Le Tartarughe Ninja ivadono il paese

-

VAGLI – Trovata goliardica di un gruppo emiliano arrivato a in alta Garfagnana sulla scia della denuncia rimediata da un imprenditore per non aver avvertito le autorita’ competenti dopo aver salvato due tartarughe di terra: un legge voluta per arginare il traffico di animali esotici ma nelle maglie della quale puo’ finire chiunque.

Dopo il lago, il marmo e i pennati Vagli rischia di diventare famosa nientemeno che per i rettili.
Molti si ricorderanno della vicenda di alcuni mesi fa a Vagli legata al sequestro delle 2 tartarughine salvate da morte certa e della denuncia rimediata dall’imprenditore Robeto Romei per averle tenute abusivamente in quanto non denunciate. Beh sembra che questa volta siano state le tartarughe a farsi giustizia, due tartarughe stile Ninjia proveniente dall’emilia Romagna si sono infatti presentate proprio a Vagli e dopo aver piazzato dei cartelli dove in maniera provocatoria si chiede addirittura il carcere per Romei, hanno legato e messo sotto sequestro l’imprenditore. Chiaramente si è trattato di un modo palteale per cercare di riaccedere l’attenzione su una legge particolarmente restrittiva e voluta per arginare il traffico di animali esotici ma nelle maglie della quale puo’ finire chiunque.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*