Salute e Benessere

- di Redazione

300 operatori delle Misericordie lucchesi a Borgo a Mozzano per l’esame del corso BLSD

BORGO A MOZZANO – La Misericordia di Borgo a Mozzano protagonista di un nuovo ed importante evento formativo. Sabato 10 novembre, nel corso della mattina, si svolgerà presso il Palazzetto dello Sport l’esame finale del corso per l’utilizzo del BLSD per i volontari soccorritori sulle autoambulanze. Si tratta dell’atto conclusivo per circa 300 operatori che sono stati formati, nel corso dell’ultimo mese, dalle singole Misericordie del coordinamento della Lucchesia. Appuntamento impegnativo dal punto di vista logistico che ha “costretto” la Misericordia borghigiana ad optare per una sede più ampia come il Palazzetto. La commissione esaminatrice sarà formata da medici e infermieri del 118, tra cui il dott. Andrea Nicolini, direttore della Centrale Alta Toscana e la dott.ssa Maria Grazia Lencioni, direttrice 118 territoriale Lucca. I medici saranno supportati da 40 formatori, coordinati da Lorenzo Bertolacci, referente per la formazione per il Coordinamento delle Misericordie Lucchesi.

- di Redazione

Pronto Soccorso: a Lucca e Castelnuovo rose arancioni sui camici degli operatori dedicato alla lotta contro la violenza su donne e soggetti fragili

CASTELNUOVO – Arancione è il colore simbolo del mese di novembre 2018 dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne. E anche quest’anno dalle strutture di Pronto Soccorso di Lucca e Castelnuovo Garfagnana parte un messaggio forte nei confronti della cittadinanza: per tutto il mese una rosa fatta all’uncinetto, di colore arancione, fa bella mostra di sé sulla divisa bianca del personale medico ed infermieristico. L’iniziativa è stata voluta dal servizio Codice Rosa dell’ambito territoriale di Lucca dell’Azienda USL Toscana nord ovest insieme al personale di Pronto Soccorso per far sapere alle donne e a tutti coloro che subiscono violenza che il personale dell’Azienda è formato all’ascolto, all’accoglienza e all’accompagnamento nel percorso di “uscita” dalla violenza e che lavora in rete con istituzioni e associazioni di volontariato come il Cav Luna. “Ringraziamo – evidenzia la referente del Codice Rosa per Lucca e Valle del Serchio Piera Banti – le infermiere, le OSS, le mamme, le nonne, le zie e anche…

- di Redazione

Buona partecipazione al convegno sul ruolo della motivazione nel recupero funzionale

Buona partecipazione e grande interesse per i temi affrontati nel corso del convegno “Il ruolo della motivazione e della meta cognizione nel recupero funzionale” che si è svolto venerdì 26 ottobre nella sede del Centro di salute Mentale di Fornaci di Barga. Dopo i saluti del sindaco di Barga Marco Bonini, l’evento è stato presentato dal direttore della struttura Recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca Ivano Maci e dal direttore della struttura di Salute Mentale della Valle del Serchio Mario Betti in quanto rappresentanti delle due strutture che hanno organizzato l’evento con questa tematica sicuramente originale e con l’obiettivo generale di migliorare la comunicazione interna e con il paziente attraverso l’umanizzazione delle cure. Il responsabile scientifico dell’iniziativa era Lucia Ferroni, della struttura di Recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale. Ai lavori hanno partecipato, con relazioni di grande attualità, professionisti di vari settori dell’Azienda USL Toscana nord ovest e non solo: Chiara Moruzzi, Stefania Tocchini, Valeria Belloni, Franco Della…

- di Redazione

Valle del Serchio: due anni di accompagnamento al lavoro per 39 persone disabili

Sono terminati, a due anni dall’inizio (che era stato il 21 ottobre 2016) i progetti relativi all’accompagnamento al lavoro di persone disabili e soggetti vulnerabili e realizzati grazie al Fondo Sociale Europeo. In particolare in Valle del Serchio il progetto dal titolo INNESTI. UNA NUOVA LINFA PER LA COMUNITA’  si è concluso lo scorso il 20 ottobre 2018. L’evento conclusivo per ripercorrere le tappe dell’iniziativa si è svolto il 12 ottobre 2018, alla presenza del direttore dei Servizi Sociali dell’Azienda USL Toscana  nord ovest, dott.ssa Laura Brizzi,  nella Sala delle Feste del Comune di Borgo a Mozzano ed è stato particolarmente partecipato, sentito ed in certi momenti anche emozionante. A questa manifestazione conclusiva erano presenti i rappresentanti della Zona Valle del Serchio dell’Azienda sanitaria, i partner del progetto, la Fraternita della Misericordia di Borgo a Mozzano, la Fraternita della Misericordia di Corsagna, la Confraternita della Misericordia di Castelnuovo Garfagnana, l’Istituto Superiore d’Istruzione di Barga, il Comune di Camporgiano, “PerCorso” agenzia…

- di Redazione

A Fornaci un convegno  sul ruolo della motivazione nel recupero funzionale

FORNACI –  “Il ruolo della motivazione e della meta cognizione nel recupero funzionale” è il titolo del convegno in programma venerdì 26 ottobre, dalle ore 8.45 alle 17.30, nella sede del Centro di salute Mentale di Fornaci di Barga. L’evento verrà introdotto e presentato dal direttore della struttura Recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca Ivano Maci e dal direttore della struttura di Salute Mentale della Valle del Serchio Mario Betti e vedrà la partecipazione di molti professionisti di primo piano di vari settori dell’Azienda USL Toscana nord ovest e non solo: Chiara Moruzzi, Stefania Tocchini, Valeria Belloni, Franco Della Maggiora, Lucia Ferroni, Carmine Parrella, Maria Domenica Grandi e Laura Giovannetti. L’obiettivo generale del convegno è quello di migliorare la comunicazione interna e con il paziente attraverso l’umanizzazione delle cure. Tra gli argomenti che verranno affrontati nel corso della giornata: l’influenza della depressione sull’outcome del paziente neurologico, metabolismo e plasticità neuronale nel cervello depresso, un approccio multidisciplinare alle malattie…

- di Redazione

Ruolo della motivazione e della metacognizione nel recupero funzionale. A Fornaci il convegno

Il “Ruolo della motivazione e della metacognizione nel recupero funzionale”, su questa tematica il 26 ottobre prossimo si terrà al centro Diurno Psichiatrico di Fornaci di Barga (presso l’ex Ceser), un convegno organizzato dal reparto di riabilitazione dell’ospedale di Barga e dal centro diurno psichiatrico, con il particolare impegno di Lucia Ferroni per la parte scientifica. Il convegno ha come obiettivo il migliorare la comunicazione interna e con il paziente attraverso l’umanizzazione, una cosa non di poco conto, in una struttura sanitaria. Il programma sarà aperto dai saluti dal direttore della UOC Recupero e Rieducazione Funzionale di Lucca e Valle del Serchio Ivano Maci e da Mario Betti Psichiatra e psicoterapeuta, responsabile Unità Funzionale Salute Mentale Adulti della Valle del. Serchio – Asl Toscana nord ovest Tanti poi gli interventi del convegno che si rivolge a medici, psicologi, fisioterapisti, logopedisti, infermieri, OSS: Influenza della depressione sull’outcome del paziente neurologico con Chiara Moruzzi, Ivano Maci; Metabolismo e plasticità neuronale nel cervello…

- di Redazione

Castelnuovo Garfagnana: riaperto il Centro Socio Sanitario di via Puccini

L’Azienda USL Toscana nord ovest comunica che è stata riaperta oggi (lunedì 15 ottobre) la sede del Centro Socio Sanitario di via Puccini a Castelnuovo Garfagnana, dove alla fine di settembre le attività erano state temporaneamente sospese a seguito di un guasto agli impianti idraulici. Il direttore di Zona Distretto Franco Chierici ringrazia tutti gli operatori per la disponibilità dimostrata in queste due settimane per rendere nuovamente agibili i locali della struttura. Si ribadisce, inoltre, che sono in corso i lavori di adeguamento per arrivare in tempi brevi all’attivazione del nuovo moderno centro socio sanitario di Castelnuovo, che segnerà un rilevante miglioramento dal punto di vista strutturale e dei servizi offerti.

- di Redazione

La nostra riconoscenza al personale dell’Hospice di Villetta

L’intento dei coniugi Luca Lupetti e Alessandra Malatesta di Castelnuovo è quello di segnalare un servizio sanitario che funziona e nello stesso tempo ringraziare tutti gli operatori. Scrive la famiglia Lupetti Malatesta:   “Dopo una lunga esperienza di assistenza al nostro caro Fabrizio presso l’Hospice di Villetta di San Romano in Garfagnana, vogliamo esprimere la nostra  riconoscenza verso il personale tutto della struttura. Abbiamo  sperimentato un’esperienza di attenzione umana, competenza e disponibilità personale verso gli ammalati e le loro famiglie. Un’attività impagabile in particolare in quei momenti della nostra vita. Un sentito ringraziamento anche al medico di famiglia Teresa Malatesta”.

- di Redazione

Anche al “San Francesco” si è celebrata la Settimana dell’allattamento al seno

In occasione della Settimana dell’allattamento, anche al reparto maternità di Barga si è voluto promuovere e sostenere l’allattamento al seno. Il latte materno è l’alimentazione perfetta per il bambino perché fornisce esattamente la giusta combinazione di nutrienti e anticorpi di cui il bambino ha bisogno. Nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “San Francesco” si sono riunite alcune “prossime” mamme e alcune che hanno appena partorito per partecipare a questa iniziativa di promozione e di sostegno di questa campagna. Non sono mancati anche i papà e naturalmente la rete di supporto nel reparto di Ostetricia dell’ospedale San Francesco di Barga. Tre le iniziative della giornata, conclusa con un rinfresco, quella intitolata “Allattare, un’avventura. Condividiamo le nostre esperienze”; e poi un incontro dal titolo “Allattamento e lavoro. (Come) si può fare”.  

- di Redazione

In tanti all’incontro sul linfedema in oncologia

LUCCA –   Grande partecipazione al convegno sul tema “Il linfedema in oncologia: i tempi della riabilitazione”   che si è svolto oggi (sabato 6 ottobre) nella sala Piera Sesti dell’ospedale San Luca di Lucca, con l’organizzazione in particolare della struttura recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca. Il tema era infatti di grande rilevanza ed attualità scientifica visto che il linfedema è la complicanza più frequente delle terapie, chirurgica e  radiante in particolare, messe in atto per il controllo della malattia neoplastica.  Nonostante il miglioramento delle tecniche chirurgiche e radioterapiche, la sua incidenza si mantiene ancora elevata: 20-30% per l’arto superiore, 40-50% per quello inferiore. Si tratta di una patologia cronica che tende ad un progressivo peggioramento con conseguenze di carattere fisico, estetico e psicologico per i pazienti che ne sono affetti. È importante, quindi, che la sua diagnosi sia corretta ed avvenga il più precocemente possibile, così da poter avviare, altrettanto precocemente, terapie specifiche e mirate. Hanno parteciperanno molti…

- di Redazione

Un incontro il 6 ottobre all’ospedale San Luca di Lucca sul linfedema in oncologia (i tempi della riabilitazione)

LUCCA –  “Il linfedema in oncologia: i tempi della riabilitazione” è il titolo del convegno in programma sabato 6 ottobre a partire dalle ore 9 nella sala Piera Sesti dell’ospedale San Luca di Lucca. Parteciperanno molti professionisti di primo piano di vari settori (medici ma anche fisioterapisti) dell’Azienda USL Toscana nord ovest: Paolo Bortolotti, Daniela Brugioni, Antonella Carli, Elena Fiaschi, Sauro Luchi, Ivano Maci, Carlo Mazzatenta, Aroldo Marconi, Marcello Mignogna, Claudia Moni, Cristina Noberasco, Gessica Pierini, Federico Posteraro, Elio Rossi, Lucia Tanganelli, Stefania Tocchini, Vincenzo Viglione. La segreteria organizzativa è curata da Maresa Andreotti e Gennaro Voccia, quella scientifica da Ivano Maci, Elena Fiaschi, Gessica Pierini ed Antonella Carli, della struttura recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca. L’evento è patrocinato anche dal Comune di Lucca. Il linfedema è la complicanza più frequente delle terapie, chirurgica e radiante in particolare, messe in atto per il controllo della malattia neoplastica. Nonostante il miglioramento delle tecniche chirurgiche e radioterapiche, la sua…

- di Redazione

La Mela di AISM torna anche a Barga, Castelnuovo, Gallicano e Pieve Fosciana fino a domenica 7 ottobre

“La Mela di AISM” torna a Lucca e Provincia oltre che in 5000 piazze italiane, per la lotta alla sclerosi. La manifestazione è iniziata giovedì 4, in occasione del Dono Day, e proseguirà per tutto il weekend, sino a domenica 7 ottobre. La cura definitiva, quella che farà scomparire completamente la sclerosi multipla, non c’è, arriverà solo quando si saranno capiti tutti i fattori che la scatenano. Per questo è importante sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla, INSIEME. Da ieri fino a domenica 7 ottobre ritorna così anche  a Lucca e Provincia “La Mela di AISM”.  In totale in tutta Italia 13 mila volontari di AISM distribuiranno oltre 4 milioni di mele a fronte di una donazione minima di 9 euro, con cui si potrà portare a casa un sacchetto da 1,8 kg di gustose mele rosse, verdi e gialle. Così sarà anche dalle nostre parti. Grazie ai volontari AISM e ad ANC Sezioni di Fornaci e Castelnuovo e…