E’ iniziata la scuola

-

Primo giorno di scuola stamani per tutti gli alunni dell’istituto comprensivo di Barga (774 tra materna, primaria e scuole medie) e per 300 ragazzi delle classi prime delle scuole superiori che fanno capo all’ISI di Barga, l’Istituto Alberghiero, il Liceo Pascoli (che comprende linguistico, scienze umane e economico sociale), il Liceo Classico a Barga e l’ITI Ferrari a Borgo a Mozzano). Le lezioni poi da domani  18 settembre inizieranno per tutte le altre classi di queste scuole per un totale di circa 1050 ragazzi.

Quasi 1900 alunni tra oggi e domani ricominceranno insomma le lezioni per l’anno scolastico 2018/19.

Come già illustrato nei giorni scorsi, non mancano ancora delle problematiche organizzative e di edilizia scolastica da risolvere nelle scuole barghigiane. Per quanto riguarda il comprensivo, alle scuole medie di Fornaci quest’anno si parte con una sola, invece che due non concesse dall’ufficio scolastico provinciale, prime. Il che vuol dire che l’unica prima classe è composta da ben 30 alunni, con tutti i problemi logistici e didattici che ne possono conseguire. Ma con la ferma intenzione di tutte le parti, dirigenza, docenti ed anche il comune di Barga come ascolteremo sotto,  a rendere meno difficile il percorso di questi alunni.

Alle scuole medie di Barga si sente ancora l’assenza delle tre aule che due anni orsono sono state prestate all’ISI di Barga, ma che non sono ancora state restituite nonostante non più utilizzate dallo scorso anno. Devono ancora essere realizzati i lavori di adeguamento e ristrutturazione che però sembrano bloccati da alcuni pareri del Genio civile. Ergo, alla scuola mancano tre aule importanti anche per l’attività laboratoriale.

Nelle scuole dell’ISI di Barga il problema principale, dovrebbe risolversi con le nuove assegnazioni delle cattedre dopo il 26 settembre,; il problema è rappresentato dai buchi nell’organico docenti. Non a caso qui le lezioni per questa settimana, e forse anche per la prossima, saranno limitate a sole tre ore giornaliere.

Tra i problemi segnalati anche la mancata riconsegna, dopo i lavori di ristrutturazione ormai completati, delle palestre dell’ISI di Barga. Manca a quanto pare il parere definitivo del CONI. Nella scuola si spera in un veloce via libera del Coni e quindi della Provincia  anche perché qui si sono fatti salti mortali non indifferenti lo scorso ano, per sopperire alla mancanza delle palestre per l’attività sportiva.

In questi giorni, già da stamani, le scuole di competenza del comune (quelle del comprensivo)  saranno visitate anche dal sindaco di Barga, Marco Bonini, stamani in visita alle elementari del capoluogo insieme all’assessore ai lavori Pubblici Pietro Onesti ed alla neo responsabile area servizi alla persona  Elisa Nardi.

Con il sindaco anche un breve punto della situazione che potete ascoltare sotto.

 

Tra i problemi che ci sentiamo di suggerire per un futuro intervento, sicuramente non quest’anno e forse anche nel prossimo, ma su cui questa o la nuova amministrazione devono fare le dovute riflessioni, è quello della carenza di parcheggi a servizio dei genitori che portano i bimbi alla primaria di Barga. Il Comune assicura che si sta lavorando ad una soluzione, ma che per il momento è presto per parlarne. Incrociamo dunque le dita.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*