A Barga si celebra la Burns Night

-

Grazie alla famiglia bargo-scozzese di Riccardo ed Adele Orsucci continua nella cittadina una tradizione tutta Scozzese. Il prossimo 25 gennaio in tutta la Scozia si celebra la tradizionale Burn’s Night, omaggio speciale al poeta nazionale scozzese Robert Burns (Alloway, 1759 – Dumfries, 1796), nel giornio della sua nascita.

Ormai da più di dieci anni, nei ristoranti aperti dalla famiglia Orsucci, anche a Barga  è presente questa tradizione che pur tipicamente scozzese ci sta sempre bene nella città più scozzese d’Italia.

L’appuntamento sarà però per la sera del 31 gennaio prossimo naturalmente al Giro di Boa di Piazza del Sargentone con menù totalmente a base di piatti della cucina scozzese, musiche tipiche e cerimonie e atmosfera  della tradizione della serata.
Si renderà così anche qui omaggio all’indimenticato poeta scozzese, il “Bardo di Scozia”. Lo spazio del piccolo ristorante è veramente esiguo e sarà quindi una cerimonia per pochi intimi ma i fortunati potranno celebrare qui la Burns Supper, una cena con un preciso cerimoniale che da almeno duecento anni si tiene tra chi sente l’orgoglio e l’appartenenza al popolo scozzese.
Il menù della Burns Supper, tra le altre cose, prevede l’immancabile haggis, uno stomaco di pecora (che giungerà come tutti gli ingredienti della cena appositamente dalla Scozia) riempito delle sue interiora; la cena però non ha inizio prima che sia stato recitato il Selkirk Grace (“Ringraziamento di Selkirk”) e il piatto principale è portato in tavola da una giovane (Pussy Nancy) accompagnata da un suonatore di cornamusa che introduce solennemente l’haggis ai convitati. La cena prosegue poi con la narrazione dei versi di Robert Burns, e, neanche a dirlo, con dolci e brindisi.

Nel menù Salmone Scozzese affumicato; Leek and potatoes soup (zuppa porri e patate); Steak pie (il tipico spezzatino scozzese rivestito da pasta sfoglia); Haggis.

Vista l’esiguità invernale degli spazi ed il fatto che invece in estate il locale si sposta in piazza, di questa serata ne verrà riproposta una versione estiva durante la consueta “Settimana Scozzese” di settembre con l’immancabile presenza di un suonatore di cornamuse, prodotti e abbigliamento tipico scozzese in vendita ed altre cose che ricordano i legami tra Barga e la Scozia.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*