Tag: kme

- di Redazione

Il candidato a sindaco Feniello scrive ai ministeri per il controllo della qualità dell’aria nel comune di Barga

BARGA – Il candidato a sindaco per la lista civica Progetto Comune, Francesco Feniello, ha scritto una lettera al Ministero dell’Ambiente ed a quello ella sanità,  per segnalare la situazione di criticità ambientale del territorio e la mancata attuazione del PAC (Piani azione comunali)  per il controllo e la riduzione delle emissioni inquinanti e gli effetti degli stessi sulla salute pubblica; cosa ribadita nei giorni scorsi anche nelk’incontro pubblico organizzato dalla Libellula. F Ai ministri chiede che si faccia il possibile per ripristinare nel comune di Barga la presenza di una centralina di controllo dell’aria permanente, come era presente in passato.   “La centralina di rilevamento posizionata in piazza 4 novembre a Fornaci di Barga negli anni 1995-1997, è stata rimossa da Arpat perché l’amministrazione comunale non ha rinnovato allora il permesso di occupazione del suolo pubblico dovendo ripavimentare la piazza. – dice Feniello elencando tutta una serie di situazioni – Da diversi anni per negligenze, dimenticanze o forse per…

- 1 di Redazione

Processo partecipativo sul gassificatore; ecco come sarà tutto il percorso

(le foto del servizio sono di Graziano Salotti)   Si è svolta ieri sera a Fornaci di Barga, presso la sala conferenze del Comitato Primo Maggio nella ex scuola elementare, la presentazione pubblica di quello che sarà il processo partecipativo “Tutti nella stessa barca”, un progetto ideato dalla Libellula e che ha avuto anche il via libera dell’autorità regionale. Come ha spiegato Luca Campani, presidente del Comitato Insieme per la Libellula, nell’introdurre la serata, Il processo si prefigge di cercare di informare e coinvolgere, di fare interagire il più possibile  la popolazione su un opera che avrà ricadute sulla Valle. “Riteniamo – ha detto – che sia un passo importantissimo perché fino ad oggi il territorio non è stato coinvolto e la cosa ha prodotto anche una grossa frattura nella comunità. Il processo prevede di fare ascoltare tutte le voci per elaborare una decisione condivisa che tenga conto di tutti i punti di vista. Le opinioni che scaturiranno non saranno…

- di Redazione

“Tutti nella stessa Barga”: lunedì 6 maggio alle ore 21 la presentazione pubblica del processo partecipativo

Lunedì 6 maggio alle ore 21 presso la sala 1° Maggio in piazza IV Novembre a Fornaci di Barga, si svolgerà l’assemblea di presentazione del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga” promosso dal Comitato “Insieme per la Libellula” e sostenuto dall’Autorità regionale per la partecipazione della Regione Toscana.   La finalità del processo partecipativo è quella di creare spazi di discussione aperti alla popolazione locale per l’elaborazione di un documento che conterrà le raccomandazioni dei cittadini in merito al progetto di realizzazione dell’impianto di gassificazione presentato dall’azienda KME Italy. Nel corso della serata verranno illustrate le fasi entro cui, nei prossimi mesi, si realizzerà il percorso e sarà data la possibilità al pubblico di intervenire.   La cittadinanza è invitata a partecipare.

- di Redazione

Luca Mastronaldi ha presentato la sua Lista del Cuore

Alla presenza del responsabile provinciale di Fratelli d’Italia Marco Chiari ed anche del sindaco di Vagli, Mario Puglia, si è svolta ieri a Fornaci, presso il Republic di Via della Repubblica, la presentazione della Lista del Cuore No al pirogassificatore che sostiene la candidatura a sindaco di Luca Mastronaldi. Mastronaldi ha spiegato la scelta della sua scesa in campo diretta ed i punti salienti del programma della sua lista basato essenzialmente su tre punti cardine: credibilità, trasparenza, onestà. La credibilità in particolare è il primo punto del suo programma perché rispecchia la coerenza delle posizioni del candidato a sindaco che è stato il primo a scoprire la pentola della questione gassificatore, è stato il primo a lanciare la battaglia contro questo progetto ed è sempre stato in prima linea in tutte le battaglie fin qui sostenute. Credibilità, ha aggiunto, perché questa è l’unica lista che ha messo al primo punto il no deciso al pirogassificatore. Mastronaldi non ha risparmiato stoccate…

- di Redazione

KME, gassificatore e osservazioni: “La strada del progetto comincia a farsi in salita”

A Barga, presso l’aula magna, ieri sera si è svolta l’assemblea pubblica convocata dal movimento La Libellula, per fare il punto della situazione e soprattutto per illustratore le osservazioni presentate dalla stessa Libellula nell’ambito delle possibilità offerte dal processo partecipativo riguardante il  progetto del gassificatore di KME. Le osservazioni sono state presentate dagli stessi esperti che avevano redatto gli studi da parte della Libellula. Il tutto, e non poteva essere diversamente, davanti ad un pubblico tra cui non sono mancati i candidati a sindaco per il comune di Barga oltre che il sindaco, Marco Bonini. Per quanto riguarda glie esperti nominati dalla Libellula, il dottor Marco Caldiroli (intervenuto in video conferenza con Skype), tecnico della prevenzione ambientale e presidente di Medicina Democratica che ha presentato le osservazioni per la parte delle ricadute ambientali e che ha contestato le affermazioni dell’azienda circa il rapporto tra economia circolare ed il progetto gassificatore: gli inceneritori – ha detto – non fanno certo parte…

- di Redazione

“In KME costretti a proroga cassa integrazione. Bisogna che l’azienda finisca l’investimento su Fornaci di Barga”. Così Giacomo Saisi (UILM area nord Toscana”

Secondo il segretario Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi, a commento dell’incontro della commissione economica congiunta che si è tenuta ieri tra sindacati ed azienda, la flessione di mercato a inizio 2019 ha bloccato il reintegro di 15 lavoratori ancora al massimo degli ammortizzatori sociali. La situazione desta insomma preoccupazione per Saisi, perché obbligherà  chiedere un’ulteriore proroga della Cassa integrazione ordinaria al Ministero dello sviluppo economico in attesa che l’azienda completi i progetti di investimento. La riflessione di Saisi sui dati economici prosegue: “L’anno precedente si è concluso con risultati importanti per gli stabilimenti italiani di Kme, con segnali positivi per il bilancio e per le tonnellate prodotte, in crescita rispetto al trend precedente. Purtroppo il 2019 ha fatto registrare una flessione degli ordini che ci preoccupa – prosegue Saisi – perché ci aspettavamo che l’azienda potesse dare seguito all’accordo firmato il 22 ottobre e che prevedeva di reintegrare una quindicina delle persone che ancora oggi sono al massimo degli…

- di Redazione

Dati economici KME, tra luci ed ombre. I sindacati: “Occorre proroga ammortizzatori sociali”

Tra luci ed ombre. Così il responso della commissione economica congiunta, appuntamento periodico previsto dagli accordi aziendali tra l’azienda KME ed il coordinatori nazionali FIM, FIOM e UILM che si è tenuta oggi a Fornaci di Barga “Dai dati illustrati dall’azienda emerge un quadro di miglioramento economico a livello globale, con la parte italiana che ha raggiunto anche il budget che era previsto – spiegano i coordinatori nazionali FIM FIOM UILM gruppo kme, Luca Casotti, Massimo Braccini e Giacomo Saisi. Permangono tuttavia una serie di problemi, sia per quanto riguarda gli esuberi di personale, sia rispetto ai costi energetici” Questo per il 2018: “Il 2019 – spiegano infatti i sindacati – invece si presenta con una flessione produttiva che non lascia intravedere aumenti di commesse e garanzie per tutti i lavoratori. In questo quadro incerto è evidente che vi è la necessita di prorogare ulteriormente gli ammortizzatori sociali anche per il 2020 e di attivarsi fin da subito con i…

- di Redazione

Simonini attacca Bonini: “Su gassificatore solo rimpalli della sua amministrazione”

Il candidato Sindaco del centrodestra Simone Simonini attacca il Sindaco di Barga Marco Bonini sulla vicenda delle possibili violazioni edilizie da parte di KME. “Già di per se, siamo sorpresi che il Comune non sia in grado di stabilire mediante gli uffici, se vi sono state commesse possibili violazioni edilizie – dice Simonini – Sembra incredibile che per l’ennesima volta, si affidi incarichi di verifica a professionisti esterni con ripercussioni per il bilancio Comunale e i suoi cittadini. Queste presunte contestazioni, sono dovute a una non adeguata competenza degli uffici dell’amministrazione; oppure si cerca di salvare il salvabile dopo la retromarcia del 4 marzo 2018?. Insomma – continua – si torna sempre al punto di partenza: perché il Sindaco continua ad affidare incarichi a professionisti esterni, quando se sicuro del fatto suo potrebbe inviare direttamente un esposto alla procura della Repubblica?!. Con l’inizio della campagna elettorale non possiamo più tacere su una vicenda che ha spaccato non solo l’opinione pubblica,…

- di Redazione

Le ragioni del no all’inceneritore secondo Rifondazione

Rifondazione Comunista promuove un dibattito pubblico sulle ragioni del No all’inceneritore della KME che si terrà lunedì 15 aprile 2019 alle ore 21 presso la sala della biblioteca sopra la stazione di Fornaci di Barga. Partecipano: Giorgio Salvateci –  Assessore all’Ambiente del Comune di Barga; Michele Urbano  –  Ingegnere e Presidente di Lega Ambiente di Lucca; Roberto Balatri  – Geologo La cittadinanza è invitata.

- di Redazione

Presunte violazioni edilizie in KME. Il Comune vuol fare chiarezza

“Presunte ipotesi di violazione di norme afferenti il settore urbanistico edilizio, in particolare presunte violazioni edilizie e paesaggistiche nell’ambito dell’attività di demolizione di fabbricati nell’area di pertinenza di KME a Fornaci di Barga”. Così recita una delibera della giunta municipale di Barga che con tali motivazioni, alcune settimane fa, ha affidato allo studio dell’avv. Riccardo Carloni di Viareggio il mandato di approfondire i fatti; di verificare insomma l’esistenza o meno di violazioni in modo, è scritto nella delibera “di tutelare l’interesse pubblico e garantire il rispetto della legalità” La vicenda prende il via, come spiega la stessa delibera, dopo che la giunta comunale ha “preso atto delle numerose segnalazioni, anche attraverso i social network, in merito all’esistenza di interventi edilizi all’interno dello stabilimento KME e dopo i sopralluoghi eseguiti all’interno dell’area dello stabilimento” che ha portato appunto alla constatazione delle presunte ipotesi. Nessun altra parola sulla vicenda da parte del sindaco di Barga che non va oltre un no comment.…

- di Redazione

Il Ministero del Lavoro rifinanzia cassa integrazione straordinaria. Braccini: “Necessaria verifica scadenze ammortizzatori sociali su KME”

Il ministero del lavoro il 3 aprile ha emanato una circolare con la quale ha Comunicato il rifinanziamento per l’anno 2020 della proroga del trattamento della Cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione e crisi aziendale. Le risorse messe a disposizione sono limitate anche rispetto agli anni precedenti, ma estendono nche per l’anno 2020, nel limite delle risorse disponibili, la possibilità alle imprese con rilevanza economica strategica, anche ubicate in più regioni e dove permangono esuberi, di poter richiedere la proroga dell’intervento straordinario di integrazione salariale. Così riporta Massimo Braccini, il coordinatore nazionale FIOM Gruppo KME, massimo Braccini “Nel panorama toscano abbiamo sicuramente alcune imprese dove bisogna verificare la scadenza degli ammortizzatori sociali, in particolare modo riguardo gruppi di rilevanza nazionale che hanno sedi in più regioni come la KME, che sta portando avanti un programma di investimenti che va ulteriormente approfondito, ma che necessita sicuramente di un ulteriore accompagnamento con ammortizzatori sociali. Alla KME vi è stata la cessione delle barre,…

- di Redazione

Gassificatore, potrebbero essere le indicazioni del piano strutturale a bloccare il progetto? Ecco le novità emerse in consiglio comunale

Tra le osservazioni che il comune di Barga ha presentato alla regione Toscana, nell’ambito dell’iter per il processo autorizzativo del progetto di KME e del Gassificatore,  anche una incongruenza tra il progetto di KME ed il piano strutturale comunale dato che l’area indicata per la costruzione dell’impianto, tra lo stabilimento ed il fiume Serchio, ha per il Comune caratteristiche di invariante strutturale a valenza ambientale.  Questo potrebbe portare anche a dare un brusco stop al procedimento autorizzativo, se la regione Toscana decidesse che le osservazioni presentate dal comune di Barga, sono inconfutabili? Potrebbe. Questa comunque è l’ultima cartuccia sparata stasera in consiglio dall’amministrazione comunale,  per opporsi al progetto con l’approvazione di un punto che ha ricevuto il voto favorevole compatto di maggioranza ed opposizione. “Anche tale decisione  –  ha detto il sindaco al consiglio – conferma che questo comune ha fatto e farà tutto il possibile per contrastare la realizzazione di un gassificatore a Fornaci”. Al punto 2 bis è…