Tag: frane

- di Redazione

Maltempo febbraio, conclusi i lavori sulle frane stradali

Il comune di Barga  ha completato o sta completando in questi giorni  gli interventi di somma urgenza legati ai danni del 1° e 2 febbraio scorsi. Negli interventi figuravano anche i lavori, attesi dalla prima frana del l 2014 che riguardano un movimento franoso sulla strada di Renaio in località Le Rocchette. L’aggravamento della situazione dopo il maltempo dei mesi scorsi ha portato il comune ad intervenire con la messa in sicurezza dell’area. I lavori hanno visto anche ‘asfaltatura di alcuni tratti della strada di Renaio, soprattutto quelli danneggiati proprio dalla frana. L’intervento è costato in totale circa 50 mila euro Altri interventi completati sono stati quelli presso  la frana in loc. Ceragioli per una stima di circa 45 mila euro. Anche in questo caso si trattava di un aggravamento di un movimento franoso registratosi nel 2014. Anche sono stati sistemati i danni ed è stata riasfaltata la strada Altri 60 mila euro sono stati investiti per i lavori di…

- di Redazione

Maltempo 2 giugno, è allerta meteo arancio

La Regione Toscana ha emesso un avviso di criticità arancione), valido dalle ore 00.00 di Giovedì, 02 Giugno 2016 alle ore 00.00 di Venerdì, 03 Giugno 2016 su tutto il territorio provinciale. Per quanto riguarda l’allerta, il livello arancione è valido per la piana di Lucca e la costa sia per temporali forti che per rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore. Per quanto riguarda la Valle del Serchio e l’alta Garfagnana l’allerta arancione è per rischio idrogeologico ed idraulico del reticolo minore, mentre scende a allerta gialla per temporali forti. L’avviso fa riferimento alle previsioni di giovedì, che indicano un peggioramento dalla prime ore della giornata, con precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, a partire dalle zone occidentali e di nord ovest in trasferimento o estensione alle zone interne; le precipitazioni potranno risultare abbondanti e localmente persistenti, in particolare nella prima parte della giornata sulle zone nord occidentali.

- di Redazione

640mila euro di lavori ad inizio 2016 anche in valle del Serchio e Garfagnana

Oltre 640mila euro di lavori di messa in sicurezza e adeguamento della viabilità provinciale partiranno nelle prime settimane del 2016 tra Piana di Lucca, Valle del Serchio e Garfagnana. A darne notizia è il consigliere provinciale delegato alle strade sicure Adolfo Del Soldato il quale spiega che la Provincia sta concludendo le procedure amministrative per l’affidamento di una serie di importanti interventi migliorativi. “Si tratta – dichiara – di impegni presi dalla precedente giunta provinciale e che l’ente guidato ora dal presidente Menesini coerentemente porta a compimento nell’ottica di garantire sempre maggiore sicurezza sull’articolata ed estesa rete viaria di competenza provinciale. Le strade oggetto dei lavori, infatti, sono arterie in parte interessate da alcuni lenti movimenti franosi o che presentano criticità di vario genere come avvallamenti e buche, oppure presentano ancora danni da eventi alluvionali o calamitosi dello scorso inverno”. Ecco nel dettaglio gli interventi progettati dalla Provincia: S. Romano Garfagnana. I lavori riguarderanno contemporaneamente (si tratta infatti di un…

- di Redazione

A proposito della strada di Tiglio

Da un gruppo di “runners” che frequentano la strada comunale per Tiglio, la segnalazione del cattivo stato della strada. In particolare la segnalazione riguarda un grosso avvallamento che occupa quasi per intero la carreggiata, visibile poco dopo aver imboccato il bivio per Tiglio dalla provinciale di Pegnana. Un’altra avvallamento, di minori dimensioni, si trova anche più a monte, pochi chilometri prima di arrivare a Tiglio. Sono eredità, a volte anche situazioni precedenti, alle alluvioni del 2013 e 2014, mentre altri danni visibili alla strada sono sicuramente causati dalla bufera di vento del 3 marzo scorso. Molti gli alberi caduti a ridotto del ciglio stradale, che sradicati dal terreno, in alcuni casi hanno danneggiato anche lo stesso manto di asfalto. I due lettori si dicono comunque preoccupati dallo stato della strada ed in particolare da grande avvallamento nei pressi del bivio, soprattutto in vista delle piogge autunnali che qui da noi rischiano ogni anno di fare sempre brutte sorprese. Abbiamo girato…

- di Redazione

Difesa del suolo. Entro luglio conclusi lavori per 1,5 milioni di euro

Saranno conclusi con il mese di luglio alcuni importanti interventi di difesa del suolo nel comune di Barga per un totale che supera gli 1,5 milioni di euro. Si tratta della definitiva messa in sicurezza, dopo i primi interventi di somma urgenza, di alcuni versanti e movimenti franosi relativi agli eventi alluvionali del 2013 e, in parte anche a quelli del gennaio- febbraio 2014. Ieri abbiamo preso parte ad un sopralluogo degli interventi in corso insieme all’assessore alla protezione civile Pietro Onesti e vi proponiamo di seguito una galleria delle immagini dei lavori in corso. In totale nei mesi scorsi sono giunti tramite bandi regionali relativi alla difesa del suolo, con lavori eseguiti sotto la direzione di Unione dei Comuni per una parte e del consorzio di bonifica per l’altra, circa 1 milione e 500 mila euro che in serviranno alla definitiva messa in sicurezza della grossa frana in loc. Domenichetti, sopra Catagnana, che aveva minacciato anche un’abitazione, per il…

- di Redazione

Danni alluvionali 2013. Partiti lavori per 1,5 milioni di euro

Verso il recupero delle situazioni ancora in sospeso riguardo alla messa in sicurezza di alcuni versanti e movimenti franosi relativi all’alluvione dell’ottobre 2013.-La notizia è stata resa nota dall’assessore ai lavori pubblici, Pietro Onesti, insieme al sindaco di Barga, Marco Bonini. Tramite il Piano di sviluppo regionale è arrivato il via libera al finanziamento su diverse opere sulle quali fino ad ora il Comune era intervenuto solo in fase di somme urgenza, ma che necessitavano di interventi per completare i lavori che in questo caso vengono appaltati e seguiti dall’Unione dei Comuni. In totale verranno investiti per la salvaguardia del territorio circa 1 milione e 500 mila euro che in serviranno alla definitiva messa in sicurezza della frana in loc. Domenichetti, per il ripristino della strada e del versante del Rio Chitarrino in loc. Fontanina dell’Amore a Fornaci, per la messa in sicurezza dei versanti del Rio dell’Orso a Castelvecchio, per la messa in sicurezza della strada di Valdivaiana e…

- di Redazione

Coreglia, 627mila euro per ripristinare le frane che interessano i torrenti Dezza e Ania

A Coreglia Antelminelli, coi fondi del Piano di sviluppo rurale dell’Unione europea si ripristinano i versanti franati e recuperano le opere idrauliche in dissesto. Il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, in stretta collaborazione con gli altri Enti territoriali come l’Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio e l’Amministrazione comunale, ha infatti ottenuto 627mila euro dall’Unione europea per due interventi particolarmente complessi e articolati, che riguarderanno il Torrente Dezza in località Ghivizzano e il Torrente Ania in località Scopaio: è la prima volta che un Consorzio di Bonifica riesce ad attingere (grazie anche alla modifica della legislazione vigente da parte della Regione) a questa importante linea di finanziamento europeo, che porta sul territorio risorse in più. “Sul Torrente Ania, ripristiniamo la sezione idraulica e mettiamo in sicurezza il versante interessato dal movimento franoso (per un totale di circa 30mila metri cubi di materiale) del gennaio 2014, che ha anche ostruito quasi totalmente il letto del rio – spiegano il…

- di Redazione

Strada Tiglio-Ferriera. Affidati i lavori per la riapertura dopo le frane di ottobre e gennaio

Lavori per oltre 100 mila euro sono stati recentemente affidati dall’Amministrazione Comunale (con procedura negoziata) alla ditta Intersonda di Castelnuovo Garfagnana, per la ricostruzione della careggiata della strada comunale Tiglio-Ferriera in Loc. Grifoglia. Questa strada comunale, nel corso delle ondate di maltempo dall’ottobre 2013 al gennaio 2014, è stata una delle più colpite nel comune di Barga con diverse frane di notevole entità che hanno interessato la carreggiata. La strada è stata infatti interessata da ben 8 frane importanti; in più punti l’asfalto si è deformato in modo impressionate; in altri è stato mangiato dalle frane. L’ultima frana si è verificata a gennaio ed è stata la più distruttiva con una ampia porzione di strada, nella parte più vicina al confine del comune di Coreglia, che è stata letteralmente abbassata o distrutta da un grande movimento franoso. Proprio a causa di questo grande smottamento la strada risulta ancora chiusa e gli abitanti di Grifoglia sono obbligati ad utilizzare il collegamento…

- di Redazione

A proposito di dissesti. I lettori si interrogano sulla SP 7 di Loppia

In diverse occasioni i nostri lettori ci hanno esortato a scrivere qualcosa sul dissesto idrogeologico che caratterizza la strada provinciale 7, quella che a Barga e Fornaci si chiama strada di Loppia e che congiunge i due centri principali del comune di Barga. Nel corso di questi ultimi decenni il continuo susseguirsi di straordinarie condizioni metereologiche avverse hanno più volte dimostrato la vulnerabilità di questo tracciato che indubbiamente è la via di accesso principale e più comoda per il capoluogo, ma anche una di quelle piàù a rischio.Con l’alluvione del 2000 un’intera porzione di strada venne ingoiata da una frana e fu necessario ricostruire e ripensare il tracciato; negli anni scorsi è stato interamente rifatto il muraglione nei pressi della chiesina delle Palmente; nel corso di questi anni frane più o meno importanti hanno invaso la careggiata e diversi esempi li abbiamo avuti anche nello scorso inverno. La stagione autunnale si avvicina e con essa, purtroppo, la nostra terra rischia…

- di Redazione

Baccelli scrive a Rossi: ci vuole intervento economico per i comuni colpiti dalle alluvioni dello scorso inverno

Il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli e i sindaci dei Comuni interessati hanno scritto al Governatore della Toscana Enrico Rossi per segnalargli la situazione critica in cui versano alcuni Comuni del nostro territorio per lo scoperto economico legato agli interventi di somma urgenza realizzati a seguito delle alluvioni dell’autunno 2013 e dell’inverno 2014. I rischi sono quelli del dissesto finanziario per gli enti coinvolti e di una grossa difficoltà economica per le imprese che hanno lavorato e non sono state ancora liquidate. «Caro Presidente, facciamo seguito a quanto ti abbiamo già scritto e comunicato, anche di persona, in più occasioni, riguardo gli eventi alluvionali che hanno colpito il nostro territorio e altri nell’ottobre 2013. A seguito della dichiarazione di stato di emergenza nazionale disposta con DPCM 15/11/2013 si è data copertura agli interventi di somma urgenza in percentuale variabile dall’80% al 56%, per le amministrazioni del territorio provinciale di Lucca questo si è tradotto nella liquidazione di circa…

- di Redazione

Strada (e frane) di Mologno. I lavori di messa in sicurezza nel 2015. Approvato il progetto per 600 mila euro

E’ stato approvato in questi giorni il progetto preliminare-definitivo per il completamento delle opere di messa in sicurezza dei versanti franosi della strada comunale Mologno – Barga. Strada da sempre a rischio frane, ma che è stata duramente colpita dal maltempo dell’ottobre 2013. Il collegamento rimase chiuso per settimane, a causa di diverse frane tra cui una che si è portata via una porzione di careggiata e da dicembre è aperto a senso unico dopo i primi interventi di somma urgenza realizzati dal Comune. Da allora si attende di poter completare la messa in sicurezza dei versanti a rischio, con un intervento che alla fine costerà circa 600 mila euro. Intervento al termine del quale sarà anche ripristinato il dopo senso di marcia, eliminando i disagi che devono quotidianamente sopportare coloro che utilizzano questo collegamento, compreso gli studenti delle scuole superiori in arrivo a Barga durante l’inverno. L’approvazione del progetto definitivo dovrebbe sbloccare adesso l’iter per il recepimento del finanziamento…

- di Redazione

A Barga l’assemblea sezionale degli alpini di mezza Toscana. Consegnati due assegni per le vittime delle frane

E’ toccato a Barga stavolta ospitare la periodica assemblea della sezione di Lucca, Pisa e Livorno dell’Associazione Nazionale Alpini, svioltasi nel pomeriggio di sabato 14 giugno presso la sala Colombo di via del Giardino. Alla presenza del presidente Domenico Bertolini, dei componenti del direttivo sezionale e dei componenti del direttivo del Gruppo Alpini di Barga, a fare gli onori di casa, sono stati discussi tutti i punti all’ordine del giorno. Tra questi anche la consegna di due assegni di mille euro, messi a disposizione dalla sezione, per due alpini barghigiani colpiti nei mesi scorsi dalle frane che hanno messo in ginocchio il nostro territorio. Un assegna è andato all’alpino Marchi, della famiglia di Piaggiagrande e l’altro all’alpino Pietro Bertoni, la cui casa è stata danneggiata dalla grossa frana verificatasi nei mesi scorsi a Sommocolonia. Da parte del presidente Bertolini gli auguri ai due beneficiari di questo gesto di solidarietà, rinnovando, come da tradizione dell’associazione, la massima presenza solidaristica sul territorio,…