Politica ed amministrazione

- di Redazione

Tanti soldi ai comuni della Valle del Serchio per la videosorveglianza

E’ stata approvata, con decreto del Ministro dell’Interno datato 12 novembre 2018, la graduatoria definitiva delle richieste presentate dai Comuni per l’ammissione ai finanziamenti previsti dalla legge n.48/2017 in materia di sicurezza delle città. La spesa complessiva autorizzata a livello nazionale è pari a 37 milioni di Euro. In provincia di Lucca tra i Comuni che avevano presentato istanza di finanziamento si sono utilmente collocati in graduatoria sette Comuni, salvo eventuale scorrimento della graduatoria Nazionale. Si tratta dei Comuni di Fabbriche di Vergemoli collocatosi al 64° posto che riceverà un contributo pari a 9.500 Euro, Porcari, che riceverà un contributo pari a 18.000 Euro; Careggine che riceverà un contributo pari a 27.000 Euro, Castiglione di Garfagnana (14.800 Euro);  Lucca (240.000 Euro); Fosciandora (3.250 Euro); Villa Basilica (208.600 Euro). La graduatoria è consultabile sul sito della Polizia di Stato al seguente link http://www.poliziadistato.it/statics/46/graduatoria-finale.pdf. Le richieste di finanziamento sono state inoltrate al Ministero a seguito della stipula di apposito protocollo tra questa…

- di Redazione

Coldiretti, finanziamenti UE, la Toscana può fare meglio

Sono molte le inefficienze della Pubblica Amministrazione nell’erogare i contributi che arrivano dall’Unione Europea; in particolare, rischiano di tornare nelle casse di Bruxelles i finanziamenti europei per lo sviluppo rurale. Ci sono regioni come Puglia, Abruzzo, Liguria, Marche e Friuli Venezia Giulia – sottolinea la Coldiretti – che rischiano di perdere parte delle risorse perché non sono riuscite a pagare alle imprese, entro il termine dei tre anni dall’impegno. Dallo stato di attuazione dei Programma di sviluppo rurale (PSR),  aggiornato al 31 ottobre, emerge che la spesa relativa alla programmazione 2014-2020 è stata pari in media solo al 23% del totale con in testa – riferisce la Coldiretti – la Provincia di Bolzano (51%), il Veneto con il 39% come la Provincia di Trento e a seguire la Calabria che con il 30% è prima al Sud tallonata dalla Sardegna con un livello di spesa del 29%, il Piemonte (26%) come l’Umbria, la Toscana (25%) come l’Emilia, il Molise (24%),  la…

- di Redazione

Inaugurato il nuovo campo polivalente del polo scolastico “Galilei – Campedelli”

Gli istituti superiori “Galilei” e “Campedelli” di Castelnuovo Garfagnana possono contare adesso anche su un campo sportivo in erba sintetica polivalente per il calcetto e la pallavolo. Oggi – venerdì 16 novembre – l’inaugurazione ufficiale dell’impianto realizzato dalla Provincia di Lucca. Presenti, nell’occasione, il consigliere regionale Stefano Baccelli, il consigliere provinciale Andrea Carrari con la dirigente dell’Ufficio tecnico della Provincia Francesca Lazzari, il sindaco di Castelnuovo Garfagnana Andrea Tagliasacchi, con il presidente del Consiglio comunale Francolino Bondi, il rappresentante dell’Istituto di Credito Sportivo Luca De Vito, nonché la docente Simonetta Bergamini in rappresentanza de dirigente scolastico Massimo Fontanelli. L’idea di creare un ulteriore impianto sportivo nell’area di pertinenza delle due scuole è scaturita sia dalle esigenze stesse degli istituti in tema di attività motoria (nel plesso studiano circa 500 studenti), sia perché al fianco della palestra esisteva uno spazio adeguato e sufficientemente ampio già di proprietà dell’amministrazione provinciale. Il progetto realizzato dall’ufficio tecnico provinciale ha permesso di trovare le risorse…

- di Redazione

Sì dei lavoratori al contratto aziendale. Soddisfazione della Lega

La sezione Media Valle e Garfagnana della Lega con il suo segretario Simone Simonini esprime soddisfazione per il referendum con il quale i lavoratori hanno approvato il contratto aziendale. “Siamo soddisfatti – dichiara la locale sezione – per questa proposta che va nella direzione di favorire la tutela del lavoro in un territorio che già soffre di carenze occupazionali. Bene il rilancio dei siti produttivi in Italia, e in particolare, rimanendo a Fornaci, con l’aumento previsto dei volumi produttivi. Molto importante quindi gli investimenti per il potenziamento delle linee fusorie, la ripresa dell’attività di ricerca e sviluppo, e la creazione di un polo accademico. Dopo anni di criticità, Fornaci di Barga grazie a questo accordo, quasi unanime, tra single sindacali, azienda e lavoratori torna a vedere la luce in fondo al tunnel. La lega Media Valle e Garfagnana, terrà senza indugio in considerazione l’esito del voto e l’espressione dei lavoratori”.    

- di Redazione

Nora Spirale, Marcucci chiede a Di Maio di convocare il tavolo di concertazione

“Ho chiesto nuovamente al ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio di non stare con le mani in mano e di convocare subito il tavolo di concertazione con l’azienda Nora-Spirale”. Lo annuncia il capogruppo del Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci. “Ci sono da salvare decine di posti di lavoro-sottolinea Marcucci-e l’azienda continua a non rispondere alle questioni poste dagli Enti locali. E’ per questo che deve muoversi e con urgenza il Governo”, conclude il presidente dei senatori dem

- di Redazione

Dalla Regione un Piano per le aree interne, Giovannetti (Pd): “Azione fondamentale per Valle del Serchio, importante un cambio di passo”

“Un fondamentale cambio di passo nelle politiche rivolte alle aree interne e montane. Una strategia organica regionale per promuovere progetti finanziabili dedicati a questa parte della Toscana, dalla mobilità all’istruzione, ai servizi sanitari, all’agricoltura, al turismo. Non posso che sostenere con forza questa azione politica pensando al territorio da dove provengo, in cui bisogna fare il massimo per venire incontro alle aziende qui attive così come per favorire nuovi insediamenti produttivi, un territorio difficile, in cui dobbiamo imparare a far convivere sviluppo industriale e tutela dell’ambiente, paesaggi e risorse enogastronomiche, storiche e culturali incomparabili, che è doveroso valorizzare e far diventare una leva propulsiva per la crescita. Fa bene il presidente Rossi a dire che dopo la costa dobbiamo concentrarci sulle aree interne. Abbiamo sempre parlato di una Toscana a tre velocità, ora, dopo i doverosi interventi per le aree costiere, questa deve essere finalmente la volta buona per rendere competitiva un’intera regione concentrandosi sulle aree interne. Abbiamo tenuto conto…

- di Redazione

Esercizi di vicinato, c’è il bando a Gallicano

Prosegue anche nel 2018 l’impegno dell’amministrazione comunale di Gallicano verso le piccole botteghe di paese. E’ uscito in questi giorni il bando per la concessione di contributi a sostegno degli esercizi di vicinato del settore prevalentemente alimentare. La giunta comunale ha destinato a tale scopo 2 mila euro che consentiranno di erogare un contributo ai commercianti del territorio di Gallicano. “In questo momento di grande difficoltà per le piccole botteghe riteniamo importante continuare a concedere questo tipo di contributo per le spese di mantenimento e gestione degli esercizi di vicinato”  afferma l’assessore al bilancio Raffaella Rossi. La domanda può essere scaricata dal sito del comune di Gallicano. Per informazioni riguardo al presente bando è possibile rivolgersi al settore amministrativo Via D. Bertini, n.2. Scadenza del bando: 28 Dicembre 2018 ore 12,00.

- 2 di Redazione

KME, Andrea Marcucci presenta interrogazione in Parlamento

ROMA – “Avviare un tavolo istituzionale con la Regione e gli enti locali, sostenere le diverse soluzioni tecnologiche che consentano di mantenere tenuta occupazionale e rispetto dell’ambiente”. Così il no al gassificatore della Kme, dopo il documento approvato dal Pd di Barga e dall’amministrazione comunale, sbarca in Parlamento, con un’interrogazione urgente che il capogruppo del Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci rivolge ai ministri dello sviluppo economico e dell’ambiente. Secondo Marcucci “ la KME, nella definizione del proprio piano di rilancio industriale, dovrebbe valutare le possibilità offerte dall’incentivazione pubblica per l’uso di fonti rinnovabili a costi calmierati, come già avvenuto con successo in diverse importanti aziende anche in Toscana”.

- di Redazione

Predazioni dei lupi: interrogazione al Governo sulla situazione toscana

Nelle campagne toscane, e in Maremma in particolare, si ripetono in modo quotidiano, sia di notte che di giorno, attacchi alle greggi e, nonostante il recente bando per ricevere gli indennizzi per i danni subiti nel 2017, la situazione resta molto complicata. Gli allevatori sono esasperati: ce lo raccontano le cronache di tutti i giorni. Ci sono circa 600 esemplari di lupi sul territorio regionale, e circa 1.500 sono gli attacchi avvenuti ai danni degli animali da allevamento negli ultimi 3 anni. Nel solo triennio 2014/2016 gli allevatori hanno subito disagi per oltre 3 milioni di euro, di cui solo 1 milione e 400mila euro sono stati risarciti. La cattura di una ventina di esemplari per ridurre questo pesante impatto non ha prodotto risultati apprezzabili e gli attacchi dei lupi, soprattutto degli ibridi, continuano a essere incessanti. Lo scrive la deputata di Forza Italia Elisabetta Ripani che ha presentato  una interrogazione al ministro delle Politiche agricole e forestali per conoscere…

- di Redazione

Il Pd di Barga per il no unitario al gassificatore: “Vanno cercate soluzioni compatibili con il territorio”

Con un documento unitario approvato all’unanimità il Pd dii Barga si schiera in toto per un no secco al gassificatore proposto da Kme e si schiera accanto al comune di Barga chiedendo all’amministrazione Comunale: “di attivarsi al fine di coinvolgere a fianco della Regione Toscana e degli enti locali preposti, i Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente così da costituire un tavolo istituzionale attraverso il quale possa essere condiviso un piano di rilancio dello stabilimento KME Italy spa di Fornaci di Barga capace di coniugare sviluppo produttivo, tenuta occupazionale e rigorosa tutela dell’ambiente definendo pertanto soluzioni tecnologiche che garantiscano una produzione di energia compatibile con il contesto ambientale; chiede inoltre che l’Amministrazione Comunale di Barga si faccia promotrice, una volta presentato tale piano di rilancio, di un percorso pubblico di partecipazione che coinvolga istituzioni locali, associazioni, sindacati, esperti ed abitanti del territorio interessato.” Riguardo al piano di Kme il PD di Barga dichiara: “esprimiamo un giudizio negativo sull’ipotesi di raggiungimento…

- di Redazione

A Careggine per un progetto integrato territoriale (PIT) che coinvolga imprese agricole, turistiche e commerciali

CAREGGINE – Il Comune di Careggine, sta proponendo l’attivazione di un progetto integrato territoriale PIT che gli permetta di accedere ai finanziamenti messi a disposizione dal bando pubblico emesso dal Gal Montagnappennino e finanziato dalla Regione Toscana sul PSR 2014-2020 (pubblicato sul B.U. n.40 parte III del 03/10/2018). Tale iniziativa è finalizzata all’aggregazione di soggetti pubblici e privati per affrontare a livello territoriale specifiche criticità ambientali e turistiche. Il progetto prevede la partecipazione del Comune di Careggine, quale Ente Capofila, congiuntamente alle aziende operanti nel settore agricolo, commerciale e turistico del territorio. I partecipanti possono ottenere finanziamenti a fondo perduto che, per la parte pubblica posso raggiungere il 100% dell’investimento previsto, mentre per i privati raggiungere il 60%. E richiesto alle imprese, alle associazioni di categoria e gli enti partecipanti di aggregarsi attraverso uno specifico accordo territoriale finalizzato proprio alla soluzione di specifiche problematiche locali soprattutto alla riqualificazione dei centri storici e del contesto paesaggistico agrosilvopastorale ad esso collegato. Per…

- di Redazione

In consiglio si torna a discutere di KME e pirogassificatore

Venerdì 9 novembre alle 18 si torna a parlare di KME e della vicenda pirogassificatore in consiglio comunale. Lo annuncia il sindaco di Barga, Marco Bonini, che ha voluto inserire un punto all’ordine del giorno sulla situazione in corso, dopo che la KME ha presentato in Regione, per avviare la fase di consultazione ed approvazione del progetto, il piano di rilancio definitivo  che comprende anche il rilancio ulteriore della produzione attraverso i forni fusori elettrici e quindi l’autoproduzione e di energia elettrica che l’z9enda vuole ottenere con il gassificatore. “In consiglio ci sarà un aggiornamento sulla situazione – dice Bonini – con alcune determinazioni relative al progetto di KME. A noi per il momento il documento non  è ancora giunto per le necessarie osservazioni, ma porteremo comunque all’approvazione del consiglio un documento (che porto mercoledì prossimo alla discussione dei capigruppo consiliari) dove ribadiremo la posizione già più volte espressa: sì al piano di rilancio industriale ed alla difesa dell’occupazione, no…