Il Puntaspilli

- 1 di Redazione

Sosta selvaggia in Piazza Angelio: è polemica

In Piazza Angelio, nel centro storico di Barga, durante i mesi estivi, esiste il divieto di sosta 24 ore su 24. Quest’anno però non si capisce bene quale sia la situazione visto che spesso la piazza, utilizzata durante l’estate per concerti ed eventi ne(in questi giorni ospita la mostra Chairart) è piena di auto di cittadini residenti nella zona e non solo.Si sono rivolti a noi per chiarire il quesito alcuni abitanti del posto. Quelli che invece, osservando il divieto, non parcheggiano mai l’auto nella piazza. “Vorremmo capire – ci dicono – se quel divieto c’è o meno e se c’è l’intenzione di farlo rispettare. Oppure se è possibile lasciare senza problemi l’auto in piazza; perché non è giusto che ci sia chi osserva la legge, anche sobbarcandosi dei disagi, e chi fa come vuole in barba ai divieti.Insomma, l’Amministrazione Comunale dovrebbe farci sapere se quel divieto c’è o meno una volta per tutte e se c’è lo faccia rispettare”.Domenica…

- 1 di Redazione

Quella perdita di gas da controllare

In pieno centro a Barga, sotto il ponte Lombardini, lato Parco Kennedy, corrono delle incanalazioni di tubi di vario genere. Tra questi c’è anche il tubo che porta il gas in Barga Castello.Ebbene, da diverso tempo e sempre più frequentemente, passando in quella zona del ponte (quella più vicina al bidone sempre pieno della spazzatura), si sente un forte odore di gas.Si tenga presente che proprio in quella punto del ponte, l’incanalazione si sta staccando ed è piegata notevolmente verso il basso.Ciò è dovuto al completo distacco di alcuni ganci che sorreggono la tubatura, ma anche alla crescita evidente di quella pianta rampicante che l’avvolge completamente per tutta la lunghezza del ponte.Sappiamo che tutto ciò è stato già segnalato a vari uffici del Comune, ma ancora il problema non è stato risolto.Sia pure esigua, è una perdita di gas. Forse è bene controllare per la sicurezza di tutti.Confido pertanto in un intervento atto ad eliminare il potenziale pericolo.Giuseppe Luti

- di Redazione

I lettori ci impongono…

Suggerirei un allargamento delle rubriche tematiche: “ALBERI E AFFINI” e “ECOLOGIA E COMPORTAMENTO CIVILE”.Soprattutto per ciò che riguarda la preservazione degli alberi già esistenti e il reinserimento delle essenze di castagno che sono state decimate per la (sic) costruzione del parcheggio nella ” ex Selva Cabrelli”, dove per “la ragiondi stato” sono state abbattute numerose piante di questa specie. Ma come sarebbe stato bello parcheggiare la nostra vettura sotto le fresche frasche dei castagni (nostra pianta simbolo), facendo dei vialetti di accesso alle aree di parcheggio ricavate tra una pianta e l’altra. Forse, anzi quasi sicuramente; si sarebbero evitati gli smottamenti e le frane che hanno continuato a fare spendere i nostri soldi per lavori di riparazione che si potevano evitare con una più accorta gestione di quell’area da sempre conosciuta come a rischio di frane e smottamenti. Ho notato, facendo il giro completo del rinnovato “Parco Buozzi”, che là dove sono stati abbattuti i Castagni c’e subito cresciuta l’Acacia,…

- di Redazione

Vandalismi nel parco Kennedy e sul Ponte

Il sig. Giuseppe Luti torna ad intervenire sulla questione del degrado del Parco Kennedy, troppo spesso oggetto di vandalismi e cattivi comportamenti. In particolare Luti segnala il comportamento di alcuni adolescenti: “ogni mattina il gestore del ristorante adiacente al parco fa il giro del parco con carretta, scopa e pattumiera a togliere tutta la sporcizia che questi signorini, che vanno dai dieci/undici anni a quindici/sedici, lasciano nel loro ‘punto di ritrovo’.I giochini per i bimbi piccoli, li hanno rovinati loro, perché ci giocano loro, più grandi, che hanno un peso corporeo molto diverso dai bimbi e quindi questi giochini si sfasciano di conseguenza.Ultima ora. I ragazzi del ‘punto di ritrovo’ hanno pensato bene di continuare le loro imprese notturne, rompendo i vetri della cabina telefonica inglese sita sul ponte. Gli operai del Comune li hanno rimessi, ma il giorno dopo questi vetri non c’erano già più e hanno tagliato i fili anche alla cornetta del telefono. Anche questa sparita”.

- di Redazione

La Sanità in Toscana e Valle del Serchio: io la penso così

Vivo da anni a Zurigo in Svizzera ma da circa un mese sono rientrato in Lucchesia a Fornaci di Barga per motivi familiari. Venerdì 13 agosto scorso ho potuto così leggere su LA NAZIONE ed IL TIRRENO due lettere aventi per oggetto la sanità in Toscana. Su LA NAZIONE i genitori di una ragazzo di Quarrata, ricoverato d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Careggi per un brutto incidente stradale, fanno un grande elogio di quella struttura, sia per l’ottima strumentazione di cui è dotata che per la professionalità ed umanità del personale, sottolineando l’eccellente qualità della sanità pubblica della nostra Regione. Da parte sua IL TIRRENO ospita una lettera di denuncia/protesta di una mamma per l’odissea vissuta nella struttura ospedaliera di Castelnuovo Garfagnana dove era stata costretta a rivolgersi a seguito di un incidente subito in tarda serata da sua figlia mentre sitrovavano in ferie a Fabbriche di Vallico. Questa mamma conclude la sua lettera criticando l’eccessivo costo…

- 2 di Redazione

La fiera e le macchine parcheggiate in Canteo: che ingorgo!

Come tutti gli anni, quando si arriva alla Festa di S. Rocco si presenta sempre il solito problema, le macchine parcheggiate in Canteo.Viene sempre permesso di parcheggiare le auto su lato del viale, e come tutti gli anni si verificano file ed ingorghi che creano non pochi problemi a tutti.Chiedo, ma è possibile evitare di parcheggiare le auto sul viale? Quest’anno oltretutto nel primo tratto c’è l’uscita di due parcheggi che crea ancora più disagio. Cordiali saluti Leo Mori

- 1 di Redazione

Cattiva informazione

Nei giorni scorsi si è avuta notizia (solo vox populi, perchè non mi sembra abbia avuto altra eco) che, purtroppo sia stata trovava, già morta da alcuni giorni, una persona dentro la sua casa in via della Torre. Gli abitanti della zona hanno sentito un cattivo odore e questa traccia ha portato alla macabra scoperta. Fin qui niente di strano, nelle grandi città succedono di frequente fatti come questo. Ma a Barga non è certo cosa di tutti i giorni.Nella cronaca locale del Giornale di Barga, non ho visto traccia. Eppure mi sembra una notizia, anche se non piacevole sicuramente, ma degna di avere un minimo di spazio. Non sono cose che succedono spesso dalle nostraparti.Va bene che siamo nella “Valle del Bello e del Buono” e che quindi c’è una certa tendenza far apparire che tutto va bene, che in questo periodo ci si deve divertire e quindi grande pubblicità a Balli in Piazza, Sagre Varie, mostre di arte…

- 3 di Redazione

Inutile tagliare le piante nel Piangrande

Oggi, 18-06-2010, verso le 18, 30 sono andato a fare una passeggiata fino al Camberello, passando da Via Puccini e ritornando da Via Funai. Mi sono divertito a osservare gli alberi uno per uno. Non m i sembra che ce ne siano di malati, hanno tutti delle belle fronde, e, per quel che mi concerne contesto vivamente le affermazioni del consigliere Santi Stefano atte a giustificare il taglio degli alberi (grandi e/o piccoli). Se sono state fatte promesse elettorali per il ripristino del doppio senso di marcia, ripristinatelo. Ma lasciate stare le piante. Certo tutto questo zelo nel voler mantenere la promessa elettorale mi sembra esagerato (di solito le promesse in politica lasciano il tempo che trovano. Ma! Speriamo che questozelo sia mantenutto anche per tutte le altre promesse). Nella mia passeggiata mi sono portato dietro la macchina fotografica e ho scattato alcune foto che allego. Ho visto che le piazzole già esistono, non occorre farne altre. Basta non fare…

- 1 di Redazione

L’asfalto di via della Speranza è pericoloso

Nei giorni scorsi un ragazzino con il suo scooter è andato a sbattere contro la mia auto che era ferma in via della speranza, in fondo, vicino a Porta Macchiaia. E’ il solito punto in cui altre due auto finirono per andare a sbattere contro il muro perchè l’asfalto è pericolosissimo, anche camminando a piedi si rischia di cadere quando è piovuto. Per fortuna ci sono stati solo danni materiali ma con me c’era anche la mia nipotina che harischiato di essere travolta come chiunque fosse passato in quel momento. Non c’è dubbio che chi ha fatto il lavoro della nuova asfaltatura in via della Speranza ha lavorato in un modo che oggi costituisce un pericolo per tutti. Mi recherò personalmente dai vigili urbani e se necessario dai carabinieri perchè vengano a vedere di persona quanto è pericoloso quel tratto di strada. Non c’è bisogno di aspettare che avvenga qualcosa di grave per intervenire. Non è una critica all’Amministrazione Comunale…

- di Redazione

Dov’è finito il link dell’albo pretorio?

Ho notato che dal 18 maggio non viene più aggiornata la pagina dell’albo pretorio on line del Comune di Barga e che dalla home page del Comune è scomparso il link (http://www.comuneweb.it/cws/alboPretorio/elencoDocumenti/Barga?pagina=2). Spero sia solo una momentanea sospensione di un servizio che sicuramente era meritevole di sviluppi, considerato che la pubblicazione degli attidell’amministrazione è fondamentale e che molti, me compreso, non sempre hanno la possibilità di accedere al Municipio per la visione. In un momento in cui tutto si sta digitalizzando la prosecuzione di un servizio informativo e di pubblicità degli atti in forma digitale è sicuramente auspicabile ed offre alla cittadinanza tutta ed in particolare a chi resiede o lavora fuori sede la possibilità di essere informati su provvedimenti dei quali a volte non si avrebbe altrimenti la notizia. Walter Ghiloni

- 9 di Redazione

A proposito degli alberi…

Volevo approfittare del filone animalista (e spero ambientalista) per proporre, almeno sullo stesso piano, la difesa degli alberi. Sopratutto gli alberi del Piangrande, perchè mi sembra che ci sia una corente, molto particolare, specialmente nella zona del Camberello, che vorrebbe abbatterli per una non precisata e non bene definita operazione di viabilità.Vado sul sito del Giornale di Barga, e la prima pagina proposta è “cronaca”.La scorro, e vista la foto di Veronesi su “a quattro zampe”, mi soffermo. Leggo l’articolo e in linea di massima sono d’accordo.Vado su “Lista completa degli articoli” e mi compare “XXXI SAGRA DEL MAIALE”.Mi sembra una grossa gaffe correlare ciò con “a quattro zampe”.Ma parliamo di alberi. Nei due cicli di Amministrazione Comunale passati, il rispetto degli alberi è andato a farsi friggere. Sono stati abbattuti e fatti abbattere alberi secolari per le ragioni più disparate, e secondo me, senza avere una vera giustificazione a precisa domanda.Si è fatta una grande manfrina per il Cedro…

- di Redazione

INPS: richieste assurde

Vi vorrei segnalare una situazione assurda e altrettanto incredibile: ho ricevuto in data odierna dall’INPS, sede di Lucca, il modello CUD relativo al 2009 delle prestazioni pensionistiche di mia madre.In un allegato relativo alla situazione reddituale viene richiesto di dichiarare anche il reddito percepito dal coniuge di mia madre che risulta deceduto dal maggio 1993 ! ) e che aveva riscosso la pensione INPS fino alla data della morte, per oltre 20 anni.Interpellata la sede INPS telefonicamente mi ha comunicato che, onde evitare problemi burocratici, occorre presentare il certificato di morte di mio padre.Sorvolando il disturbo arrecatomi per ottenere il certificato suddetto domando se quanto descritto possa essere tollerabile ed accettabile per un comune cittadino.Ritengo che sia veramente imbarazzante anche per la sede INPS!Ringrazio per l’attenzione e saluto cordialmente. Fancesco ConsaniMologno di Barga (LU)