A Careggine per un progetto integrato territoriale (PIT) che coinvolga imprese agricole, turistiche e commerciali

-

CAREGGINE – Il Comune di Careggine, sta proponendo l’attivazione di un progetto integrato territoriale PIT che gli permetta di accedere ai finanziamenti messi a disposizione dal bando pubblico emesso dal Gal Montagnappennino e finanziato dalla Regione Toscana sul PSR 2014-2020 (pubblicato sul B.U. n.40 parte III del 03/10/2018).

Tale iniziativa è finalizzata all’aggregazione di soggetti pubblici e privati per affrontare a livello territoriale specifiche criticità ambientali e turistiche.

Il progetto prevede la partecipazione del Comune di Careggine, quale Ente Capofila, congiuntamente alle aziende operanti nel settore agricolo, commerciale e
turistico del territorio.

I partecipanti possono ottenere finanziamenti a fondo perduto che, per la parte pubblica posso raggiungere il 100% dell’investimento previsto, mentre per i privati raggiungere il 60%.

E richiesto alle imprese, alle associazioni di categoria e gli enti partecipanti di aggregarsi attraverso uno specifico accordo territoriale finalizzato proprio alla soluzione di specifiche problematiche locali soprattutto alla riqualificazione dei centri storici e del contesto paesaggistico agrosilvopastorale ad esso collegato.

Per illustrare i contenuti del bando e definire il progetto territoriale il Sindaco Mario Puppa ha chiamato a raccolta tutti i soggetti interessati in un incontro per lunedì 12 novembre alle ore 21 presso il Centro Ricreativo di Careggine.

L’adesione al PIT è prevista per i partecipanti diretti (soggetti che sostengono l’onere finanziario degli interventi di propria competenza previsti dal PIT e devono aderire ad almeno una sottomisura/operazione) ed ai partecipanti indiretti (soggetti coinvolti nella realizzazione degli obiettivi del PIT che usufruisce dì una ricaduta dei vantaggi derivanti dalla realizzazione del progetto stesso, pur non richiedendo contributi nell’ambito del PIT. ad es. cittadini, istituzioni locali, associazioni, ecc.).

Le informazioni dettagliate in merito sono reperibili al seguente indirizzo internet: www.montagnappennino.it

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*