Cultura

- di Redazione

“A noi non accadrà” di Romano Zipolini

Sabato 6 luglio Barga ha accolto la presentazione del libro “A noi non accadrà” di Romano Zipolini che ricostruisce la storia di un marinaio partito da Barga e passato attraverso la grande storia. Intervistato a Andrea Giannasi, nell’ambito del festval letterario Tralerighe di Barga, Romano Zipolini ha affrontato il tema della memoria e degli inattuali. Ovvero di coloro che si presentano per far vivere una possibilità di creare il mutamento. Si tratta di uomini che sono “fuori dal mondo”, incompresi ai più, che, invece, sono fin troppo dentro al mondo. Può accedere che gli inattuali rimangano ignoti persino a se stessi, ma essi riescono a trasmettere ugualmente la forza del dissenso a coloro che debbono venire. È questa la chiave del racconto della vita di un marinaio, che si cambiò anche il nome, per indurre a capire ciò che viene celato. Un marinaio che affondò con lo “Zara” a Capo Matapan, finì prigioniero dei greci, liberato tornò in Italia e…

- di Redazione

Il San Cristoforo d’oro 2019 al noto artista televisivo Dario Ballantini

BARGA – Ci sarà anche il noto personaggio televisivo ed artista livornese Dario Ballantini alla cerimonia di premiazione del San Cristoforo d’oro, il più alto riconoscimento concesso dal comune di Barga ed assegnato ogni anno il giorno della vigilia del Santo Patrono, il 24 luglio. La cerimonia si terrà appunto mercoledì prossimo con inizio alle 17, presso il teatro dei Differenti. Oltre a Ballantini, che riceverà un premio alla carriera, per quanto riguarda il san Cristoforo d’oro ufficiale, la consegna quest’anno riguarda il Gruppo Volontari della Solidarietà, per i 30 anni della manifestazione sociale Settimana della Solidarietà ed Il Giornale di Barga, per i suoi 70 anni: sarà premiato il direttore Luca Galeotti. Come ogni anno, oltre ai tre riconoscimenti, il comune di Barga consegnerà inoltre a tanti cittadini ed associazioni del territorio che si sono distinte in questi mesi una serie di pergamene di benemerenza. La cerimonia sarà il prologo all’intensa serata della vigilia che alle 21 vedrà la…

- di Redazione

Castiglione di Garfagnana nel ricordo di Fabrizio De Andrè

CASTIGLIONE GARFAGNANA – “Castiglione ricorda Faber”, il progetto nato nel ricordo del cantautore genovese in occasione del 20esimo anno dalla sua scomparsa, si conclude a Castiglione domenica 21 luglio alle ore 21.00 con il concerto della Faberband che presenterà uno spettacolo con musicisti professionisti, ripercorrendo i più grandi successi di Fabrizio De Andrè. L’articolato programma del progetto “Castiglione ricorda Faber” ha coinvolto anche i ragazzi e ragazze dell’Istituto Comprensivo di Castiglione; dopo alcuni incontri di approfondimento su musica e testi di De Andrè curati da Ama cultura, i giovani studenti hanno realizzato disegni ed elaborazioni artistiche che saranno in mostra nei mesi estivi nei tre comuni dell’Istituto comprensivo.

- di Redazione

La Boralevi al Tra le righe di Barga: “Qui tutto molto scenografico”

Grande successo di pubblico per la prima serata del festival letterario Tralerighe di Barga svoltosi a Palazzo Pancrazi. Ospite Antonella Boralevi, intervistata da Andrea Giannasi, che è rimasta incantata da Barga, scoprendo una magia unica. Dopo i saluti del sindaco Caterina Campani, la Boralevi ha presentato il suo libro “Chiedi alla notte” ambientato il 29 Agosto 2018 a Venezia, l’autrice e conduttrice televisiva ha parlato del glamour e della serata di gala della Mostra del Cinema. Del Red Carpet, le Star, i motoscafi, le limousine, lo champagne, e i fotografi. In mezzo Vivi Wilson, l’incantevole protagonista del Film di Apertura. Ma nell’aria vibra una nota di inquietudine. Un’ansia che cresce a ogni pagina. Verità inaccessibili aspettano nell’ombra. Sono una bomba a orologeria che ticchetta il suo conto alla rovescia. Vivi brilla per una sera soltanto. Il giorno dopo, è un mucchietto di stracci, sulla spiaggia elegante del Lido. La sua morte è un mistero. Alfio, il bel commissario siciliano sciupafemmine, viene chiamato a indagare. La Boralevi…

- di Redazione

IAM festival, Sabato 20 luglio grande concerto di chiusura con Olivia Trummer

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Sabato 20 luglio giornata di grande musica ad ingresso gratuito che chiude sia il calendario MAMI Jazz che l’International Academy of Music Festival, con l’atteso concerto dell’Olivia Trummer quartet.   Si parte alle ore 18,30, a  Castelnuovo di Garfagnana, in Piazza Umberto I, con una serie di esibizioni che si susseguono fino  alle 21, con la musica dei Gruppi di MAMIJazz, pronti a scaldare l’ambiente in attesa del grande evento finale.  Alle 22,15 appuntamento d’eccezione nell’estate musicale della Valle del Serchio l’esibizione dell’Olivia Trummer quartet.  Insieme ad Olivia Trummer cantante e pianista considerata una delle protagoniste internazionali del jazz al femminile, Dino Rubino alla tromba, Marco Micheli al basso e Nicola Angelucci alla batteria.  Olivia Trummer è docente di pianoforte e canto. Diplomata in pianoforte jazz e classico all’Università di Musica di Stuttgart, dopo il Master alla Manhattan School of Music di New York City ha oggi una discografia che contiene sette album, che rispecchiano la…

- di Redazione

Nel ricordo di Domenico Palandri un concerto lirico il 6 agosto

Nell’ambito degli appuntamenti del Serchio delle Muse, davvero da non perdere il concerto  lirico che si terrà a Barga, presso la Loggia del Podestà accanto al Duomo, il 6 agosto prossimo. Si tratta di una serata in ricordo  del prof. Domenico Palandri, insegnante di musica alle scuole medie barghigiane, ma soprattutto grandissimo appassionato di montagna, scomparso nelle montagne del Pakistan durante una spedizione. La sua tragica e mai dimenticata scomparsa risale al 31 luglio del 2000 ed avvenne sul Diran Peak, una delle vette più alte del Pakistan. Domenico fu travolto da una slavina. L’incidente accadde a quota 5.300 metri. Cinque alpinisti, tra cui Domenico, erano partiti dal campo base per affrontare una salita di circa 5/6 ore e raggiungere il campo successivo. Palandri era insieme a Omar Vecchio, l’altro alpinista deceduto in questa tragica spedizione, che mirava a portare i partecipanti a quota 7.266 metri. Erano i più veloci e preparati e per questo erano stati i primi a…

- di Vittorio Lino Biondi

18 Luglio 1945: la strage della ex casa del fascio di Viareggio

Questo pezzo lo scrissi qualche anno fa. Poi lo feci leggere a  Nazareno Giusti e gli piacque tanto. Tanto eravamo amici che lo feci firmare a lui e lo pubblicò su una testata. Lo ripropongo, un po’ rivisto , ma nella sostanza è quello. A lui lo dedichiamo. Ciao Nazareno, sei sempre nel nostro vivo ricordo   Questa è una storia dimenticata. Rimossa forse, sicuramente sopita dalla memoria collettiva di una cittàà, Viareggio, presa nel tempo a ricordare altri momenti più felici per fortuna, e altre stragi , più recenti, purtroppo. Sporadici articoli di giornale, a volte, hanno ripercorso questa vicenda negli anni, senza peraltro mai entrare approfonditamente nella sua tragedia globale. Ignorando o scordando la dimensione totale del dolore. Questa storia inizia poco dopo il  termine della Seconda Guerra Mondiale, che in Italia termina il 29 aprile del ’45, con la firma della resa delle truppe tedesche a Caserta.   Viareggio, 18 luglio 1945, la guerra è finita da un paio…

- di Redazione

Pizza in Piazza per Telethon a Gragnanella; vince la solidarietà

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Presentata a Castelnuovo Garfagnana l’ edizione 2019 di Pizza in Piazza per Telethon, la manifestazione giunta quest’anno alla 14esima edizione fu creata quasi per gioco nel piccolo centro di Gragnanella da alcuni paesani 13 anni fa e da Lucia Regoli prematuramente scomparsa. La manifestazione riconosciuta ufficialmente dalla Fondazione Telethon in questi anni ha raccolto e devoluto alla ricerca la bella cifra di quasi 40 mila euro, e anche per questo non è una sagra come le altre, lo ha sottolineato il primo cittadino di Castelnuovo Garfagnana Andrea Tagliasacchi, a Gragnanella si mangia bene e si contribuisce alla ricerca, sulla stessa linea anche il Vice Sindaco Chiara Bechelli: Ad organizzare l’evento sono i componenti del Circolo ANSPI Gragnanella e tutta la comunità a presentare l’evento alla stampa lo storico presidente Oliviero Dini e Orlando Lemmi presidente in carica.

- di Redazione

MAMIJazz, giovedì 18 giugno a Castelnuovo Garfagnana gli !HECK!. Venerdì 19 luglio arriva la musica di Scott Hamilton

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Un lungo week end all’insegna della musica jazz, grazie agli appuntamenti del calendario MAMIjazz, inserito nell’International Academy of Music Festival, che arrivano fino al 20 luglio con eventi ad ingresso gratuito. Si parte già Giovedì 18 luglio alle 21,30 a Castelnuovo di Garfagnana, nella Fortezza di Mont’Alfonso, Concerto jazz in collaborazione con Nuoro Jazz, a ingresso gratuito: protagonisti gli !HECK! con Andrea Del Vescovo alla tromba, Pietro Mirabassi al sax  tenore, Mattia Niniano al piano, Carlo Bavetta al basso, Evita Polidoro alla batteria. Un gruppo nato dall’esperienza dei seminari estivi di Nuoro Jazz 2018: cinque giovani musicisti che mai si erano conosciuti prima, provenienti da altrettante parti d’Italia, uniscono i loro gusti musicali e le loro esperienze per un progetto nuovo e ambizioso, con un repertorio di brani originali immersi il più possibile nella tradizione del jazz dagli anni d’oro a oggi. Venerdì 19 luglio alle 22,15 a ingresso libero, a Castelnuovo di Garfagnana, in Piazza Umberto I, concerto…

- di Redazione

“Sulle tracce dei Mordini” alla Fondazione Ricci

Un interessante pomeriggio quello organizzato sabato scorso dalla Fondazione Ricci Onlus in collaborazione con Istituto Storico Lucchese, Unitre e Comune di Barga, nell’economia delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Antonio Mordini: si sono approfondite infatti la storia e le origini di questa illustre famiglia barghigiana attraverso il materiale documentario (in gran parte inedito) ritrovato durante alcune ricerche presso l’Archivio di Stato di Firenze dal dr. Marco Angella. Il dr. Angella, originario di Pontremoli dove è attivo come studioso di storia locale e giornalista pubblicista, già da diversi anni frequenta Barga, dove non manca di partecipare in prima persona alle iniziative culturali, maturando rapporti di stima e amicizia soprattutto con l’Istituto Storico e la Fondazione. L’interesse di Angella verso questo argomento è nato nel corso delle ricerche su un personaggio originario di Barga ma legato alla memoria di Pontremoli, Piero Mordini, che di quella cittadina fu vicario dal 1778 al 1782. L’incontro con Piero, citato in due epigrafi pontremolesi,…

- di Redazione

Proseguono gli appuntamenti di Opera Barga 2019

E’ in pieno corso di svolgimento il festival Opera Barga 2019. Ieri sera il penultimo dei concerti proposti dall’Ensemble Le Musiche di Simone Bernardini, con un bel pubblico presente nel chiostro del conservatorio Santa Elisabetta a Barga. Stasera si fa il bis, sempre con inizio alle 19,30, con un bel repertorio su musiche di Mozart, Vivaldi, Haendel, Beethoven e Rossini. Tra gli eventi clou, a Barga si terrà lo spettacolo  “Catone in Utica” di Antonio Vivaldi che riprende ancora una volta la tradizione della particolare attenzione dedicata alla musica barocca. L’evento segna il ritorno anche della collaborazione di uno dei più grandi esperti di barocco quale Federico Maria Sardelli. A lui è affidata la direzione di questo lavoro che è la prima ripresa moderna in forma scenica (sabato 27 luglio e domenica 28 luglio ore 21,30 teatro dei Differenti). Il tutto con la regia di Lorenzo Mariani.   Per quanto riguarda Barga altri concerti sono in programma  lunedì 29 luglio (ore…

- di Redazione

Il teatro di Verzura ha fatto 13 con Antonio Caprarica

BORGO A MOZZANO – E’ toccato al noto giornalista e volto televisivo Antonio Caprarica aprire l’edizione 2019 dell’ormai storico Festival di incontri al Teatro di Verzura che si svolge a Borgo a Mozzano dal lontano 2007. L’incontro condotto dal sindaco di Borgo a Mozzano Patrizio Andreuccetti grazie alle sue domande ha permesso allo storico inviato del TGUno di raccontare aneddoti e curiosità sulla casa reale inglese, Caprarica nel corso della sua brillante carriera giornalistica iniziata all’Unità poi a Paese Sera passando poi in RAI come corrispondente fisso del TGg girando davvero mezzo mondo: Cairo, Gerusalemme; successivamnete in Afghanistan. A Baghdad ha seguito le vicende della Guerra del Golfo per poi occuparsi del Regno Unito dove ha approfondito la sua conoscenza sul mondo dei reali al quale ha dedicato il suo ultimo libro dal titolo Royal baby: Vite magnifiche e viziate degli eredi al trono.