Vaccinazioni 2019, al via la somministrazione gratuita per i 65enni (nati nel 1954) contro il “fuoco di Sant’Antonio”

-

PISA – Tutti i 65enni, ovvero le donne e gli uomini nati nel 1954, hanno diritto alla vaccinazione gratuita contro l’herpes zoster, meglio conosciuto come “fuoco di Sant’Antonio”. Agli aventi diritto arriverà una lettera di invito a fissare un appuntamento per la vaccinazione, da somministrare in una sola dose. Restano validi, per chi non ne avesse ancora usufruito, gli inviti fatti negli scorsi anni e il diritto alla gratuità per i nati nel 1952 e 1953.
L’herpes zoster è una malattia molto comune e debilitante causata dalla riattivazione del virus della varicella. Circa il 95 per cento della popolazione adulta ha contratto nel corso della vita la varicella ed è quindi a rischio. In media una persona su quattro sviluppa il “fuoco di Sant’Antonio” che porta a una cosiddetta nevralgia post erpetica ovvero un dolore cronico resistente a molti trattamenti. Oltre all’età, anche condizioni mediche come il diabete o eventi stressanti della vita possono aumentare il rischio di riattivazione. Il recente piano nazionale di prevenzione vaccinale ha inserito l’anti-herpes zoster nei livelli essenziali d’assistenza offrendola gratuitamente, mentre normalmente il costo si aggirerebbe oltre i 100 euro.

La vaccinazione, oltre che ai 65enni, è offerta gratuitamente anche per i soggetti di età superiore ai 50 anni con particolari patologie come diabete mellito, patologie cardiovascolare con rischio ischemico, bronco-pneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), patologie per le quali si prevedono terapie immunosoppressive, soggetti con patologie che determinano immunosoppressione o zoster recidivante.

La vaccinazione anti herpes zoster è raccomandata per tutti i soggetti sopra i 50 anni anche in coloro che hanno già sofferto del “fuoco di Sant’Antonio”.

Ecco dove rivolgersi:

 

ZONA LUCCA E VALLE DEL SERCHIO
Agli aventi diritto dell’ambito territoriale di Lucca, sono esattamente 2.600, arriverà una lettera di invito a recarsi presso gli ambulatori dell’Igiene Pubblica per la vaccinazione, da somministrare in una sola dose. I medici di famiglia sono stati informati. Per i soggetti appartenenti a categorio a rischio e per tutti coloro che sono interessati alla vaccinazione è possibile rivolgersi direttamente agli ambulatori vaccinali.

ZONA VERSILIA
Agli aventi diritto dell’ambito territoriale della Versilia, sono esattamente 2.293, arriverà una lettera di invito per un appuntamento per la vaccinazione, da somministrare in una sola dose.
Le sedute vaccinali vengono effettuate nelle giornate di martedì ore 14,30-17,00 – e giovedì ore 9,00-12,30.
Per eventuali informazioni, contattare nei giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, i numeri 0584/6058921 – 8910 oppure al proprio medico di famiglia.

 

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*