Tag: Keane

- di Luca Galeotti

I tarocchi pop di Keane, tra Barga, Firenze e medioevo

Barga Pop Tarot è la mostra  che l’artista Keane (pittore, fotografo, artista, cronista di quello che caratterizza la bellezza e l’unicità del centro storico di barga con barganews.com)  che ormai consideriamo da tanti e tanti anni barghigiano a tutti gli effetti,  ha prima allestito presso la Locanda di Mezzo – Barga Vecchia. La mostra, dopo la chiusura del locale passato a nuova gestione e che riaprirà con il mese di maggio in un nuovo percorso, è stata adesso spostata nell’atrio di Palazzo Pancrazi che vi accoglie con le immagini dei Tarocchi viste da Keane e da opere dai colori intensi e che vi colpiscono. L’artista da anni nutre una passione ed un interesse particolare per il gioco delle carte, inteso spesso come un vero e proprio momento di espressione sociale ed umana da osservare. Come ha raccontato lui stesso, in questi 30 anni si è cimentato spesso nei ritratti di giocatori di carte impegnati in partite al bar del paese, con i…

- di Redazione

Una grande stagione artistica alla Oxo Gallery

Ricco programma alla Oxo Gallery di Piazza Salvi a Barga che a partire dal 15 maggio proporrà  nove esposizioni individuali di artistyi perlopiù  molto legati alla cultura barghigiana: si tratta delle opere di Luigi Paolini; Stefano Tommasi; Fabrizio Giorgio Da Prato; Giorgia Madiai; Nicola Salotti; Keane; Fabio Maestrelli; Roberto Giansanti; Kerry Bell. Tutti gli artisti presenteranno nuove collezioni o nuovi lavori. Durante l’estate scorsa la Galleria, appena avviata,  ha proposto mostre collettive ed eventi speciali:  In luglio otto artisti hanno performato dal vivo sviluppando un progetto incentrato sulle Vibrazioni attivate dalle musiche di Gurdijeff/DeHartmann, suonate, per l’occasione, dal pianista Massimo Salotti; a seguito di questa iniziativa ha preso vita un doppio Album che verrà pubblicato nella primavera del 2019 dalla “Da Vinci – Classics”. In agosto la Galleria ha proposto “Invisible Cities 2018”  la nuova collezione di dipinti di Keane con le musiche di Andrea Guzzoletti, il tutto ispirato all’opera letteraria di Italo Calvino “Le Citta’ Invisibili”. Dal 17 al…

- di Redazione

La storia infinita dei pennati di Keane

Keane a Barga lo conosciamo tutti. Non solo è un grande artista ma anche un vero e proprio  fulcro della ricerca dell’essenza che sta alla base della bellezza di questo paese. Per sua stessa ammissione ha abbracciato tanti anni fa questa cittadina; quasi come uno stile di vita. Keane trae spunto artistico dal suo senso del luogo che si ritrova anche in un ripercorrere la storia millenaria di questo posto; ma anche il mutare dei tempi che si avverte anche in questa piccola, grande isola culturale. Così per le sue opere dedicate alla vanga, dalla storia ultra millenaria, utilizzate fin dai tempi dei romani per trasformare il suolo in coltivazioni. Una ricerca che dopo la vanga arriva adesso ad un altro strumento della vita contadina, il pennato. Il tutto ha un doppio spunto: il pennato appunto, vecchio strumento della vita della nostra gente , ma anche la storia stessa del pennato. Nelle Alpi Apuane, l’ispirazione viene da un libro di…

- 3 di Redazione

Ci ha lasciati Sebastian Keane…

E’ una notizia di quelle che non vorremmo mai dare. Mai e poi mai, specialmente quando a venire spezzata è le vita di un giovane di 25 anni. Non avremmo voluto  nemmeno divulgarla per il momento ed invece altre testate hanno già messo nome e cognome, a poche ore dal decesso. Così stamani ci risvegliamo con la drammatica quanto cruda realtà di quello che è successo a Pisa da dove giunge la bruttissima notizia della morte di Sebastian Keane, 25 anni, il figlio dell’editore di Barganews.com Keane, il noto artista conosciuto in tutto il mondo per il suo lavoro a Barga. Sebastian sarebbe caduto da una spalletta dei Lungarni di Pisa. La dinamica è comunque ancora tutta da ricostruire. Sarebbe stato trovato alla base del Lungarno Pacinotti. Sono stati alcuni passanti a dare l’allarme dopo aver visto il corpo del ragazzo esanime sulla sponda dell’Arno. L’incidente è stato segnalato ai soccorsi verso le 2,50 del mattino. Sul posto il personale…

- di Redazione

L’arte lenta a convivio alla Fondazione Ricci

Nell’estate di quattro anni fa veniva inaugurato al Museo Diocesano di Milano il primo Convivio Generale di SAM, Slow Art Movement, sotto forma di una performance collettiva degli artisti. Un’iniziativa artistica che valorizza la creatività di coloro che si cimentano con le arti pur collocandosi al di fuori dei codici accademici e mercantili. Grazie al circuito Slow Art, tante realtà artistiche locali hanno trovato modo di esprimersi e farsi conoscere in questi anni e in questi giorni, oggi e domani, domenica 29 luglio, a Barga si tiene il secondo incontro con le tre entità artistiche locali che hanno dato vita a questa straordinaria quanto nuova storia nel mondo dell’arte, che parte dalla constatazione che mai prima d’ora l’arte fosse seguita, usata, consumata e realizzata in modo così diffuso. Una novità epocale, secondo i protagonisti, che potrebbe anche preannunciare un cambiamento della percezione dei fenomeni creativi come reale formula di avvicinamento tra le persone nella società che si sta aprendo al…

- di Redazione

Le città invisibili di Keane

A chiusura della stagione culturale estiva 2015, l’associazione culturale Venti d’Arte propone un evento d’eccezione ed apre le porte della Galleria Comunale ad un progetto multidisciplinare che vede collegate arte, musica e letteratura. In esposizione le “Città invisibili” di Keane. Inaugurazione domenica 13 settembre, ore 11,30, Galleria Comunale – centro storico di Barga (Lu) Undici opere, tra cui dieci grafiche ed “Invisible Cities”, il grande dipinto su tela ad acrilico utilizzato come copertina dell’omonimo cd musicale del trombettista barghigiano Andrea Guzzoletti, già protagonista, in apertura, del Barga Jazz festival 2015. Il progetto è nato cinque anni fa quando Keane, dopo aver ascoltato per un inverno intero quelle musiche, ha dato vita a queste opere. Ma il vero ispiratore, in musica come in pittura, è Italo Calvino autore del celebre e omonimo libro ‘ Le città invisibili’ pubblicato nel 1972, dal quale si riprende l’idea del viaggio e l’intenzione di descrivere situazioni variegate, solo apparentemente contraddittorie e confuse. La mostra, così…

- di MeCap

Art@EnoJazz, a villa Libano non solo jam session

Procede senza pause il programma del BargaJazz Festival con protagonista assoluta – dopo una certa ora – la bella Villa Libano. Uno spazio “rinato” durante la passata edizione di EnoJazz (il dopo festival) e nel 2014 ottimamente sfruttato sin dall’inizio dell’estate grazie alla nascita del “Nuovo Circolo dei Differenti” che ha creato un sopraffino contenitore per musica ed arte. E l’arte, anche nei giorni del festival Jazz, continua ad essere protagonista grazie alla rassegna Art@EnoJazz, una collettiva arrivata alla sua seconda edizione e curata da Venti d’Arte. Una mostra che segue le esposizioni del gruppo “Libeccio” durate tutta l’estate la quale propone diversi codici espressivi che ben si legano ai diversi arrangiamenti musicali che fino al 30 agosto riempiranno le sale della villa. Pittura, scultura, fotografia di artisti selezionati in tutta la Toscana accolgono chi entra al piano terra di villa Libano, onde poi proseguire al piano superiore per un totale di quindici opere di arte contemporanea che spaziano tra…

- di Redazione

Slow Art Performance: anche un po’ di Barga in mostra a Milano

Mercoledì 16 luglio presso il Museo diocesano di Milano è stata inaugurata la prima edizione di “Slow Art performance – Arte della gente e dei luoghi”, un’iniziativa artistica che tocca anche Barga nata per valorizzare la creatività di quanti da tempo si cimentano con le tecniche della pittura, della scultura, della fotografia e del design. Nel chiostro del Museo, fino a sabato 30 agosto, saranno in mostra cinquanta lavori di artisti del movimento Slow Art provenienti da Bagnolo Mella (Brescia), Trezzano sul naviglio (Milano) e di Barga, rappresentata dai lavori di Chris Bell, Alba Calamari, Nazareno Giusti, Keane, Tony Philips, Mario Riccardi, Sandra Rigali, Caterina Salvi e Marco Poma. Slow Art è un progetto che coinvolge uomini e donne in tutta Italia che al di fuori dei codici accademici e mercantili, cercano di trasferire nell’opera d’arte la loro energia spirituale e la personale ricerca del senso della vita. Grazie al circuito creato e valorizzato da Slow Art, numerose realtà artistiche…

- di Redazione

Una Barga (ed una estate) più bella e vivace. Tognocchi presenta la ricetta del neonato Nuovo Circolo dei Differenti. Il debutto il 6 giugno

Barga si è sempre distinta per la sua vivacità culturale ed anche per lo spirito di iniziativa rivolto a sviluppare l’arte, la cultura, la musica che indubbiamente albergano a pieno diritto nell’essenza della cittadina.Ne è indubbiamente l’ultimo (ma anche uno tra i più interessanti) esempio, il progetto Nuovo Circolo dei Differenti (nella foto il logo realizzato da Keane), una nuova realtà culturale barghigiana composta da artisti ed imprenditori (un binomio interessante e funzionale senza dubbio in questo caso) che si propone come uno dei punti di riferimento più significativi nell’ambito delle proposte culturali e di intrattenimento dell’estate barghigiana; il tutto condito da tanta professionalità imprenditoriale ed artistica e soprattutto, cosa più importante, da un amore sviscerato per Barga e per quell’essenza di cui parlavamo in apertura; che cattura e tiene legato a questa terra chiunque vi si avvicini con la giusta sensibilità.Una bella novità sicuramente per Barga; che non può che far bene alla cittadina.Quattro i protagonisti del nuovo progetto:…

- di Redazione

“The Duomo of Barga Paintings”, Keane espone a Palazzo Pancrazi

È stata inaugurata sabato 12 aprile presso l’atrio di Palazzo Pancrazi la mostra “The duomo of Barga Paintings”, il ciclo di dipinti che Keane ha realizzato ispirandosi alle arcane figure che si trovano nel duomo di Barga. Si tratta di 52 piccole tele ognuna raffigurante un soggetto più o meno misterioso rintracciabile tra i moltissimi bassi rilievi e fregi che il nostro duomo custodisce, spesso nascosti alla vista. Figure evocative e di sapore pagano raffiguranti scene di caccia, di battaglia o di vita bucolica oppure simboli e sigilli che molto stuzzicano la fantasia. Keane li ha dipinti con il suo tratto tipico ma con minuzia, riproducendo anche le imperfezioni che il tempo e i materiali hanno inflitto alle formelle. Si scopre così una sorta di “duomo parallelo” lontano dalle figure sacre cristiane ma che parla di storie di cacciatori e cavalieri e di bizzarri personaggi dei quali si sa ben poco.

- di Redazione

Slow art e “chocolate portraits”

Alle 17.00 lo storico Albergo Villa Libano vedrà l’inaugurazione dell’evento Slow Art, l’Arte dei Luoghi, promosso da Marco Poma: esporranno artisti di Trezzano sul Naviglio che a loro volta in primavera ospiteranno gli artisti barghigiani in una sorta di scambio artistico. Sempre a Villa Libano nei giorni di sabato 7 e domenica 8 dicembre, in omaggio alla manifestazioen Barga Cioccolata, i fitografi Keane e Caterina Salvi realizzeranno dei Chocolate Portraits scoprendo e fissando in una foto le espressioni delle persone che stanno degustando della cioccolata.Senpre uil 7 dicembre, alle ore 16, o (Piazza Angelio – spazio Hot Club) il noto pittore Mario Madiai terrà a battesimo una nuova associazione culturale che opererà a Barga nel campo della pittura con laboratori e mostre.

- di Lucia Morelli

Artcambarga: sei artisti per sei video per ricordare il regista Gualtiero Jacopetti

Artcambarga è il progetto di sei artisti contemporanei che raccontano il loro modo di fare arte attraverso sei video. Con l’intenzione di celebrare il lavoro di Gualtiero Jacopetti, regista di origini barghigiane noto come uno dei creatori del genere cinematografico dei “Mondo movie”, il progetto intende divulgare l’arte con l’ausilio di sei monitor sistemati in altrettante particolari vetrine.Dal 17 al 31 agosto Barga sarà protagonista di un insolito viaggio nell’arte attraverso suoni e immagini. Fabrizio Da Prato, Keane, Giorgia Madiai, Paola Marchi, Nicola Salotti, Alessandro Stefani, in un’ottica di massima fruibilità, mostreranno a tutti i rispettivi procedimenti artistici, appositamente realizzati per il progetto, utilizzando una varietà di mezzi dalla tela tradizionale alla carta fino a contrassegni digitali puri. Gli schermi televisivi saranno dislocati nel centro storico di Barga, presso:studio Giannotti a Porta Reale; Casa Cordati; B&B Acchiappasogni; Vaso Di Pandora Concept Store, Galleria Marzocco e Palazzo Pancrazi ed ogni video, della durata di 30 minuti, sarà proiettato in ciclo costante.…