Garfagnana, l’altra Toscana: in uscita il libro di Pietro Ciambelli

-

È in uscita il libro “Garfagnana: l’altra Toscana”. La raccolta di articoli usciti sul “Giornale di Castelnuovo” del Maestro Pietro Ciambelli. Il libro è edito da Garfagnana editrice. Il maestro per anni ha collaborato con il giornale scrivendo storie che raccontavano la valle dei primi decenni del Novecento. Un microcosmo completamente perduto grazie all’incedere del consumo, che da una parte ha donato benessere, ma dall’altra ha distrutto una società semplice, ma solidale e unita. Ciambelli racconta, descrive, narra di antichi mestieri, usanze, luoghi e giochi, lasciando una profonda curiosità e nostalgia nel lettore. I brani raccolti sono stati pubblicati negli anni sul Giornale cartaceo, del quale l’autore era prezioso collaboratore.

Il titolo del libro “Garfagnana: l’altra Toscana” è nato nel 2009 dopo un incontro tra il maestro e Andrea Giannasi, cercando di capire come collocare le Terre del Serchio – altra definizione nata in seno al Giornale di Castelnuovo – in un ambito geografico, storico e politico.

La valle è Toscana, ma non si può non tenere conto della dominazione Estense e dei forti influssi “lombardi”.

Pietro Ciambelli, primo figlio della nostra famiglia, nato il 2 novembre del 1934 a Colli di Capricchia. Pilade e Teresa nostri amati genitori. Papà nacque a San Francisco in California, cittadino americano, la mamma nacque in Brasile a Monte Sião nello Stato di Minas Gerais, si sposarono a Careggine nella chiesa di Capricchia il 21 ottobre del 1933.

Nacquero 4 figli: Pietro, Alberto, io Leda e Oris. Papà partì per l’America in cerca di lavoro così la nostra carissima mamma rimase in Italia sola con i suoi 4 figli. Anni difficili, era il 1946 la guerra era finita da poco e le possibilità economiche erano misere. Dopo il ritorno nel 1953 e un’altra partenza nel 1957 fu solo nel 1960 che papà rientrò ai Colli definitivamente. Pietro era il più grande e con tanto giudizio e tanta buona volontà aiutava la mamma, ben presto si sentì il capo famiglia. Arrivò il tempo di andare in collegio: Pietro e Alberto partirono per Collesalvetti (LI) presso i Salesiani nel 1949 per me e per Oris fu una tragedia il distacco da loro. Presso i religiosi acquistarono una buona educazione, Pietro diventò molto religioso, rigoroso nelle sue preghiere, amava molto la famiglia, rispettava gli anziani, soffriva per gli ammalati e amava i bambini. Finì gli studi a Frascati e nel 1958 iniziò ad insegnare. Tanti sono i paesi della Garfagnana dove ha istruito con tanta passione centinaia di scolari fino al 1996 anno in cui andò in pensione. Nel 1968 sposò Carla e da questa unione nacque Antonella.

Il maestro Ciambelli è scomparso pochi mesi fa.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*