Salute e Benessere

- di Redazione

Le passeggiate nelle frazioni

Ancora una bella quanto originale iniziativa promossa da Vis Movendi, la polisportiva che pone il movimento come mezzo per il benessere psico-fisico proponendo le ormai tradizionali “Passeggiate Domenicali”. La prossima in programma è prevista Domenica 22 Settembre ed è denominata “Passeggiata Natural-Gastronomica le 3 Frazioni”. Nel titolo è riassunto tutto il contenuto di questo piccolo ma importante evento che coinvolge 3 Frazioni (Palleroso, Campo , Perpoli) di 2 diversi comuni (Castelnuovo , Gallicano) in un percorso immerso nella natura attraverso antichi sentieri riscoperti e recuperati dal lavoro encomiabile dei volontari , abitanti dei 3 paesi e, in ognuno dei 3 , la comitiva in cammino farà tappa consumando una specialità gastronomica. La partenza e l’arrivo di questo circuito ad anello di circa 8 Km con una discreta altimetria sarà Palleroso ma è intenzione degli organizzatori cambiare ogni anno il paese in una sorta di rotazione. Oltre alla bellezza dei sentieri che saranno attraversati , oltre al gusto di mangiare in…

- di Redazione

Scoprire la Biodanza

A partire dal 3 ottobre e fino a giugno del prossimo anno, ogni giovedì  presso l’ASD “Uno spazio per te” (Ponte all’Ania – via della Scuola 2), si tiene un corso settimanale di Biodanza condotto da Roberta Aditi Bechelli  e Paolo Tirello. Il corso mira alla scoperta del piacere del movimento attraverso la musica, l’incontro con se stesso e l’incontro con l’altro. Prenotazioni al 335-1017285 (Paolo).

- di Redazione

22 posti per il Servizio Civile Universale alla Misericordia di Borgo a Mozzano

BORGO A MOZZANO – Sono ben 22 i posti per volontari da impiegare in quattro progetti del Servizio Civile Universale, presentati dalla Misericordia di Borgo a Mozzano. Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha pubblicato il bando per la selezione di Volontari in Servizio Civile Universale. I progetti approvati sono i seguenti: “Anziani Attivi” che prevede l’impiego di sei giovani presso il Centro Accoglienza Anziani della Misericordia e nelle attività domiciliari rivolte agli anziani del territorio; “Strade di solidarietà” che prevede l’impiego di sei giovani nei servizi sanitari ordinari, di emergenza e nei trasporti sociali; “Ascoltare per aiutare” che prevede l’impiego di sei giovani (quattro presso la sede di Borgo a Mozzano e due presso la Sezione della Val di Turrite) nei servizi di telesoccorso, di centralino, nei servizi a domicilio come la consegna dei pasti e dei farmaci, il trasporto sociale e sanitario ordinario; “Dopo di noi percorsi di inclusione” che prevede l’impiego di quattro  giovani…

- di Redazione

Riabilitazione e Cinema in corsia. Appuntamento al Puccini il prossimo 25 settembre

FORNACI – Un’altra bella iniziativa del reparto di riabilitazione di Barga che per mercoledì 25 settembre, presso il cinema Puccini di Fornaci di Barga (con inizio alle 18,30), presenta “Cinema in corsia”, percorsi di riabilitazione attraverso il cinema. Verranno nell’occasione proiettati i cortometraggi realizzato nell’ambito del progetto: “La vita che ti resta” regia di Carmine Parrella; “Con le mie gambe” regia di Simone Rabassini; “Risvegli” regia di Carmine Parrella. A seguire un talk show con i protagonisti e lo staff del progetto. I cortometraggi sono stati realizzati nel reparto di Riabilitazione dell’ ospedale di Barga. Gli attori sono i pazienti  e gli operatori della riabilitazione e del centro di salute mentale di Fornaci di Barga, insieme ai volontari ospedalieri dell’ arciconfraternita di misericordia di Barga. Il progetto realizzato ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Barga ed è sponsorizzato da Ortopedia Michelotti e Ortopedia Nardini, con la collaborazione di Arciconfraternita di Misericordia di Barga. Positiva anche la collaborazione della famiglia…

- di Redazione

Migliaia di bambini coinvolti nei progetti “Stretching in classe” e “Slurp” che promuovono l’attività fisica per i più piccoli a Lucca

Migliaia di bambini delle scuole primarie e dell’infanzia sono stati coinvolti negli ultimi anni in due importanti progetti portati avanti dall’Azienda USL Toscana nord ovest, da sei Club Service di Lucca e dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Lucca, Massa Carrara e Livorno per promuovere l’attività educativa e motoria, che rivestono una grande importanza nella formazione integrale della persona fin dalla primissima infanzia. Si tratta dei progetti “Stretching in classe” e “Slurp”, che rappresentano pratiche fondamentali per l’acquisizione di stili di vita corretti e di una sana e permanente cultura ed educazione sportiva. Le due iniziative sono state presentate oggi (12 settembre 2019) nella sede della Medicina dello Sport di Lucca, nella Cittadella della Salute “Campo di Marte” alla presenza del direttore della Medicina dello Sport di Lucca Carlo Giammattei, della direttrice dell’Educazione e promozione alla salute area Centro Margherita Brunetti, del presidente del Panathlon Club di Lucca e di SLURP Arturo Guidi e della direttrice dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lucca, Massa…

- di Redazione

Lucca e Valle del Serchio: eco addome in open access; prestazioni garantite in 5-7 giorni

LUCCA – L’azienda sanitaria informa che anche nell’ambito territoriale di Lucca (Piana di Lucca e Valle del Serchio), come previsto nella programmazione aziendale, l’erogazione della prestazione eco addome completo è stata trasformata in modalità open access: tutte le prescrizioni non urgenti di eco addome di primo accesso, ovvero quelle provenienti dai medici di medicina generale, con qualsiasi priorità, dal 1° settembre vengono soddisfatte con appuntamento entro 5/7 giorni. Il tempo di attesa per questa prestazione in classe D definito dal Piano regionale di governo delle liste d’attesa (PRGLA) è di 30 giorni, ma la scelta dell’Azienda è stata di soddisfare tutta la filiera di richiesta di primo accesso nel minor tempo possibile, per la valenza clinica dell’esame, in modo da poter concludere tempestivamente il quesito diagnostico che ha condotto alla prescrizione. Per l’eco addome completo, ad esempio, nel mese di marzo 2019 i tempi di attesa erano di 15 giorni nella Piana di Lucca e di 143 in Valle del…

- di Redazione

Asl Toscana nord ovest: “No agli allarmismi sulla New Delhi”

PISA – Visto che comprensibilmente cresce la preoccupazione dei cittadini sulla questione “New Delhi”, l’Azienda USL Toscana nord ovest vuole tranquillizzare la popolazione e fare chiarezza sulla situazione. Nei 13 ospedali dei cinque ambiti territoriali da tempo sono in atto disposizioni straordinarie per la ricerca attiva delle infezioni correlate all’assistenza. In seguito a queste azioni conoscitive si è ottenuto un quadro epidemiologico più chiaro per cui sono state impartite ulteriori disposizioni atte a prevenire il fenomeno. L’elevato numero di casi segnalati nell’area vasta Toscana nord ovest è motivato dal fatto che dove vengono eseguiti test di screening così capillari, è possibile – come effettivamente è stato fatto – quantificare la reale incidenza del fenomeno ed al contempo circoscrivere il problema e curare le infezioni con farmaci che hanno dimostrato una reale efficacia. Negli ospedali sono stati adottati protocolli comportamentali ancor più stringenti per gli operatori sanitari che hanno ridotto notevolmente la diffusione del patogeno. Inoltre, sono stati ulteriormente estesi i…

- di Redazione

ASL: messe in atto tutte le misure di prevenzione per contrastare le infezioni correlate all’assistenza. All’interno degli ospedali operano sanitari coscienziosi e professionali.

LUCCA –  La direzione della ASL Toscana nord ovest, anche per tranquillizzare la popolazione, ricorda che in tutti gli ospedali della ASL Toscana nord ovest sono state messe in atto, da tempo, tutte le procedure necessarie ad arginare la diffusione delle infezioni correlate all’assistenza, seguendo le linee guida nazionali e regionali. E’ importante anche sottolineare che tutto il personale sanitario ha sempre collaborato con le direzioni di presidio in un clima positivo e propositivo”. “E’ mio dovere ricordare – conclude la direzione – che all’interno degli ospedali e delle diverse strutture sanitarie, lavorano operatori che ogni giorno, con professionalità e coscienza sono impegnati nella cura dei pazienti e nella tutela della loro salute”

- di Redazione

Emergenza batterio New Delhi. Tutte le analisi a Lucca. Il piano di contenimento della Regione e le pratiche di profilassi mettono a dura prova il personale sanitario

LUCCA – “EMERGENZA super batterio New Delhi, nell’area della Usl Toscana Nord Ovest la Regione ha adottato le giuste contromisure e non possiamo che essere d’accordo. Quando si applica, d’urgenza, un piano di emergenza microbiologico bisogna però anche pensare a potenziare le risorse a disposizione altrimenti è tutto inutile: invece a oggi da una parte si sta mettendo a dura prova l’organizzazione infermieristica e Oss dell’area medica, dove sono state attivate le articolate e complesse misure di profilassi, con ripercussioni sulla routine e soprattutto sul personale che oltre alla normale attività si vede aggiungere procedure e pratiche difficilmente sostenibili nel tempo. In particolare nel setting B dell’area medica(il reparto più ampio e con il maggior carico di lavoro) sono state disposte 6 stanze di isolamento. L’assistenza infermieristica è il ‘fronte’ di questa battaglia e per vincerla va potenziato. Dall’altra parte, a essere sotto pressione è l’organizzazione il reparto di microbiologia di Lucca che non riesce a fare fronte a tutte…

- di Redazione

Infezioni ospedaliere, superbatteri con New Delhi. Asl N-O ha da ieri unità di crisi. Lo rende noto Marchetti di Forza Italia

«Negli ultimi mesi del 2018 e nel corso del primo semestre 2019 si è registrato un aumento di positività, oltre l’atteso, di batteri dell’ordine Enterobacterales produttori di beta lattamasi del tipo New Delhi (Cpe-Ndm) nel territorio dell’Azienda Usl Toscana Nordovest. Il fenomeno può rappresentare un problema di sanità pubblica rilevante, dal momento che i carbapenemi costituiscono la classe di antibiotici di riferimento per le infezioni invasive da Gram negativi multi resistenti, la mortalità è elevata (30-40%), la diffusione tra i pazienti si sviluppa con facilità e la resistenza ai carbapenemi può essere trasmessa anche da plasmidi»: con queste motivazioni la direzione generale della Asl Toscana Nord Ovest ha deliberato ieri, 5 settembre, il recepimento del decreto dirigenziale regionale 12772 del 26 luglio scorso sul contrasto al superbatterio New Delhi e l’attivazione di una unità di crisi. A parlare ed a riportare della delibera aziendale pubblicata in albo pretorio della Asl è stata Forza Italia, che adesso interviene con il Capogruppo…

- di Redazione

Servizio Civile, ecco come candidarsi per i 12 posti disponibili alla Misericordia del Barghigiano

FORNACI – Presso la Misericordia del Barghigiano ci sono ben 12 i posti a disposizione per il servizio civile regionale. Come rende noto la governatrice della Misericordia del Barghigiano Carla Andreozzi, il bando è uscito il 4 settembre scorso e scade il prossimo 10 ottobre alle 14. I posto sono disponibili su due progetti, uno per quattro volontari e l’altro per otto. La durata del servizio civile è naturalmente di un anno. “Per compilare la domanda – spiega Andreozzi – è necessario iscriversi ad una piattaforma on line denominata DOL .Questo tipo di procedura è al suo primo anno, chiediamo quindi a chi fosse interessato al servizio di recarsi presso la nostra sede di Fornaci di Barga  che è in via della Repubblica 369 , per poter compilare insieme la stessa domanda, evitando cosi problematiche che potrebbero crearsi nella procedura di iscrizione. Insomma per poter evitare eventuali errori nella domanda che escluderebbero il candidato dalla selezione” Insomma la Misericordia si…

- di Redazione

Nuovo distretto a Fornoli di Bagni di Lucca: vicino l’inizio dei lavori

BAGNI DI LUCCA – E’ in dirittura d’arrivo il percorso per l’inizio dei lavori per la realizzazione del nuovo centro socio sanitario di Fornoli, nel comune di Bagni di Lucca. L’avvio del cantiere è infatti previsto entro la metà del mese di ottobre. Entro questo mese di settembre verrà firmato il passaggio di consegne tra la vecchia ditta, che non può effettuare l’intervento, e quella che ha invece dato la propria disponibilità ad eseguire l’opera. Le parti interessate hanno ulteriormente rimandato, di qualche giorno, l’atto di cessione del contratto in quanto le aziende hanno dovuto affrontare alcune difficoltà di tipo amministrativo di non facile soluzione, ma adesso la conclusione del percorso è vicina. Come già evidenziato in più circostanze, questo complesso atto notarile per il passaggio dalla ditta aggiudicataria a quella subentrante – nonostante la complessità del percorso che ha comportato rallentamenti non previsti – ha rappresentato comunque la procedura più rapida da attuare in questa situazione. L’alternativa sarebbe stata…