Il Brennero a Borgo a Mozzano non riaprirà prima di 40 giorni

- 1

BORGO A MOZZANO – Il Brennero a Borgo a Mozzano non riaprirà prima di 30-40 giorni. Questo quanto emerso al termine del sopralluogo condotto dai tecnici dell’Anas, che ha competenza sulla statale.

Al sopralluogo hanno partecipato anche l’Autorità di Bacino e il Genio Civile, il consigliere regionale Stefano Baccelli e i rappresentanti dei Comuni della Mediavalle. Si era ipotizzato una riapertura immediata a senso unico alternato del tratto di strada interessato dallo smottamento della scorsa settimana, ma questo non è possibile, ha annunciato il sindaco del Borgo, Andreuccetti, in quanto il danno provocato dalla frana è più profondo di quanto inizialmente era apparso. I tecnici Anas hanno iniziato a predisporre il cantiere ed i lavori inizieranno a breve, con l’obiettivo di aprire la strada con il semaforo, anche per i mezzi pesanti, nel giro appunto di 30/40 giorni. Il sindaco Andreuccetti ha inoltre annunciato che da subito, tramite l’interessamento della Regione e di tutti gli enti coinvolti, verrà predisposto un piano per prima progettare, poi reperire i finanziamenti al fine di mettere in sicurezza l’argine del fiume per poter ripristinare il regolare doppio senso di marcia. Su quest’ultimo punto, ha però aggiunto il sindaco, al momento non possiamo parlare di tempi: è certo però che occorrerà un grande ed efficace gioco di squadra. Ad inizio settimana Andreuccetti dovrebbe incontrare attività commerciali, industriali e popolazione interessata per condividere insieme strategie da portare avanti di fronte a questa situazione di emergenza.

Tag:

Commenti

1


  1. Tutti gli anni frana, un po’ più in qua o un po’ più in la. Si fanno dei lavori (mai che possano avere una parvenza di definitivo) ma non durano. Anzi, forse pregiudicano anche i lavori fatti l’anno precedente, tanto sono contigui i nuovi dissesti che tutti, e ripeto TUTTI, si verificano nella nostra malandatissima rete viaria. Ma ce la vorranno dare una strada, senza buche, sicura con la segnaletica a terra fatta con la vernice fluorescente e ben visibile in tutte le condizioni di tempo? Esempio: da Barga a Lucca ci son 36/37 km. Alla media di 70 km. orari ci si dovrebbe mettere il tempo di circa 30 minuti. Se oggi ci vuole il doppio, secondo me, e credo non solo, vuol dire che la strade di tutta la Valle del Serchio,che da nord portano a Lucca, sono fatiscenti, pieni di limiti di velocità (anche proprio senza senso ed esagerati) e con un manto stradale degno di un circuito da “motocross”. E speriamo di non avere bisogno di un celere trasferimento in qualche ospedale della piana (in zona abbiamo due pseudo ospedali che messi insieme non ne fanno nemmeno uno, e quindi son o inservibili per molti bisogni), altrimenti se ci restano 30/40 minuti per salvarci, si arriva già MORTI. Amen e cosi sia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*