Piscina comunale, ha lasciato l’attuale gestore. Comune al lavoro per riaffidare l’impianto

- 2

Non c’è pace per la piscina comunale di Barga che dopo la nuova gestione affidata nel 2017 risulta di nuovo senza una guida. Il Comune di Barga è infatti già al lavoro per trovare velocemente una soluzione al problema sorto in queste settimane:  l’attuale gestore, la società viareggina Progetto Sport Asd, che si era aggiudicata l’incarico nel 2017 e che doveva eseguire in cambio i lavori per l’adeguamento normativo dell’impianto, ha deciso di rinunciare ed ha comunicato la propria decisione al comune di Barga in questi giorni

Non c’erano i margini tra spese da sostenere e ricavi della piscina, come ci ha detto Franco Baroni che ha gestito in questi due anni la piscina. Da qui la disdetta  nonostante il contratto prevedesse la gestione dell’impianto per ancora molti anni.

L’Amministrazione Comunale, per bocca del sindaco,  ha fatto subito sapere che il comune vuole che la Piscina Comunale sia regolarmente aperta con l’arrivo della prossima bella stagione e così sta già lavorando ad un affidamento temporaneo, per coprire la stagione 2019. Finita l’estate verrà poi pubblicato dalla futura amministrazione comunale un bando di gara per provvedere ad una riassegnazione dell’impianto per una gestione più duratura.

La piscina dunque dovrebbe riaprire regolarmente a giugno e nel frattempo il comune e l’attuale gestore si confronteranno proprio sulla questione della mancata gestione della piscina per tutti gli anni previsti dalla convenzione ed anche per capire lo stato dei lavori effettuati in questi due anni e che erano previsti dal contratto.

Tag: ,

Commenti

2


  1. La piscina di Barga non può sostenere i costi di gestione lavorando bene un mese e mezzo l’anno. Per farla funzionare deve lavorare 12 mesi l’anno, ne è l’esempio l’attuale Gestione di Gallicano. Resto dell’idea, e visto il progetto della cittadella scolastica, che nella zona stadio/piscine debba essere realizzato un centro polivalente sportivo, dove aggregare i ragazzi e chi vuole fare sport. Sempre convinto che anche i campi da tennis andrebbero spostati in questa zona, cosi come le attività di atletica. Ed un bel parco giochi per bambini e famiglie.

  2. Graziello Togneri


    Ottimo commento con buoni spunti e idee veramente interessanti, Leo Mori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*