Pubblicato dalla Regione il progetto per il rilancio KME e per la piattaforma energetica

-

E’ stata avviata con pubblicazione ufficiale il 5 novembre scorso, la pratica per la richiesta da parte di KME di rilascio del provvedimento autorizzatorio unico regionale, relativamente al progetto “Rilancio dello Stabilimento KME Italy S.p.a. di Fornaci di Barga con la Realizzazione di una Piattaforma Energetica”. Nell’ambito del provvedimento autorizzatorio unico KME ha richiesto oltre al rilascio del provvedimento di VIA (valutazione impatto ambientale); come riportato nella scheda di presentazione,  il rilascio nuova AIA (autorizzazione integrata ambientarle) per installazione di Gassificatore di rifiuti speciali non pericolosi; modifica non sostanziale dell’AIA dello stabilimento KME;  e tutti gli altri pareri e le documentazioni necessarie. .

La documentazione, privata dei dati sensibili, è stata pubblicata come detto sul sito della Regione Toscana in data 5 novembre all’indirizzo: www.regione.toscana.it/via.

Oltre alle autorità competenti interessate (il processo autorizzativo ha una durata di due mesi nel quali possono essere prodotte controdeduzioni, osservazioni e integrazioni) , sta studiando le carte anche Il Movimento La Libellula, come annunciato all’indomani della manifestazione popolare del 13 ottobre scorso: “I nostri tecnici ed i nostri legali sono pronti ad esaminare la documentazione presentata dall’azienda – dice La Libellula affinché in nessun modo si possa pensare di ignorare la popolazione di una valle intera che a pieno titolo può e deve essere parte di un processo decisionale partecipato”.

La Libellula aggiunge: “Da una primissima ed incompleta lettura, le analisi riportate e i dati forniti sono comunque tutt’altro che rassicuranti”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*