Tag: enduro

- di Redazione

Gli enduristi riaprono la vecchia mulattiera di Tiglio

Spesso si rincorrono critiche tra chi utilizza la montagna, i suoi sentieri e le sue mulattiere. Qui da noi lo sport dell’enduro è assai diffuso, ma c’è chi non gradisce la presenza di queste moto lungo i sentieri, accusando i motociclisti di fare danni. A pensarla in modo opposto sono coloro che utilizzano moto, quad e fuoristrada per vivere la montagna facendo sport; secondo loro sono proprio gli enduristi o chi vive la montagna con i propri mezzi a preservare tanti antichi sentieri che altrimenti scomparirebbero invasi dalla vegetazione, perché inutilizzati. Così la pensa anche Nicola Fontanini, meglio conosciuto come Nicolino Prototipi, che insieme ad un gruppo di enduristi e motociclisti, tra cui anche Claudio Gigli e Federico Bechelli, hanno quasi concluso i lavori che hanno permesso di aprire la vecchia mulattiera che da Giuncheto porta a Tiglio. Una grossa frana aveva ridotto quasi all’impraticabilità un tratto del tracciato che rientra anche nel sentiero B1 del CAI che conduce a…

- di Redazione

Nell’olimpo dell’enduro estremo c’è anche Riccardo Piacenza

C’è un barghigiano che si sta facendo onore nel mondo dell’enduro, sport motociclistico molto impegnativo e che richiede grandi abilità, forza e coraggio. E’ Riccardo Piacenza, 27 anni,  che corre per la Bosi Offroad di Firenze. Nell’ultima edizione dell’Hell’s Gate 2018 (una delle prove più massacranti e difficili della specialità che si corre in tutto il mondo svoltasi al Ciocco lo scorso fine settimana) è entrato nella Top Ten, conquistando l’ottavo posto con la sua Beta 300 preparata da babbo Enrico nelle officine della Tecnocross di Barga dove Riccardo è nato ed è cresciuto. Stavolta abbiamo deciso così di lasciare le più ufficiali ambientazioni di Giornale di Barga TV per incontrare proprio Riccardo; in mezzo al suo ambiente, accanto alla sua fidata moto e con scenario l’officina di papà. Ci faceva piacere rendergli il giusto tributo per un risultato sicuramente importante che Riccardo commenta con grande soddisfazione, parlandoci di quello che è l’Enduro, di come è stata la gara dei…

- di Redazione

All’Hell’s Gate 2017 è ancora Graham jarvis

Si è conclusa con la vittoria di Graham Jarvis la quattordicesima edizione di Hell’s Gate Metzeler, andata in scena sabato 18 febbraio, nella Tenuta del Ciocco. Il fuoriclasse britannico, già detentore di ben quattro vittorie al Ciocco, diventa così il recordman di una delle più attese competizioni di enduro estremo. Si piazza al secondo posto una giovane rivelazione, il sudafricano Travis Teasdale, seguito dal vincitore dello scorso anno, il connazionale Wade Young. Con iscritti provenienti da tutto il mondo e complice un meteo perfetto, la gara ideata da Fabio Fasola e portata a battesimo dal Ciocco si è confermata anche quest’anno come un evento di richiamo internazionale e di grande valore agonistico. 101 i concorrenti che hanno dato il via alla gara eliminatoria del mattino: un percorso durissimo, un tracciato di circa 35 chilometri che, inerpicandosi sulla montagna del Ciocco e offrendo una gamma completa dei passaggi più caratteristi del fuoristrada, ha selezionato i trenta finalisti della fase pomeridiana. Gli…

- di ufficio stampa ciocco

Hell’s Gate Metzeler, al Ciocco è di scena l’inferno a due ruote

Torna Hell’s Gate Metzeler, l’attesa competizione internazionale di enduro estremo in programma nella Tenuta del Ciocco sabato 18 febbraio. Con iscritti provenienti da tutto il mondo, la quattordicesima edizione della gara ideata da Fabio Fasola si conferma anche quest’anno come un evento di ampio richiamo e di grande valore agonistico. 130 piloti – il numero massimo di adesioni è stato raggiunto in un batter d’occhio – saranno chiamati a sfidarsi su un avvincente percorso completamente disegnato sulla montagna del Ciocco. I concorrenti dovranno affrontare vie impervie e ostacoli di impegno progressivamente crescente (anche artificiali, secondo la nuova tendenza), fino alla resa dei conti nell’inviolabile “Arena”, il teatro che, gremito di pubblico, fu il momento clou della competizione nel 2016. Al centro della sfida di questa edizione la grande rivincita lanciata da Graham Jarvis, il fuoriclasse britannico detentore di ben quattro vittorie al Ciocco, al giovane campione sudafricano che lo scorso anno gli strappò lo scettro, Wade Young. Attese le performance…

- di Redazione

Nell’olimpo dell’Enduro c’è anche Riccardo Piacenza

Nel duro e difficile olimpo speciale riservato ai piloti dell’enduro si sta indubbiamente facendo un posto tutto suo un giovane di casa nostra. Si tratta del venticinquenne Riccardo Piacenza, figlio d’arte indubbiamente, visto che il babbo è Enrico Piacenza, al secolo il “Boccia” della ditta Tecnocross di Barga. Riccardo ha fatto molto bene parlare di sé all’ultima edizione dell’Hell’s Gate 2016 svoltasi al Ciocco nelle scorse settimane. Nella gara di enduro svoltasi al mattino ha conquistato per i colori del team Bosi Offroad Top Trial di Firenze, con la sua Beta 300 RR, preparata ovviamente alla Tecnocross, il 7° posto assoluto (a sole due lunghezze come risultato da uno dei mostri sacri dell’Hell’s Gate, quale è Graham Jervis), ma il risultato davvero più importante l’ha conquistato nella gara di enduro estremo svoltasi al pomeriggio dove per lui è arrivata una decima posizione assolta dietro ai mostri sacri dell’enduro mondiale. Insomma due grandi affermazioni per Riccardo che ha voluto fortemente questi…

- di Redazione

Hell’s gate 2016: l’inferno è di Wade Young

6 febbraio: alle 16 Fabio Fasola abbassa la bandiera di Hell’s Gate Metzeler, sinistro vessillo dell’Inferno dell’Estremo. La prima fila sulla griglia di partenza è sontuosa, da prima all’Opera dell’Enduro: Wade Young, un giovane sudafricano, 21 anni soltanto, che è venuto dall’altro emisfero a sfidare il Gotha dell’Estremo; Mario Roman, il forte endurista spagnolo, secondo lo scorso anno a Hell’s Gate Metzeler, che ha scoperto solo di recente la passione per il super Enduro; Lars Enockl, l’austriaco tester KTM e terzo lo scorso anno, che conosce a fondo le tracce di perversione del Ciocco; Diego Nicoletti, ovvero la sfida italiana all’egemonia straniera che ha dominato i dodici precedenti episodi dell’estremo inventato da Fasola. Il via in formato GP è come sempre spettacolare, e non privo di sorprese. Se da una parte Young riesce a sfruttare al meglio la posizione e si invola all’esterno della “muta” dei trenta finalisti, Graham Jarvis, partito dalla seconda fila con il quinto tempo della gara…

- di Redazione

Hell’s gate 2016. sabato al Ciocco appuntamento con l’enduro estremo

Torna al Ciocco uno degli appuntamenti più estremi del mondo dell’enduro. Torna l’Hell’s Gate, la porta dell’inferno, che avrà ancora una volta Il Ciocco come teatro naturale con le sue difficoltà, le condizioni ambientali talvolta terribili e proibitive che hanno fatto della gara ideata e voluta da Fabio Fasola un riferimento riconoscibile, unico e affascinante del settore, a livello mondiale. Tante novità per quella che sarà la 13esima edizione. Il tracciato sarà infatti più compatto e consentirà al pubblico di accedere più agevolmente ai punti chiave del percorso e soprattutto di muoversi da un punto all’altro. Il giro diventerà un “girone” infernale. PTre le fasi che caratterizzeranno la gara: la prima aperta a tutti, le altre due riservate solo ai campioni più forti e celebrati che si contenderanno il titolo di Hell’s Gate 2016, Tra i partecipanti ci sarà come tutti gli anni una delle massime celebrità dell’Hell’s Gate: Graham Jarvis, che al Ciocco ha trionfasto quattro volte, ma che…

- di Redazione

Hell’s gate 2016

Torna al Ciocco uno degli appuntamenti più estremi del mondo dell’enduro. Torna l’Hell’s Gate, la porta dell’inferno, che avrà ancora una volta Il Ciocco come teatro naturale con le sue difficoltà, le condizioni ambientali talvolta terribili e proibitive che hanno fatto della gara ideata e voluta da Fabio Fasola un riferimento riconoscibile, unico e affascinante del settore, a livello mondiale. Tante novità per quella che sarà la 13esima edizione. Il tracciato sarà infatti più compatto e consentirà al pubblico di accedere più agevolmente ai punti chiave del percorso e soprattutto di muoversi da un punto all’altro. Il giro diventerà un “girone” infernale. PTre le fasi che caratterizzeranno la gara: la prima aperta a tutti, le altre due riservate solo ai campioni più forti e celebrati che si contenderanno il titolo di Hell’s Gate 2016, Tra i partecipanti ci sarà come tutti gli anni una delle massime celebrità dell’Hell’s Gate: Graham Jarvis, che al Ciocco ha trionfasto quattro volte, ma che…

- di Redazione

Cade con la moto in un dirupo al Ciocco. Interviene il Pegaso

Brutto incidente questo pomeriggio all’interno della tenuta del parco del Ciocco. Un pilota di enduro è rimasto gravemente ferito cadendo con la sua moto lungo un dirupo in uno dei tanti percorso per enduro che si trovano all’interno del parco. L’uomo sarebbe precipitato per 30 metri su un terreno particolarmente scosceso ed impervio. Ad aggravare l’incidente la moto, che avrebbe travolto il pilota, che alla fine è rimasto a terra.Per soccorrerlo è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco giunto dal comando di Pieve Fosciana, soprattutto per la difficoltà di accesso al dirupo dove si trovava il pilota e sul posto, a causa delle ferire riportate, è stato fatto intervenire anche l’elicottero Pegaso del 118 che poi ha trasportato il centauro all’ospedale per diversi traumi contusivi e probabili fratture. Sembra comunque che le sue condizioni non facciano temere per la sua vita. Il pilota stava prendendo parte, a quanto si sa, alla “Fasola School, for KTM Adventure Tours”, uno delle…

- di Redazione

Una gara di enduro nel territorio protetto del Parco Apuane? Ma come è possibile?

– Al Presidente del Parco delle Apuane– E Per conoscenza alla stampa locale Siamo due appassionati della montagna, e per questo visitiamo spesso la Garfagnana. L’anno scorso, una domenica di ottobre, ci siamo recati a Careggine, incantevole paesino che fa parte del Parco delle Apuane, dato che avevamo saputo da conoscenti che si sarebbe svolta la festa della castagna. Una volta arrivati, ci siamo però resi conto che oltre alle mondine e ai necci, alle iniziative organizzate nel locale centro agricolo-naturalistico del Parco, all’esposizione di rapaci, si stava svolgendo nei pressi del campo sportivo, in territorio protetto interno al parco, la cossidetta “Motocavalcata della castagna”, ossia un gara-raduno di motocross.Abbiamo visto con i nostri occhi decine di moto scorazzare oltre che per il sentiero adibito a pista (che comunque attraversa, lo ribadiamo, una zona protetta, interna al Parco delle Apuane), anche per i bellissimi (e ben tenuti) castagneti adiacenti. Abbiamo visto sporcizia per terra e un grandissimo, insopportabile rumore.Dato che…

- di Redazione

Giovane endurista austriaca muore a Ponte di Catagnana

Si è trasformata in un tragico incubo l’avventura in Garfagnana di una giovane austriaca appassionata di Enduro che oggi pomeriggio ha perso la vita in un incidente stradale sulla provinciale Barga – Castelvecchio Pascoli in una curva a pochi metri dall’abitato di Ponte di Catagnana.La vittima è la giovanissima Keherer Ingebor proveniente da Salisburgo. Aveva solo 28 anni.La giovane, in sella ad una KTM da Enduro stava percorrendo la Provinciale in direzione Barga e nell’affrontare la prima curva subito dopo la frazione di Catagnana è andata violentemente a sbattere contro un mezzo agricolo, unpiccolo trattore con cassone che procedeva nella direzione opposta condotto dal muratore Roberto Agostini, 47 anni, residente a BargaA spiegarci la dinamica dell’incidente è stato lo stesso Agostini: “Stavo rientrando al magazzino per lasciarvi il mezzo quando nell’affrontare la curva due moto enduro a forte velocità mi hanno sfiorato. Erano in mezzo alla strada e così ho deciso di spostarmi ancora di più dalla mia parte per…