Tag: alpini

- di Redazione

A Renaio per le Quarantore, a Pedona per San Maurizio

Ieri due comunità hanno celebrato altrettante ricorrenze religiose. A Renaio erano le Quarantore che qui si celebrano a settembre (di solito la terza domenica, ma stavolta è toccato alla quarta); a Pedona si celebrava il patrono San Maurizio. Per l’occasione a Renaio si doveva tenere la processione che dalla chiesa reca il Santissimo sacramento fino al cimitero per rendere omaggio anche ai defunti, ma la pioggia della giornata ha consigliato per un rosario che ha anticipato la santa messa concelebrata dal proposto di Barga don Stefano Serafini insieme a don Antonio Pieraccini, ormai divenuto, come era un tempo, il sacerdote delle comunità della montagna, in appoggio a don Giuseppe Cola. Tanti fedeli hanno assistito alla funzione accompagnata dalla corale di Montebono e Renaio con all’organo Simone Tomei. Per l’Amministrazione Comunale era presente la consigliera Beatrice Balducci che ha inoltre cantato insieme al coro. A Pedona si celebrava invece San Maurizio. Nella mattinata una santa messa è stata celebrata nella chiesa…

- di Redazione

Quattro chiesine nella storia di Barga

“Quattro chiesine nella storia di Barga”: sono la  cappellina che si trova al Lago Santo in territorio modenese, la cappellina seicentesca in fase di ristrutturazione nei pressi dell’Isi di Barga; la chiesina degli Alpini alle Palmente e la chiesa ormai diroccata di Bacchionero. Con questo titolo e dedicato a queste piccole chiese Angelo Pellegrini e Simone Paolo Figlia hanno curato una mostra che sabato 28 settembre alle 16 (resterà aperta sino al 10 novembre), verrà presentata presso il Conservatorio Santa Elisabetta, promossa dal gruppo Alpini di Barga, dalla Fondazione Conservatorio Santa Elisabetta, dalla sezione di Barga dell’Istituto Storico Lucchese e dal Comune di Barga.

- di Redazione

A Barga aperta la baita degli alpini intitolata a Popy Gonnella

BARGA –  Gli alpini di Barga oggi pomeriggio hanno fatto festa per la conclusione dei lavori per la sistemazione di quella che hanno voluto chiamare la “Baita degli Alpini”, ma che soprattutto hanno voluto intitolare a Giampiero “Popy” Gonnella, alpino e e capogruppo indimenticato e indimenticabile degli alpini di Barga il cui anniversario della scomparsa ricorrerà il prossimo 28 agosto. C’era per l’occasione la figlia Ambra con la nipote, la consigliera Ilaria Giovannetti, alla cerimonia che ha visto la presenza anche di una folta delegazione di alpini, ma anche una rappresentanza dei Carabinieri in Congedo e dell’Associazione Militari in congedo di Barga e dei Marinai sezione di Fornaci. Il taglio del nastro è stato a cura della figlia Ambra, alla presenza anche del sindaco di Barga, Caterina Campani e del capogruppo degli alpini di Barga, Andrea Bertolini. Sono stati poi ricordati tutti gli alpini che in questi anni hanno collaborato alla realizzazione di quello che era sempre stato un sogno del…

- di Redazione

Alpini Barga, apre il 23 agosto la “Baita dell’Alpino”. In corso inoltre i lavori alla chiesina di Villa Gherardi

BARGA – Il 23 agosto prossimo sarà una nuova occasione di festa per gli Alpini di Barga che celebrano la conclusione dei lavori della loro specialissima “Baita dell’Alpino”, un luogo di ritrovo per tutti i componenti del gruppo di Barga, di cui è capogruppo Andrea Bertolini. Un luogo di ricreazione nato e reso possibile grazie ai primi sforzi tanti anni fa del compianto Giampiero Popy Gonnella e di Antonio Nardini che cominciarono a prendere in cura quella che era la vecchia serra di Villa Gherardi. L’idea era appunto quella di realizzarvi qualcosa che rimanesse per gli alpini di Barga, perché vi si potessero ritrovare e rafforzare lo spirito di amicizia che c’è tra tutti i componenti, ma se questo è stato possibile lo si deve in questi anni anche al lavoro materiale, all’impegno costante di tante  penne nere barghigiane: Marco Da Prato, Giovanni Giannini, Bruno Pieroni, Graziano Angelini, Orlando Massei, Andrea Bertolini, Leo Gonnella, Ivano Bertolini, Francesco Cecchini, Giorgio Cella,…

- di Redazione

Gli Alpini e la Madonna della Neve

(Foto Pier Giuliano Cecchi)   BARGA – Come tutti gli anni gli Alpini di Barga hanno voluto festeggiare la Madonna delle Neve a cui sono devoti con una santa messa e cena successiva che come ogni anno si svolge il 6 di agosto, celebrata dal proposto di Barga don Stefano Serafini presso la chiesina delle Palmente, dedicata proprio alla Madonna della Neve. La piccola chiesina era completamente gremita da tanti alpini e familiari, ma non è mancata anche la presenza istituzionale dell’assessore Piero Onesti, oltre a quella del direttivo del Gruppo con il capogruppo Andrea Bertolini in testa e la presenza dei labari anche di altri gruppi, tra cui quello di Gallicano. La messa viene celebrata in onore della Madonna della Neve ma anche per ricordare anche gli alpini che non ci sono più. Un pensiero speciale è stato rivolto anche ad uno dei componenti del direttivo, Graziano Angelini, ricoverato in questi giorni in ospedale e per questo poi visitato…

- di Redazione

Al Lago Santo la festa delle popolazioni di qua e di là dall’Appennino

LAGO SANTO (MO) – Come tutti gli anni, organizzata dai comuni di Barga, Fiumalbo e Pievepelago, dalle Unioni dei Comuni del Frignano e della Media Valle del Serchio oltre che dall’ASBUC Barga e dagli Alpini di qua e di là dall’Appennino, si è svolta stamani 27 luglio  la festa al Lago Santo, in uno dei luoghi più affascinanti dei nostri Appennini.Sono tanti anni che si tiene questo appuntamento pensato per rinsaldare l’amicizia delle genti di Barga e dei comuni modenesi confinanti; della popolazione di Barga e di quelle che abitano oltre il confine naturale dell’Appennino: le comunità di Fiumalbo e Pievepelago. Unite a noi da una storia spesso comune.Il tutto in un luogo simbolo della storia dei rapporti tra le popolazioni barghigiane ed emiliane, quale è appunto il Lago Santo. La festa come al solito ha visto il proposto di Barga celebrare la santa messa presso la cappellina del Lago Santo, con una bella partecipazione di istituzioni, di gente ed…

- di Redazione

Riprendono i lavori alla chiesina seicentesca di Villa Gherardi

Riprenderanno verso la fine di marzo i lavori per il recupero ed il restauro della chiesina di Villa Gherardi, biglietto di ingresso, per anni assai fatiscente ed indecoroso, del nuovo ISI di Barga. E’ un progetto accarezzato da anni dal gruppo Alpini di Barga, che nel giugno del 2018 ha visto i primi lavori interamente eseguiti a cura degli alpini barghigiani, con l’immobile concesso in comodato d’uso dal comune di Barga. L’obiettivo della ristrutturazione della chiesina è quello di realizzarvi un museo permanente della storia degli alpini barghigiani oltre che la propria sede ufficiale ma anche recuperare ovviamente un piccolo quanto grazioso monumento religioso barghigiano da anni in disuso e dimenticato. La Cappellina in oggetto è dedicata alla Vergine assunta ed è una chiesina del seicento edificata dalla famiglia Angeli. Dopo i lavori già eseguiti di riparazione del tetto, delle  canale e discendenti, ora, grazie al via libera giunto dalla Soprintendenza, si potrà procedere  con il rifacimento dell’intonaco esterno, e…

- 2 di Redazione

Commozione e partecipazione alle ultime celebrazioni del centenario della fine della Grande Guerra

La ricorrenza del IV Novembre, è stata davvero celebrata come si deve a Barga nello speciale anniversario  del centenario della fine della prima guerra mondiale. Di tante iniziative abbiamo parlato in questi giorni e vogliamo chiudere con la giornata di ieri che ha visto eventi prima a Fornaci e poi a Barga. Lo facciamo anche per ricordare e sottolineare nuovamente l’impegno particolare delle associazioni di categoria del territorio: Alpini, Marinai e Carabinieri e l’associazione Militari in congedo di Barga che d’intesa con il Comune sono stati veramente molto attivi. Domenica 4 Novembre, a Fornaci di Barga presso la chiesa del Cristo Redentore una santa messa ed a seguire  un corteo dei partecipanti alla volta del Monumento ai Caduti di Piazza IV Novembre, dove si è tenuto  l’alzabandiera, la resa degli Onori ai Caduti e la deposizione di una corona di alloro con lettura del Bollettino della Vittoria del Generale Armando Diaz. Nella stessa giornata, ma a Barga, un corteo di…

- di Antonio Caproni

Festa grande a Pedona in omaggio a San Maurizio ed in ricordo degli alpini caduti in Russia

Domenica 23 Settembre 2018, per la festa di San Maurizio, giornata di importanti celebrazioni a Pedona. I paesani hanno preparato con cura un paese accogliente e pulito, imbandierato per ricevere con gioia il nuovo pievano, i parrocchiani e un folto numero di alpini. Dopo la santa messa solenne, celebrata da don Giovanni Cartoni e dal diacono Marco Tomei, con la presenza del coro interparrocchiale e dei campanari di Barga capeggiati da Enrico Cosimini, all’esterno della chiesa sono proseguite le celebrazioni di S. Maurizio, patrono di Pedona ed anche degli alpini. È stata scoperta la lapide, ristrutturata per l’occasione, corredata di foto e benedetta, dei sette alpini caduti nella guerra in Russia sul fiume Don nel Gennaio 1943. Il drammatico episodio è stato ricordato dall’assessore alla cultura, Giovanna Stefani, che ha tratteggiato con delicatezza  il periodo storico. Lorenzo Tonini ha letto una commovente lettera trovata addosso ad un alpino morto assiderato durante la ritirata, che in certi casi è stata lunga…

- di Redazione

Il Popi ci ha lasciato

BARGA – Ieri sera ci ha lasciato un’altra cara figura di Barga. Se n’è andato il Giampiero Gonnella, 82 anni, per tutti il Popi. A darne notizia, insieme a noi del Giornale di Barga che gli volevamo bene, anche il Gruppo Alpini di Barga con il presidente Andrea Bertolini. Per il Gruppo non era un Alpino qualunque… Aveva infatti ricoperto per tanti anni il ruolo di Capogruppo. Ci sono tante altre occasioni per ricordare il Popi; in particolare l’attaccamento per questa terra, per la sua Barga, dimostrato in tante passioni che ha portato avanti… la chitarra con il quale accompagnava spesso il Giuliano Nardi e non solo nel canto della Befana e nei concerti di canzoni e musiche tradizionali insieme al Gruppo l’Edicola; l’essere stato colui che ormai diversi anni orsono ha riportato in auge la bella tradizione barghigiana della “ritirata”, della cosiddetta “or di notte” che con le campane annunciava come un tempo lontano ai barghigiani l’ora di rientrare…

- di Redazione

L’omaggio degli Alpini alla Madonna della Neve

Come tutti gli anni gli Alpini di Barga hanno voluto festeggiare la Madonna delle Neve a cui sono devoti. In pieno organico hanno preso parte nel pomeriggio del 6 agosto alla funzione religiosa celebrata dal proposto di Barga don Stefano Serafini presso la chiesina delle Palmente, dedicata proprio alla Madonna della Neve, come ricorda l’opera di Swietlan Kraczyna posta sopra l’altare. La piccola chiesina è stata completamente gremita per la funzione da tanti alpini e familiari, ma non è mancata anche la presenza istituzionale dell’assessore Piero Onesti, oltre a quella del direttivo del Gruppo con il capogruppo Andrea Bertolini in testa e la presenza dei labari anche di altri gruppi. Gli alpini di tutta Italia sono particolarmente devoti alla Madonna della Neve e per questo anche la chiesina delle Palmente le è stata dedicata e non manca anno in cui il Gruppo non organizzi questa cerimonia che testimonia peraltro anche il grande impegno di uno dei gruppi più attivi tra…

- di Redazione

Barga in grigioverde, cimeli e foto della naja dei barghigiani cercasi

Barga in grigioverde. Si chiama così la mostra che rientra tra le iniziative che l’ Associazione Militari in Congedo di Barga, congiuntamente al Gruppo di Barga dell’ Associazione Nazionale Alpini e alle altre Associazioni d’ Arma presenti sul territorio comunale,  varerà per le celebrazioni  del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale. La mostra si terrà insieme ad un’altra esposizione riguardante specificatamente la “Grande Guerra”. Barga in grigioverde, barghigiani al tempo della naja, questo il titolo completo dell’esposizione,  vedrà in mostra cimeli, uniformi, copricapo e oggettistica varia riguardante il  Servizio Militare di Leva degli abitanti del comune di Barga, inoltre le fotografie sempre dei barghigiani che hanno prestato il servizio di leva , che li ritraggono in divisa o durante le attività  (sono bene accette anche le foto di cittadini dei comuni limitrofi). Chiunque avesse piacere di prestare i propri cimeli, fanno sapere gli organizzatori, può rivolgersi all’Associazione Militari in Congedo di Barga, contattandone il Presidente Roberto Conti, al numero…