Economia & Commercio

- di Redazione

In…filiera. PIF: strumenti e idee per progettare filiere rurali  

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Giovedì 28 marzo 2019 avrà luogo, presso la Sala Luigi Suffredini di Castelnuovo di Garfagnana, un’iniziativa dedicata alle filiere locali. Il GAL MontagnAppennino, promotore della giornata, punta ad approfondire l’integrazione delle politiche economiche intersettoriali, un obiettivo strategico per lo sviluppo rurale del territorio che si concretizzerà con lo strumento dei Progetti Integrati di Filiera (PIF). Di fondamentale importanza l’attività di animazione e di accompagnamento al bando che sarà svolta in maniera continuativa e dinamica, sull’intero territorio a stretto contatto con gli Enti e con le imprese. Nel mese di aprile saranno organizzati incontri tematici di approfondimento volti a stimolare e promuovere idee sul territorio. Il bando PIF sarà un’opportunità di finanziamento a fondo perduto per affrontare i problemi delle filiere locali e per migliorare le relazioni di mercato. Sono progetti che aggregano gli attori di una filiera agroalimentare (agricoltori, imprese di trasformazione, commercializzazione ecc.) e potranno riguardare le biodiversità vegetali e animali, le produzioni zootecniche di qualità…

- di Redazione

Turismo: un 2018 a tre velocità per la provincia di Lucca

PROVINCIA DI LUCCA – Lucca corre, la Versilia è ferma mentre la Valle del Serchio perde qualche metro. E’ questo il quadro descritto dai dati dell’ufficio regionale di statistica sulle presenze turistiche nel 2018. Un anno nel complesso positivo per la Toscana che ha abbattuto il muro dei 48 milioni di presenze, segnando il +3,8% rispetto al 2017. Oltre 1,7 milioni di pernottamenti in più. La tendenza generale ad una contrazione della durata media del viaggio viene confermata anche nel 2018 seppur in rallentamento rispetto agli anni precedenti (da 3,4 giorni nel 2017 a 3,3 nel 2018). Ma guardando con attenzione alla provincia di Lucca si notano velocità diverse. Il capoluogo va forte come del resto tutte le città d’arte. In un anno +4,7%, una crescita di poco superiore a quella di Firenze. Ma mai quanto la vicina Pisa che arriva al + 25%. La Versilia segue l’andamento della costa toscana, che risulta in media stazionaria. Crescita zero e presenze…

- di Redazione

Il futuro del manifatturiero passa attraverso il costo del gas naturale

LUCCA – Nel Complesso Monumentale di S. Francesco si è tenuto un seminario dal titolo “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana” organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord, con il supporto di Federacciai, Federchimica e Consorzio Toscano Energia. L’evento, moderato da Romina Maurizi di Quotidiano Energia,  ha riunito l’industria della carta, chimica e acciaio per discutere e fare il punto sull’impatto delle attuali politiche energetiche sulle imprese così dette “gasivore”. Il tema del mercato del gas naturale è al centro di un intenso dibattito che ruota intorno al piano nazionale energia e clima al 2030. L’incontro ha avuto l’obiettivo di approfondire il ruolo strategico che il gas svolge per la competitività dei settori “gasivori”, oltre che la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica degli stessi. La sfida per le aziende della carta non è solo quella della produttività, ma anche dell’abbattimento delle emissioni di CO2, come chiesto dall’accordo di Parigi sul clima. Le cartiere italiane hanno colto questa sfida raggiungendo i livelli di efficienza energetica più alti al…

- di Redazione

Nuovo record per l’export lucchese nel 2018

LUCCA – Nell’anno 2018 l’export delle imprese della provincia di Lucca ha segnato un nuovo record storico sfiorando i 4,3 miliardi di euro, con una crescita del +9,8% rispetto ai 3,9 miliardi del 2017 e un saldo commerciale attivo per quasi 2,2 miliardi di euro. L’incremento registrato a Lucca è il più elevato in Toscana, dove le vendite all’estero sono cresciute mediamente del +4,5%, mentre a livello nazionale l’aumento si è fermato al +3,1%. Nel dettaglio territoriale, Lucca e Firenze hanno trainato la performance regionale, mentre per Arezzo, Pisa, Prato e Pistoia la dinamica è risultata più contenuta. In negativo le restanti province. La forte crescita delle vendite all’estero provinciali nel 2018 è legata al positivo andamento di alcuni tra i principali settori produttivi locali, in particolare la meccanica, la cantieristica nautica e il cartario, mentre per le calzature e il lapideo prosegue il periodo di difficoltà. Questa in sintesi l’analisi dei dati sul commercio estero diffusi da ISTAT ed…

- di Redazione

Flessione nell’ultimo trimestre della produzione industriale

PROVINCIA DI LUCCA – Il segno più rimane ma l’entità del tasso di incremento si assottiglia pericolosamente: il manifatturiero dell’area Lucca-Pistoia-Prato segna nel quarto trimestre 2018 +1,7% rispetto allo stesso periodo del 2017, chiudendo un anno partito in sordina ma che poi sembrava decollato. Il non brillante risultato del quarto trimestre ha portato il risultato dell’anno 2018 a +2,7% rispetto al 2017. in provincia di Lucca il 2018 si è concluso con un aumento della produzione industriale del +1,8% . La carta-cartotecnica nel quarto trimestre ha registrato una contrazione della produzione del -2,7% tendenziale, migliore del -7,2% del dato nazionale. Nella nautica i livelli produttivi sono stati invece in crescita anche nel quarto trimestre e, nella media del 2018, la produzione è aumentata del +3,8% rispetto all’anno precedente. La metallurgia e prodotti in metallo hanno rallentato: il tasso di crescita della produzione si è più che dimezzato, dal +10,2% nel secondo trimestre a +3,4% nel quarto. Il settore chiude l’anno con…

- di Redazione

Attacchi da lupo. Al via le domande per danni

Tempi stretti per chi ha subito attacchi da lupo nel corso del 2018, infatti la Regione Toscana ha stabilito che le domande di risarcimento danni devono essere presentate entro il prossimo 31 marzo. Le aziende zootecniche che hanno avuto danni, con perdite di animali, pecore ma anche bovini, equini, asini e suini, potranno presentare la domanda di risarcimento per un indennizzo il cui importo varia secondo il valore commerciale dell’animale ucciso: per gli ovini iscritti al libro genealogico si va dai 1200 euro per un ariete, ai 350 euro  per una pecora. L’intervento, finanziato con risorse della Regione, nasce come momento di sostegno per le imprese zootecniche interessate dagli attacchi di animali predatori che, come denunciato a più riprese da Coldiretti, sono sempre più frequenti e diffusi. L’indennizzo non è soggetto al regime comunitario del “de minimis” (cioè il tetto di 15mila euro in tre anni, di recente portato e 25mila euro) e copre i danni diretti per l’uccisione degli…

- di Redazione

Una nuova e moderna sede della Coldiretti a Castelnuovo Garfagnana

CASTELNUOVO GARFAGNANA – E’ stata inaugurata a Castelnuovo Garfagnana la nuova sede della Coldiretti. Il tutto è avvenuto alla presenza di alcuni sindaci e varie autorità civili e militari, oltre ai vertici della Coldiretti. Erano presenti anche tanti agricoltori e allevatori della Valle del Serchio alcuni dei quali arrivati coi loro imponenti trattori azzurri e con le vistose bandiere gialle. Dopo il taglio del nastro e la benedizione da parte dell’Abate di Castelnuovo Mons. Angelo Pioli, all’interno della nuova sala riunioni si è consumata la parte istituzionale, Andrea Elmi ha fatto gli onori di casa e Maurizio Fantini, direttore della Coldiretti Lucca e Massa Carrara, ha evidenziato l’importanza della nuova sede. Una sede in grado di poter accogliere i proprio iscritti nel migliore dei modi. A seguire gli interventi di Andrea Tagliasacchi, Mario Puppa e Francesco Angelini e a chiudere le parole di Tebaldo Luigi Romei segretario zonale Coldiretti. Qualche numero. Sono quasi 600 gli scritti in Media Valle e…

- di Redazione

Centri commerciali naturali, dalla Regione più di 430 mila euro. Baccelli: “Anche così si sostengono i piccoli comuni”

Arrivano oltre 430 mila euro in provincia di Lucca a sostegno dei centri commerciali naturali. Sono state infatti pubblicate sul BURT le graduatorie dei Comuni che si sono aggiudicati i finanziamenti relativi al bando per la concessione di contributi per la riqualificazione di infrastrutture, esistenti o in via di realizzazione, dei ccn e delle associazioni che hanno ottenuto quelli relativi a progetti di promozione e animazione, sempre dei CCN. Sono 21 i comuni coinvolti in provincia di Lucca,  Villa Basilica (contributo di 19.634 euro), Gallicano (contributo di 20.000 euro), Pieve Fosciana (contributo di 20.000 euro), Stazzema (contributo di 19,954 euro), Castelnuovo Garfagnana (contributo di 19.555 euro), Borgo a Mozzano (contributo di 19.495 euro), Seravezza (contributo di 19,423 euro), Sillano Giuncugnano (contributo di 19,987 euro), San Romano Garfagnana (contributo di 18.227 euro), Barga (contributo di 19.994 euro), Pescaglia (contributo di 20.000 euro), Forte dei Marmi (contributo di 19,000 euro), Careggine (contributo di 19,992 euro), Montecarlo (contributo di 20.000 euro), Coreglia Antelminelli…

- di Redazione

Febbraio bollente. Coldiretti: temperature con +1.38 gradi sulla media storica.

Il mese di febbraio si è chiuso facendo segnare una temperatura superiore di 1,38 gradi rispetto alla media storica ma l’anomalia è più evidente al nord del Paese dove la colonnina di mercurio è stata superiore addirittura di circa 2 gradi. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Isac Cnr  che classificano il febbraio 2019 tra i quindici più bollenti dal 1800 nella Penisola. Il caldo è stato accompagnato da una insolita mancanza di precipitazioni che nelle città ha causato– sottolinea la Coldiretti – l’innalzamento dei livelli di inquinamento con il superamento dei limiti sulla qualità dell’aria che ha fatto scattare i divieti in molte città. Senza le precipitazioni di febbraio fiumi, laghi, invasi e terreni sono a secco e – continua la Coldiretti – soffrono per la siccità le campagne poiché le riserve idriche sono necessarie per i prossimi mesi quando le colture ne avranno bisogno per crescere. In attesa delle piogge, annunciate per…

- di Redazione

Le Pro Loco della Provincia di Lucca sono impegnate al Meet Tourism Lucca

Le Pro Loco della Provincia di Lucca sono state impegnate dal 28 febbraio al 2 marzo al Meet Tourism Lucca – Meeting Internazionale degli Itinerari Culturali al Real Collegio di Lucca, per promuovere l’intero territorio provinciale, le sue peculiarità, tradizioni, prodotti tipici, artigianato, cultura materiale ed immateriale. In occasione della fiera turistica è stato realizzato un grande stand dalle 30 Pro Loco, che sarà il contenitore della Garfagnana, Mediavalle del Serchio, Piana di Lucca e Versilia per valorizzare l’intero territorio. La fiera turistica ha dedicato queste tre giornate di incontri, workshop, corsi di formazione, con la partecipazione di operatori turistici, tour operator e agenzie di viaggio che avranno a disposizione spazi dedicati a BtoB ed educational tour. Momenti di confronto e presentazioni di esperienze per far emergere un turismo di qualità ed eccellenza, un’occasione di promozione della propria cultura attraverso varie declinazioni: storia, tradizioni, enogastronomia, artigianato, sport, avventura, benessere… con il ruolo delle Pro Loco nella valorizzazione degli itinerari culturali e…

- di Redazione

Ecco la spiaggia 4.0, tra social e digital device

CARRARA – Le nostre spiagge diventano sempre di più 4.0, per sostenere gli imprenditori nei processi gestionali dei propri stabilimenti balneari. E’ quanto emerso da Balnearia, la grande fiera di settore chiusa in questi giorni a Carrara Fiere. Un’economia sempre più digitalizzata quella vedremo la prossima estate, anche sulle spiagge della Versilia, da sempre le più all’avanguardia nelle novità tecnologiche. CI sono i software per la ristorazione per prendere le comande dallo smartphone e gestire direttamente gli operatori. Piattaforme video per gestire la spiaggia, i servizi accessori e l’accesso da più device. Portali di prenotazione online degli ombrelloni che in tempo reale confermano l’avvenuta prenotazione. Presentata anche una app per condividere l’ombrellone: il cliente stagionale può cederlo nei giorni che non lo utilizza, ricevendo premi e vantaggi economici. Balnearia e Tirreno Ct, le due fiere del settore accoglienza e turismo, hanno chiuso quattro giorni da record. 62mila visitatori, oltre 430 espositori e 900 marchi commerciali. Di questi i più numerosi…

- di Redazione

In difficoltà il sistema imprenditoriale lucchese

LUCCA – Non è roseo il quadro che emerge dall’analisi dei dati dell’anno 2018 sulla dinamica imprenditoriale in provincia di Lucca elaborati dall’Ufficio Studio e Statistica della camera di Commercio.  È proseguita anche nel 2018 la fase di difficoltà attraversata dal sistema imprenditoriale lucchese ormai da un decennio. Le aperture e le chiusure di imprese hanno toccato il minimo storico nel corso dell’anno, evidenziando una scarsa vitalità del sistema imprenditoriale provinciale. Aumentano le società di capitali (soprattutto SRL e SRL semplificate) mentre calano imprese individuali e società di persone. Proseguono le difficoltà del comparto artigiano. È quanto emerge, in sintesi, dai dati diffusi dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Lucca sulla dinamica imprenditoriale in provincia nel 2018. Nell’anno da poco concluso i terminali della Camera di Commercio hanno registrato l’iscrizione di 2.364 nuove imprese (138 in meno rispetto al 2017) e di 2.579 chiusure di imprese (20 in meno rispetto all’anno precedente), consegnando a fine dicembre un saldo negativo…