Con l’ISI Garfagnana il progetto “Safety Car”

-

“Safety Car” è un progetto dell’ISI Garfagnana con il patrocinio del Comune di Castelnuovo di Garfagnana e ACI Lucca in collaborazione con Massimiliano Bosi, istruttore ACI Sport e navigatore esperto del mondo del Rally.

Il progetto è costituito da due parti: la prima denominata “Motorsport” che mira a far conoscere agli alunni il mondo delle competizioni motoristiche, anche da un punto di vista tecnico piuttosto che sportivo, ed in particolare i loro sbocchi professionali; la seconda parte, “Safety on the road”, riguarda alla sicurezza sulle strade ed è rivolta ai neopatentati delle classi terminali dell’istituto, e si concretizzerà in un corso di guida sicura, costituito sia da lezioni teoriche sia da attività pratiche.

Il progetto, giunto alla seconda edizione, ha preso avvio con il primo incontro delle classi quarte dell’Istituto Tecnico “F. Vecchiacchi” e dell’Istituto Professionale “S. Simoni”, alla presenza del Sindaco di Castelnuovo di Garfagnana, Andrea Tagliasacchi e del Dirigente Scolastico Massimo Fontanelli.

Entrambi hanno sottolineato come i due aspetti più importanti siano da un lato la sicurezza ed in particolare quella sulle strade, contesto che purtroppo ogni anno miete molte vittime soprattutto tra i più giovani, e dall’altro la possibilità di incontro tra la scuola ed il mondo del lavoro, infatti il progetto rientra tra le attività di Alternanza Scuola-Lavoro dell’istituto.

I professori Davide Puppa e Francesco Talini, coordinatori del progetto, hanno inoltre posto l’attenzione sul fatto che grazie alle attività che coinvolgono gli studenti in questo percorso si uniscono le conoscenze teoriche apprese a scuola con abilità tecniche, anche in contesti diversi da quelli tradizionali e questo permette ai ragazzi di far proprie competenze specifiche del settore meccanico ed elettrotecnico/elettronico.

Gradito ospite dell’incontro è stato Riccardo Pera, ex studente dell’istituto e pilota del Campionato Europeo Endurance su Porsche 911 RSR, che ha condiviso con i suoi ormai ex compagni di scuola la sua esperienza nel motorsport, sottolineando l’importanza del percorso svolto come diplomato dell’Istituto Tecnico Tecnologico ad indirizzo Meccanico nel suo ruolo di pilota.

Infine Massimiliano Bosi ha presentato le attività del progetto: la parte introduttiva in cui saranno affrontati gli sport motoristici in generale, la composizione di un team professionale e le competenze che ogni figura deve avere, successivamente i ragazzi affronteranno delle lezioni più teoriche in relazione al proprio percorso di studi, in particolare per i meccanici si approfondiranno i temi dell’assetto del veicolo, mentre per gli elettrici quelli della telemetria.

La parte “motorsport” si chiuderà con due uscite: la prima vedrà gli alunni partecipare ad un test in preparazione al Rally del Ciocco e nella seconda la visita ad un team professionale. La seconda parte del progetto “Safety on the Road” prenderà avvio nei prossimi mesi e sarà rivolta a tutti gli alunni neopatentati dell’istituto, quasi duecento ragazzi, in cui si affronteranno i temi della sicurezza del veicolo e sulle strade prima da un punto di vista teorico e poi con attività pratiche, che mirano a far acquisire agli studenti i mezzi per superare in sicurezza le situazioni pericolose più comuni che si incontrano sulle strade nella vita di tutti i giorni.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*