Tag: kme

- di Redazione

È partita la “Circular Academy”, di KME

Come promesso e annunciato nei mesi scorsi, ha oggi preso il via il primo Corso di formazione manageriale sull’economia circolare destinato ai manager dell’industria. Il corso, ospitato nei locali appositamente ristrutturati dell’ex Centro Ricerche di KME a Fornaci di Barga, si è aperto con un breve saluto dell’Ing. Claudio Pinassi, AD di KME Italy SpA e con la prima lezione di inquadramento generale della materia, tenuta dal Professor Marco Frey, direttore dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna e coordinatore scientifico responsabile del progetto formativo dell’Academy. Al primo incointro ha preso parte anche Vincenzo Manes, presidente di Intek Gruop a cui fa riferimento KME Italy e l’Ing. Nicla Pucci projetc manager dell’Academy I manager partecipanti provengono da tutta Italia e sono 15. Ogni weekned, da qui fino a maggio 2020, saranno impegnati nel corso impegnati in gruppi di lavoro . “C’è una carenza formativa a livello italiano e europeo relativamente a management e top management di grandi aziende in termini di…

- di Redazione

La RSU Uiltec: arriva il semaforo che permette il trasporto pubblico anche per i lavoratori Kedrion

BOLOGNANA – La RSU UILTEC della Società Kedrion comunica che è stato installato l’impianto semaforico necessario per attivare il servizio di pullman che permetterà ai lavoratori della medesima società di poter recarsi al lavoro, senza l’utilizzo del mezzo proprio. L’operazione è finalizzata sia alla salvaguardia dell’ambiente, riducendo lo smog dovuto all’uso di mezzi privati, sia alla riduzione del rischio di infortuni in itinere, oltre che a migliorare la qualità di vita dei lavoratori ed è diretto ai dipendenti Kedrion provenienti dalla Garfagnana. Il semaforo installato era necessario al fine del controllo della viabilità, in un tratto servito da sottopasso  pericoloso per la scarsa visibilità e per questo su quel collegamento esiste il divieto di transito ai mezzi pesanti. Il progetto è stato voluto e portato avanti dalla RSU UILTEC, congiuntamente alla propria Segreteria provinciale e alla confederazione UIL, ed ha visto coinvolti sia le amministrazioni locali di Barga e Gallicano sia la Provincia di Lucca, che la UILTEC ringrazia per…

- di Redazione

“Tutti nella stessa Barga”, bene il primo confronto con i cittadini selezionati per il processo partecipativo.

BARGA – Si è svolto mercoledì 16 ottobre il primo degli incontri con i cittadini del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga”, incentrato sulla discussione circa il progetto dell’impianto di gassificazione proposta da KME. Si è trattato del primo di tre previsti; incontri condotti con la metodologia del World Café, che punta a valorizzare il bagaglio di conoscenze dei partecipanti – 70 cittadini estratti a sorte e 10 individuati dal Comitato Insieme per la Libellula – dando loro la possibilità di esprimersi liberamente all’interno di piccoli gruppi di lavoro. A differenza, infatti di una classica assemblea pubblica, con il World Café si superano frequenti inibizioni dei cittadini a parlare di fronte a un numeroso pubblico e si dà la possibilità a ciascuno di esprime liberamente il proprio pensiero. Sono, come già si sapeva, restate vuote le sedie che erano state riservate ai 10 dipendenti che KME aveva la facoltà di nominare, ma che non sono mai stati indicati né dall’azienda…

- di Redazione

“Tutti nella stessa Barga”: mercoledì 16 ottobre si svolgerà il primo dei tre “World Café”

BARGA – Entra nel vivo la fase conclusiva del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga” promosso dal Comitato Insieme per la Libellula in collaborazione con il Comune di Barga e sostenuto dall’Autorità regionale per la partecipazione della Regione Toscana. Saranno tre gli incontri moderati con la metodologia del World Café, il primo dei quali avrà luogo mercoledì 16 ottobre presso l’Aula Magna dell’ISI Barga dalle 18 alle 22. A partecipare saranno 70 cittadini estratti a sorte dalle liste anagrafiche del Comune, che andranno a comporre un campione rappresentativo della popolazione, in quanto sorteggiati rispettando in proporzione la suddivisione dei cittadini residenti per genere e per fasce di età. Ad essi si aggiungeranno 10 tra i firmatari della petizione consegnata alla Regione Toscana lo scorso 29 gennaio, selezionati dal Comitato Insieme per la Libellula. Non saranno invece presenti i 10 dipendenti che KME aveva la facoltà di individuare tra i propri organici: essi, su indicazione del Comitato di Garanzia del processo…

- di Redazione

La Libellula, Kme si è curata del territorio solo a parole

La Libellula torna ad intervenire sulla questione gassificatore e non risparmia critiche a chi in modi anche diversi, difende la causa dei termovalorizzatori.  Da Kme alla Gabanelli, passando per il settore cartario Lucchese e la Regione. “Correva il 22 gennaio 2018 quando al cinema Puccini di Fornaci di Barga, al primo incontro pubblico organizzato dal movimento “La Libellula”, l’ingegner Pinassi, AD di KME dice la Libellula – prometteva apertura e coinvolgimento con la popolazione del territorio per il suo progetto tanto agognato, ovvero il rilancio dello stabilimento tramite il famigerato (piro)gassificatore, anche se all’epoca non si parlava ancora dell’impianto dato che Pinassi era, parole sue, alla “ricerca di un combustibile” per poter autoprodurre l’energia elettrica. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti e l’impianto stesso, non solo è sorto (fortunatamente solo sulla carta, dove rimarrà) ma ha cambiato anche più volte nome, fino ad essere ribattezzato comicamente “piattaforma energetica”; tuttavia, della promessa di coinvolgimento dell’AD non è…

- 1 di Redazione

Gassificatore, la Libellula interroga il settore cartario

A proposito della presa di posizione del Cartario per lo smaltimento del pulper, interviene il Movimento La Libellula. Ecco il suo comunicato. “Riparte, dopo il periodo delle ferie, la propaganda a favore dell’impianto della KME, il famigerato “pirogassificatore”; nuovamente i cartari spingono verso la realizzazione di questa fasulla soluzione ai loro problemi, che tanto pressanti non devono comunque essere se il settore, come da loro testimoniato, gode di ottima salute; ora però, a forza di battere la grancassa, sospettiamo che i suonatori stiano riportando seri danni ai loro timpani; sì perché ci sono delle domande che non solo noi, ma anche altri a partire dal nostro amico Rossano Ercolini, abbiamo più volte posto al settore cartario, che però pare non volerci sentire. La prima, e che dovrebbe essere alla base di tutto: quante sono le tonnellate annuali di scarto di pulper inviato a smaltimento? Ancora si parla di queste famose 120.000 tonnellate, un quantitativo che risale alla notte dei tempi,…

- di Redazione

Tutti nella stessa Barga: il Processo Partecipativo per il gassificatore di KME entra nel vivo in ottobre

BARGA – Nel mese di ottobre entra nel vivo il processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga”, che ha come obiettivo quello di creare spazi di discussione e analisi sul progetto di realizzazione di un impianto di gassificazione presso lo stabilimento KME Italy di Fornaci di Barga. “Dopo una prima fase svoltasi tra maggio e luglio – ha dichiarato il sindaco Caterina Campani – e dedicata all’ascolto dei principali portatori di interesse della comunità (persone che operano nell’associazionismo locale, professionisti, commercianti, sindacalisti, insegnanti), ora la parola passa ai cittadini. Saranno infatti organizzati tre laboratori, con la presenza di esperti in varie discipline per supportare la discussione dei cittadini che vi prenderanno parte”. I tre laboratori di discussione si svolgeranno nei giorni 16, 23 e 30 ottobre presso l’Aula Magna dell’ISI Barga . Dagli incontri emergeranno raccomandazioni da inoltrare all’azienda KME Italy, alla Regione Toscana e al Comune di Barga, affinché possano tenerne conto, ciascuno per il proprio ambito di competenza, prima…

- di Redazione

Infortunio alla KME, la UILM: “Troppi infortuni sul lavoro, subito tavolo di confronto provinciale”

FORNACI DI BARGA – “Possiamo forse tirare un sospiro di sollievo perché dalle ultime notizie ricevute questa mattina il lavoratore coinvolto martedì nell’incidente all’interno dello stabilimento Kme Italy, dipendente di una ditta esterna, non sarebbe in pericolo di vita. Una buona notizia ma quanto accaduto deve farci nuovamente riflettere sulla sicurezza nei posti di lavoro, sui controlli e alzare ulteriormente il livello di guardia per il futuro”. Lo sostiene il segretario della Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi, che analizza così quanto accaduto martedì mattina all’interno dello stabilimento Kme di Fornaci di Barga dove un lavoratore della ditta esterna C2000, ramo edilizia, è caduto giù dal tetto, da un’altezza di 6 metri circa a causa del parziale cedimento del tetto, stando almeno alle prime ricostruzioni. “Attendiamo che sia fatta tutta la chiarezza possibile sulla vicenda. Tuttavia partiamo proprio dal tetto per chiedere a Kme che siano fatte ulteriori e immediate verifiche all’interno del capannone per verificare lo stato della struttura.…

- di Redazione

Dissequestrata in KME l’area dell’ex Casa del Buglia

FORNACI DI BARGA – Il tribunale del riesame, dopo un ricorso presentato da KME, ha disposto il dissequestro dell’area che il 3 agosto scorso era stata sottoposta a sequestro probatorio per ordine della Procura di Lucca. L’area dissequestrata è quella che nei mesi scorsi è stata oggetto  di provvedimenti anche da parte del Comune di Barga. E’ l’area dove sorgeva la ormai nota Casa del Buglia e dove si trovavano anche altri fabbricati industriali dismessi, le cui macerie, secondo la ricostruzione di KME, erano stato rimossi dopo i crolli avvenuti con il maltempo dell’ottobre 2018. Per il Comune di Barga invece quei fabbricati erano di rilevanza storica e legati ad interesse di archeologia industriale; in aprile era stata adottata una delibera per “Presunte ipotesi di violazione di norme afferenti il settore urbanistico edilizio” ed in luglio anche un’ordinanza che chiedeva all’azienda di provvedere addirittura al ripristino degli immobili demoliti. Poi è arrivata anche l’indagine della Procura che appunto il 3…

- di Redazione

Cade da sei metri. Incidente sul lavoro alla KME di Fornaci

Infortunio sul lavoro questa mattina all’interno dello stabilimento KME. Un uomo residente in Valle del Serchio, dipendente di una ditta esterna che esegue  manutenzioni ed opere edili all’interno dello stabilimento da sempre, è caduto dal tetto di un capannone, quello del reparto CIM. E’ volato da un’altezza di 5-6 metri procurandosi alcune fratture Subito è stato soccorso dai colleghi e dai dipendenti dello stabilimento ed è stato immediatamente allertato il 118 poi intervenuto con l’automedica ed anche con un’ambulanza della Misericordia del Barghigiano. L’uomo non ha mai perso conoscenza e le sue condizioni non sono state giudicate estremamente gravi. E’ stato però chiamato il Pegaso che atterrato allo stadio Orlando di Fornaci lo ha poi trasportato all’Ospedale Cisanello in codice rosso per fratture multiple. Sul luogo dell’incidente anche  gli uomini dell’Ufficio di Medicina del Lavoro che dovranno adesso ricostruire la dinamica dell’accaduto. A quanto è trapelato l’uomo è caduto dopo essere salito sul tetto dopo che aveva lavorato sulla copertura…

- di Redazione

Kme, firmata la proroga della cassa integrazione. I sindacati: “Ma i fondi sono limitati e coprono solo un periodo di due mesi”

ROMA – Stamani presso il ministero del lavoro a Roma è stata firmata la proroga della cassa integrazione straordinaria che era in scadenza a settembre per gli stabilimenti di Fornaci di Barga e Serravalle Scrivia. Purtroppo non tutte le notizie emerse sono positive, come scrivono i coordinatori nazionali FIM FIOM UILM gruppo kme, Michele Folloni, Massimo Braccini, Giacomo Saisi “L’azienda ha confermato il piano di sviluppo e investimenti, precisando però che vi è la necessità di continuare a far ricorso agli ammortizzatori sociali poiché KME sta continuando ad attraversare una fase congiunturale e di flessione produttive – dicono i tre coordinatori – Come organizzazioni sindacali intendiamo salvaguardare i livelli occupazionali e favorire un processo di ripresa produttiva volto al rilancio ed al superamento della crisi. Purtroppo l’accordo sulla proroga della cassa integrazione è solo di circa due mesi (fino al 10 novembre) e non di dodici mesi come di norma lo è sempre stato, poiché il ministero ci ha comunicato…

- 1 di Redazione

Processo partecipativo sul gassificatore, ad ottobre le consultazioni con la cittadinanza. Ecco le indicazioni emerse

Mercoledì 18 settembre presso  l’aula Magna dell’ISI di  Barga c’è stata una assemblea pubblica di aggiornamento (la cosiddetta assemblea intermedia)  del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga” promosso dal Comitato “Insieme per la Libellula” con il sostegno dell’Autorità regionale per la Garanzia e la Promozione della Partecipazione della Regione Toscana. La  serata ha visto la partecipazione del Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e del Sindaco di Barga Caterina Campani. La finalità del processo partecipativo è quella di creare spazi di discussione aperti alla popolazione locale per l’elaborazione di un documento che conterrà le raccomandazioni dei cittadini in merito al progetto di realizzazione dell’impianto di gassificazione presentato dall’azienda KME Italy. A questo passaggio si arriverà adesso dopo aver elaborato un report frutto delle interviste realizzate nella prima fase del processo; report che fissa alcune problematiche e riflessioni che dovranno diventare lo spunto del lavoro che poi riguarderà un campione della popolazione.   Da più parti, nel corso della serata,  sia…