Il sindaco Bonini: “Un referendum popolare sul progetto pirogassificatore di KME”

- 1

Un referendum popolare nel comune di Barga per esprimere un no od un sì al progetto del pirogassificatore di KME. Lo ha annunciato al termine del consiglio comunale convocato per questo pomeriggio, il sindaco del comune di Barga. Un fulmine a ciel sereno o quasi e sicuramente un’eredità pesante che lascia alla prossima amministrazione la giunta Bonini.

“Probabilmente non riusciremo a concludere tutto l’iter burocratico in questa amministrazione comunale – ha detto il sindaco Marco Bonini presentando l’iniziativa  del comune di Barga – visto che però anche l’iter tecnico procedurale in corso sarà ancora  lungo e che ci vorrà tempo per la discussione delle varie osservazioni vogliamo lasciare però una traccia ben precisa di quello che è il nostro intendimento, ovvero vogliamo che alla fine sia la popolazione a dire che cosa ne pensa di questo progetto con una votazione ufficiale. Da domani cominceremo tutto l’iter burocratico per arrivare al referendum consultivo”.

“Ad oggi – ha spiegato ancora il primo cittadino – non abbiamo ricevuto nessuna risposta né dai ministeri interpellati, né dal governatore della regione Toscana, Enrico Rossi circa la convocazione di un tavolo tecnico istituzionale per trovare soluzioni alternative diverse. A questo punto crediamo quindi che tutti i cittadini abbiamo il diritto di esprimersi ufficialmente su una questione che riguarda tutti e che il parere che verrà fuori dal referendum debba essere ascoltato da chi è chiamato a decidere sul progetto pirogassificatore”.

L’augurio che ha fatto il sindaco Marco Bonini è che anche le altre amministrazioni della Valle facciano proprio il referendum così da arrivare ad una Valle intera che esprime il proprio voto che cosa la pensa sul progetto KME.

In consiglio comunale interventi a sostegno di questa proposta sono venuti da Bernardini Mastronaldi, Tonini e Campani con tutto il consiglio che ha dato il via libera.

Tag: , , ,

Commenti

1

  1. Antonio Degli Onofri


    Le alternative ci sono e le conoscono tutti: la Kme, la Regione, la Libellula , solo che per qualche
    motivo inconscio fanno finta di niente e vanno avanti per la loro strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*