- di Redazione

Giubbetti ad alta visibilità per i richiedenti asilo

Il Centro di accoglienza straordinaria per cittadini richiedenti la protezione internazionale “Al Molino della Luna”, con sedi nei comuni di Coreglia Antelminelli e Barga, in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale Terra d’Approdo, ha promosso un’iniziativa per favorire la sicurezza nelle strade del territorio e una maggiore positiva integrazione da parte dei cittadini stranieri ospiti delle proprie strutture. Il tutto per cercare di combattere un fenomeno frequente su tutto il territorio provinciale dove spesso di notte si incontrano persone in bicicletta senza alcun tipo di segnalazione luminosa e tanto meno con indosso giubbetti ad alta visibilità. Nella maggioranza dei casi si tratta di richiedenti asilo ospiti nelle strutture presenti in provincia di Lucca. A conclusione di un ciclo di lezioni, tenute dall’insegnante di lingua e cultura italiana, sulle regole di circolazione stradale e sulla sicurezza stradale, verranno insomma distribuiti a tutti gli ospiti delle strutture giubbotti riflettenti ad alta visibilità acquistati dall’ente gestore del Centro, affinché li utilizzino, come da normativa stradale, quando circolano in bicicletta. La…

- di Redazione

Approvata all’unanimità la mozione per limitare la velocità a Piano di Coreglia

 Occorre trovare il modo per limitare la velocità sulla strada provinciale n. 38 di Coreglia Anteliminelli. E’ questo l’appello lanciato in Consiglio provinciale dal consigliere del PD Stefano Reali nel corso dell’ultima seduta dell’assemblea a Palazzo Ducale durante la quale ha presentato una mozione che chiede, appunto, di provvedere a risolvere o quantomeno ad arginare la condotta dell’alta velocità di molti automobilisti sulla strada in questione, soprattutto nel tratto che attraversa l’abitato di Piano di Coreglia. Secondo Reali – che si fa portavoce di numerose segnalazioni di cittadini – “tali condotte mettono a repentaglio la salvaguardia dei residenti e di coloro che transitano a piedi, in bici o in auto o con altri mezzi lungo la provinciale n. 38. La situazione è intollerabile. Colgo l’occasione per ringraziare Pierantonio Saisi per aver promosso una raccolta di firme a cui insieme ad altri membri della maggioranza ho aderito fin da subito. Con questo atto diamo mandato alla Provincia di risolvere la problematica…

- di Redazione

Domenica il voto per il rinnovo del consiglio provinciale

Domenica 17 dicembre la Provincia di Lucca rinnoverà la composizione del Consiglio provinciale che era in carica dal 21 settembre 2015, giorno dopo le prime elezioni di 2° livello previste dalla riforma Delrio per le nuove amministrazioni provinciali. Due anni fa si votò anche per l’elezione del presidente. Stavolta, invece, solo per il consiglio provinciale visto che il presidente rimane in carica 4 anni rispetto ai 2 dei consiglieri provinciali. Le elezioni si svolgeranno in modo analogo a quelle ordinarie: il seggio è unico ed è composto da un presidente e quattro scrutatori, di cui uno con funzioni di segretario. Come nel 2015 il seggio sarà allestito nella sala Tobino di Palazzo Ducale, al piano terra, in modo da essere facilmente accessibile a tutti. La prima riunione del seggio è fissata per sabato 18 dicembre alle 16:30, quando verranno vidimate le schede. Domenica il seggio aprirà alle 8.00 e resterà a disposizione dei votanti fino alle 20. Nel corso della…

- di Redazione

Maltempo, scuole chiuse anche martedì 12 dicembre

A seguito della proroga dell’allerta meteo rossa per rischio idraulico del reticolo principale, che sarà in vigore fino a domani mattina alle 6, il Comune di Barga ha deciso per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado anche per martedì 12 dicembre. Scuole chiuse anche in tutta la Garfagnana e la Media Valle, ad eccezione di Coreglia e Pescaglia dove ancora i sindaci non hanno preso una decisione definitiva.

- di Redazione

Allerta meteo arancione per ghiaccio e per rischio idrogeologico

ll Centro Funzionale Regionale (CFR) della Regione Toscana – a causa della previsione per domenica di un’intensa perturbazione nord atlantica che si avvicinerà alla Toscana recando piogge diffuse e persistenti sui settori nord della regione  – ha emesso un’allerta meteo di colore arancio per rischio idrogeologico e idraulico per il reticolo minore ed idraulico per il reticolo principale. E’ prevista, precedentemente, anche un allerta arancio per ghiaccio. L’allerta per ghiaccio sarà dalle 20 di sabato 9 alle 12 di domenica 10 dicembre  per le zone di Garfagnana, Media Valle, Lima e piana di Lucca,  per formazioni di ghiaccio diffuso sulle aree appenniniche interessate dalle recenti precipitazioni. L’allerta arancione (per le solite zone ed anche per la costa della nostra provincia) per rischio idraulico del reticolo principale è in vigore dalle 18 di domenica 10 alle 23,59 di lunedì 11 dicembre e per rischio idrogeologico ed idraulico del reticolo minore dalle 14 di domenica alle 23.59 di lunedì. Il tutto è…

- di Redazione

Lupi: indennizzi certi e celeri, ‘pastore sentinella’ e diritto all’autodifesa: le proposte della CIA e dell’associazione pastori italiani  

Un centinaio di pastori della provincia di Lucca e di quelle limitrofe hanno preso parte all’incontro che si è svolto a Borgo a Mozzano, organizzato dalla Cia Toscana Nord e dall’associazione Pastori d’Italia. Scopo dell’incontro era quello di esaminare la sempre maggiore presenza del lupo nelle nostre zone e individuare alcune possibili soluzioni a questo che sta divenendo un vero problema per gli allevatori. Nel corso del dibattito è stato evidenziato come ormai il lupo non si fermi più sulle montagne, ma scenda anche più a valle e si avvicini ai paesi, come hanno dimostrato recenti fatti di cronaca. Una situazione che diventa sempre più insostenibile per i pastori e, per tale ragione, è necessaria una tempestiva approvazione del Piano Lupo. «In realtà non riteniamo il Piano Lupo risolutivo – afferma il direttore della Cia Toscana Nord, Alberto Focacci –, in quanto prevede delle misure preventive che sono molto costose per i pastori e, soprattutto, quell’abbattimento del 5% della popolazione…

- di Redazione

E’ arrivata la neve

Dovrebbe durare poco a quanto ci dicono le previsioni, ma lo spettacolo è stato sicuramente garantito in queste ore dalla bella fioccata di neve che ha raggiunto come previsto anche il fondovalle, imnbiancandolo e che dalle zone collinari in su ha regalato anche un manto di qualche centimetro. Così a Barga, così anche nella montagna con il manto nevoso che non supera i tre-quattro centimetri. Questa la situazione  alle10,30, al momento di scrivere questo articolo. Non si registrano particolari disagi per il traffico, anche se comunque le strade sono innevate e senza gomme da neve non si circola in sicurezza. Vi proponiamo anche qualche immagine pescata da alcuni lettori nella chat meteo,da Coreglia finoi al fondovalle; poi da Renaio , oltre al video ed alle foto di Ivano Stefani realizzati a Fornaci. Un paio di foto ci arrivano anche da San Pellegrini, grazie alla disponibilità di Paolo Lunardi dell’albergo ristorante Da Pacetto, impegnato a spalare la neve questa mattina. Nel…

- di Redazione

Aggiornamento neve: sui fondovalle solo una leggera imbiancatura. Per sabato, da valutare

Se ne parla ormai da alcuni giorni ma, come ogni volta succede, per avere una previsione sufficientemente realistica per la neve in pianura, nelle nostre zone, dobbiamo attendere sempre le ultime emissioni delle carte e molte volte, pur così facendo, piccoli aggiustamenti possono vanificare ore ed ore di lavoro. Molto spesso mezzo grado in più o in meno, precipitazioni più o meno forti e continue, l’attivazione del Grecale nei bassi strati e molte altre componenti si modificano a pochissime ore dall’evento costringendo a rapide variazioni di rotta e vanificando una previsione, per quanto precisa e puntuale la stessa possa essere. Questo preambolo per far capire quanto sia difficoltoso prevedere la neve nei fondovalle in zone particolari come le nostre. Venendo a quello che più interesserà i lettori, possiamo confermare la possibilità di una nevicata, sicuramente di debole intensità, fino ai fondovalle per la mattina di questo venerdì 1 dicembre. Le precipitazioni inizieranno ad arrivare intorno all’alba per continuare più o…

- 1 di Redazione

Monitoraggio aria: “i sindaci facciano la loro parte”

“In valle del Serchio si muore più che altrove. Perché?” . Lo afferma e lo chiede il Comitato La Libellula che prosegue il suo impegno per richiedere l’installazione di una centralina di rilevazione dell’inquinamen to a Fornaci di Barga. “Quella che Pascoli chiamava “la valle del bello e del buono” nasconde tassi di mortalità per patologie tumorali e cardiovascolari ben al di sopra della media regionale. Dal 2011, data della pubblicazione dello studio del prof. Biggeri (Università di Firenze) ci chiediamo: perché? – dichiara il Comitato – Vogliamo capire. Per questo vogliamo centraline fisse di monitoraggio della qualità dell’aria, come previsto dalla legge. Ma non basta. Abbiamo chiesto a tutti i sindaci dei comuni di Garfagnana e Media Valle, all’Azienda Sanitaria, all’Assessorato Regionale, di aggiornare ed approfondire quello studio. Il prof. Biggeri, da noi interpellato si è nuovamente reso disponibile. Adesso le istituzioni devono fare la loro parte e formare subito un gruppo di lavoro che possa realizzare questo importante…

- di Redazione

Piano lupo, Coldiretti sollecita l’assessore Remaschi alla sua adozione

Ancora niente risarcimenti per i greggi dimezzati dai predatori che decine di aziende della Garfagnana stanno aspettando da mesi, ancora nessun via libero al Piano Lupo “fermo” in sede di Conferenza Stato-Regioni. Nuovo pressing di Coldiretti nei confronti della Regione Toscana. La principale organizzazione agricola, dopo aver ufficializzato lo stato di mobilitazione con la presentazione al governo regionale di un aggiornato documento di richieste per l’insostenibile stato nel quale sono costretti ad operare gli allevatori con i continui attacchi al bestiame da parte di animali predatori, lupi ed ibridi in particolare, torna all’attacco. Questa volta con una nuova missiva indirizzata all’Assessore all’agricoltura, Marco Remaschi con cui Coldiretti sollecita l’adozione del Piano Lupo. “Abbiamo denunciato più volte, anche negli ultimi mesi – ha detto Maurizio Fantini, Direttore Coldiretti Lucca – l’emergenza predazione. I casi di attacchi ai greggi, anche in provincia di Lucca, in Garfagnana in particolare, sono ormai quotidiani. Sono apprezzabili gli sforzi messi in campo fino ad oggi dalla…

- di Redazione

Recapiti postali a giorni alterni: i sindaci chiedono incontro alla direzione regionale di Poste

BORGO A MOZZANO – Si è svolto ieri a Borgo a Mozzano l’incontro tra i sindacati di categoria ed i sindaci delle aree che da gennaio 2018, secondo i piani di Poste,  vedranno entrare in funzione il recapito a giorni alterni. All’incontro hanno partecipato i sindaci od i rappresentanti di quasi tutti i comuni coinvolti. L’operazione, il cui avvio è fissato per il 15 gennaio, riguarda i comuni di Borgo a Mozzano, Pescaglia, Bagni di Lucca, Barga, Fabbriche di Vergemoli, Molazzana, Coreglia Antelminelli e Gallicano. Anche i rappresentanti degli entri locali hanno ribadito la piena contrarietà all’operazione di poste. Dai sindaci l’impegno a richiedere intanto un incontro urgente con la direzione regionale di Poste, settore smistamento corrispondenza, ma anche a raccordarsi per una iniziativa comune con i sindaci della Versilia storica, dei tre comuni che vedranno partire la rivoluzione del recapito già dal mese di dicembre.  

- di Redazione

Mariani su audizione del Gruppo PD per questione Poste

“Grazie all’azione del gruppo del Pd in VIII commissione alla Camera, si è aperta una nuova fase nei rapporti tra i territori italiani e l’azienda Poste Italiane S.p.a. Una stagione che dovrà essere nel segno della coesione sociale e territoriale, abbandonando il processo di progressiva smobilitazione degli ultimi anni”. Lo dice l’on. Raffaella Mariani, deputata Pd componente della commissione Ambiente, all’indomani dell’audizione dell’ad di Poste nel corso della quale l’on. Borghi, presidente nazionale Uncem, ha rappresentato per conto del gruppo del Partito Democratico le preoccupazioni e le aspettative dei comuni. “Si è trattato di un passaggio importante – prosegue Mariani – perché le garanzie fornite in sede parlamentare dal nuovo amministratore delegato e direttore generale dottor Matteo Del Fante aprono le porte a una nuova stagione che lascia alle spalle un periodo caratterizzato, anche nel territorio della provincia di Lucca, da incomprensioni, disservizi e disaffezione tra cittadini e Poste Italiane”. “Con la garanzia che chiusure di uffici postali e riduzioni del servizio…