Rafting, ad agosto oltre 1000 persone sul torrente Lima

-

BAGNI DI LUCCA – Risultato molto positivo per la collaborazione tra Comune di Bagni di Lucca, Enel Green Power e le associazioni sportive che organizzano le attività sportive sul torrente Lima: i rilasci idrici programmati di Enel Green Power, infatti, hanno permesso a centinaia di persone – si calcola oltre un migliaio nelle domeniche di agosto – di fare attività di rafting, cavalcando le rapide del fiume in libertà e sicurezza, grazie all’aumento controllato della portata d’acqua. Un volano per il movimento turistico di tutta la valle con un aumento di presenze consistente per il capoluogo e tutte le altre località turistiche della zona.

Enel Green Power, operando secondo quanto previsto dagli accordi di gestione degli invasi e delle centrali di produzione, ha favorito la riuscita delle giornate dedicate al rafting in pieno spirito di collaborazione con cui da sempre intende contribuire alla valorizzazione sociale, sportiva e naturalistica dei territori in cui opera. Un’iniziativa che si inserisce nel percorso comune tra Amministrazione Comunale di Bagni di Lucca, Enel green Power e associazioni sportive per la valorizzazione delle bellezze naturali del territorio di Bagni di Lucca. Le iniziative non sono peraltro terminate, perché a settembre (16 e 30) sono previsti altri due rilasci controllati da parte di Enel.

“Il bilancio è davvero positivo – ha osservato il vicesindaco Sebastiano Pacini, che si è personalmente fatto carico di trasmettere al gestore del torrente la richiesta delle associazioni – perché siamo riusciti a conciliare le esigenze di tutto il popolo del fiume, composto non solo da rafter e canoisti, ma anche da pescatori, sub e semplici fruitori “balneari”, in modo da salvaguardare le esigenze di tutti e soprattutto da non compromettere l’equilibrio dell’ecosistema fluviale. Era un impegno che ci eravamo assunti sin dall’inizio e che siamo felici di aver portato a compimento. Ringrazio Enel Green Power per la preziosa collaborazione, adesso occorre proseguire sulla strada che abbiamo tracciato”.

Il torrente Lima, dunque, si conferma polo di attrazione per i tanti appassionati di rafting, canyoning e torrentismo: una realtà che, insieme alle terme, le ville e le dimore storiche, i monti ed i panorami mozzafiato, la cucina e le culture locali ricche di storia e di tradizioni secolari, costituisce risorsa di grande valore per il territorio. Una formula vincente, tanto più in un clima di grande collaborazione fra tutti i soggetti in campo, e una alternativa concreta di sviluppo eco-sostenibile della Val di Lima.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*