Insediato il consiglio comunale di Barga. Ha giurato stasera il primo sindaco donna della storia politica barghigiana

-

Anche il comune di Barga, come altri in Valle del Serchio,  peraltro con il primo mandato della prima sindaca donna della storia politica di Barga, Caterina Campani, inizia ufficialmente il suo lungo viaggio di cinque anni. Stasera il consiglio comunale di insediamento con la prima volta come sindaco di Caterina Campani, ma anche di tanti consiglieri che hanno seduto per la prima volta sui banchi del consiglio ed anche con la nomina degli assessori che compongono la giunta di Caterina Campani.

Sono Pietro Onesti, Vittorio Salotti che sarà anche il vice sindaco, Sabrina Giannotti, Francesca Romagnoli  e Lorenzo Tonini. Ieri sera però non c’è stata nessuna anticipazione sulle deleghe che avranno in carico gli assessori e nemmeno di quello che verranno affidate ai consiglieri di maggioranza che però saranno tutti o quasi investiti di incarichi. Come ha detto Campani, verranno rese note nei prossimi giorni.

Di sicuro c’è solo la comunicazione avvenuta stasera circa il capogruppo di maggioranza che è Maresa Andreotti ed il fatto che Salotti sarà anche assessore a bilancio e finanze.

Invece per il resto, come ha detto il neo sindaco, si stanno finendo dimettere a punto tutte le deleghe, ma il principale impegno è quello ad una massima partecipazione di tutti i consiglieri per far crescere un gruppo caratterizzato anche da tanti volti nuovi; soprattutto, ha detto Campani, ci saranno figure determinanti che avranno un ruolo di punto di riferimento per certi settori, come commercio e turismo, anche se non sono presenti in giunta. E ci sarà anche molta sinergia tra assessori e consiglieri; un vero e proprio tandem per seguire i settori e le problematiche del comune e del territorio riuscendo così a coprire le molte competenze necessarie.

Per quanto riguarda le deleghe comunque, per il momento girano dunque solo voci di corridoio tutte la confermare: lavori pubblici e protezione civile per Onesti, Bilancio e finanze per Vittorio Salotti, sono le uniche deleghe più o meno certe Quasi sicuramente quella al sociale toccherà poi a Lorenzo Tonini che ha seguito il settore in questi anni come consigliere comunale. Per il sindaco invece si parla di delega all’urbanistica. Per il resto si vedrà.

Nel consiglio comunale di insediamento, con il giuramento del sindaco innanzi tutto, in evidenza anche i tanti volti nuovi rispetto al passato. Nella maggioranza le new entry sedute in consiglio sono Maresa Andreotti, Beatrice Balducci, Sabrina Moni, Lorenza Cardone oltre a Giacomo Cella (che comunque negli anni ’90 è stato anche assessore a Barga), Sergio Suffredini.

Nell’opposizione oltre a Francesco Feniello che era il principale sfidante di Campani e che guiderà il gruppo di Progetto Comune, anche Claudio Gonnelli, Claudia Gonnella, Andrea Salvoni, Chiara Pinelli. Tutti alla prima volta in consiglio comunale.

Un pubblico dalle grandi occasioni ha seguito i lavori del consiglio che dopo il giuramento di rito del sindaco ha visto la stessa presentare le linee di governo che la sua amministrazione conta di seguire a cominciare dai temi ambientali con la spinosa questione pirogassificatore, per la quale la Campani ha ribadito che il comune farà il possibile per riaprire un tavolo di confronto con l’azienda su alternative al progetto; un particolare impegno per lo sviluppo della raccolta differenziata inserendo anche parametri che premiano i cittadini che applicano puntualmente la raccolta per una maggiore equità fiscale da studiare anche per le realtà economiche, ma anche l’incremento delle politiche plastic free oltre a quanto si sta già facendo per l’efficientamento energetico di pubblica illuminazione e scuole.

Tra gli altri temi principali quello delle politiche sanitarie con una azione, ha detto il sidnaco, mirata alla valorizzazione delle eccellenze presenti in Valle del Serchio ed in particolare all’ospedale di Barga, ma anche il potenziamento dei servizi e della diagnostica.

Tra gli altri temi commercio e turismo che devono viaggiare per l’amministrazione Campani sul solito binario perché si integrano nella crescita del territorio; sviluppando peraltro anche altri tipi di di turismo, come quello della montagna o quello sportivo; migliorando la progettazione degli eventi per poter stilare un calendario unico insieme alle varie realtà del territorio. Per il commercio poi si ponta all’istituzione di un tavolo permanente che comprenda operatori commerciali ed associazioni di categoria per elaborare un documento programmatico che sia espressione e strumento della volontà di tutti. Con la concertazione si intende lavorare anche la nuovo piano del commercio comunale.

Per le politiche scolastiche tra i vari punti l’intenzione di realizzare la cittadella scolastica barghigiana nel Piangrande, per risolvere le problematiche esistenti nella cittadina, tra i quali gli spazi esigui a disposizione della scuola media.

Ha parlato, la Campani, anche di valorizzazione dei principali luoghi di socializzazione, come il campetto rosso a Fornaci ed il parco Kennedy a Barga per il quale si vuole abbattere la specie di mini-mostro edilizio presente, per realizzare una struttura più consona ed a servizio della comunità.

Per l’opposizione poi, le parole di Francesco Feniello che brevemente ha fatto gli auguri a tutti i consiglieri ed alla giunta ed ha ribadito la volontà di fare una opposizione dura e costante, che non farà sconti a nessuno, ma sempre per il bene e la crescita del paese e dunque costruttiva.

Tra i vari punti del consiglio anche la nomina dei rappresentanti del consiglio comunale di Barga in senso all’Unione dei Comuni della Media Valle. Saranno per la minoranza Francesco Feniello e Chiara Pinelli e per la maggioranza, Sergio Suffredini e Sabrina Moni.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*