Simonini interviene sulla presentazione dell’annuario dei dati ambientali della Toscana

- 2

Nella mattinata di giovedì 13, si è tenuta a Firenze presso Palazzo Strozzi, la presentazione dell’annuario 2018 dei dati ambientali della Toscana (DPSIR).

Tra i partecipanti, intervenuti da tutta la Toscana, era anche presente, come scrive in un comunicato, il Consigliere Provinciale e Segretario lega accompagnato da Roberto Andreotti membro del direttivo locale.

“Una giornata molto interessante –  dichiara  Simonini –  un convegno per ascoltare capire e porre domande, per capire meglio lo stato delle cose a livello normativo, andando così alla ricerca della migliore soluzione per tutelare sempre al meglio i cittadini, informandoli con dati redatti da organi ufficialmente riconosciuti. I report che trovate sulla rete, sono molto dettagliati e chiunque vi può accedere facilmente.

Siamo rimasti altresì colpiti, da come tutti i presenti, ARPAT, ISPRA, SNPA, Regione, Legambiente, Confindustria, si siano posti sulla tematica trattamento dei rifiuti, con la necessaria e probabile realizzazione di nuovi impianti, per scongiurare una situazione divenuta emergenziale. La lega Mediavalle e Garfagnana, ha chiesto una rilevazione precisa (oltre che del tipo di inquinanti), di cosa e quanto influisce realmente sull’ambiente  in questo settore”

Nel concludere Simonini non risparmia una critica: “Stride però oggi  la mancata presenza di comitati, politici e amministratori della Media Valle e Garfagnana”. 

Tag: , , , , , ,

Commenti

2


  1. c’era bisogno di andare al convegno per sapere cosa? che c’è un emergenza pulper e la migliore zona per fare un inceneritore è in Fornaci di Barga? forse la gente è già informata ed è questo nn hanno bisogno di convegni per saperer che uno piu uno fa due!


  2. Più che altro mi preoccupa che qualcuno ascolti i dati Arpat… Non sono quelli che dopo l’incendio di uno stabilimento che lavorava materia plastiche hanno detto che non c’è stato inquinamento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*