Eventi

- di Redazione

Giorno della memoria, incontro con Barbara Rosemberg

In occasione del Giorno della memoria 2019 l’amministrazione comunale di Barga, in collaborazione con l’Istituto Superiore d’Istruzione, ATVL Lucca, ANPI Barga, Unitre Barga e Tralerighe libri, promuove presso l’aula magna dell’ISI un incontro sul tema della memoria si terrà sabato 2 febbraio alle ore 11. Ospite Barbara Rosenberg che a 15 anni accompagnò i nonni in un viaggio in Germania. Durante quella estate, attraverso i racconti del nonno, Barbara scoprì le radici ebraiche, il perché della fuga da Hannover e quali tragici eventi abbiano portato il nonno a lasciare la sua casa e la famiglia nel 1935. Un’analisi della storia osservata attraverso gli occhi e i ricordi di una bambina che stenta e fa fatica a comprendere il “male assoluto” contro un popolo, contro il nonno.  

- di Redazione

Gli Zotrio al Barga Jazz Club

Venerdì, dalle 22, direttamente da Roma approdano sul palco dell’Associazione Culturale Barga Jazz Club gli Zotrio. Il progetto “Zotrio” nasce all’inizio del 2016, da un’idea del chitarrista romano Paolo Zou. Il trio, composto anche da Alessio Baldelli (Batteria) e Stefano Rossi (Basso elettrico), propone un repertorio interamente originale, frutto delle composizioni del chitarrista. I brani eseguiti spaziano dal jazz più tradizionale, fino a composizioni più elaborate e moderne, ed il tutto, è fonte di ispirazione ricavata dall’ascolto di chitarristi come Gilad Hekselman, Julian Lage, Peter Bernstein e Kurt Rosenwinkel. Il trio è attualmente impegnato nelle registrazioni del proprio primo album. Sabato, invece, sarà la volta del consueto appuntamento con Vini e Vinili. Questo mese sarà possibile assaggiare i vini dell’Azienda Agricola Fralupaia (Toscana) ascoltando la selezione musicale di dischi in vinile fatta da Zeno Marchi. L’ingresso alle serate è riservato ai soci ACSI. Info, prenotazioni e contatti: segreteria@bargajazzclub.com

- di Redazione

Santa Apollonia a San Pietro in Campo

Anche quest’anno tornano a San Pietro in Campo le celebrazioni per la patrona Santa Apollonia. Funzioni, passeggiate, eventi accompagneranno la ricorrenza sabato 9 e domenica 10 febbraio. Il tutto a cura delle comunità di San Pietro in Campo e Mologno e dell’Unità Pastorale. La festa di Sant’Apollonia è un momento sempre atteso dalla popolazione e dunque trova la partecipazione di molte persone. Tra gli appuntamenti della tradizione una passeggiata notturna, con partenza alle ore 18, di sabato 9 febbraio, da località Ai Biagi e arrivo presso la chiesa di San Pietro, dopo aver raggiunto anche Mologno. Presso i campi vicino alla chiesa alle 20 una preghiera di ringraziamento, e poi l’accensione di un grande falò, in onore di Sant’Apollonia che si gettò nel fuoco pur di non rinunciare alla propria fede cristiana. La serata proseguirà con un bel ristoro nei locali parrocchiali..Per quanto riguarda le celebrazioni religiose per domenica 10 febbraio (ore 10) ci sarà una santa messa solenne accompagnata…

- di Redazione

Landham/Seghi/Palladin al Barga Jazz Club

Come ogni venerdì, torna sul palco dell’Associazione Culturale Barga Jazz Club il grande Jazz live. Byron Landham alla batteria, Manrico Seghi all’hammond e Davide Palladin alla chitarra, dalle 22 si esibiranno sul palco di Via del Pretorio. Byron Landham, residente negli Stati Uniti e originario di Philadelphia è uno dei più attivi batteristi della scena jazz internazionale, vanta collaborazioni con artisti del calibro di Betty Carter, George Coleman, Bobby Hutcherson, Joey DeFrencesco, Frank Wes, Pat Martino, Russell Malone, etc; si è esibito nei più importanti festivals mondiali, ha all’attivo più di 50 dischi ed ha ricevuto anche una nomination ai Grammy Awards; è docente di batteria jazz alla Temple University e tiene masterclass in tutto il mondo. Manrico Seghi nasce a Fucecchio(Italy) nel 1980; si avvicina alla musica iniziando con lo studio del pianoforte classico per poi approfondire il linguaggio del pianoforte jazz . Nel 2005 inizia ad interessarsi all’organo Hammond folgorato dall’ascolto di alcuni dischi di Jimmy Smith, negli…