don Giovanni Cartoni,  parroco di Fornaci di Barga,  e da Elisa Nardi, responsabile dell’Area Servizi al cittadino del Comune di Barga ; aspettiamo conferma da un quarto componente per una sostituzione dell’ultimo minuto. Non è purtroppo arrivata finora risposta da KME, alla quale è stato inviato invito ufficiale e dalla quale ci aspettavamo…

- 2 di Redazione

Per la Libellula sono allarmanti i dati resi noti da ARPAT su Fornaci

La Libellula commenta oggi i dati pubblicati da ARPAT circa la centralina di rilevamento mobile che dal febbraio 2018 ha stazionato a Fornaci periodicamente e la cui rtelazione abbiamo pubblicato nei giorni scoris. Per la Libellula, mentre per le prime tipologie di inquinanti non emergono criticità particolari, sulle polveri sottili invece “Registriamo una continuità preoccupante con le precedenti campagne del 2011 e del 2016; non solo: in questa campagna è stata misurata anche la componente fine, ovvero il PM 2.5, che è quella indubbiamente più pericolosa per la salute umana, ed è proprio da qui che emergono i dati più allarmanti. Per quanto riguarda il PM10, i dati salienti sono i seguenti: il valore medio rilevato nel periodo è stato di 29 μg/m3, inferiore al limite di legge di 40 μg/m3, ma comunque superiore al valore guida fissato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) pari a 20 μg/m3; proiettando i dati sui 365 giorni, si conferma anche da queste rilevazioni il superamento del valore limite di 50 μg/m3…

- di Redazione

La Libellula convoca i candidati a sindaco per Barga per parlare delle intenzioni sul gassificatore

Che cosa ne pensano e come intendono muoversi i candidati a sindaco del comune di Barga nella vicenda gassificatore. Verterà su questo tema l’incontro cheil 9 maggio prossimo il Movimento La Libellula ha organizzato al cinema Roma di Barga. “Una serata pubblica – scrive La Libellula – per dialogare con tutti i candidati sindaci del comune di Barga e con gli elettori sulle politiche che i vari candidati intendono attuare circa le suddette tematiche. Insomma pere la Libellula c’è necessità di svolgere un dovuto approfondimento sugli intendimenti dei candidati sindaci, riguardo a questa e ad altre questioni di carattere ambientale che riguardano nello specifico il Comune di Barga. “A tal proposito – scrive La Libellula – sono già state formulate una serie di domande che saranno rese note qualche giorno prima dell’incontro, e alle quali riteniamo doveroso che un candidato Sindaco debba rispondere; crediamo infatti che nella prossima fase della campagna elettorale sia importante che gli elettori vengano ben informati…

- di Redazione

“Tutti nella stessa Barga”: al via il processo partecipativo sul progetto del gassificatore

Si chiama “Tutti nella stessa Barga” e si svolgerà nelle prossime settimane il processo partecipativo promosso dal Comitato Insieme per la Libellula, nato qualche mese fa per sostenere economicamente il Movimento La Libellula nella sua azione di opposizione alla realizzazione di un gassificatone da parte di KME. Lo annuncia il Comitato in un suo comunicato: “Il processo partecipativo sarà interamente finanziato dall’Autorità regionale per la partecipazione. Il progetto del Comitato ha infatti ottenuto un giudizio positivo sugli obiettivi generali e sulla metodologia adottata nell’ambito del bando pubblico per il sostegno a processi partecipativi locali, rientrando tra le dieci proposte di enti locali e comitati di cittadini approvate a livello regionale. Il contributo assegnato è di 16.000 euro, che serviranno a organizzare le varie fasi di confronto pubblico che si articoleranno nei prossimi sei mesi. “Tutti nella stessa Barga” rappresenterà un’occasione di effettivo coinvolgimento della popolazione nella vicenda, l’unica fino ad ora attuata, ed è stato possibile per iniziativa  di un ristretto gruppo di persone. Verranno coinvolti gli attori interessati direttamente e…

- di Redazione

Le osservazioni al progetto KME. La Libellula: “Emerse tante criticità che dovrebbero far riflettere la giunta regionale”

La Libellula torna ad intervenire circa la scadenza del termine delle osservazioni al progetto di KME del pirogassificatore, che sono state pubblicate sul sito della Regione (qui) divise tra “osservazioni” fatte dal pubblico e “pareri e contributi” rilasciati invece dagli enti che parteciperanno alla conferenza dei servizi” Nello osservazioni, sottolinea il Movimento,  anche quelle inviate dalla Libellula e dai professionisti incaricati in cui nel sito informativo della Libellula di da ampio risalto in un apposita sezione. Osservazioni che hanno evidenziato grosse criticità che dovrebbero far riflettere la giunta regionale circa la bontà o meno di approvare un progetto simile. Riguardo ai professionisti, incaricati, sottolinea il Movimento: “Hanno tutti rilevato delle grosse criticità nello studio di impatto ambientale (SIA) presentato da KME che riguardano i più vari aspetti, da quello tecnologico a quello dell’impatto ambientale, sanitario, paesaggistico ed altri; lasciamo comunque al lettore approfondire questa sezione, pur volendo rimarcare alcuni punti. Confrontando le osservazioni portate da Libellula con i “pareri e contributi”, e in particolare con quelli…

- di Redazione

La Libellula sulle elezioni comunali a Barga

A seguito di numerose voci pervenute in questi giorni, il movimento La Libellula torna a chiarire,, quella che è la sua posizione nei confronti delle prossime elezioni amministrative per il comune di Barga. “Come già ribadito, la Libellula è un movimento di carattere apartitico: ciò significa che non prenderà parte alle elezioni comunali con un suo simbolo e nessuna delle liste che si presenteranno sarà in alcun modo riconducibile direttamente o indirettamente a noi e alla nostra attività; non esiste e non esisterà nessuna “Lista Libellula” né alcuna lista che possa considerarsi nostra diretta rappresentante. Ciò, come avevamo già scritto, non significa che si assista passivamente alla tornata elettorale; il movimento considera non solo un suo diritto, ma anzi un suo dovere informarsi su quelle che sono le intenzioni dei futuri candidati a sindaco sui problemi che più ci stanno a cuore; a questo proposito abbiamo preparato una serie di domande da porre loro che verranno rese pubbliche insieme alle risposte ricevute, in modo che i cittadini conoscano le idee dei possibili…

- 4 di Redazione

Gassificatore, La Libellula: “La giunta regionale ignora gli atti di indirizzo del consiglio. Sia lo stesso consiglio a trarre le conseguenza di questa frattura”

Le frasi pronunciate qualche giorno fa dal governatore della Toscana, Enrico Rossi, circa il progetto del gassificatore a Fornaci, fanno tornare ad intervenire il Movimento La Libellula. Non è piaciuta, ovviamente, l’affermazione di Rossi che riportiamo: “Se KME rispetterà le regole noi daremo l’autorizzazione perché la legge va rispettata”. La Libellula si chiede: “Quali leggi o regole impongono a un’autorità politica di dare obbligatoriamente l’autorizzazione a un qualsivoglia progetto? Che risulti a noi nessuna, come anche sarebbe l’ora di finirla di considerare il rispetto delle leggi da parte delle grandi aziende come una concessione divina, bensì un loro preciso dovere. A noi risulta invece, che la legge impone alla Giunta Regionale di curare l’attuazione delle leggi, degli atti di programmazione e di indirizzo approvati dal Consiglio”. Quindi l’esatto opposto di quanto afferma Rossi, dato che tutte le mozioni del Consiglio Regionale, fino ad oggi, si sono espresse in maniera nettamente contraria a questo progetto. Concedere l’autorizzazione o meno a questo progetto, caro Rossi, non è una decisione…

- di Redazione

La Libellula su elezioni comunali: nessuna posizione ufficiale negli schieramenti, ma il diritto a voler sapere da tutti i candidati

Sulla questione, che si preannuncia spinosa e dibattuta anche e soprattutto attorno alla vicenda pirogassificatore, delle prossime elezioni amministrative a Barga del mese di maggio, interviene il Movimento La Libellula non risparmiando stilettate ad alcuni esponenti della categoria giornalistica colpevoli, secondo il movimento, di voler etichettare La Libellula dietro una o l’altra delle liste in formazione a Barga (“se giornalisti superficiali si divertono a registrare la presenza di “rappresentanti” della Libellula a riunioni politiche di liste formate o in corso di formazione, credendo con questo di subodorare prese di posizioni ufficiali del nostro Gruppo, serenamente diciamo loro che si sbagliano”). “La Libellula è fatta di persone, è fatta di cittadini che sono, evidentemente, elettori e che come tali, ribadiamo, hanno il diritto (e il dovere) di informarsi su cosa sta accadendo per poi decidere chi votare. Ognuno secondo le proprie convinzioni, liberamente – scrive poi il Movimento – Ma il nostro primo dovere in questa importante occasione è ribadire quali…

- di Redazione

La Libellula su manifestazione e firme a Firenze: “Le nostre ragioni sono state riconosciute”

La Libellula ha commentato l’iniziativa di ieri a Firenze e la consegna delle 8.700 firme alla Regione Toscana per chiedere di non approvare il piano energetico con iol gassificatrore di KME. Ecco che cosa dice il movimento facendo anche nomi e cognomi per quanto riguarda i sindaci della Valle che non hanno voluto apporre la propria firma con quelle presentate a Firenze.: “La consegna è stata l’atto finale di un grande sforzo da parte del Movimento La Libellula e dei comitati che l’hanno affiancata, uno sforzo che dai primi di ottobre si è protratto fino al 17 gennaio scorso, festa di Sant’Antonio patrono di Fornaci, e che ha visto i volontari raccogliere firme in lungo e largo per tutta la valle alle feste, ai mercati settimanali e porta a porta, nonché presso alcuni esercizi commerciali che ci hanno dato una mano (non, ahimè, la grande distribuzione, che ha preferito in molti casi “non schierarsi”); a tutti questi volontari va il primo dovuto…

- di Redazione

Gassificatore KME, la protesta della gente approda in consiglio regionale con quasi 9 mila firme

A Firenze, è  dunque sbarcata oggi la protesta contro il gassificatore di KME con il presidio davanti alla sede del consiglio regionale e con la consegna delle firme raccolte dal Movimento La Libellula, per dire no al progetto. Un presidio pacifico, con circa un centinaio di persone, giunte dalla Valle del Serchio, striscioni e cartelli e con qualche slogan per sostenere le ragioni del no e la protesta che viene portata avanti in questi mesi. E’ stato poi l’esponente del Movimento La Libellula Luca Campani a consegnare il plico contenente le firme (con anche una spiegazione sulla raccolta che al 92% riguarda firme di persone residenti in provincia di Lucca e di questi il 77% in Valle del Serchio e per il rimanente di persone che comunque vi lavorano o vi soggiornano spesso ndr) al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani che prima dell’inizio della seduta consiliare prevista appunto per questo pomeriggio, è sceso in strada per incontrare i manifestanti.…