Arresto cardiaco per un 76enne al Festival della Birra di Borgo a Mozzano. Vivo grazie al caposala del pronto soccorso di Castelnuovo e ad un volontario

- 1

BORGO A MOZZANO – Mercoledì sera intorno alle 22,30 al campo sportivo di Borgo a Mozzano, dove si svolge la tradizionale Festa della Birra, un uomo di 76 anni ha avuto un arresto cardiaco.

Fortuna ha voluto che a pochi passi dove l’uomo, residente nel comune di Barga, si è accasciato privo di sensi, si trovasse il caposala degli infermieri del pronto soccorso di Castelnuovo Garfagnana, Marco Landi, anche lui residente nel comune di Barga, ed un giovane volontario in forza alla Misericordia di Borgto a Mozzano, ma residente anche lui nel comune di Barga. I due si trovavano lì per partecipare al fesrtival e sono prontamente intervenuti. Landi ed il giovane hanno prestato i primi soccorso praticando il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca all’uomo. Nel frattempo è stata una delle persone presenti tra il pubblico della festa ad allertare il 118, mantenendo i rapporti con il centralino mentre andavano avanti le operazioni di soccorso.

Successivamente per rianimarlo, è stato applicato il DAE in dotazione al mezzo della Misericordia di Borgo a Mozzano dalla volontaria che si trovava al festival con l’ambulanza del Borgo che staziona solitamente alla festal festival e poco dopo l’uomo si è ripreso ed il pericolo maggiore è stato scongiurato. E’ poi intervenuta l’ambulanza medicalizzata sempre della Misericordia di Borgo a Mozzano e il 76enne è stato accompagnato in codice rosso, ma vigile e cosciente, all’ospedale di Lucca.

Tag:

Commenti

1


  1. Che fortuna essere arrivato in tempo utile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*