Tag: kme

- 2 di Redazione

Lettera aperta del sindaco Michele Giannini sul pirogassificatore

Leggo sulla stampa le prese di posizione di diversi esponenti politici che sempre più stanno plaudendo al progetto di un pirogassificatore o comunque lo stanno facendo credere il male minore, quasi una scelta dovuta, per salvare posti di lavoro o ne giustificano la realizzazione ponendo l’obbiettivo di accertare dopo la sua realizzazione se effettivamente è dannoso. Rispetto a questa scuola di pensiero, senza alcuna polemica, mi sento in dovere nel mio ruolo istituzionale, politico e per la mia storia personale di dissentire prendendo pubblicamente posizione in modo da lasciare traccia pubblica del mio pensiero a riguardo. Già nel passato spesso sono stato additato per esser uno che dice anche cose spiacevoli, cose poco comode elettoralmente ma frutto di un pensiero ragionato indipendente e fortemente legato al proprio territorio; questo fu il caso di quando si parlava dello stato di salute della società Severa, di quando si parlava di fare un ospedale unico, di accorpare i comuni o di bruciare i…

- di Redazione

La lega Mediavalle e Garfagnana in visita alla KME con il Sottosegretario agli Affari Esteri.

Lunedì 16 luglio la Lega Mediavalle e Garfagnana ha incontrato i vertici della KME dello stabilimento di Fornaci di Barga.  All’incontro hanno partecipato per l azienda: l’amministratore Delegato Claudio Pinassi e Michele Manfredi direttore di stabilimento. Per la lega erano presenti il Sottosegretario di Stato agli affari esteri Guglielmo Picchi; il capogruppo in Regione Elisa Montemagni; il Consigliere Provinciale nonché Segretario lega Mediavalle e Garfagnana Simone Simonini; il Vice Segretario di Sezione Armando Pasquinelli, il Consigliere Comunale di Coreglia Piero Taccini, il Dirigente Roberto Andreotti e il responsabile organizzativo Melania Ferrari. “Abbiamo deciso mesi fa – spiega un comunicato – di non penalizzare a priori la proposta di kme -dichiara il Segretario di Sezione Simone Simonini- troppo importante dal nostro punto di vista garantire ripresa economica e sviluppo del territorio. I membri del direttivo della nostra sezione si sono messi a confronto cercando di informarsi con tutti quei componenti che hanno accettato di buon grado la nostra disponibilità, dal Sindaco…

- di Redazione

Kme e pirogassificatore, il consiglio comunale si terrà il 6 agosto

La data a questo punto dovrebbe essere certa ed anche la “location”. Il consiglio comunale straordinario, in cui l’azienda presenterà ai componenti della giunta e del consiglio comunale il piano di rilancio che passa dal gassificatore e dalla produzione di energia elettrica, si terrà il 6 agosto prossimo. La seduta straordinaria del consiglio si terrà alle 21 così da favorire la partecipazione popolare e sarà ospitata quasi sicuramente presso il cinema Roma di Barga. Per quanto riguarda il consiglio potranno intervenire, come di prassi nelle sedute, tutti i consiglieri oltre che l’azienda KME che è stata chiamata appositamente a presentare i propri piani. Non ci sarà dibattito, ma la seduta, come spiega il sindaco, servirà esclusivamente per prendere atto e valutare da parte del consiglio comunale quello che presenterà KME. Se ci sarà bisogno di approfondire la questione in un dibattito pubblico, fa ancora sapere il sindaco, verrà organizzata prossimamente una assemblea.

- di Redazione

KME, siglato accordo per cassa integrazione straordinaria. Incontro tra azienda e istituzioni su piano industriale e pirogassificatore

La presentazione nel pomeriggio alle istituzioni delle linee guida che hanno portato l’azienda alla scelta di perseguire l’ipotesi pirogassificatore ed insieme dall’altra parte, al mattino, le buone notizie anche per la richiesta della cassa integrazione straordinaria per sopperire alla scadenza a settembre degli ammortizzatori sociali. Sono queste le novità della intensa giornata lucchese che ha visto coinvolti oggi istituzioni, sindacati ed azienda KME. In mattina la sigla dell’accordo tra Regione, vertici aziendali, Confindustria, Fiom Cgil e Uilm per  il passaggio dai contratti di solidarietà alla cassa integrazione straordinaria per i mesi di luglio e agosto, fino al 23 settembre, passaggio essenziale per poi richiedere, come da indicazione del Ministero, la proroga di 12 mesi a settembre. L’azienda ha 7 giorni di tempo per fare la relativa richiesta di cassa integrazione e poi procedere così come previsto e far diventare l’accordo esecutivo”. Il passaggio alla cassa integrazione, nell’accordo sottoscritto, è comunque legato alla riorganizzazione del gruppo e al piano di rilancio…

- di Redazione

KME, ok l’accordo per la richiesta della cassa integrazione straordinaria

Fumata bianca per la sigla dell’accordo tra Regione, azienda KME ed organizzazioni sindacali per poter richiedere in questi due mesi di trasformare la solidarietà in cassa integrazione per poi avanzare la richiesta della proroga della stessa di 12 mesi a settembre, quando scadranno definitivamente gli ammortizzatori sociali. La conferma ci viene dal segretario provinciale della FIOM; Mauro Rossi che si dice soddisfatto: “La cosa è andata bene e siamo assai soddisfatti anche del fatto che nell’accordo è previsto, seppur tenendo conto delle esigenze tecniche produttive, un meccanismo di rotazione; un passo avanti rispetto a quello che è stato fino ad ora. Siamo contenti di quello che sta succedendo e che ci siano un piano di rilancio, ma detto questo con oggi la crisi non è finita. Ci sarà un periodo in cui i lavoratori dovranno fare ancora dei sacrifici in questa fase di futura cassa integrazione. Quello che chiediamo all’azienda e che esporremo oggi al tavolo di confronto trimestrale previsto…

- di Redazione

Domani a Palazzo Ducale il punto della situazione per vicende KME e Schott

Prosegue il lavoro serrato di ascolto, confronto e proposta delle istituzioni territoriali capitanate dalla Provincia di Lucca in merito alle principali vertenze occupazionali del territorio. Il pomeriggio di domani 13 luglio vedrà chiamati a raccolta dal Presidente Luca Menesini e dal consigliere delegato alle crisi aziendali Nicola Boggi i sindaci direttamente coinvolti insieme ai parlamentari nazionali, gli assessori e consiglieri regionali del territorio. Al già da tempo programmato incontro azienda e sindacati di KME di Fornaci di Barga previsto per le ore 14,30 seguirà, con inizio previsto per le 17, un primo confronto sollecitato dal Sindaco di Borgo a Mozzano Patrizio Andreuccetti con le rappresentanze sindacali provinciali ed aziendali di Shott Italvetro. E’ notizia proprio di queste ore infatti l’allarme lanciato dai segretari Filtem Cgil e Femca Cisl circa il rischio di perdere oltre un quarto della forza lavoro complessiva dello stabilimento (40 esuberi) che ad oggi conta in tutto 155 dipendenti senza contare l’indotto. “Abbiamo cercato di rispondere immediatamente…

- di Redazione

KME, venerdì si firma per la richiesta della cassa integrazione straordinaria

Venerdì prossimo sarà una data importante per quanto riguarda la questione esuberi in KME ed anche per quella legata al piano industriale ed alla vicenda pirogassificatore. La mattina a Lucca, presso la sede del Centro per l’impiego di San Vito, quale punto di riferimento regionale sul territorio, ci sarà la firma da parte di Regione, azienda ed organizzazioni sindacali per richiedere il cambio da contratto di solidarietà, per i lavoratori in esubero,  a cassa integrazione straordinaria. Il documento andrà poi mandato al Ministero che nell’ultimo incontro avvenuto la settimana scorsa aveva indicato proprio questa strada come quella fattibile per scongiurare la questione della scadenza a settembre degli ammortizzatori sociali. “L’obiettivo finale è quello di avere a settembre la proroga, ovvero la trasformazione in CIGS. – ci spiega il segretario area nord Toscana della UILM Giacomo Saisi –  è il primo passo e quando a settembre si saprà se c’è il via libera si potrà richiedere la proroga della cassa integrazione…

- 1 di Redazione

La Libellula: “Intorno al gassificatore KME fra certificati bianchi, fumate nere e crescenti dissensi”

La Libellula torna ad intervenire sulla vicenda del gassificatore KME e lo fa con un proprio comunicato stampa dove riassume le intense e concitate settimane tra giugno e luglio e comunica che prosegue la sua attività di sensibilizzazione che il 23 luglio si sposterà a Fosciandora. Nell’ambito delle prese di posizione politiche ed istituzionali di queste settimane in particolare fa dei rilievi sull’operato del Governatore della Regione Rossi. Ecco il testo completo:   “Nelle ultime due settimane anche il lettore più distratto dal caldo estivo si sarà accorto dell’intensificarsi delle prese di posizione intorno al gassificatore di KME, di cui però ancora non esiste un progetto, e ciò mentre sta montando la protesta della gente testimoniata dagli striscioni “No pirogassificatore” che spuntano a Fornaci, Barga e dintorni.  L’inizio della frenata sul pirogassificatore risale al 23 giugno con l’intervento apripista di Mario Puppa, segretario territoriale del PD lucchese, che giustamente mette in seria guardia sulla difficoltà della strada della gassificazione; il 30 giugno…

- 2 di Redazione

Rifondazione su pirogassificatore: “Rossi non ha recepito gli indirizzi venuti dal consiglio regionale”

Sulla vicenda pirogassificatore alla KME interviene nuovamente anche il Circolo di Barga di Rifondazione Comunista che ribadisce la sua contrarietà al progetto ed attacca il Governatore della Toscana, Enrico Rossi: “La Valle del Serchio a causa della sua conformazione non può reggere un carico di inquinamento dell’aria così elevato  vista la già grave situazione sanitaria che la vede con patologie superiori del trenta per cento rispetto alla media Toscana. Il 4 luglio il Consiglio Regionale ha votato  una mozione che impegna  la Regione Toscana ad attivarsi per un piano di rilancio della attività industriale della Kme di Fornaci di Barga migliorando le emissioni in atmosfera con una produzione di energia pulita e rinnovabile. Sembra che il Presidente Rossi non abbia recepito questo indirizzo nella sua dichiarazione di ieri in cui si dice disposto ad autorizzare gli impianti Kme in presenza di una nuova conferma della azienda sulla scelta del pirogassificatore. Rifondazione è totalmente contraria all’incenerimento di pulper di cartiera o di…

- di Redazione

KME, all’incontro al MISE anche la deputata Gloria Vizzini

Non è stato solo il senatore Marcucci l’unico parlamentare eletto nel collegio di Lucca a partecipare all’incontro del MISE sulla vicenda di KME. La rettifica ci viene richiesta dalla deputata al Senato del Movimento 5 stelle Gloria Vizzini. Dunque, e ce ne scusiamo con l’interessata per l’imprecisione, per dovere di cronaca rettifichiamo che non solo Marcucci era accreditato al tavolo al MISE su KME; era infatti presente la stessa onorevole Gloria Vizzini che ha preso parte, specifica lei stessa, sia all’incontro di ieri che a quello avvenuto in precedenza, il 25 giugno scorso.

- di Redazione

Incontro al MISE con KME. Interviene anche la FIOM

Sull’incontro di stamani al MISE per la vicenda KME, da registrare oggi anche la presa di posizione di Massimo Braccini, coordinatore nazionale FIOM Gruppo KME e di Mirco Rota, coordinatore nazionale siderurgia FIOM . Ecco le loro dichiarazioni: “Nell’incontro svoltosi in data odierna presso il Ministero dello sviluppo economico è emersa la possibilità di vedere riconosciuto un ulteriore anno di cassa integrazione straordinaria per lo stabilimento di Fornaci di Barga, ciò in virtù di un piano di rilancio, di investimenti e del recupero occupazionale. Alla sede Kme di Firenze ed allo stabilimento Kme di Serravalle Scrivia non sono invece riconosciuti ulteriori ammortizzatori sociali perché l’investimento si concentra principalmente sullo stabilimento di Fornaci di Barga, ma l’azienda si è impegnata a non aprire procedure di licenziamento ed a ricercare soluzioni concordate con le Organizzazioni Sindacali. L’ accordo sulla Cassa integrazione va definito presso la Regione Toscana, per poi essere riconosciuto dal Ministero Del Lavoro attraverso uno specifico decreto. Noi continuiamo a lavorare…

- 1 di Redazione

Kme, incontro al MISE: c’era anche il senatore Marcucci

“Oggi il senatore Andrea Marcucci, capogruppo del Pd in Senato, alle 11 ha partecipato al Ministero dello Sviluppo economico al tavolo aperto sulla vicenda Kme. Marcucci è l’unico parlamentare della provincia di Lucca che si è accreditato per seguire la vicenda”. Lo si apprende da fonti parlamentari di Palazzo Madama.