In consiglio a Barga si è parlato di impegni per l’ambiente e ufficio turistico.

-

Il primo consiglio comunale operativo dell’era Caterina Campani, dopo quello di insediamento della metà di giugno, è andato in scena la sera  di giovedì 4 luglio. I temi che hanno catalizzato il dibattito sono stati le discussioni delle due mozioni presentate dal gruppo di minoranza Progetto Comune; la prima di carattere ambientale, circa gli impegni da prendere per migliorare la qualità dell’aria e dei suoli e per attuare gli impegni assunti sulle linee guida indicate prima delle elezioni dal Movimento La Libellula. La seconda mozione verteva invece  sull’impegno a migliorare la funzionalità dell’ufficio turistico di Barga di cui progetto comune aveva anche denunciato la chiusura nei giorni 19 e 20 giugno, in uno dei week end estivi insomma. L’ordine del giorno presentato relativamente alla prima mozione da Progetto Comune non è stato approvato, mentre alla fine, con i voti della maggioranza, è stato approvato un ordine del giorno presentato sugli stessi temi dalla giunta Campani.

Il dibattito è andato avanti a lungo, ma alla fine la maggioranza ed il sindaco hanno voluto che l’ordine del giorno approvato riportasse, punto per punto, le risposte già fornite alla Libellula sui temi e sulle linee guida.

Per un’ora intera i due schieramenti hanno ragionato sul tema e sul documento da approvare ma alla fine Progetto Comune non si è detto d’accordo sulle argomentazioni incluse nell’ordine del giorno dalla maggioranza, in quanto ritenute poco nette rispetto alle tematiche. Per tal motivo si è andati alla votazione di due ordini del giorno ed a spuntarla è stato ovviamente quello della giunta Campani che invece come detto è stato però criticato da Feniello e dal suo gruppo.

Per quanto riguarda l’ordine del giorno, in pratica sono state insomma fornite le garanzie a tutti gli impegni riguardo alle linee guida ed alle richieste presentate dalla Libellula, con l’aggiunta però delle argomentazioni, ovvero delle risposte fornite da Caterina Campani prima delle elezioni. A grandi linee, a tutte le tematiche l’Amministrazione ha risposto confermando l’intenzione di realizzare i punti richiesti che sono: impegno in programmi di tutela, indagine e prevenzione sanitaria;  Collaborazione nell’ambito del progetto europeo CitieS Health;  Adozione volontaria del PAC (Piano risanamento qualità dell’aria); Richiesta e installazione di una centralina fissa ARPAT per il rilevamento qualità dell’aria;  Analisi dell’inquinamento dei suoli comunali e loro caratterizzazione; Parere negativo al pirogassificatore in conferenza servizi per valutazione AIA etc; Condivisione con la popolazione e le associazioni della scelta degli esperti eventualmente occorrenti ;  Parere negativo all’ eventuale variante urbanistica necessaria per l’eventuale realizzazione del progetto KME; Tavolo di confronto – Amministrazione Comunale-KME- Operai – Associazioni e portatori d’interessi;  Contrarietà al progetto KME dell’intero consiglio Comunale;  Eventuale ricorso al TAR in presenza di condizioni di Legge;  Valutazione riduzione tariffa raccolta RSU anche mediante rinegoziazione contratti ove possibile; Vigilanza sulla gestione dei rifiuti Ospedalieri;  Sviluppo di un programma di edilizia sostenibile anche mediante incontri con la popolazione per diffondere tale cultura e le opportunità che il mercato offre;  Attuazione piani di mobilità sostenibile; Realizzazione eventuale centro di riparazione e riuso.

“Abbiamo risposto affermativamente a tutte queste linee guida – ci ha spiegato oggi il sindaco –  l’unica differenza tra il nostro e l’ordine del giorno delle opposizioni è che abbiamo voluto fornire nel documento anche tutte le nostre argomentazioni.”

L’altra mozione, quella sull’ufficio turistico, alla fine ha visto la presentazione di un ordine del giorno alternativo a quello di Progetto Comune, presentato poi dalla maggioranza, che è stato approvato all’unanimità; questo perché sono stati evidentemente apprezzati gli impegni assunti in queste settimane dal comune di Barga, in quanto peraltro presi  prima della presentazione stessa della mozione di Progetto Comune.

Il Comune in sostanza ha spiegato che il 18 giugno scorso tra le prime iniziative della giunta, c’è stata infatti  una variazione di bilancio per potenziare proprio gli orari di apertura dell’ufficio turistico. La variazione ha messo quindi a bilancio altri fondi per ampliare l’apertura e garantirla per tutta la settimana: adesso l’ufficio turistico è aperto con orario di ufficio comunale dal lunedì al venerdì; il lunedì, mercoledì e venerdì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,30 più sabato e domenica sia la mattina che il pomeriggio per 2 ore.

L’ordine del giorno impegna comunque l’amministrazione a continuare sulla linea del possibile potenziamento del servizio. In un comune come Barga, vocato indubbiamente al turismo, in questi anni il problema ufficio turistico di Barga, circa i suoi orari, ma anche la sua “location”, è stato in effetti evidente.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*