Tag: la libellula

- 4 di Redazione

Gassificatore, La Libellula: “La giunta regionale ignora gli atti di indirizzo del consiglio. Sia lo stesso consiglio a trarre le conseguenza di questa frattura”

Le frasi pronunciate qualche giorno fa dal governatore della Toscana, Enrico Rossi, circa il progetto del gassificatore a Fornaci, fanno tornare ad intervenire il Movimento La Libellula. Non è piaciuta, ovviamente, l’affermazione di Rossi che riportiamo: “Se KME rispetterà le regole noi daremo l’autorizzazione perché la legge va rispettata”. La Libellula si chiede: “Quali leggi o regole impongono a un’autorità politica di dare obbligatoriamente l’autorizzazione a un qualsivoglia progetto? Che risulti a noi nessuna, come anche sarebbe l’ora di finirla di considerare il rispetto delle leggi da parte delle grandi aziende come una concessione divina, bensì un loro preciso dovere. A noi risulta invece, che la legge impone alla Giunta Regionale di curare l’attuazione delle leggi, degli atti di programmazione e di indirizzo approvati dal Consiglio”. Quindi l’esatto opposto di quanto afferma Rossi, dato che tutte le mozioni del Consiglio Regionale, fino ad oggi, si sono espresse in maniera nettamente contraria a questo progetto. Concedere l’autorizzazione o meno a questo progetto, caro Rossi, non è una decisione…

- di Redazione

La Libellula su elezioni comunali: nessuna posizione ufficiale negli schieramenti, ma il diritto a voler sapere da tutti i candidati

Sulla questione, che si preannuncia spinosa e dibattuta anche e soprattutto attorno alla vicenda pirogassificatore, delle prossime elezioni amministrative a Barga del mese di maggio, interviene il Movimento La Libellula non risparmiando stilettate ad alcuni esponenti della categoria giornalistica colpevoli, secondo il movimento, di voler etichettare La Libellula dietro una o l’altra delle liste in formazione a Barga (“se giornalisti superficiali si divertono a registrare la presenza di “rappresentanti” della Libellula a riunioni politiche di liste formate o in corso di formazione, credendo con questo di subodorare prese di posizioni ufficiali del nostro Gruppo, serenamente diciamo loro che si sbagliano”). “La Libellula è fatta di persone, è fatta di cittadini che sono, evidentemente, elettori e che come tali, ribadiamo, hanno il diritto (e il dovere) di informarsi su cosa sta accadendo per poi decidere chi votare. Ognuno secondo le proprie convinzioni, liberamente – scrive poi il Movimento – Ma il nostro primo dovere in questa importante occasione è ribadire quali…

- di Redazione

La Libellula su manifestazione e firme a Firenze: “Le nostre ragioni sono state riconosciute”

La Libellula ha commentato l’iniziativa di ieri a Firenze e la consegna delle 8.700 firme alla Regione Toscana per chiedere di non approvare il piano energetico con iol gassificatrore di KME. Ecco che cosa dice il movimento facendo anche nomi e cognomi per quanto riguarda i sindaci della Valle che non hanno voluto apporre la propria firma con quelle presentate a Firenze.: “La consegna è stata l’atto finale di un grande sforzo da parte del Movimento La Libellula e dei comitati che l’hanno affiancata, uno sforzo che dai primi di ottobre si è protratto fino al 17 gennaio scorso, festa di Sant’Antonio patrono di Fornaci, e che ha visto i volontari raccogliere firme in lungo e largo per tutta la valle alle feste, ai mercati settimanali e porta a porta, nonché presso alcuni esercizi commerciali che ci hanno dato una mano (non, ahimè, la grande distribuzione, che ha preferito in molti casi “non schierarsi”); a tutti questi volontari va il primo dovuto…

- di Redazione

Gassificatore KME, la protesta della gente approda in consiglio regionale con quasi 9 mila firme

A Firenze, è  dunque sbarcata oggi la protesta contro il gassificatore di KME con il presidio davanti alla sede del consiglio regionale e con la consegna delle firme raccolte dal Movimento La Libellula, per dire no al progetto. Un presidio pacifico, con circa un centinaio di persone, giunte dalla Valle del Serchio, striscioni e cartelli e con qualche slogan per sostenere le ragioni del no e la protesta che viene portata avanti in questi mesi. E’ stato poi l’esponente del Movimento La Libellula Luca Campani a consegnare il plico contenente le firme (con anche una spiegazione sulla raccolta che al 92% riguarda firme di persone residenti in provincia di Lucca e di questi il 77% in Valle del Serchio e per il rimanente di persone che comunque vi lavorano o vi soggiornano spesso ndr) al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani che prima dell’inizio della seduta consiliare prevista appunto per questo pomeriggio, è sceso in strada per incontrare i manifestanti.…

- di Redazione

Assemblea Libellula; appello per la partecipazione al presidio di Firenze. Nasce il comitato per raccogliere i fondi per la battaglia

Con la sala Primo Maggio, presso la ex scuola elementare, gremita di persone, si è svolta l’assemblea operativa del Movimento La Libellula che aveva in particolare due punti all’ordine del giorno: l’organizzazione del presidio che il prossimo 29 gennaio accompagnerà a Firenze la consegna delle firme a giunta e consiglio regionale per chiedere la non approvazione del progetto del pirogassificatore e l’annuncio della costituzione del Comitato “Insieme per la Libellula” che da una forma giuridica al movimento che per il momento era un gruppo spontaneo di persone, così da poter raccogliere contributi per sostenere l’impegno che La Libellula vuole portare avanti, grazie a professionisti, per lo studio e la presentazione delle osservazioni contro il progetto che è sotto l’esame degli enti competenti e che ha visto nei giorni scorsi  l’avvio del procedimento di VIA (valutazione di impatto ambientale) relativa appunto al progetto di rilancio ed al gassificatore che di fatto dà avvio al processo autorizzativo, con i prossimi 60 giorni…

- di Redazione

La Libellula. Colpiscono le affermazioni di KME

Non si fa attendere, dopo la nuova presa di posizione di KME nei confronti della politica locale e del suo schieramento contro il pirogassificatore, una nuova riflessione del movimento La Libellula. Ecco le loro parole: “Coi consueti toni per niente pacati e concilianti, KME torna a tuonare contro il nemico: questa volta il bersaglio è la mozione approvata in consiglio provinciale e presentata dal consigliere PD Nicola Boggi, con la quale si chiede la costituzione di un tavolo istituzionale tra enti locali, Regione Toscana e Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente per condividere un piano di rilancio dello stabilimento di Fornaci di Barga, che sia alternativo a quello proposto dalla stessa azienda  e dunque che non preveda il tanto contestato pirogassificatore. A parte i toni che caratterizzano questo come altri recenti articoli di KME, toni a cui  la popolazione della nostra Valle non è abituata e che non rispecchiano la sua cultura – ma tant’è – ci sono nel recente…

- di Redazione

Un presidio della Libellula a Firenze, per la consegna delle firme al consiglio regionale

La Libellula informa che sta per volgere al termine la raccolta firme indirizzata a Giunta e Consiglio regionale nella quale si chiede di non autorizzare la realizzazione del gassificatore di KME. La consegna avverrà martedì 29 gennaio in occasione del consiglio regionale e per questo motivi il movimento ha deciso di organizzare un pullman per tenere un presidio di fronte al palazzo regionale, mentre i delegati della Libellula consegneranno le firme. “La consegna – spiega La Libellula – avverrà martedì 29 gennaio, in occasione del Consiglio Regionale, indicativamente verso le 15 del pomeriggio; i pullman partiranno da Fornaci di Barga alle ore 11 della mattina; il costo è indicativamente di 15 € a testa, comprensivo di viaggio andata e ritorno; la caparra da versare al momento della prenotazione è di 10 euro, con modalità che prenderete telefonicamente con i responsabili. Per le prenotazioni e il versamento della caparra, contattare le seguenti persone ai seguenti numeri di telefono: Loredana 3494948041; Loretta…

- di Redazione

La cena della Libellula al Bugno. Nessun commento sulla proposta del gruppo No al pirogassificatore

Nessun commento ufficiale dal Movimento La Libellula circa la proposta venuta dal gruppo Facebook No al pirogassificatore, di costituire una lista civica per proseguire anche politicamente la battaglia. In un comunicato del movimento si riporta infatti la cronaca della serata del 13 dicembre al Bugno, con la cena organizzata dal Movimento; prendendo solamente atto della proposta venuta da Marco Bertoncini. “Al termine della serata un esponente della pagina “No al pirogassificatore di Fornaci” ha chiesto la parola comunicando ai presenti l’intenzione di creare una lista “No inceneritore” per le prossime elezioni di maggio”. E’ l’unico riferimento alla proposta del No al pirogassificatore, mentre poi la Libellula riassume i momenti salienti della serata: “Nel ringraziare caldamente tutti gli intervenuti, la Libellula riafferma la sua determinazione nell’andare avanti  con l’appoggio della popolazione: insieme vinceremo questa battaglia per proteggere la nostra Valle da progetti inaccettabili, deleteri e distruttivi. Il futuro sta nella  prevenzione e nel riciclo. No ad ogni forma di combustione dei…

- di Redazione

La Libellula: campagna pro gassificatore è disinformazione

Il Movimento La Libellula, impegnato nella battaglia per osteggiare la realizzazione di un gassificatore a Fornaci da parte di KME torna ad intervenire attaccando in particolare quelal che definisce una campagna di disinformazione per difendere il gassificatore stesso. “Continua a grandi passi la propaganda al gassificatore della KME; ormai è tutto un susseguirsi di dichiarazioni e articoli da parte di politici, industriali, agenzie stampa e geni del web che spingono verso l’impianto che dovrebbe sorgere a Fornaci di Barga; il tutto accompagnato da una campagna di disinformazione davvero notevole, che tenta tramite slogan semplicistici e paragoni azzardati, a insinuarsi nell’opinione pubblica, cercando di convincerla della bontà di questo favoloso impianto. Prima dell’uscita del progetto, si vaneggiava sul fatto che non fosse un inceneritore, ma bensì un impianto a emissioni quasi nulle; una volta uscito e dando un’occhiata all’Autorizzazione Integrata Ambientale, ci si è resi subito conto che le emissioni inquinanti sono esattamente quelle di un normale inceneritore; ecco quindi che per indirizzare l’opinione pubblica si percorrono altre strade. La più brillante è stata quella…

- di Redazione

La Libellula: “il progetto di KME conferma i nostri dubbi. Ci opporremo alla realizzazione di questo obbrobrio”

Il Movimento La Libellula ha fatto una prima valutazione del progetto di rilancio e della nuova piattaforma energetica di KME ora alla fase dell’iter autorizzativo con l’avvio della conferenza dei serviz ed il giudiuzio non è positivo. Per La Libellula sono tanti i punti che creano perplessità: “Il progetto promette un miglioramento dell’impatto ambientale dello stabilimento attraverso lo spegnimento dei forni a gas (già spenti da anni, per la cronaca), ma anche con una forte riduzione degli inquinanti emessi dai forni elettrici tramite interventi sui punti di emissione e sui sistemi di abbattimento per ridurre la concentrazione degli inquinanti; il calcolo delle emissioni viene fatto in base alla produzione fusoria autorizzata allo stabilimento, cioè 252.000 tons in entrambi gli scenari, presente e futuro”. Domanda: questi interventi non erano possibili e forse addirittura opportuni comunque, indipendentemente dal progetto e soprattutto dal gassificatore?” Soprattutto la Libellula si chiede perché è stato fatto per il raffronto  un calcolo di emissioni basato su un quantitativo di produzione fusoria così alto, ovvero sul massimo consentito  dalle…

- di Redazione

Manifestazione popolare a Fornaci, il clima si scalda con nuovi interventi ed iniziative

Domani sarà, dopo una settimana molto intensa vissuta a Fornaci ed iniziata con la presentazioend el rapporto di sostenibilità dellos tabilimento KME di Fornaci e, dal lato opposto, della Libellula che ha annunciato ieri i perché della manifestazione, proprio il giorno della manifestazione popolare, per dire no al pirogassificatrore. Alle 15,30 di questo sabato 13 ottobre  vedrà il ritrovo dei partecipanti a Fornaci, presso il PIP del Chitarrino per poi raggiungere in corteo piazza IV Novembre dove si terranno gli interventi dei partecipanti, degli ospiti e delle autorità che interverranno.Oggi intanto sono apparsi nel comune di Barga manifesti funebri affissi dalla Libellula dove si annuncia in modo ironico la manifestazione riportando che è morta la “Valle del Bello e del Buono” Da registrare, sempre oggi, anche la nota di Confesercenti Toscana Nord che sostiene i commercianti di Fornaci di Barga nella vicenda del pirogassificatore ed in particolare per la campagna di sensibilizzazione lanciata dal Centro Commerciale Naturale a difesa della…

- di Redazione

La Libellula: con indosso una maglietta bianca invitiamo tutti a partecipare alla manifestazione per dire no al pirogassificatore

“Sarà una manifestazione democratica, pacifica e di popolo, in cui ciascuno potrà portare il suo messaggio e le sue insegne” così il movimento La Libellula nell’invitare tutti a partecipare alla manifestazione contro il pirogassificatore della KME che si terrà sabato 13 ottobre a Fornaci. Oggi a Fornaci, in una conferenza stampa la presentazione dei perché e dei particolari dell’iniziativa, voluta fortemente dalla Libellula per portare un forte messaggio popolare contro la realizzazione di un pirogassificatore a Fornaci. “È un momento importante di partecipazione democratica per le tantissime persone preoccupate e che finalmente hanno la possibilità di manifestare tutti insieme – dicono i componenti della Libellula –  vogliamo superare l’inesistente conflitto tra salute e lavoro ed esprimere piena solidarietà ai lavoratori KME; in tal senso, ci associamo alla richiesta lanciata da Rossano Ercolini di Zero Waste perché venga avviato un tavolo tecnico con l’azienda per studiare soluzioni di efficientamento energetico e autoproduzione che si pongano come alternative al pirogassificatore e salvaguardino…