Belcanto in Barga, chiusura col botto con l’Opera Gala in piazza Angelio

-

Serata davvero scoppiettante e dunque un grandissimo finale per il festival Belcanto in Barga, che domenica sera si è concluso in una piazza Angelio gremitissima di gente con l’Opera Gala dedicato a Pavarotti, con la partecipazione dei tre tenori Domingo Stasi, Gianni Coletta e Roberto Brugioni, accompagnati al piano da Luciano Diegoli.

Tutti i posti a sedere sono andati a ruba e tanta gente ha assistito al concerto in tutti gli spazi liberi della piazza per una serata che ha proposto un viaggio tra le più belle romanze dei più grandi compositori italiani, Puccini in testa, ma anche nella canzone italiana immortale.

L’avvio con i tre tenori insieme ne La danza di Rossini e poi un susseguirsi dei brani lirici più belli e famosi dalla Donna è mobile a E lucean le stelle e Nessun Dorma e così via,  in un crescendo di applausi per tutti e tre i protagonisti. In repertorio anche i brani più popolari della canzone italiana immortale e davvero applausi a non finire ha riscosso ad esempio il medley Non ti scordar di me, Parlami d’amore Mariù, Mamma.

Non è mancata anche la prova, come al solito ad alti livelli, di Sally Li, il soprano bargo-cinese che organizza il Belcanto in Barga che si è esibita sia come solista con insieme ai tre tenori come è avvenuto nel celebre Brindisi della Traviata

Comunque sia alla fine una serata davvero speciale, indimenticabile e che ha riscosso larghi consensi di critica oltre che di pubblico.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*